Bocia libero! Firmate la petizione

C’è un tempo per tutto, dicono. E questo è il tempo di rivedere il Bocia allo stadio, nella sua Curva, a sgolarsi per l’Atalanta, a guidare i cori, ad esaltare l’entusiasmo di una tifoseria straordinaria, di un pubblico da scudetto che ha appena stabilito il terzo risultato di sempre in campagna abbonamenti e in questi anni si è distinto per passione e civiltà.

Siamo tutti con Claudio: l’abbiamo detto e l’abbiamo ripetuto in queste settimane. Da oltre vent’anni Claudio Galimberti non può mettere piede in Curva: è arrivato il momento che questa storia finisca. Soprattutto dopo che, in maniera decisamente surrettizia e alquanto discutibile, al Bocia è stato appioppato l’ultimo Daspo, con scadenza 2022.

In maniera civile e corretta, la Curva Nord e il movimento d’opinione che l’affianca dicono basta. E continueranno a ripeterlo sino a quando Claudio non potrà rientrare allo stadio. Per questo, lanciamo la petizione indirizzata al Ministro degli Interni e al Questore di Bergamo. E tante più saranno le firme, quanto più riusciremo ad abbattere il muro di chi non sa o fa finta di non capire che alle ingiustizie bisogna opporsi sino a quando non vengano cancellate. Definitivamente.

 

CLICCATE QUI PER FIRMARE

Lascia un commento

Devi loggarti per pubblicare un commento.