Scuola elementare sopra il Balzer
E la pizzeria Antica Fiera accanto

L’aria di rivoluzione, sul Sentierone, soffia sempre più forte. Dopo il ristorante di Ezio Gritti al posto del Ciao e la pizzeria napoletana che aprirà lunedì 20 sotto l’insegna di Antica Fiera, adesso c’è l’annuncio della scuola elementare. Privata, però. Andrà ad occupare il piano sopra il Balzer: la pasticceria lo lascia libero, rinunciando a un servizio ristorazione che non è mai decollato. Salvo intoppi burocratici, aprirà la primaria di iSchool, che ha la sua sede in via Ghislandi. E in via Ghislandi verranno mantenute la secondaria di primo e secondo grado. Pare che gli accordi siano già stati presi. Mancano le verifiche tecniche del caso, perché gli spazi, oltre a essere storici, sono particolari. Andrà fatta una rivisitazione ad hoc. Ma del resto è il contesto prestigioso che ha solleticato l’interesse di iSchool.

 

 

La cautela degli imprenditori. «Per soddisfare l’esigenza di acquisire ulteriori nuovi spazi abbiamo deciso di spostare la scuola primaria in una nuova sede – ha detto Francesco Malcangi, titolare iSchool con Valentina Fibbi, nonché presidente del consiglio di amministrazione dell’istituto, a L’Eco di Bergamo –. Tra le varie proposte ricevute, abbiamo accolto con curiosità la possibilità di spostare l’elementare nel cuore della città, in particolare nel centro piacentiniano. Abbiamo raggiunto accordi con la proprietà, a breve ci sarà una verifica tecnica, confidiamo entro fine marzo di poter ufficializzare l’operazione». Se tutto va bene, il 12 settembre sul Sentierone suona la prima campanella. Sarebbe una bella ventata di aria fresca per la zona, avere un po’ di bambini che scorrazzano allegramente sotto gli edifici storici. Del resto gli spazi del centro piacentiniano saranno presto oggetto di concorso di riprogettazione: questo intervento sarebbe si inserisce dunque in un contesto dinamico. «Puntiamo sull’apertura verso la città – ha detto ancora a L’Eco Malcangi -. Un aspetto che stiamo sperimentando positivamente con il ristorante didattico alla Domus». L’idea è quella di dar vita a una scuola diffusa: non solo libri ma rapporto stretto con realtà centrali e istituzioni. E verranno utilizzati, oltre a spazi privati, quelli della città.

La pizzeria napoletana. Come annunciato, accanto al Balzer apre una vera pizzeria napoletana. Non una catena in franchising. Lunedì 20 apre i battenti Antica Fiera. Il nome è un chiaro rifermento a quello che c’era in zona fino agli anni ’20 del secolo scorso. I gestori vengono proprio da Napoli, con tanto di forno costruito da un artigiano napoletano. A legna, chiaro. Al timone del locale Gianpiero Tewfik, 40 anni, nato a Napoli da padre egiziano e mamma napoletana. Lavora nel settore da 20 anni con la moglie Arianna e ha avuto anche un ristorante a Ibiza. Però voleva tornare in Italia. Oltre alla pizza, proporrà un menù mediterraneo completo, con tante piatti di pesce.

 

Lascia un commento

Devi loggarti per pubblicare un commento.