Ahia, che batosta per la Primavera!
La Roma vince 3-0 (un po’ troppo…)

Foto in apertura: Piccoli fermato dal portiere della Roma, Zamarion. Foto Atalanta.it

 

Con l’Under 17, 16 e 15 a riposo nei rispettivi campionati nazionali, sono poche le formazioni del settore giovanili atalantino scese in campo nel weekend e con risultati altalenanti. Il fine settimana appena terminato si è aperto sabato mattina al Centro Bortolotti di Zingonia con la roboante sconfitta subita dalla Primavera contro la Roma. Il perentorio 3-0 inflitto dalla squadra guidata da Alberto De Rossi alla capolista è un risultato bugiardo, frutto di una sfida giocata ad armi pari da due compagini di grande valore.

 

 

Il big match prende il via con i ventidue giocatori in campo che non si risparmiano e creano parecchie occasioni da rete già nei primi minuti. Dopo centosessanta secondi, Celar ha sulla testa il pallone per il possibile vantaggio, ma in girata la mette alta di poco. Al 16′ Kulusevski pesca il jolly liberando Piccoli con un passaggio filtrante tra i due difensore centrali romanisti e di fronte a Zamarion il bomber bergamasco calcia troppo centralmente. Ottima chance gettata al vento dal numero 9 nerazzurro, che solitamente trasforma in gol queste situazioni. Quattro minuti più tardi, l’intraprendente Colpani guadagna il fondo ed effettua un cross bellissimo per la testa di Okoli, che schiaccia a lato sprecando una buona opportunità. Pochi istanti dopo, ancora Kulusevski mette un pallone teso sul primo palo per il tocco di Colley, anticipato da un intervento provvidenziale della retroguardia capitolina. Al 25′ si deve superare l’estremo difensore Zamarion per negare la gioia del gol al gioiellino svedese sugli sviluppi di un’azione fotocopia della precedente. Al minuto trentatré gli ospiti confezionano una manovra perfetta e sbloccano il parziale: Marcucci recapita la sfera a Riccardi sulla fascia destra trovando impreparato Girgi che si fa scavalcare, l’esperto numero dieci giallorosso va sul fondo e mette un pallone teso per la spizzata vincente di Celar. Cinque minuti più tardi, ancora capitolini in avanti: verticalizzazione fulminea per Riccardi, che probabilmente parte in posizione di fuorigioco, e serve al centro Celar, il quale scarta Carnesecchi e appoggia in rete. Allo scadere Piccoli impatta debolmente il pallone al limite dell’area piccola e non riesce a segnare.

 

[Zortea in azione contro la Roma. Foto Atalanta.it]

 

Nella ripresa, sotto una pioggia battente, l’Atalanta entra in campo con la voglia di ribaltare il passivo. Al quinto Girgi pennella un cross preciso per Colley che controlla e, a due passi da Zamarion, non centra lo specchio della porta. Sicuramente una delle chance più nitide sciupate dai padroni di casa per tornare in partita. Sugli sviluppi dell’azione seguente, Kulusevski libera Peli, che viene però ipnotizzato da Zamarion, uno dei migliori in campo. Poco dopo l’ora di gioco, ancora il terzino sinistro genovese Girgi premia l’inserimento di Piccoli, che clamorosamente sbaglia un gol quasi fatto. La straordinaria prestazione del portiere romano diventa ancora più importante quando il gioiellino blinda i pali di fronte a Kulusevski e Nivokazi. A cinque dalla fine, Guth stende in area di rigore Bouah e l’arbitro assegna il tiro dal dischetto, trasformato da Celar che realizza una tripletta portandosi a quota otto reti in campionato. Lo sloveno condanna gli uomini di Brambilla alla prima sconfitta stagionale e trascina la Roma a quindici punti, raggiungendo i bergamaschi.

 

[Stefano Lorenzi, allenatore della Berretti. Foto Atalanta.it]

 

Prosegue invece, sabato pomeriggio, la marcia trionfale della Berretti, capace di vincere anche in trasferta sul campo dell’Alessandria. Il 4-2 maturato in Piemonte lancia la corazzata Under 18 guidata da Lorenzi in vetta alla graduatoria del Girone A, a pari merito con la Giana Erminio con quattro vittorie in altrettante giornate. Le due formazioni non hanno intenzione di fermarsi e stanno convincendo tutti attraverso un ottimo gioco di squadra. Inizialmente i nerazzurri sono passati in svantaggio, poi però hanno ribaltato il punteggio con la doppietta di Cortinovis e la marcatura di Bertini. Nel secondo tempo, il tentativo di pareggiare i conti dei Grigi è stato rispedito al mittente da Ghislandi che ha chiuso i giochi. Domenica l’Under 14 cade a Zingonia sotto i colpi di un Milan inarrestabile. Le giovani promesse di Gambirasio offrono una prestazione da sottolineare contro un avversario molto forte e cadono solo nei minuti finali. Il 3-2 definitivo porta le firme di Barbisoni e Guerrini. Ottimo il successo dell’Under 13 di Giordani, 3-1 ai danni del Milan con i sigilli di Mencaraglia, Simonetto e Telalovic a regolare i rossoneri. Larga vittoria 4-2 per le ragazze dell’U17 in trasferta contro la Riozzese. A segno due volte Baruffaldi, Gaia Bianchi e Miglio. Trionfo pirotecnico anche per l’U15 femminile, 7-2 a Codogno con la tripletta di Cattaneo, la doppietta di Galdini e i gol di Galati e Zanini.

Lascia un commento

Devi loggarti per pubblicare un commento.