Elezioni in Bergamasca, un’analisi

Domenica 5 giugno, poco meno di 200mila bergamaschi sono andati alle urne per eleggere i sindaci di 39 Comuni. La mattina di lunedì, dopo che i seggi sono stati chiusi alle 23, ecco arrivare i primi risultati. I più attesi dalla Bassa: sia a Caravaggio che a Treviglio si andrà al ballottaggio, ma la Lega è avanti in entrambe le cittadine. Juri Imeri, a Treviglio, ha preso 5.762 voti, pari al 41,49%, davanti allo sfidante del centrosinistra Erik Molteni, che lo insegue con il 33,35% (4.618 voti); a Caravaggio, invece, lo storico volto del Carroccio bergamasco Ettore Pirovano è in testa con il 37,3%, che corrisponde a 3.105 voti, inseguito a sorpresa dal candidato del centrosinistra Claudio Bolandrini, che ha nettamente superato in preferenze il candidato sindaco di Forza Italia e civiche Augusto Baruffi, ex assessore nelle giunte della Lega, raggiungendo il 29,5% grazie a 2.455 voti.

 

elezioni-comunali-2016a

 

Stando ai primi risultati, la Lega è certamente il partito che può dirsi più soddisfatto dei risultati di queste amministrative, avendo strappato 4 Comuni al centrosinistra: Almè, dove ha vinto Massimo Bandera, Ardesio dove torna primo cittadino (dopo una pausa) Yvan Caccia, Verdellino dove vince Silvano Zanoli e Alzano Lombardo dove si afferma Camillo Bertocchi. Il centrosinistra, invece, si può consolare soltanto con la vittoria di Chiara Drago a Cologno al Serio che, dopo 5 anni d’opposizione, limita, almeno in parte, la lunga cavalcata leghista e diventa il primo sindaco donna del paese. Male Forza Italia, che dopo la rottura con la Lega in molti Comuni esce con le ossa rotte. Soddisfazione invece per il Movimento 5 Stelle, alla sua prima apparizione in questi Comuni: in attesa dei risultati dei ballottaggio di Treviglio e Caravaggio (dove comunque ha raccolto, rispettivamente, il 9,87% con 1.372 voti e il 7,5%), a Urgnano il pentastellato Luigi Pace ha conquistato un seggio con 413 voti e l’8,82% delle preferenze, mentre a Verdellino Lara Lanzeni è arrivata dietro al sindaco Zanoli e Lulù Mastio.

Complessivamente, l’affluenza alle urne nella nostra provincia è stata buona, in media con quella nazionale. Dopo il 55,16% raggiunto alle 19, alle 23 i dati di affluenza ufficiali diffusi dal Ministero degli Interni fissano l’affluenza bergamasca complessiva al 66,47%. Da sottolineare il dato di Fornovo: l’affluenza si è fermata al 47,39%, ovvero sotto il quorum del 50% richiesto per l’elezione di un sindaco nel caso in cui ci sia soltanto un candidato in lizza. Fornovo, dunque, per un anno verrà commissariato e tornerà alle urne nel 2017. Il Comune con la più alta affluenza è stato invece Oltressenda Alta con l’81,48%, mentre Bedulita ha deluso, raggiungendo appena il 49,79%. Ma ecco, Comune per Comune, come sono andate le elezioni e l’affluenza.

 

Adrara San Rocco

Tiziano Piccioli Cappelli

C’era un solo candidato, Tiziano Piccioli Cappelli, che ha ottenuto 330 voti. Ma grazie all’affluenza sopra al 50% (ha raggiunto il 51,75% dei votanti) sarà proprio lui il nuovo sindaco del piccolo Comune.

 

Almè

massimo bandera almè

Vince Massimo Bandera (44,26%), segretario della Lega a Bergamo città, ex assessore all’Ambiente e alla Sicurezza della Giunta Tentorio. Battuti il sindaco uscente Luciano Cornago (37,34%, Insieme per Almè), Pasquale Gilio (4,47%, Legalmente) e Patrizia Gamba (13,93%, Almè al centro). Affluenza: 68,73%.

 

Alzano Lombardo

camillo bertocchi alzano

Dopo il pasticciaccio del centrosinistra, con le dimissioni di fine 2015 di Annalisa Nowak, il Comune torna alla Lega con la vittoria di Camillo Bertocchi (52,89%), supportato anche da Forza Italia e Fratelli d’Italia. Dietro di lui si ferma il centrosinistra diviso: Annalisa Nowak prende il 23,91% dei voti, mentre Maria Loretta Moretti, sostenuta dal Pd, arriva al 23,19%. Affluenza: 62,28%.

 

Ardesio

Yvan-Caccia-Lega-Nord-Ardesio

Si impone la Lega con Yvan Caccia (50,75%), che batte Simone Bergamini di Ardesio Unita, fermatosi al 49,24%. L’affluenza è stata del 71,9%.

 

Bedulita

roberto facchinetti bedulita

Roberto Facchinetti stravince raccogliendo più dell’81% dei consensi con la sua lista civica Per un Comune Democratico. Leonardo Turi di Scelta Vincente per Bedulita si deve accontentare delle briciole (18,91%). Affluenza: 49,79%.

 

Bottanuco

rossano pirola bottanuco

Il sindaco è Rossano Pirola, della lista civica Comune Aperto (47,38%), staccando Sergio Mariani di Insieme per Cerro e Bottanuco (29,61%) e Silvana Franchin di Un Comune nella Comunità (23%). Affluenza: 67%.

 

Calcinate

gianfranco gafforelli calcinate

Anche qui c’era un solo candidato, Gianfranco Gafforelli, eletto visto che il quorum del 50% degli aventi diritto al voto è stato superati di 4,71 punti percentuali grazie a un’affluenza pari al 54,71%.

 

Calvenzano

Fabio Ferla Calvenzano

Fabio Ferla, della lista civica Amiamo Calvenzano, è il nuovo sindaco grazie al 70,86% dei voti contro il 29,13% di Matteo Giuseppe Colombo. Affluenza: 63,66%.

 

Caravaggio

ettore pirovano caravaggioClaudio Bolandrini Caravaggio

Ettore Pirovano (Lega Nord) va al ballottaggio con Claudio Bolandrini (Pd e civiche). L’ex presidente della Provincia è in vantaggio con il 37,3% dei voti, mentre lo sfidante è fermo al 29,5%. Affluenza: 69,94%.

 

Carobbio degli Angeli

giuseppe ondei carobbio

Vince Giuseppe Ondei (58,77%) della lista civica Insieme per la Comunità, davanti allo sfidante Giovanni detto Johnny Dotti della lista civica Civitas, fermo al 39,77%. Affluenza: 65,76%.

 

Castione della Presolana

angelo migliorati castione

Il nuovo sindaco è Angelo Migliorati, candidato per Forza Italia, Lega Nord e liste civiche, con il 51,4% dei voti. Battuto Fabio Ferrari, al 27,13%, e Mauro Pezzoli, al 21,46%. Affluenza: 73,33%.

 

Chiuduno

stefano locatelli chiuduno

Plebiscito per il leghista Stefano Locatelli, sostenuto anche da Forza Italia, sindaco uscente e riconfermato con il 75,48% dei consensi. Staccatissimo Oliviero Signorelli, che si è fermato al 24,51%. Affluenza: 69,82%.

 

Cologno al Serio

Chiara Drago Cologno al Serio

Per la prima volta sarà una donna il sindaco di Cologno al Serio: Chiara Drago (centrosinistra), dopo 5 anni di opposizione, strappa il municipio alla Lega e viene eletta con il 47% dei voti. Dietro troviamo Roberto Antonio Legramanti (21,1%), Claudio Francesco Sesani (sindaco uscente abbandonato dalla Lega e supportato da Forza Italia, 12,65%), Massimo Gustinelli (5,73%) e Pietro Legramanti (4%). Affluenza: 74,37%.

 

Cornalba

alessandro vistalli cornalba

Vince Alessandro Vistalli della lista Vivi il Comune con il 55,40% delle preferenza. Dietro di lui Luca Vistalli (44,59%). Affluenza: 70,84%.

 

Costa Valle Imagna

umberto mazzoleni costa valle imagna

Il nuovo sindaco è Umberto Mazzoleni di Uniti per Costa, che ha ottenuto il 56,07% dei voti contro il 43,92% di Carlo Capoferri. Affluenza: 78,73%.

 

Costa Volpino

mauro bonomelli costa volpino

Nel Comune del Sebino il candidato del centrosinistra Mauro Bonomelli, sindaco uscente della lista Costa Volpino Cambia, strappa il record di consensi della tornata elettorale bergamasca imponendosi addirittura con l’80,1% dei voti, distaccando nettamente Michele Rolandi, sostenuto da Lega, Forza Italia e Fratelli d’Italia, fermatosi al 19,89%. Affluenza: 71,49%.

 

Filago

daniele emdici filago

Il sindaco eletto è Daniele Medici, della lista civica Impegno Comune, con il 54,8% dei consensi, contro Claudio Terzi de Il Nuovo per il Nuovo, fermo al 45,1%. Affluenza: 69,35%.

 

Fornovo San Giovanni

piazza-fornovo-san-giovanni-comune-di-bergamo-provincia-bergamasca

Un anno di commissariamento dato che c’era un solo candidato (Giancarlo Piana) ma più del 50% degli aventi diritto al voto non è andato alle urne, fermando l’affluenza al 47,39%. Si tornerà quindi a votare nella primavera del 2017.

 

Gorno

Gianpiero-Calegari

È Giampiero Calegari della lista civica Rinnovamento a spuntarla con il 50,5% dei voti, imponendosi sull’avversario leghista Valter Quistini, fermatosi al 49,5%. Affluenza: 77,22%.

 

Gromo

Sara Riva Gromo

Un solo candidato, ovvero Sara Riva, ma quorum del 50% superato grazie all’affluenza fermatasi al 56,52%. È lei, dunque, il nuovo primo cittadino del Comune.

 

Locatello

simona carminati locatello

Anche qui vince una donna: Simona Carminati, di Insieme per Locatelli, che ha ottenuto il 55,5% dei voti. Ha battuto Mario Locatelli, di Locatello democratico, fermo al 44,49%. Affluenza: 59,44%.

 

Medolago

luisa fontana medolago

Un’altra donna: ha vinto Luisa Fontana della lista civica Nuova Medolago con il 50,9% dei consensi, davanti ad Alessandro Medolago Albani di Medolago futura (40,1%) e Alberto Quadri, della Lega (8,9%). Affluenza: 63,47%.

 

Oltressenda Alta

Giulio Baronchelli Oltressenda Alta

Nel Comune con la più alta affluenza di tutta la Bergamasca (81,48%), a imporsi è Giulio Baronchelli di Insieme per Oltressenda Alta. Un vero e proprio plebiscito visto il 93,6% dei voti raccolti. Battuto Dario Oberti, di Destra, Forza Nuova, Fiamma Tricolore, che ha preso appena il 6,4% dei voti.

 

Palazzago

michele jacobelli palazzgo

La Lega si conferma con la vittoria di Michele Jacobelli, sindaco uscente, che porta a casa il 62,7% delle preferenza, davanti a Emanuele Centurelli,di Primavera Palazzago, fermatosi al 37,26%. Affluenza: 60,21%.

 

Palosco

mario mazza palosco

Mario Mazza, della lista civica Palosco, è il nuovo sindaco con il 48,6% dei voti. Battuti Epifanio Ottini di Palosco Adesso (27,4%) e Sergio Cascio di Progetto Comune (23,9%): Affluenza: 73,64%.

 

Ponte San Pietro

Marzio Zirafa Ponte San Pietro

Qui, dove Lega e Forza Italia hanno fatto fronte comune, il centrodestra ha vinto grazie all’elezione di Marzio Zirafa, che ha preso il 36% dei consensi staccando Michele Facheris della lista civica Tu per Ponte (25%), Rosalba Cattaneo (17,7%), il sindaco uscente Valerio Baraldi (abbandonato dalla Lega e fermatosi al 13%) e Giovanna Acquaroli della lista civica Rinnova Ponte (8,5%). Affluenza: 61,36%.

 

Predore

paolo bertazzoli predore

Il vincitore è Paolo Bertazzoli della lista Insieme (59,9%). Ha battuto Gabriele Ghirardelli di Semplicemente Predore (40,1%). Affluenza: 69,61%.

 

Pumenengo

mauro barelli pumenengo

Mauro Barelli della lista civica Un Progetto in Comune ha ottenuto il 32,1% dei voti e ha così battuto i rivali Mauro Schieppati di La Nuova Pumenengo (25,4%), Veronica Salvoni di Continuità per Pumenengo (24,9%) e Giuseppe Cecchi di Progresso per Pumenengo (17,6%). Affluenza: 79,88%.

 

San Giovanni Bianco

marco milesi san giovanni bianco

Confermato Marco Milesi, sindaco uscente, grazie all’86,2% dei consensi. Ha battuto Luciano Valaguzza di Crea Futuro (13,7%). Affluenza: 64,67%.

 

San Paolo d’Argon

stefano cortinovis san paolo d'argon

Il nuovo sindaco è Stefano Cortinovis della lista civica L’Alveare, che ha ottenuto il 51,51% dei voti battendo Graziano Frassini, sostenuto da Lega Nord e diverse liste civiche, fermatosi al 48,48%. Affluenza: 71,40%.

 

San Pellegrino Terme

vittorio milesi san pellegrino terme

Il sindaco storico Vittorio Milesi è stato riconfermato alla guida del Comune con la sua lista Insieme per San Pellegrino, che ha ottenuto il 62,6% dei voti. Sconfitto Alessandro Molteni di Lista Sorgente, fermatosi al 37,4%. Affluenza: 70,96%.

 

Solza

maria carla rocca solza

Riconfermata Maria Carla Rocca di Unione per Solza. Ha ottenuto il 42,4% dei voti, battendo Simona Chiappa di Legati a Solza (26,5%), Jessica Martino di Progetto Solza (20,8%) e Stefano Magni di Insieme per Solza (10,3%). Affluenza: 65,95%.

 

Strozza

riccardo cornali strozza

Eletto Riccardo Cornali di Strozza 2.0 grazie al 70,2% dei voti. Battuto Mauro Capelli di Il Paese che Vogliamo (29,8%). Affluenza: 66,92%.

 

Torre Pallavicina

antonio giuseppe marchetti torre pallavicina

Vince Antonio Giuseppe Marchetti di Obiettivo Comune (49,4%). Battuti gli sfidanti Roberta Paloschi di Bene Comune (39,9%) e Cesare Duranti di Indipendenza Lombarda (10,7%). Affluenza: 74,82%.

 

Treviglio

Juri Imerierik-molteni

Vanno al ballottaggio l’ex vicesindaco leghista Juri Imeri, avanti di mille voti con il 41,5% delle preferenze, e lo sfidante del centrosinistra Erik Molteni, segretario cittadino del Pd fermatosi al 33,25%. Affluenza: 63,71%.

 

Urgnano

efrem epizoi

Efrem Epizoi della lista civica Guardare Oltre è stato confermato sindaco con il 54,4% dei voti. Battuti Maria Rosaria Zammataro (29,42%), Luigi Pace (8,82%) e Antonella Lucia Ubbiali (7,32%). Affluenza: 66,15%.

 

Valnegra

virna facheris valnegra

L’unica candidata Virna Facheris è stata eletta grazie al superamento del quorum del 50% degli aventi diritto al voto. L’affluenza è infatti stata del 75,56%.

 

Verdellino

silvano zanoli verdellino

Sorpresa nel Comune della Bassa: dopo anni di successi, la lista Continuità e Progresso, che candidava Lulù Mastio, perde e il nuovo sindaco è Silvano Zanoli, sostenuto da Forza Italia, Lega Nord e Fratelli d’Italia. Sconfitta anche Lara Lanzeni del Movimento 5 Stelle. Affluenza: 66,26%.

 

Vilminore di Scalve

Pietro Orrù Vilminore di Scalve

Anche qui vince l’unico candidato presentatosi, ovvero Pietro Orrù. L’affluenza si è infatti fissata al 63,41%, ben oltre il 50% degli aventi diritto al voto richiesto.

Lascia un commento

Devi loggarti per pubblicare un commento.