Atalanta, lo sponsor è Veratour
(ma solo in A, in Europa invece…)

Dopo settimane di tante voci e pochissime indiscrezioni, alle 22.45 di venerdì 4 agosto ecco la soffiata giusta. Il sito gianlucadimarzio.com ha pubblicato la fotografia che svela quale sarà il prossimo sponsor di maglia dell’Atalanta: si tratta di Veratour, 130 dipendenti e un fatturato da 177 milioni di euro nel 2016 nel mondo dell’organizzazione delle vacanze e del tour operating. Il nuovo accordo di sponsorizzazione è stato siglato dall’amministratore delegato dell’Atalanta Luca Percassi e dal direttore generale di Veratour Stefano Pompili nella sede romana del tour operator. La conferma è arrivata nella tarda mattinata di sabato 5 agosto, con un comunicato stampa pubblicato sul sito dell’Atalanta: «Atalanta B.C. è lieta di comunicare che Veratour Spa, azienda di riferimento nel panorama del tour operating italiano, sarà main sponsor del Club per il girone d’andata del campionato di serie A TIM 2017-2018». Il tour operator, quindi, presenzierà sulle maglie nerazzurre soltanto per il girone d’andata, almeno per ora.

 

 

I dettagli della sponsorizzazione saranno probabilmente svelati in una conferenza stampa nei prossimi giorni ma dalle prime informazioni, c’è anche qualcosa in più. Il marchio Veratour, azienda nata nel 1990, sarà presente solo sulle maglie utilizzate nel campionato di Serie A mentre per l’avventura in Europa League ci sarà un altro sponsor. I regolamenti permettono di avere una diversa sponsorizzazione nelle diverse competizioni, pare che Atalanta stia chiudendo un altro accordo di grande livello per le partite europee e questo dimostra come l’appeal del marchio nerazzurro sia in crescita costante dopo i grandi risultati della passata stagione.

Veratour non è nuova al calcio italiano: durante lo scorso campionato (a partire dal mese di dicembre), l’accoppiata Joma (sponsor tecnico) e Veratour era presente sulle casacche della Sampdoria; l’Atalanta nel breve volgere di pochi mesi ha completamente cambiato il suo look, prima stringendo l’accordo con l’azienda spagnola per la fornitura tecnica e poi con questo accordo con il tour operator. Dopo SuisseGas e TWS, ultimi due sponsor di maglia che hanno chiuso anzitempo il rapporto con Atalanta per problemi economici (la Dea ha comunque incassato quanto pattuito fino al momento dell’interruzione del rapporto), la maglia nerazzurra avrà un nuovo marchio per la Serie A, in attesa di capire chi sarà quello per l’Europa League.

Lascia un commento

Devi loggarti per pubblicare un commento.