Bimbo nero ma genitori bianchi
Quasi rissa tra papà e infermieri

«Cosa importa a voi di che colore ha la pelle mio figlio?». È suonata così la domanda che il padre del bambino ha rivolto al personale del reparto dell’ospedale di Sesto San Giovanni, Milano, all’interno del quale il piccolo avrebbe dovuto eseguire alcuni controlli a poche settimane di distanza dalla sua nascita. Qualcosa di «strano» in realtà c’era davvero. Perché i genitori (lui sulla 40ina, lei con qualche anno in meno) avevano la pelle chiara, bianca. Mentre lui, il piccolo finito innocentemente al centro della vicenda, è mulatto, di colore.

 

 

Ma il genitore non si è fermato alla semplice e rabbiosa domanda, uscitagli spontanea. Perché quelle frasi che ha sentito pronunciare sottovoce, accompagnate magari da qualche risatina appena soffocata, lo hanno mandato su di giri, facendolo infuriare. Tanto da spingere gli infermieri del reparto a chiamare il 112, facendo intervenire le Forze dell’ordine. Certo non è escluso che sia stato tutto un malinteso. E che quelle parole considerate una mancanza di rispetto, in realtà siano state semplicemente fraintese.

Sta di fatto che se lunedì pomeriggio, quando erano da poco passate le 15, non fossero piombati all’interno dell’ospedale civile i Carabinieri del Nucleo operativo radiomobile della Compagnia cittadina, la vicenda avrebbe potuto avere ben altro esito. Per fortuna i militari – che hanno ascoltato le versioni delle parti in causa – sono riusciti a evitare che la lite violenta (solo verbale, piena di minacce) degenerasse in qualcosa di peggio. E che genitore e personale del nosocomio potessero finire alle mani. Scongiurato il contatto fisico, spetterà alle parti decidere se sporgere querela di parte per le minacce e gli insulti volati.

Lascia un commento

Devi loggarti per pubblicare un commento.