A Dalmine il Mariano Calcio
ha adottato lo stadio Cividini

Sulla bontà del progetto sono tutti d’accordo: il centro sportivo comunale «Caduti Cividini», in uso al Mariano Calcio, e in particolare il blocco spogliatoi, ha proprio bisogno di una sistemata. Ma sulle questioni procedurali il dibattito è stato lungo e acceso, in Consiglio comunale.

Il bando e il velodromo. C’è un’opportunità da non farsi sfuggire: il bando dell’Istituto di credito sportivo Cinquecento impianti sportivi di base, grazie al quale vengono concessi mutui a interesse zero destinati alla ristrutturazione e all’ammodernamento delle strutture sportive pubbliche. Il Comune di Dalmine ha preso la palla al balzo e ha partecipato al bando chiedendo, e ottenendo, dei finanziamenti per ristrutturare parte del velodromo.

Gli spogliatoi del centro Cittadini. Ma questo non è l’unico impianto ad aver bisogno di una rinnovata in paese. Ci sono gli spogliatoi del centro sportivo che non sono certo in buono stato. Lo sanno bene i giocatori delle quattro squadre dell’U.S Mariano Calcio: la prima squadra, che gioca in terza categoria, la juniores, i pulcini e la scuola calcio. Così la società ha pensato di fare una proposta all’Amministrazione comunale: dato che al bando possono partecipare anche enti privati, società sportive, onlus, federazioni e discipline sportive, il Mariano Calcio si è offerto di far realizzare un progetto di ristrutturazione degli spogliatoi e presentarlo all’Istituto di credito sportivo per ottenere 150mila euro di mutuo.

Essendo un’associazione senza scopo di lucro, la società ha chiesto al Comune di andargli incontro concedendo una fideiussione solidale a garanzia del pagamento. Così il Mariano restituirà 15mila euro all’anno all’Istituto e l’Amministrazione, con in mano la ricevuta dell’avvenuto pagamento, restituirà annualmente la somma alla società. Un’opportunità per entrambi quindi, dato che in questo modo il Mariano potrà finalmente utilizzare degli spogliatoi nuovi e funzionali, e il Comune vedrà riqualificato un impianto di sua proprietà con il vantaggio del mutuo a tasso zero.

Nell’ultimo consiglio comunale il capogruppo di Forza Italia Gianluca Iodice ha espresso a più riprese le sue perplessità. Secondo il suo parere l’Amministrazione avrebbe dovuto pubblicare un avviso per far sì che, nel caso ci fossero altre società interessate a presentare un progetto di ristrutturazione dell’impianto, avrebbero potuto farsi avanti. «Approvo il progetto presentato dal Mariano Calcio – ha dichiarato il consigliere – ma la mia paura è che, se si sbagliano le procedure, si possa incappare in problematiche di non facile risoluzione, o addirittura perdere il denaro del mutuo. Ho chiesto a persone molto più informate di me e hanno confermato la mia preoccupazione».

Perplessità in Giunta. Per l’assessore ai Lavori Pubblici, Urbanistica e Edilizia Corrado Negrini il problema non si pone: «Ci si muove in un ambito che è già oggetto di una convenzione, le procedure sono state rispettate». Dello stesso parere dell’assessore anche il segretario comunale Domenico Lopomo. Il consigliere Iodice e il capogruppo della Lega Nord Fabio Facchinetti non sono ancora convinti. Quest’ultimo ha dichiarato le sue perplessità: «Che sia il Comune a individuare il nuovo o il vecchio gestore dell’impianto senza fare prima un’indagine per capire se qualcun altro sia interessato, solleva in me diversi dubbi. E poi, chi farà i lavori? La società?». Nelle dichiarazioni di voto i consiglieri di minoranza hanno dichiarato la loro astensione. Il punto è comunque passato con 10 voti favorevoli e 5 astensioni.

Lascia un commento

Devi loggarti per pubblicare un commento.