Il cast del nuovo Harry Potter
(Sono uscite le foto in costume!)

Un nuovo importante capitolo si sta per aggiungere a quelli finora già raccolti sul nuovo libro dedicato al maghetto di Hogwarts. La messa in scena (prima) e l’uscita del libro (poi) dell’ottavo capitolo della saga. Dopo che, poco più di un anno fa, l’autrice di Harry Potter, J. K. Rowling, aveva annunciato di essere alle prese con la stesura di una nuova opera teatrale con protagonista il suo personaggio, il mondo dei potterheads (i più accaniti fan) era andato in subbuglio. Inizialmente si era scoperto solo il nome della nuova storia: Harry Potter and the Cursed Child, ovvero “Harry Potter e il bambino maledetto”. Poi, a ottobre, si era saputo di più, ovvero che lo spettacolo era previsto per l’estate del 2016 al Palace Theatre di Londra e che la sceneggiatura era stata scritta a quattro mani dalla Rowling insieme a Jack Thorne, autore di serie tv di successo come Skins e This is England ’88, mentre la regia era stata affidata a John Tiffany. Infine è stato anche reso noto che la sceneggiatura dell’opera sarebbe diventata un libro, pubblicato dalla casa editrice inglese Little Brown. Data di uscita: 31 luglio 2016, ovvero il compleanno di Harry Potter, secondo la penna della Rowling nato il 31 luglio 1980.

Ora, con una settimana di anticipo dall’attesissimo spettacolo teatrale del 7 giugno, la pagina Twitter ufficiale della piéce ha rilasciato le prime fotografie del teatro pronto per l’evento e degli attori in costume. Sono comparsi, in particolare, Harry e Ginny un po’ più in là con gli anni e il primogenito Albus.

Le polemiche su Hermione… nera. Naturalmente, non appena era stata data, la notizia aveva fatto il giro del mondo e scatenato una marea di enigmi. Uno su tutti: sarebbero stati nuovamente Daniel Radcliffe, Rupert Grint ed Emma Watson a interpretare sul palcoscenico, rispettivamente, Harry, Ron ed Hermione? Il sogno era stato purtroppo infranto a dicembre, quando erano stati rivelati i nomi degli attori scelti per i personaggi principali: Jamie Parker nei panni di Harry Potter, Noma Dumezweni in quelli di Hermione Granger e Paul Thornley a impersonare Ron Weasley. A creare molte polemiche era stata soprattutto la scelta di Noma Dumezweni. Il problema? Uno solo: era di colore. Sebbene le sue doti da attrice fossero indubbie (aveva vinto un Laurence Olivier Awards, i più importanti premi teatrali britannici), molti fan avevano criticato la scelta dicendo che si discostava dai libri, dove Hermione non viene mai descritta come una ragazza nera, e dai film, dove è interpretata da Emma Watson (il cui casting venne all’epoca approvato da Rowling).

 

 

Dopo le tante polemiche, la stessa Rowling aveva deciso di intervenire con un tweet, in cui puntualizzava che nei suoi libri «il colore della pelle di Hermione non è mai stato specificato». L’unico riferimento alla carnagione della ragazza compare nel libro Harry Potter e il Prigioniero di Azkaban, dove viene descritta come «molto scura», che potrebbe voler dire anche «molto abbronzata», soprattutto perché, in quel caso, valutata in contrasto alla carnagione lentigginosa di Ron. Eppure, come ha spiegato a dicembre Il Post, è da anni che alcuni lettori e addirittura alcuni critici ritengono che Hermione, in realtà, sia di colore. Ha occhi castani, capelli scuri e crespi. Inoltre, in quanto figlia di “babbani” (cioè le persone prive di poteri magici), subisce costantemente il razzismo dei “purosangue” (i maghi da generazioni). La condanna del razzismo e di qualsiasi tipo di discriminazione, è tra i messaggi più importanti e presenti della saga della Rowling. Per questo, secondo diverse persone già prima della scelta di Noma Dumezweni, non è folle pensare che Hermione fosse di colore.

 

Cursed_Child_Pottermore_1_

 

Il cast dello spettacolo teatrale. Al di là delle polemiche, i biglietti per lo spettacolo erano andati a ruba in poche ore, mentre sul sito Pottermore, interamente dedicato agli appassionati della saga e supervisionato dalla Rowling stessa, il 26 febbraio era stata pubblicata la prima e attesissima foto del cast completo di Harry Potter e il bambino maledetto. Anzi, due foto: in una (quella in apertura del nostro articolo) la Rowling posa sorridente insieme a Jack Thorne, al regista John Tiffany e ai tre attori selezionati per Harry, Ron ed Hermione; in un’altra, invece, c’erano ben 56 persone, ovvero l’intero cast dell’opera, dai creativi ai tecnici, passando naturalmente per tutti gli attori, immortalati un attimo prima della lettura della sceneggiatura. Oltre a Jamie Parker, Noma Dumezweni e Paul Thornley, ben 42 professionisti sono parte parte allo spettacolo. Ecco i loro nomi riportati da Pottermore: Nicola Alexis, Helen Aluko, Jeremy Ang Jones, Rosemary Annabella, Annabel Baldwin, Jack Bennett, Paul Bentall, Anthony Boyle, Zoe Brough, Sam Clemmett, Morag Cross, Cristina Fray, Rudi Goodman, Claudia Grant, James Howard, Christiana Hutchings, Lowri James, Chris Jarman, Martin Johnston, Bili Keogh, Chipo Kureya, James Le Lacheur, Helena Lymbery, Tom Mackley, Barry McCarthy, Sandy McDade, Andrew McDonald, Adam McNamara, Poppy Miller, Tom Milligan, Jack North, Alex Price, Stuart Ramsay, Nuno Silva, Cherrelle Skeete, Esther Smith, Nathaniel Smith, Dylan Standen e Joshua Wyatt. Tra di essi ci sono anche 7 bambini, che si alterneranno in diversi ruoli.

 

 

La trama e il sogno di un film. L’attesissimo ottavo capitolo della saga prende il via esattamente da dove ci eravamo lasciati: stazione di King’s Cross, Londra, binario 9 e ¾. Un Harry 36enne, affiancato dalla moglie Ginny Weasley, saluta il primogenito dei suoi tre figli, Albus Severus Potter, in partenza per Hogwarts per cominciare la propria istruzione magica. Al suo fianco anche i figli di Ron ed Hermione, gli amici storici di Harry a loro volta sposatisi. La storia narra il particolare rapporto che lega l’oramai ex maghetto, oggi stimato Auror (combattente delle forze oscure per il Ministero della Magia), e il figlio, schiacciato dalla notorietà del padre. È molto probabile dunque che in questo ottavo capitolo della saga Albus stia cercando di trovare la propria strada nel mondo dei maghi, una strada che non sia quella del “figlio del famoso Harry Potter”, mentre Harry voglia provare a difendere il figlio dalle sofferenze che lui stesso ha provato negli anni dell’adolescenza. Saranno queste due personalità – quella del “nuovo” Harry Potter, maturato ma anche più combattuto, e quella di suo figlio Albus Severus, con una pesantissima eredità sulle spalle – a prendersi in Harry Potter e il bambino maledetto il centro della scena.

Per scoprire se lo spettacolo e il libro manterranno le attese ormai manca poco. Intanto si può comunque sognare che in futuro possa anche arrivare l’adattamento cinematografico di questo ottavo capitolo. Questa volta però facciamo che sarà con Daniel Radcliffe, Rupert Grint ed Emma Watson.

Lascia un commento

Devi loggarti per pubblicare un commento.