Per la Zanetti faticaccia vincente
Cade l’Olimpia contro i suoi ex

Weekend dolce-amaro per le formazioni cittadine partecipanti ai campionati di Serie A. La Zanetti Bergamo soffre più del previsto e si impone solo al tie-break contro Perugia, mentre l’Olimpia esce battuta dalla sfida contro l’Emma Villas Aubay Siena.

 

 

Remuntada Zanetti. Servono oltre due ore di gioco alla Zanetti Bergamo per aver la meglio della Bartoccini Fortinfissi Perugia. La formazione allenata da Marcello Abbondanza – schierata inizialmente con la diagonale Mirkovic-Smarzek, la coppia Olivotto-Melandri al centro, Samara e Mitchem in posto quattro e Sirressi libero – va infatti sotto di due set, ma recupera e va a vincere al tie-break salendo a quota 7 punti in classifica. Le umbre – in campo con Demichelis in palleggio, Bidias, Montibeller e Angeloni martelli, Casillo e l’ex Strunjak al centro e Cecchetto libero – sfruttano il buon approccio dell’opposta e dell’ex per scavare il solco nella prima frazione e non farsi riprendere (19-25), e benché Abbondanza si giochi le carte Prandi e Loda nel secondo, la Bartoccini riesce a portarsi sul 2-0 nonostante la resistenza rossoblù. Con Loda per Mitchem stabilmente in campo dal terzo set in poi, la Zanetti riesce ad avere un ritmo diverso: gestisce meglio i palloni, incrementa la propria efficacia offensiva e si fa sentire anche a muro, soprattutto con Melandri. Parte quindi la rimonta che vede infilare un 25-18 seguito a un 25-22 che porta le squadre al tie-break: Bergamo cambia campo sull’8-6, poi una doppietta di Loda e un colpo di Melandri valgono il 25-10.

 

 

Olimpia ko. Parte forte l’Olimpia, che però subisce il prepotente ritorno di Siena e perde 3-1 al PalaAgnelli nella quarta giornata d’andata. Gli ex Graziosi, Romanò e Mariano consumano la loro vendetta (si fa per dire) e risalgono in classifica. E pensare che l’avvio di gara lasciava intendere tutt’altro epilogo, con i bergamaschi – in campo con la diagonale Garnica-Wagner, Erati e Alborghetti al centro, Della Lunga e Preti in posto quattro e Fusco libero e in panchina il neoacquisto Signorelli, centrale – partiti immediatamente forte (89% in attacco) e arrivati rapidamente sul 25-20 senza incontrare particolari problemi. Problemi che invece emergono dal secondo set in poi, quando Siena – schierata con Falaschi in palleggio, Romanò opposto, Milan e Maruotti in posto quattro, Zamagni e Gitto al centro e Marra libero – mantiene su livelli più alti il proprio rendimento e prima si impone 28-30 nel set che vale l’1-1, poi passa a condurre il match (20-25) e infine fa suo anche il quarto set, ancora una volta chiusosi ai vantaggi, per il 24-26 che consegna loro i tre punti.

 

Zanetti Bergamo-Bartoccini Fortinfissi Perugia 3-2
(19-25, 22-25, 25-18, 25-22, 15-10)

Zanetti Bergamo: Smarzek 26, Imperiali n.e., Olivotto 5, Van Ryk, Sirressi (L), Prandi 1, Samara 7, Melandri 9, Mirkovic 7, Civitico n.e., Loda 16, Mitchem 7. Allenatore: Abbondanza.

Bartoccini Fortinfissi Perugia: Casillo 5, Bidias 11, Cecchetto (L), Montibeller 31, Raskie 1, Demichelis 1, Menghi 2, Angeloni 9, Strunjak 18, Lazic, Taborelli n.e., Pascucci n.e. Allenatore: Bovari.

Arbitri: Davide Prati e Bruno Frapiccini.

Durata set: 29’, 35’, 30’, 30’, 14’. Totale 138’.

Note: 870 spettatori per un incasso di euro 7.178. Muri 10-6, aces 3-8, errori in battuta 9-13.

 

Olimpia Bergamo-Emma Villas Aubay Siena 1-3
(25-20, 28-30, 20-25, 24-26)

Olimpia Bergamo: Erati 13, Cargioli, Zonta, Tiozzo 4, Della Lunga 12, Fusco (L), Saturnino (L), Wagner 20, Garnica, Gritti, Preti 18, Signorelli 4, Alborghetti 2. Allenatore: Spanakis.

Emma Villas Aubay Siena: Zamagni 9, Marra (L), Cappelletti, Falaschi 4, Lucconi, Gitto 11, Zanni, Smiriglia, Mariano 7, Milan 12, Maruotti 12, Romanò 22. Allenatore: Graziosi.

Arbitri: Massimo Piubelli, Mioara Veronica Papadopol.

Durata set: 26’, 41’, 32’, 36’. Totale 135’.

Note: spettatori 800 circa. Muri 11-11, aces 3-9, errori in battuta 17-16.

Lascia un commento

Devi loggarti per pubblicare un commento.