Prosegue la guerra del telecomando
Ora su Sky non vedrai più Mediaset

La partita si sposta dai campi di calcio alle piattaforme televisive, e in questo autunno sono in atto numerosi cambiamenti imprevisti per i poveri telespettatori, vere vittime della disputa tra Sky e Mediaset che prosegue dalla stagione estiva. Ormai lo sanno tutti: Mediaset è riuscita ad aggiudicarsi le prossime tre stagioni di Champions League, intralciando i piani di Sky che ne deteneva i diritti. Il colosso di Rupert Murdoch ha ripiegato acquistando i diritti per l’Europa League e i principali campionati stranieri, ma lo smacco è rimasto. All’avvio dei preliminari di Champions League, però, è arrivato il primo sgambetto di Sky ai rivali: attraverso la rete tedesca ZDF è stata trasmessa su un canale del satellite la partita Bayer Leverkusen-Lazio, valida per il terzo turno di qualificazione alla fase a gironi, esclusiva (in teoria) per gli abbonati di Mediaset Premium. Mediaset è subito corsa ai ripari, e la replica successiva non si è fatta attendere più di tanto.

Mediaset solo sul digitale. I canali Rete4, Canale5 e Italia1 non saranno più visibili dalla piattaforma di Sky dalla mezzanotte di lunedì. Mediaset ha criptato le proprie trasmissioni, mossa assolutamente legale, che probabilmente le farà perdere qualche telespettatore. La decisione è stata presa anche in seguito a una richiesta economica di modeste proporzioni inoltrata a Sky per poter trasmettere i tre canali, che è stata rifiutata. La piccola perdita in termini di audience non avrà gravi impatti sugli introiti dell’azienda, come spiega magistralmente Paola Pica su Corriere Economia: «Cologno stima in 40-45 milioni di euro il valore dei diritti che vengono calcolati sommando una quota fissa per poter avere il segnale a una fee per abbonato e in solo lo 0,5-0,6% la perdita degli ascolti. L’impatto sui ricavi pubblicitari, inoltre, viene indicato come pari a zero».

Riprogrammare il telecomando. L’affezionato telespettatore Mediaset abituato a seguire i suoi programmi preferiti attraverso la piattaforma di Sky sarà costretto ad adottare alcuni semplici accorgimenti. Potrà acquistare la Digital Key da integrare al segnale Sky per poter vedere i canali al 5004, 5005 e 5006, oppure, nelle zone che ancora non sono raggiunte dal segnale digitale terrestre potrà abbonarsi alla piattaforma Tivù Sat. I canali 105 e 106 di Sky saranno sostituiti da Sky Uno e Fox, mentre per il 104 è probabile che arrivi la conferma per la trasmissione di Rai4.

Lascia un commento

Devi loggarti per pubblicare un commento.