Nuova vita per la cascina di Seriate
Arriva un palazzo all’avanguardia

Nuova vita per la Cascina Quattro Venti a Seriate e posti di lavoro qualificati, oltre a una scuola tecnica di specializzazione della Serioplast che si insedierà sull’area dell’ex Frattini. Sarà questo l’esito dei lavori dopo il recupero della Cascina in via Brusaporto e la riqualificazione delle superfici un tempo occupate dall’azienda metalmeccanica. La presentazione dettagliata dei due progetti è stata l’oggetto dell’assemblea pubblica della Consulta di Comonte convocata mercoledì scorso nella sala del Centro civico.

I lavori e il progetto. Ai lavori, aperti dai saluti del presidente Santino Spelgatti, hanno partecipato il sindaco di Seriate Cristian Vezzoli con il vicesindaco Gabriele Cortesi. Sono intervenuti l’ingegnere Stefano Cortinovis, responsabile della riqualificazione della ex Frattini, e l’architetto Gianfranco Martinelli che ha esposto il piano di recupero della Cascina. In particolare, l’ingegnere Stefano Cortinovis ha illustrato i dettagli del progetto di riqualificazione che Serioplast sta realizzando nell’area dell’ex Frattini, recentemente acquisita dalla Old Mill Holding Spa, i cui tempi di realizzazione sono stati stimati entro la fine di quest’anno o per l’inizio del 2019. «Questo progetto nasce dalla volontà di Serioplast di tornare a Seriate, luogo d’origine dell’azienda negli Anni Settanta, concentrando in unico polo industriale tutte le attività che oggi vengono svolte nelle diverse sedi di Dalmine, Spirano e Urgnano – spiega l’ingegner Cortinovis –. Una scelta coraggiosa perché investire nel recupero di aree dismesse piuttosto che costruire ex novo è decisamente più impegnativo, soprattutto economicamente».

 

 

Due direttive. L’intervento sarà focalizzato su due aspetti: «La conservazione degli edifici storici, che saranno conformati alle normative vigenti e bonificati dall’amianto. Si interverrà invece in modo radicale sul nucleo centrale di edifici che verranno demoliti e ricostruiti per creare un edificio all’avanguardia, che potrà accogliere oltre duecento persone, strutturato per rispondere alle esigenze dell’azienda, che qui insedierà gli uffici amministrativi, di gestione, di sviluppo e le sale riunioni». «Abbiamo pensato di concentrare la volumetria, liberando spazi intorno alla palazzina per rendere più agevoli gli spostamenti nei piazzali e creare aree verdi. La nuova struttura si svilupperà su una superficie di 4.700 metri quadri di cui circa 1.300 attrezzati ad aree relax per i dipendenti».

Il centro sportivo di Comonte. A fronte del nuovo insediamento, Serioplast si è impegnata con il Comune a realizzare interventi migliorativi della viabilità che interessa questa zona oltre a lavori di ristrutturazione del centro sportivo di Comonte. Saranno costruiti un marciapiede e un attraversamento pedonale rialzato con semaforo a chiamata, funzionali all’attraversamento in sicurezza dei dipendenti per raggiungere il parcheggio e la mensa (in fase di progettazione) situati sul lato opposto della strada. Per quanto riguarda il centro sportivo, la Serioplast progetterà ed eseguirà la chiusura perimetrale della tribuna coperta…»

 

Per leggere l’articolo completo rimandiamo a pagina 21 di Bergamopost cartaceo, in edicola fino a giovedì 12 aprile. In versione digitale, qui.

Lascia un commento

Devi loggarti per pubblicare un commento.