A Ponte San Pietro è già Natale
E c’è chi contesta il troppo anticipo

Si respira aria di Natale a Ponte San Pietro. Nemmeno il tempo di lasciarsi alle spalle la commemorazione dei defunti e in centro sono già spuntate le luminarie che durante le feste illumineranno strade, piazze e chiese. Il progetto è stato predisposto e finanziato integralmente dall’Amministrazione comunale, con un impegno complessivo di 12 mila euro. Le luci verranno ufficialmente accese sabato 1 dicembre e faranno compagnia ai residenti, agli esercenti commerciali e ai visitatori dei presepi del capoluogo dell’Isola fino all’Epifania.

 

 

Qualche residente, però, alla fine di ottobre era rimasto basito nel vedere accesi i festoni già a fine ottobre. Ma niente paura: si è tratto solo di prove tecniche. In questi giorni gli addetti dell’azienda Fratelli Pozzi sono infatti stati impegnati nel preparare e installare le luminarie nelle vie e sui monumenti del territorio. Una quarantina di arcate stradali luminose a led di colore oro si potranno ammirare in vari punti del centro storico (via Roma, via Vittorio Emanuele, via Garibaldi, Largo IV Novembre, Piazza SS. Pietro e Paolo e sulla passerella). Sette angeli luminosi e tridimensionali sono stati invece collocati sui sagrati della chiesa nuova, chiesa vecchia e sulle parrocchiali del Villaggio Santa Maria e di Locate. In piazza della Libertà è prevista anche una grande scritta augurale. «Le installazioni luminose posate quest’anno sul palazzo comunale – spiega l’assessore al commercio Ivonne Maestroni – avranno sicuramente un notevole e piacevole impatto: si tratta infatti di una completa decorazione con filari di luci a led disposte a lesene sulle facciate, sulle gronde e sui balconi. Nel complesso il progetto delle luminarie sviluppa le novità già introdotte l’anno scorso e che hanno riscosso apprezzamenti tra la cittadinanza e gli operatori». Domenica 16 dicembre verranno organizzati i mercatini natalizi con l’evento “Abbracciamo Ponte”, una lunga catena umana che collegherà il ponte di via Roma con la passerella: ogni partecipante avrà una torcia elettrica e dall’alto un drone riprenderà il paese illuminato.

Eppure c’è qualcuno che punta il dito sullo spreco luminoso e soprattutto sulla somma sborsata dalla…

 

Per leggere l’articolo completo rimandiamo a pagina 33 di BergamoPost cartaceo, in edicola fino a giovedì 15 novembre. In versione digitale, qui.

Lascia un commento

Devi loggarti per pubblicare un commento.