Il punto sul basket bergamasco
In A2 è sfida all’ultimo canestro

È la Serie A2 Old Wild West più equilibrata degli ultimi cinque anni, più precisamente da quando il torneo è divenuto unico con la suddivisione tra Est ed Ovest (la fonte statistica è la stessa LNP; il dato si riferisce alle prime 69 partite già giocate): il numero delle stesse terminate con uno scarto compreso tra 1 e 3 punti (quindi un possesso) si attesta infatti al 28.9% (20/69). Allargando poi il campione di ricerca ai match terminati con un margine compreso tra i 4 e i 6 punti la percentuale sale addirittura al 49.2%: praticamente una partita ogni due si risolve entro un margine compreso nel valore di due possessi.

 

 

Ed è proprio in questo scenario di grande bilanciamento che le nostre portacolori – Bergamo Basket 2014 e BCC Treviglio – provano a imporre i loro valori. I giovani gialloneri (4 punti in classifica) sono reduci da due finali di gara consecutivi col “veleno” in coda e annesso referto rosa strappato dagli avversari: prima un 78-74 dopo un overtime in casa della capolista Novipiù Casale Monferrato (il 30 ottobre; Lautier-ogunleye 20, Carroll 18, Zugno 11) e a seguire un 74-80 maturato ospitando la Zeus Energy Group Rieti (il 2 novembre; Zugno 15, Carroll 14, Lautier-ogunleye 12). I trevigliesi con 6 punti, dal canto loro, hanno un match giocato in meno (rinviato al 5/12 il match interno con la MRinnovabili Agrigento), ma possono vantare un bel colpaccio al PalaMangano di Scafati (il 30 ottobre; 92-95; Ivanov 21, Pacher 20, Caroti 15), mentre il 4 novembre è arrivato il passo falso interno sempre con Casale (59-68; Pacher 23, Palumbo 11, Borra e Caroti 7), dove peraltro riveste un importante ruolo da quintettista il bergamasco Simone Tomasini.

Viriamo quindi sull’A2 femminile (gir. Nord; sesta di andata), dove l’Edelweiss Fassi Albino cade di nuovo (70-53) sul campo del Basket Carugate: per le “stelle alpine” – che permangono all’11° posto del ranking con 2 vittorie e 4 sconfitte in saccoccia – comunque in evidenza i contributi di Grudzien (16 punti e 12 rimbalzi in oltre 36’ di utilizzo), Baiardo (13 con 3 assist) e M.Locatelli (11 con 5 rimbalzi). In C Gold lombarda (gir. Est; sesta di andata) per la 9Coop Romano Basket – unica rappresentante della nostra provincia nella categoria – brucia sicuramente la sconfitta interna maturata contro la parigrado Bocconi Sport Team (58-70; Deleidi 12, Chiarello 10, Ferri 9). I biancoblu romanesi permangono ora nel gruppone di metà classifica (in coabitazione con Argomm Basket Iseo, Olimpia Lumezzane ed appunto i “Bocconiani”) con tre vittorie all’attivo a fronte di altrettante sconfitte.

 

 

In Serie C Silver (gir. A; sesta di andata) continua incontrastata l’egemonia del Persico Stampi Seriana Basket – unica squadra imbattuta di tutti i tre gironi lombardi – che sul parquet di casa strapazza una formazione tutt’altro che inesperta o poco attrezzata come il San Pio X Mantova: 86-52 (24-17 al 10’, 39-29 al 20’, 65-41 al 30’) il punteggio finale in favore dei biancorossi seriani (peraltro a referto con tutti gli effettivi), guidati dai contributi di Orlandi (17 punti) e del trio B.Silva-Piantoni-A.Bonacina (11 punti a testa). Ottimo segnale anche da parte del redivivo Bottanuco Basket (Buschi 24, Benassi 20, Zanchetta 10), che piega 93-73 la Pall. Quistello 1996. Stop inatteso, invece, per la Bellini Virtus Gorle (Montagnosi 27, Masper 18, Cannavale 14), che cade 96-83 sul campo della wild card under Virtus Brescia; referti gialli anche per BluOrobica Bergamo (sconfitta 73-84 in casa contro Asola Lions Del Chiese; Corini 24, Abati Tourè 12) e Cral Dalmine (surclassata in trasferta 85-66 dal Basket Ome 01; Vitali 17, M.Colombo 11). Nel girone C, infine, è fatale il supplementare al La Torre Basket di coach Grazzini (Augeri 24, Signore 18, Crimeni 11) costretto a cedere di stretta misura ai brianzoli dell’Italcontrol Team 86 Basket Villasanta (84-82; 15-21 al 10’, 37-37 al 20’, 58-50 al 30’, 77-77 al 40’).

In Serie D Regionale (gir. A; quinta di andata) cade l’imbattibilità del Basket 86 Caravaggio (L.Locatelli 15, Verri 14), sconfitto 62-59 in quel di Gussago, che regala così al Basket Verdello (di nuovo vincente 68-60 contro la Padernese Basket; L.Gualandris 17, A.Corna 10) la vetta della classifica in coabitazione con la corazzata Pentavac Basket Chiari, che a sua volta ha piegato con lo score di 64-42 la SBT Treviglio (N.Pinotti 14, D.Invernizzi 10), in una sorta di curioso derby tra gli ex assistenti di coach Vertemati alla Blu Basket Treviglio (Alessandro Tusa vs. Raffaele Braga). A completare il quadro del raggruppamento, la sconfitta casalinga del Gruppo Basket Cologno Al Serio (59-68 contro il Bedizzole Basket; Tronini 15, G.Benaglia 10), che non smette quindi i panni del fanalino di coda. Nel girone B della medesima categoria continua a stupire e a macinare punti l’Excelsior Pall. Bergamo (5 vittorie in altrettante gare, capolista solitaria), che non fa sconti in quel di Cavenago Brianza (46-72; Armanni, Adami e Arrigoni 10 punti). Prova a tallonarla a sole due lunghezze di distanza – proprio alla vigilia dello scontro diretto di questo fine settimana – la Polisportiva Caluschese che piazza il colpaccio sul campo dei “Cougars” di Vercurago (57-71; Dorini e Tengattini 17, M. Balossi 11). Referti gialli, infine, per tutte le altre orobiche del girone, ovvero il Basket Brembate Sopra (72-62 in trasferta col Basket Nibionno; P.Mazzoleni 14, L.Roncoroni 11), il CB Alto Sebino (75-40 nel caldissimo Palacivitz di Civate; F.Villa 11, Martinelli 10) e il Sebino Basket Villongo (Gavazzeni 28, Bellini 13), messo alle corde dalla Pol. ARS Rovagnate, vincente 95-87 nonché trascinata dai 42 punti realizzati dal play-guardia Roberto Marinello (ex Basket Lecco e Costa d’Orlando).

 

 

Nel girone “Bergamo 1” di Promozione maschile (quinta di andata) la Zani Viaggi USSP ValBrembanaBasket San Pellegrino rimane imbattuta (esattamente come l’Ambaradan Casati Arcore) aggiudicandosi la gara esterna con la Pol. Besanese (68-74; Bertoli 24, M.Capelli 12). Tutte le altre bergamasche permangono invece nella seconda metà del ranking: Bergamo Trasmissioni Almennese (2 vinte e 3 perse), Brembo Basket Mozzo 2013 (1 vinta e 4 perse), Oratorio San Giuseppe Dalmine e GSB Bonate Sotto (entrambe a 0 vittorie). Nel raggruppamento “Bergamo 2” la leadership spetta invece al Basket Valtexas Bergamo (M.Mora 19, Turani 15) che ha avuto ragione (65-55) della nobile decaduta Nuova Pallacanestro dell’Adda Cassano. Insegue a soli due punti di distacco la coppia formata da 035 Informatica Azzanese Basket (78-58 in casa contro il Vespa Basket Castelcovati; D.Beretta 23) e Basket Pedrengo (78-52 tra le mura amiche contro la Pallacanestro Rovato; M.Santinelli 18).

 

 

La nostra menzione finale per i professionisti orobici tocca – per l’ennesima volta – Andrea Mazzucchelli (play-guardia classe ’94, 187 cm), autore di una prestazione “esagerata” che purtroppo però non basta alla sua Elachem Vigevano per battere la nobile Gimar Basket Lecco, vincente sul parquet del Palazzetto Bione col punteggio di 82-78. Il bergamasco ex Orzinuovi e San Miniato firma infatti 28 punti (con 5 su 9 da tre punti), 5 rimbalzi e 4 assist in ben 35’ di utilizzo.

Lascia un commento

Devi loggarti per pubblicare un commento.