Il punto sul basket bergamasco
BB14 esulta ancora (l’Edelweiss no)

Mizzica…che Bergamo! I casoncelli gialloneri ancora una volta risultano cotti a puntino da chef Dell’Agnello e varcano con successo lo Stretto, superando arancine, caponate e le tipiche “busiate” al pesto trapanese. Scherzi a parte, questa Bergamo fa davvero sul serio, perché al PalaConad arriva la vittoria numero sette (su nove match disputati) nel girone Ovest di Serie A2 Old Wild West, battendo col punteggio di 84-90 (26-32 al 10’, 46-52 al 20’, 73-64 al 30’) i padroni di casa della 2B Control Trapani (Clarke 18 punti, Marulli 17, Andrea Renzi 14 e 7 rimbalzi, Miaschi 13) che perdono così l’imbattibilità casalinga. Una prima metà di gara dai ritmi forsennati e con percentuali molto alte dall’arco dei tre punti, l’aggancio e sorpasso dei biancogranata siciliani tra terzo e quarto quarto, e infine la super difesa orobica negli ultimi 3’ di gioco, in grado di inibire l’accesso al proprio ferro: a guidare i Dell’Agnello-boys ancora una volta un Roderick irreale (40 punti e 10 rimbalzi per l’esterno di Philadelphia, all’ottava doppia-doppia stagionale), ben supportato comunque dai vari Taylor (17 e 4 assist), Fattori (15 e 5 rimbalzi) e Sergio (6).

 

[Foto Joe Pappalardo]

 

Questa volta la “voce fuori campo” è del play-maker bergamasco classe ’91 Roberto Marulli, scuola BluOrobica ed ex Roseto Sharks e Viola Reggio Calabria, e ora in forza proprio ai trapanesi. A lui chiediamo, in primis, un commento sulla prima squadra della sua città: «La stagione di Bergamo sta andando a gonfie vele: merito sicuramente della società e dell’allenatore che hanno costruito una squadra estremamente funzionale in base alle caratteristiche dei giocatori. Giocatori che ovviamente hanno anche il merito di vincere le partite, così come hanno dimostrato contro di noi e per di più sul nostro campo. Un bilancio quindi più che positivo, considerando che probabilmente non si aspettavano un avvio di campionato dai toni così alti». Qualche battuta, infine, anche sul suo personale contributo in campo, al netto di un infortunio da poco smaltito: «Dopo un piccolo stop, sono tornato a esprimermi sui miei livelli, e di questo sono felice. Altrettanto non posso dire, ahimè, del ruolino di marcia della mia squadra: questo passo falso interno di costringerà ad andare a Treviglio, proprio questa domenica, con un unico obbiettivo, ovvero vincere».

 

[Il bergamasco Roberto Marulli con la canotta del Trapani. Foto Joe Pappalardo]

 

Accantonata la seconda serie nazionale maschile, passiamo a quella femminile (Serie A2 Femminile, girone “Nord”, nona di andata), dove ahimè la Fassi Edelweiss Albino di coach Stibiel occupa ora l’ultimo posto in classifica in solitaria (ma con un match da recuperare) alla luce degli ultimi risultati del campo. Alle biancorosse albinesi (Iannucci 21, Panseri e Pressley 7, Valente 6) non basta infatti il rientro al basket giocato di Elisa Silva per aver ragione della parigrado veneta Ponzano Basket, che sul proprio campo prevale di misura col punteggio di 50-49. Situazione similare in Serie C Gold (raggruppamento “Est”) per l’XXL BluOrobica Bergamo (E.Boccafurni 15, Pirovano 12, A.Bonacina 11, Seguenti Monacelli 9) che contro una pur rimaneggiata Pallacanestro Milano è costretta cedere il passo (65-79) e a incassare l’undicesima sconfitta in altrettanti match; nel medesimo girone gioca anche l’Evolut Romano Basket (Ferri 20, Biasich 14, Carrera 11), che torna invece alla vittoria strapazzando per 74-52 la nobile decaduta Argomm Basket Iseo. In C Silver (girone A, nono turno di andata) a stupire maggiormente tra le bergamasche è sicuramente il “low profile” made in hinterland della Cral Dalmine, attualmente terza in classifica con sei partite vinte e sole tre perse dietro le corazzate Olimpia Lumezzane (dell’ex Alessandro Ubiali, ancora imbattuta) e Lady Leaf Lions Del Chiese. I dalminesi (D.Zambelli 25, M.Vitali e Fall 15) sono infatti reduci dalla vittoria interna (71-67 il relativo score) contro Verolanuova; colorato di rosa anche il referto del Persico Stampi Seriana Basket (affiancato in classifica proprio alla Cral), uscito vincitore dal campo della Pall. Quistello 1996 (67-77; B.Silva 25, Zappa 13, Orlandi 12, R.Colombo 11). Niente da fare per la Bellini Virtus Gorle (Masper 16, M.Locatelli e Tontini 9), sconfitta 92-65 in casa del San Pio X Mantova, e per il Bottanuco Basket, che cede il passo al Viadana Basket (64-73; Benassi 18, Ghislandi 12, Buschi 9). Nel girone B, sempre più critica la situazione del team under targato Isola Virtus Terno (ancora a zero punti in classifica): per i gialloneri è infatti arrivata una pesante sconfitta interna contro Ebro Basket (47-71; Marelli e Bertuletti 8, Monti 6).

 

[La Edelweiss Albino ancora sconfitta a Ponzano. Foto della società seriana]

 

In Serie D Regionale (gir. A, ottava giornata) le bergamasche griffano risultati sicuramente da sottolineare, a cominciare dall’Excelsior (Xausa 18, Sironi 14, Oliva 11, Celeri 10) che si riprende alla grande dal derby perso settimana scorsa col Basket Verdello e rifila un pesante ventello (76-56) all’ex capolista TecnoAdda Mandello del Lario. Importante e non pronosticato il successo per 84-74 del Basket 86 Caravaggio (Turco 20, Ciani 19, Manzoni 10) sull’ambiziosa La Torre Basket (F.Casteletti 25, M.Santinelli 14, Spinelli 11), mentre riveste un discreto peso specifico in seno alla classifica la vittoria dei verdellesi di coach Cornolti (Ravanelli 20, A.Corna 11, Nisoli 10, Milanesi 9) sul Basket Nibionno, superato col punteggio di 67-61. A completare il quadro, il derby tra CB Alto Sebino (G.Cremaschi 17, Tosana 8) e SBT Treviglio (Badoni 16, Invernizzi 14, N.Pinotti 9), risultato appannaggio dei gialloblu bassaioli con lo score di 45-74, e il quinto stop consecutivo del GB Basket Cologno al Serio sul campo “rovente” dell’Edilcasa Civatese (90-58; Chiesura 11, Perego 9, Vallotta 8). In Promozione (girone “Bergamo 1”, nona di andata) la nuova capolista porta la canotta gialloverde della Pol. Brembate Sopra (Marco Capelli e Fabio Zanchi 23, Roncoroni 9, A.Gualandris 7), che ha avuto ragione (61-65) del giovane e rampante Visconti Basket Brignano (Simone Lecchi 14, Lorenzo Paravella 10, Finardi 9). A due punti di distanza, ma con una partita da recuperare, il Valtexas di coach Daniele Fracassetti (Marco Mora 19, Giussani 15, Damiani 10), che ha prevalso 65-53 nell’altro big match di giornata col Basket Pedrengo (Mazzariol 12, Cordani 9, Nava 7). Non perdono comunque terreno (con sole due sconfitte all’attivo) la 035 Informatica Azzanese Basket (Padova 18, Mattia Salvi 10, Valota 9) e la Pol. Caluschese Basket (Grieco 29, Enrico Augeri e Losa 15), vittoriose rispettivamente su Brembo Basket Mozzo 2013 (53-68) e Treviolo Basket (74-63).

 

[Il bergamasco Andrea Mazzucchelli con la canotta di San Miniato]

 

Menzione conclusiva tra i professionisti per il bergamasco Andrea Mazzucchelli, play-guardia classe ’94 (84 kg per 187 cm), che piazza i due tiri liberi decisivi valevoli la vittoria della sua CreditAgricole-Blukart Etrusca San Miniato sulla LTC Sangiorgese, superata al fotofinish col punteggio di 72-70 (Serie B Nazionale, Girone A). Per i biancorossi pisani fanno 7 vittorie su 9 gare disputate (con contorno di terzo posto solitario in classifica); per l’esterno ex Blu Orobica e Orzinuovi (nella partita in oggetto) sono invece 19 punti (con 8/8 ai liberi) e 2 palloni recuperati in ben 32’ di utilizzo.

Lascia un commento

Devi loggarti per pubblicare un commento.