Il punto sulla pallavolo bergamasca
Poker Don Colleoni, vola lo Scanzo

Foto in apertura: l’esultanza della Don Colleoni Trescore, Serie B1 femminile.

 

Piove sul bagnato sui campi di pallavolo bergamaschi. Nell’ultimo weekend, il bottino per le formazioni della nostra provincia è stato piuttosto magro. In A vince solo l’Olimpia, in B solo Scanzo e Don Colleoni, con le quattro squadre femminili di B2 finite tutte al tappeto. Qualche soddisfazione in più arriva da C e D, ma il bilancio complessivo non è dei migliori.

 

[La Tipiesse Cisano, Serie A2 maschile]

 

A2 maschile: Piacenza passa a Cisano. Non era certo impresa facile per Cisano strappare anche solo un punto contro una corazzata come Piacenza, e il campo rispetta il pronostico della vigilia con gli emiliani che passano 3-0. La formazione di Zanchi, orfana di Sbrolla per un fastidio alla gamba, subisce l’iniziativa di Piacenza, che va prima sul 10-16, poi sul 14-23 prima di chiudere 18-25 sfruttando un errore in battuta di Ruggeri. Reazione bergamasca nella seconda frazione, con Cisano agganciato al match fino al 13-12, poi gli emiliani scappano e si impongono 19-25. Nel terzo periodo di gioco la Tipiesse (mvp Baldazzi con 15 punti) resta incollata sul meno due fino al 12-14, riuscendo ad appaiare Piacenza sul 15-15. Ma la supremazia ospite prevale nel finale (20-25).

B maschile: Grassobbio ko, vola lo Scanzo. Non riesce il colpo alla Mgr Grassobbio, che cede al tie-break in casa della Pallavolo Milano Vittorio Veneto. La formazione allenata da Rota va in vantaggio, ma si fa sorpassare nel finale dai milanesi. La Vittorio Veneto si porta sull’1-0 grazie a un convincente avvio (16-11) che non consente ai bergamaschi di rientrare in gara (25-22). Ciò nonostante, il reset avviene al termine del primo set, con Vavassori e compagni bravi a mettere la freccia, firmare un 19-25 e un 25-27 e volare sull’1-2. Ma non basta, perché nel quarto set i milanesi pareggiano il conto dei set (25-22) e dominano il parziale decisivo (15-8). Vola invece lo Scanzorosciate, che liquida rapidamente un Bresso mai entrato in partita. Ottima la prova della squadra di Marchesi che chiude con alte percentuali in tutti i fondamentali (fra cui spicca un 72 per cento in attacco), a testimonianza di un match condotto dall’inizio alla fine senza particolari problemi (25-18, 25-15, 25-14 i punteggi dei singoli parziali).

 

[L’esultanza dello Scanzorosciate, Serie B maschile]

 

B1 femminile: Don Colleoni schiacciasassi, Lurano ancora al tappeto. Trascinata da una super Pinto (24 punti), la formazione di Trescore Balneario serve il poker e rimane in vetta alla classifica a punteggio pieno. Troppo forte la squadra di Ebana, che lascia un set a Torino ma torna con i tre punti da un’insidiosa trasferta. Avvio equilibrato fino al 10-10, poi con Gallizioli al servizio le trescoritane danno lo strappo decisivo (16-25). Il 25-21 del secondo set vale solamente il momentaneo pareggio, perché dalla terza frazione in poi la Don Colleoni torna a essere imprendibile e prima si porta sull’1-2 (22-25) e poi chiude 14-25. Al contrario del club di Trescore, la Pneumax Lurano perde il quarto match consecutivo. Anche la Lilliput Torino vince in casa del team di Fabbri imponendosi in tre set (22-25, 18-25, 15-25).

B2 femminile, disastro totale. Peggio di così non poteva andare: le quattro rappresentanti della nostra provincia incassano altrettante sconfitte. Il Brembo (top scorre Giudici 21 punti), in scena a Gossolengo, perde ai vantaggi il primo set 26-24, poi riesce a portarsi in vantaggio grazie a un 20-25 e un 22-25, ma incassa la reazione piacentina (25-20, 15-9) che consegna due punti alle emiliane. Sconfitta al tie-break anche per la Cbl Costa Volpino che cade in casa con l’Alsenese. La formazione di Gandini gioca a corrente alternata aggiudicandosi il primo e il quarto set 25-20 e 25-19, ma subisce il rientro avversario (14-25 e 18-25 nel secondo e terza parziale). Nella frazione decisiva, sono le ospiti ad avere la meglio grazie a un 12-15. Va peggio in casa Lemen e Paleni, entrambe rimaste a bocca asciutta. La squadra allenata da Dall’Angelo si impone nel primo periodo (25-19), ma la corazzata Olympia Genova reagisce e rimonta (20-25, 17-25, 18-25), mentre quella di Belotti cede 3-0 in casa dell’Ardavolley.

 

 

Serie C: i derby a Nembro, Redona, Lemen e Brembate Sopra. Settimana di derby in campo maschile, con Volleymania Nembro che passa sull’Olimpia Azzano e D Ingredients Ares Redona sul campo della Gold Gorlago Scanzo. Battuta d’arresto, invece, per la Edilcoming Cisano che cede in casa dell’Atlantide Brescia. In campo femminile prima affermazione per il Valpala, che batte 3-0 la Cistellum. Successo anche della Warmor Gorle sul Vero Volley Monza, mentre la Lame Perrel Ponti sull’Isola perde al tie-break in casa della Gardonese. Sono due i derby giocati in campo femminile nel Girone D, con Lemen che passa ad Albino contro la Seriana Volley, mentre il Brembate Sopra si aggiudica quello contro il Curno. Ancora battuta d’arresto invece per il Celadina, caduto a Crema.

 

[Le ragazze del Lemen, in Serie C]

 

Serie D, poker in campo maschile. Dominio bergamasco nel girone B maschile con Calcio, Seriate, Almevilla e Cp27 che vincono rispettivamente contro Saronno, Merate, Paderno Dugnano e Lissone, con Almevilla, Calcio e Cp27 a occupare le prime tre posizioni della classifica. Sconfitta invece per la Pizzeria Del Campione Treviglio, battuta al tie-break dall’Argentia Gorgonzola. In campo femminile, nel girone B l’Aurora Seriate rimonta lo Sporting Milano, la Cp27 supera Senago e l’Ambivere liquida il Vergiate lasciando solo le briciole alle rivali. Nel girone E, la Clivati Impianti Zanica passa nel derby con il Carobbio, mentre il Bonate cade a Cambiago. Infine, nel girone F, il Mozzo batte in quattro set il Lallio, mentre il Lemen si prende il primo sorriso contro la la Centaurus Palazzolo. Affermazione anche per l’Excelsior, che supera la Branchi Credera, mentre capitola in tre set il Villongo sul campo della capolista Zoogreen.

Lascia un commento

Devi loggarti per pubblicare un commento.