Uccisa a Curno dall’ex marito
25enne accoltellata in garage

Non ne voleva sapere della separazione. Non accettava il fatto che Marisa Sartori, 25enne di Curno, non volesse più stare con lui. Aveva anche depositato in Comune l’ufficializzazione della separazione, Marisa. Aveva sposato Arjoun Ezzedine, 35 anni, in Tunisia, dove avevano vissuto per qualche tempo prima di tornare a Mozzo, e lì avevano chiesto la trascrizione del matrimonio in Italia. Poi si erano trasferiti a Curno, in via Terzi di S. Agata. Ma ora lei, dopo la separazione, era tornata a casa dei genitori, sempre a Curno, in via IV Novembre al civico 23. Ed è lì che sabato sera Arjoun l’ha accoltellata a morte, con un unico colpo al cuore che non le ha dato scampo, nel garage. A tentare di difenderla la sorella Deborha, di 23 anni, ferita gravemente con colpi all’addome: è ricoverata al Papa Giovanni XXIII, Terapia intensiva, dopo essere stata sottoposta a un intervento.

 

 

Arrestato l’omicida. Dopo il delitto, il tunisino sarebbe scappato, per poi tornare sui suoi passi, in stato confusionale, ed essere bloccato dai carabinieri. È stato interrogato nella notte dal sostituto procuratore Fabrizio Gaverini, che ha disposto l’arresto dell’uomo con l’accusa di omicidio e tentato omicidio.

Lascia un commento

Devi loggarti per pubblicare un commento.