Battista, bisnonno e super runner
Correrà per 8mila km in Canada

La moglie Bruna, i figli Roberto e Filippo e quattro nipoti tifano per lui, che da poco ha compiuto 75 anni. Non solo, da qualche mese è pure bisnonno. Incredibile la longevità atletica di Battista Marchesi da Sedrina. In questi giorni sta presentando la sua nuova impresa: un coast to coast che lo vedrà impegnato nelle aspre pianure del Canada. L’ha fatto anche a Brembate, martedì, perché proprio lì, sulla pista del centro sportivo di via Oratorio, nel 2015 ha stabilito un record: in cento giorni ha percorso ben 9.100,38 chilometri. «Con Battista Marchesi si è creato un legame particolare ed è sempre un piacere quando viene da noi – ha commentato l’assessore allo Sport di Brembate, Luca Rosa – In occasione del record che ha fatto registrare due anni fa si sono formate delle amicizie e in più è già da qualche tempo che si allena sulla nostra pista dove può contare anche sulla presenza della nostra squadra di atletica, le Frecce Giallo Blu».

La sfida in Canada. Marchesi, conosciuto da alcuni amici come «Bat», da altri anche come «Tista», affronterà un «coast to coast» di 8mila chilometri in canada, da Vancouver ad Halifax. Con suggestivi passaggi tra Montagne Rocciose e Cascate del Niagara. Per organizzare l’impresa lo sta aiutando un gruppo di alpini italiani emigrati a Vancouver. «Era da tempo che avevo in mente questa impresa – racconta il runner brembano a L’Eco di Bergamo –. Non era facile però organizzarla a causa della distanza e delle difficoltà linguistiche. Mi chiedevo chi poteva darmi una mano e guardando al mio cappello da alpini mi sono domandato: “Chi meglio degli amici alpini mi potrebbe supportare in questa lunga corsa?”». La partenza da Malpensa il 30 maggio insieme al cugino Claudio Marchesi di Zogno e all’amico Salvatore De Luca di Valbrembo.Loro guideranno il camper che gli farà da supporto tra le diverse tappe: correrà per circa 70 chilometri al giorno, per un totale di circa 115 giorni.

I successi del passato. Nel suo palmares ha già 4.028 chilometri di corsa da Sedrina fino a Capo Nord, 5.502 chilometri «coast to coast» da Miami a Portland e il record dei 19.100 chilometri percorsi in 239 giorni sulle strade della Valle Camonica, con una media di 80 chilometri al giorno. Niente male per uno che, in questi giorni, con la partenza per la nuova sfida alle porte, si «scalda» tra bicchieri di vino e caffè. Non li beve ma li prepara, perché lavora dietro al bancone del Caffè del Viale, il bar di Dalmine gestito dai due figli.

Lascia un commento

Devi loggarti per pubblicare un commento.