Edicola Italiana, un portale unico
contro la crisi dell’editoria

È sempre così, nei momenti di difficoltà si fa ricorso a tutte le forze che si hanno a disposizione. Si combatte a denti stretti e si cerca di non “affondare” nelle diverse criticità che incombono. Ma ad un certo punto, prima di darsi per vinti, si chiede aiuto. Pur essendo impopolare, nei veri momenti di crisi, si può finire a chiedere aiuto persino al proprio nemico. E in un certo senso, la situazione appena descritta è l’immagine di quello che sta accadendo alla carta stampata italiana da qualche giorno a questa parte.

 

edicola italy

 

Infatti, i più importanti magazine e quotidiani italiani, tralasciando rivalità e differenti tagli editoriali, si sono riuniti in un unico portale digitale dove, con particolari promozioni e interessanti funzionalità, è possibile stipulare differenti tipologie di abbonamenti. Il nome del progetto si chiama “Edicola Italiana” ed attivo sul web dal 20 gennaio. È un’idea ambiziosa, che spera di tamponare – se non addirittura fermare – la crisi che colpisce ormai da tanti anni la carta stampata. Il chiosco virtuale è un consorzio che riunisce, al suo interno, diversi gruppi editoriali:Caltagirone Editore, Gruppo 24 Ore, L’Espresso, La Stampa – Itedi, Mondadori e Rcs. Lo sviluppo e la gestione commerciale è stata affidata alla startup Premium Store, controllata dall’incubatore Digital Magics (che nel maggio scorso ha finanziato l’iniziativa con 1 milione di Euro) e da importanti imprenditori e investitori italiani.

Come funziona. Per iniziare a navigare tra le pagine di Edicola Italiana occorre registrarsi al sito creandosi un proprio profilo, grazie al quale poi si potranno gestire i propri acquisti.

La grande novità di questo progetto è indubbiamente la possibilità di cercare una o più parole nel testo dei giornali presenti: basterà scrivere nell’apposito spazio il nome del personaggio o dell’argomento di cui si vuole avere immediatamente notizia e nel tempo di un click compariranno gli articoli dei quotidiani e dei magazine presenti nel chiosco digitale che riportano notizie di ciò che si sta cercando. Altra cosa interessante è che una volta abbonati a magazine o quotidiani si può accedere a tutti gli arretrati e formare un proprio archivio con tutte le passate edizioni di proprio interesse. Naturale che gli abbonamenti attivati sul sito valgono anche per le app di ogni singola testata. Al momento le piattaforme di riferimento sono Android, iOS e Windows Phone per quanto riguarda gli smartphone, invece per il pc i browser consigliati su sono Chrome per Windows e Safari per Mac.

 

 

Le offerte. Sono due le tipologie di offerte proposte dal sito per quanto riguarda le riviste: Premium e Top. La prima, a 9,99 euro al mese, consente di leggere le versioni digitali dei mensili Amica, Casa Bella, Casa Facile, Cucina Moderna, Dove, Grazia Casa, Interni, Living, Oggi Cucino, Sale&Pepe e Style Piccoli. L’altra, invece, a 14,99 mese, permette la lettura di tutti i mensili e anche i settimanali Abitare, Chi, Donna Moderna, Grazia, Il mio Papa, l’Espresso, Oggi, Panorama, Tv Sorrisi e Canzoni, Starbene e Tu Style.

Per i quotidiani la situazione è leggermente differente. Innanzitutto si hanno a disposizione sette giorni di fruizione gratuita prima di dover scegliere il tipo di abbonamento da sottoscrivere: settimanale, mensile o annuale. I quotidiani in elenco sono molti: La Stampa, La Repubblica, Il Sole 24 Ore, La Gazzetta dello Sport, Il Corriere della Sera, La Provincia Pavese, Il Messaggero, Il Mattino, Alto Adige, Il Piccolo, Il Gazzettino e tanti altri. Per quanto riguarda i costi degli abbonamenti ai quotidiani non ci sono particolari promozioni, almeno per il momento. Le cifre sono quelle già proposte dai loro portali online. Per esempio l’abbonamento alla Gazzetta dello Sport costa 4,99 euro a settimana, 19,99 euro al mese oppure 179,99 euro all’anno. Praticamente la stessa identica cifra che si vede sul sito ufficiale.