Cosa c’è nel nuovo BergamoPost
che dal 10 maggio è in edicola

È un numero un po’ diverso dal solito quello di BergamoPost in edicola dal 10 al 16 maggio. Non tanto nella sostanza, quanto nella forma: come noterete dalla prima pagina, infatti, il tema principale non può che essere l’Atalanta, in piena corsa Champions e in procinto di giocarsi la storica finale di Coppa Italia contro la Lazio il 15 maggio a Roma. Per questo il nostro tipico colore rosso, per una volta, lascia spazio al nero e all’azzurro, e soprattutto ad abbellire la copertina c’è un bellissimo disegno di un artista dall’inossidabile fede atalantina: Andrea Mastrovito, che ha voluto così fare un regalo a noi e a tutti i tifosi come lui. Ma gli argomenti vanno ben oltre al pallone. Ecco allora qualche anticipazione.

 

 

Le prime pagine del giornale sono dedicate alla Dea, all’esodo di massa che si sta preparando con direzione Roma, alle storie di tanti tifosi, alla sfida di sabato col Genoa, alle interviste a protagonisti del presente e a voci del passato, ovvero il grande Elio Corbani. In città, invece, vi presentiamo i venti giovani bergamaschi che sabato 11 portano a Bergamo quasi ventimila giovani da tutto il mondo per l’evento del Sermig. Per la politica, abbiamo cercato di capire quale sia la posizione effettiva dei quattro candidati sindaco di Bergamo sul delicato tema dell’aeroporto (ma non è che sia così semplice). E ancora: i dieci parchi più belli di Bergamo, l’invasione dei cinghiali alle porte della città e l’ultima impresa, ad Haiti, di Baba Fulgenzio. Per lo sport, elogio della Warmor Gorle di pallavolo, che ha vinto la Coppa Lombardia e ha conquistato la promozione in B2 (dopo un solo anno in Serie C), l’impresa della Bergamo Basket 2014 che continua il cammino nei playoff, la Superbike con il “nostro” Barni Racing Team protagonista a Imola e i sei bergamaschi di scena al Giro d’Italia al via nel fine settimana. A proposito di weekend, non mancano i suggerimenti su come passare il vostro tempo libero, tra De Casoncello in Città Alta, cibo di strada ad Alzano e il via della nuova edizione del Bergamo Festival Fare la Pace con tanti incontri e novità. Per la provincia: a Ponte preoccupa la nuova carpenteria in arrivo al confine con Valbrembo; a Treviolo riparte, dopo ben sette anni, il progetto del nuovo Polo scolastico; a Dalmine è polemica sul nuovo doppio rondò a Mariano; politica (con elezioni in vista) a Osio Sotto e Osio Sopra; ad Azzano è polemica sull’ipotesi si una scuola al parco Beslan; la vicenda di Alzano, dove il Comune ridà indietro a una società l’Ici pagata anni fa dopo una battaglia legale; a Nembro siamo andati a vedere le selezioni del personale di McDonald’s per il nuovo punto vendita in apertura nel paese. Questo e anche molto altro sul nuovo BergamoPost in edicola fino al 16 maggio.

Lascia un commento

Devi loggarti per pubblicare un commento.