Cosa c’è nel nuovo BergamoPost
che dal 12 luglio è in edicola

Coincidenze? Noi non crediamo. Dopo qualche giorno un po’ uggioso, guarda caso torna in edicola BergamoPost ed ecco che il sole splende alto nel cielo. Nessun merito, ma certo il bel tempo rappresenta appieno la “ricchezza” del nostro settimanale, che anche in questo inizio luglio è pieno di notizie, storie e approfondimenti. Ecco qualche anticipazione.

 

 

In primo piano l’inchiesta che ha travolto la Fiera di Bergamo, ma non il lato giuridico, quanto i retroscena. Al di là di ciò che la Procura proverà, infatti, quel che è certo è che quanto successo ha drasticamente cambiato gli equilibri di potere in città. Vi spieghiamo come. Interessante anche la questione del divieto di festeggiare la laurea negli edifici dell’Università imposto dal rettore agli studenti. Anche se la vicenda non è proprio chiarissima… Poi una pagina di lettere di voi lettori, che avete sollevato questioni decisamente interessanti, come la gestione dei flussi turistici da parte di Atb, e ci avete dato manforte su alcune nostre battaglie, come quella del bosco in città. Dopo il flop dell’evento “Save the Mountains”, veri uomini di montagna ci raccontano cosa davvero non funziona lassù e cosa dovrebbe cambiare (altro che parole, servono fatti). E ancora: due meravigliosi loft in vendita ad Alzano nell’ex cementificio Italcementi; una proposta per risolvere il problema del turismo “mordi e fuggi” in città; viaggio al Circolino della Malpensata, ultimo baluardo rosso di Bergamo. Vi presentiamo anche Bolle, il nuovo ristorante della famiglia Agnelli aperto a Lallio e con lo chef Filippo Cammarata dietro ai fornelli. Per le pagine di Atalanta, invece, l’inizio ufficiale della nuova stagione col ritiro a Clusone, le amichevoli in programma, il ritorno (criticato) di Sportiello, l’affaire San Siro e una bella intervista a Brambilla, tecnico della Primavera campione d’Italia e pronto a iniziare un’altra stagione con i giovani nerazzurri. Immancabili, poi, i consigli per il vostro tempo libero. E mentre continua con il suo carico di bellissimi eventi il Punk Rock Raduno, la città offre un programma veramente ricco e… galattico per i cinquant’anni dello sbarco dell’uomo sulla Luna. Passiamo alla provincia: a Ponte è polemica sul numero delle auto che passano ogni giorno sul ponte medievale di via Cimabue; a Curno l’addio di tutta la comunità alla gestione del Bar Marigolda Sport, che dopo otto anni chiude i battenti; le prime mosse di Bramani, nuovo sindaco, a Dalmine; Lallio (e dintorni) è invasa dalla mosche; a Osio Sotto la piazza è assediata dalle auto; a Stezzano vi raccontiamo la storia del Santuario della Madonna della Neve, tra bellissime immagini e aneddoti esclusivi; a Zanica la protesta della tabaccaia Rosanna Sapori, che conosce Salvini da tempo e ha deciso di scrivergli per chiedere più attenzione; a Grassobbio tiene invece banco la tuttora incomprensibile moria di pesci; ad Albino un viaggio nelle crepe del convento di Sant’Anna e la bella e commovente storia di due (quasi) amici, Demba e Gaetano. Queste e tantissime altre notizie nel nuovo BergamoPost in edicola da venerdì 12 luglio a giovedì 18. Vi aspettiamo!

Lascia un commento

Devi loggarti per pubblicare un commento.