Cosa c’è nel nuovo BergamoPost
che dal 19 maggio è in edicola

Nuovo fine settimana in arrivo, nuovo numero di BergamoPost in edicola. Venerdì 19 maggio è uscito infatti, per la trenquattresima settimana, il nostro settimanale su Bergamo e 17 Comuni dell’hinterland (Seriate, Dalmine, Stezzano, Osio Sotto, Treviolo, Torre Boldone, Zanica, Curno, Mozzo, Azzano San Paolo, Gorle, Grassobbio, Osio Sopra, Comun Nuovo, Lallio, Levate e Orio al Serio). Il prezzo è sempre di 1,50 euro, in cambio dei quali avrete notizie, approfondimenti, interviste e tante storie di città e provincia. Ecco, dunque, alcune anticipazioni.

 

 

Primo piano. Il giornale si apre con le novità riguardanti l’apertura della nuova ala di Oriocenter, che avverrà il 25 maggio prossimo. Un evento atteso e che cambierà radicalmente anche la concezione stessa di questo grande centro commerciale alle porte della nostra città. Con una nuova ampissima gamma di marchi della ristorazione, locali e un avveniristico multisala targato Uci, infatti, Oriocenter, più che un gigante dello shopping, si ergerà a centro città alternativo. Leggeteci per saperne di più. Nell’attesa, però, Bergamo sarà teatro di un altro evento veramente bello: l’arrivo del Giro d’Italia in città. Tre giorni (domenica 21, lunedì 22 e martedì 23) in cui la corsa rosa sconvolgerà la Bergamasca, da sempre terra di passione su due ruote. Dedichiamo quattro pagine al Giro, in cui vi raccontiamo storie (come quella di Antonio Pesenti, primo orobico a vincere la corsa) e vi diamo consigli su dove posizionarvi per godere al cento per cento del passaggio della mitica carovana rosa. Infine un’ampia e bella intervista all’uomo che ha reso felice tutta la città: Gian Piero Gasperini. A distanza di sette mesi dalla chiacchierata in cui ci disse «non sono matto, voglio solo rendervi felici», lo abbiamo incontrato nuovamente e abbiamo trovato un uomo soddisfatto, sereno. E contentissimo dell’amore di Bergamo per lui. Tante le notizie interessanti: dal suo rapporto con Percassi e i giocatori alla sua idea sullo stadio dell’Atalanta.

Città. Entrando nei confini cittadini del nostro giornale, vi imbatterete innanzitutto in una lunga intervista a Giovanni Licini, anima e corpo della conosciuta Accademia dello Sport per la Solidarietà di Bergamo, che ci racconta la sua vita e i motivi per cui ha deciso di dedicarla alla beneficenza. Molto interessante, poi, il ritratto fatto da un nostro collaboratore di Gianfranco Andreoletti, presidente dell’AlbinoLeffe e recentemente sulla bocca di tutti a Bergamo per aver tentato di comprare lo stadio cittadino, ma anche per i ricorsi contro il bando che ha fatto, nella speranza di bloccare l’iter di assegnazione dell’impianto all’Atalanta. Dietro alle sue mosse non c’è una visione, ma semplicemente un modo di fare. Andreoletti non agisce per convenienza, ma per ostinazione. Ostinati sono certamente anche i membri del Kollettivo Autonomo Popolare che, dal 2013, occupano irregolarmente Cascina Ponchia nel quartiere di Monterosso. Dopo gli atti dimostrativi alle sedi cittadine di Pd e Lega, per la prima volta hanno accettato di incontrare un giornalista e rilasciare un’intervista in cui spiegano la loro posizione. Da leggere per capire meglio chi sono e cosa vogliono. E poi, visto che sta arrivando il Giro, potevamo forse non parlare di chi ama muoversi per la città in bici? Un utile manuale di autodifesa dai furti, con dritte e suggerimenti. Vi portiamo con noi, infine, all’ex Diurno, che dopo 39 anni e in attesa del restyling che lo renderà un affascinante club dagli echi newyorkesi, riapre al pubblico grazie a una mostra e un concerto.

 

 

Atalanta. Tantissimo Gasperini, naturalmente, a cui dedichiamo una bella doppia pagina di parole e riflessioni grazie alla penna del nostro Xavier Jacobelli. Ma non solo. Vi raccontiamo anche com’è andato il The Two Men Show, la serata di beneficenza svoltasi lunedì 15 maggio a Palazzo Parigi, a Milano, organizzata dal Papu Gomez e da Andrea Petagna e di cui siamo stati ospiti. Tra donne bellissime ed elegantissime, simpatici sketch e personalità note, alla fine sono stati raccolti 27.900 euro in favore dei ragazzi di InsuperAbili, le scuole calcio per persone affette da disabilità.

Provincia. A Seriate, finisce la scuola e iniziano i lavori. In cinque istituti della città, infatti, saranno compiuti diversi importanti interventi per un costo complessivo di 365 mila euro (centomila euro in più di quanto previsto dalla Giunta…). Sempre a Seriate, poi, vi raccontiamo due vicende di cronaca: l’uomo che cercava sesso a pagamento ed è invece finito in mano a due estorsori e la donna di 35 anni vittima delle violenze del marito, che è stato denunciato ma poi prontamente (e incredibilmente) rilasciato dal giudice. A Dalmine è boom di richieste per gli orti urbani, mentre a Stezzano non si placa la polemica successiva all’unione civile celebrata in uno sgabuzzino: i consiglieri del gruppo di minoranza “Stezzano bene comune” hanno presentato un esposto alla Corte dei conti accusando il sindaco di aver portato avanti una battaglia personale con i soldi dei cittadini. Sempre a Stezzano, poi, una bellissima pagina fotografica dedicata alla Comunioni che si sono svolte in paese la scorsa settimana. A Treviolo nuovo capitolo della battaglia per salvare la cascina Bordogna. La Lega, infatti, oggi ha chiesto di fermare l’intervento di demolizione, ma quando era al governo del Comune lo approvò. Anche a Curno la politica battibecca, questa volta per i quattromila euro spesi dalla Giunta per il volantino con la relazione di fine mandato, ma nel frattempo la lista “Obiettivo Curno” si presenta alla cittadinanza. A Torre Boldone raccontiamo la bella realtà della formazione femminile di calcio a cinque dell’Unione sportiva sordi di Bergamo, che ha vinto il titolo nazionale. Un orgoglio. A Gorle, invece, torna il bellissimo appuntamento con Floreka, la manifestazione dedicata al florovivaismo. Infine, a Orio al Serio, ci raccontiamo una bella novità: la pizzeria del parco Collodi, infatti, quest’anno sarà interamente gestita, dal 19 maggio al 19 settembre, da una trentina di ragazzi del paese. Da provare assolutamente.

 

 

Sport. Come detto, ben quattro pagine di questo numero di BergamoPost sono dedicate all’arrivo in Bergamasca del Giro d’Italia, dedicate sia agli appassionati che ai neofiti del ciclismo. Ma nelle pagine di sport facciamo anche il punto sulla Foppapedretti, da cui ancora non arrivano notizie sul futuro. Intanto, però, le altre formazioni guardano con interesse ai tesserati rossoblù, sia giocatori che membri dello staff. Chi può sorridere è la Bergamo Basket 2014, che nelle semifinali playoff contro Lecco è davanti per 2-0 ed è pronta ad acciuffare la finalissima per realizzare il sogno promozione. Infine il solito focus sul team bergamasco di Moto2 Italtrans: il pilota di punta Matti Pasini ci racconta la felicità per il quarto posto acciuffato a Jerez e la voglia di confermarsi questo weekend sul tracciato francese di Le Mans.

Tempo libero, musica e buona tavola. Il 25 maggio, alla chiesa di San Nicola ad Almenno San Salvatore, si apre l’edizione estiva della rassegna deSidera Teatro con Il Cristo dell’Amiata, apprezzato spettacolo del cantautore Simone Cristicchi. Al Donizetti, invece, continua con successo il Festival Pianistico Internazionale. Inizia poi, sempre a Bergamo, la nuova edizione del Festival Danza Estate, che porterà in città quattordici spettacolo, quindici compagnie e quindici eventi collaterali. Un programma tutto da scoprire, fidatevi di noi. Per la musica, l’amico Alez di #hashtag ci consiglia il live di Riccardo Zanotti, voce dei Pinguini Tattici Nucleari, al Macondo Biblio Cafè di via Moroni. Un musicista guascone per vocazione. Infine, per la buona tavola, questa settimana vi portiamo nella cucina della Florian Maison di San Paolo d’Argon. Un vero e proprio paradiso gourmet dove lo chef Umberto De Martino propone piatti in grado di spaziare dalla semplicità alla sofisticatezza. Infine un consiglio: provate il salame di pecora di Balduzzi, a Clusone, perché è un autentico capolavoro.

Lascia un commento

Devi loggarti per pubblicare un commento.