Cosa c’è nel nuovo BergamoPost
che dal 20 luglio è in edicola

E anche la prima metà di luglio se ne è andata. Qualcuno di voi, probabilmente, si sta regalando dei meritati giorni di vacanza; altri invece staranno contando i giorni che mancano alle vacanze. In ogni caso, sappiate che anche questo venerdì, 20 luglio, nelle edicole di Bergamo, Seriate, Dalmine, Stezzano, Osio Sotto, Treviolo, Torre Boldone, Zanica, Curno, Mozzo, Azzano San Paolo, Gorle, Grassobbio, Osio Sopra, Comun Nuovo, Lallio, Levate e Orio al Serio torna il settimanale BergamoPost. Ecco qualche anticipazione dei contenuti, come sempre decisamente interessanti.

 

 

L’apertura del giornale, questa settimana, se la prende una storia che, per noi, è abbastanza scandalosa: il vero capolavoro di Bergamo, realizzato niente meno che dal Lotto, è infatti tenuto sotto chiave in una chiesa che è praticamente chiusa a tutti, cittadini e turisti. Un vero e proprio spreco di cui pochi si interessano. Il tutto mentre il Museo Diocesano inanella un flop di visite dietro l’altro e si trova costretto a gettare la spugna (ma l’Università gli va in soccorso…). Ricordiamo poi, attraverso le parole di un luminare come il professor Sandro Rambaldi, lo scomparso Franco Mandelli, una persona che ha dedicato la sua intera vita alla ricerca e alla cura della leucemia. Facendo grandi cose. Continua poi la nostra inchiesta sul mercato dell’arte e la sua crisi in città, vi “presentiamo” una meravigliosa casa in vendita in Città Alta e vi portiamo con noi alla scoperta delle piste ciclabili della città, a cui abbiamo dato i voti. Nelle pagine di Atalanta, invece, parliamo di mercato e riviviamo insieme a voi le grandissime emozioni dell’appena conclusa Festa della Dea. A Seriate abbiamo incontrato Fabio Rota, che fa un lavoro decisamente strano: il sommelier dell’acqua, l’unico di tutta la Bergamasca. A Dalmine si attende invece di scoprire il nome dell’azienda che si occuperà della raccolta dei rifiuti in città, non senza qualche preoccupazione… Stezzano diventa sempre più verde (vi diciamo il perché) ed etnica, come ha dimostrato la bella serata con cibo da tutto il mondo organizzata il 16 da “Stezzano Bene Comune”; a Osio Sotto le farmacie hanno le casse sempre più vuote ma, soprattutto, manca una libreria (e per fortuna che c’è chi ha “adottato” qualche libro…); a Curno, invece, il sindaco Gamba alimenta la politica sulle nuove rotte dell’aeroporto, ma se la prende con i sindaci dei Comuni limitrofi più che con lo scalo di Orio. Bella news per il basket orobico: per la prima volta dopo anni, la prossima stagione Bergamo Basket 2014 e Blu Basket Treviglio si affronteranno nel campionato di A2 dando vita a un inedito derby che è già attesissimo. Ma passiamo, infine, ai consigli sugli eventi e le feste dei prossimi giorni. Una manifestazione domina su tutte: il Napoli Pizza Fest di Ponte San Pietro. Dal 21 al 25 luglio, il Comune dell’Isola diventa la capitale della pizza e l’obiettivo è sfornarne quasi undicimila in dodici ore. Se invece preferite il formaggio, domenica vi consigliamo di salire a Paghera, dove si terrà la decima edizione della Sagra del Taleggio. E se sul lago d’Iseo arrivano gli artisti di strada, al Fabric Ex Reggiani torna l’Open Air Market, il mercatino della creatività vintage. E poi, naturalmente, un sacco di musica.

Lascia un commento

Devi loggarti per pubblicare un commento.