Cosa c’è nel nuovo BergamoPost
che dal 31 marzo è in edicola

Con l’ultimo giorno di questo mese di marzo 2017, torniamo a farvi visita in edicola, nei supermercati e nei centri commerciali di Bergamo, Seriate, Dalmine, Stezzano, Osio Sotto, Treviolo, Torre Boldone, Zanica, Curno, Mozzo, Azzano San Paolo, Gorle, Grassobbio, Osio Sopra, Comun Nuovo, Lallio, Levate e Orio al Serio anche noi di BergamoPost con il nuovo numero del nostro settimanale. E questa settimana, a darci il bentornato, c’è anche il sole e un clima decisamente primaverile. Insomma, il tempo perfetto per comprare il giornale (costa solo 1,50 euro) e leggerlo in un parco, no?

 

 

Primo piano. Il tema principale di questa settimana è la lunga intervista fatta dal nostro direttore Ettore Ongis al sindaco di Bergamo, Giorgio Gori. In primo piano l’ipotetica candidatura del primo cittadino alle Regionali dell’anno prossimo. Gori nicchia, ma la verità è che i consensi attorno al suo nome crescono sempre più. A decidere, però, sarà il partito. Altra bella intervista, questa volta a firma di Paolo Aresi, è quella al rettore dell’Università degli Studi di Bergamo, Remo Morzenti Pellegrini, che ci racconta la sua idea di università del futuro. O meglio, la sua opinione sul ruolo che l’ateneo avrà, nei prossimi anni, nella crescita della città.

Città. All’interno dei confini cittadini, un primo tema riguarda la Curia. Il vescovo Beschi, infatti, ha varato una riforma passata un po’ sottotraccia ma che in realtà rappresenta una sorta di risposta alle polemiche roventi delle ultime settimane. Tutti i cosiddetti “beni non istituzionali” della Chiesa (tipo immobili non adibiti a opere sociali o parteciazioni azionarie) sono stati affidati a un’unica società, la Adriana Srl, che sarà guidata, per la prima volta nella storia della Curia orobica, da due laici: il Cda da Massimo Cincera e il Consiglio di sorveglianza da Giuseppe Giovanelli (che sarà vicepresidente). Vi spieghiamo bene tutto e perché non è affatto cosa da poco. Nostalgia, poi, nell’articolo che racconta dell’addio a Borgo Santa Caterina di una delle realtà storiche e più divertenti della movida cittadina: il Bar Divina. Dopo ben 26 anni, il locale diventato noto per l’esuberanza delle sue drag queen, si trasferisce a Grassobbio (vicino a Oriocenter), Ed è veramente un pezzo di storia della città che saluta. Storia della città di cui fa invece ancora parte, senza ombra di dubbio, la sfilata di Mezza Quaresima, tenutasi domenica 26 marzo. C’eravamo anche noi e vi raccontiamo questa tradizione attraverso i bellissimi (e un po’ matti) volti di alcune delle sessantamila persone presenti per le coloratissime vie del centro. Infine una richiesta: non sprecate l’acqua. I bacini idrici, infatti, sono in crisi.

 

 

Atalanta. Le pagine di Atalanta si aprono, questa settimana, con un’intervista al direttore tecnico nerazzurro Giovanni Sartori che compie 60 anni. E vista l’occasione abbiamo deciso di farlo parlare più di lui, che di mercato. Anzi, abbiamo parlato di tutto tranne che di mercato. Per conoscere meglio un personaggio schivo ma che è stato (e sarà) fondamentale nella crescita della squadra. Chi, invece, non fa più parte del mondo Atalanta ma non se lo è certo dimenticato è German Denis, che dall’Argentina ci dice come sta vivendo questa incredibile cavalcata europea dei suoi ex compagni. E ci rivela che sogna di giocare il suo match di addio al calcio proprio qui a Bergamo. Vi riveliamo poi com’è andato il viaggio di Antonio Percassi (e figli) in Cina, alla sede della Suning, il colosso diventato proprietario dell’Inter e con cui si aprono interessanti fronti di collaborazione anche calcistica. Infine, una bella pagina “vintage” in cui riviviamo alcuni match dei nerazzurri grazie alle vignette del nostro Giuseppe Pannacchione.

Provincia. A Seriate hanno fatto un censimento legato al commercio: su 320 locali (il 90% piccoli esercizi), 22 sono al momento vuoti. L’obiettivo del Comune è rilanciare l’intero comparto grazie a un finanziamento regionale. Sull’ambito sicurezza, invece, a partire da aprile sarà potenziato il servizio delle forze dell’ordine, con più agenti per strada e più controlli. A Dalmine, invece, vi raccontiamo in modo semplice e chiaro l’accordo che è stato raggiunto nei giorni scorsi tra sindacati e la Tenaris per il rinnovo del contratto scaduto addirittura tre anni fa; ma anche il ritorno sulla scena, cinquantuno anni dopo, dei Barracuda, storico complesso beat ispirato ai Beatles. Da Osio Sotto belle notizie: i disabili rimasti soli avranno finalmente una casa tutta per loro. Il Consiglio comunale, infatti, ha dato l’ok al progetto “Dopo di noi”. A Treviolo informazione “di servizio”: la Matest, leader mondiale per la fornitura di strumenti per i test sui materiali da costruzione, di amplia e offre dieci nuovi posti di lavoro. Don Camillo, invece, parroco locale, critica i questuanti. A Zanica vi raccontiamo una bella storia, quella di Roberto Previtali, 25 anni e già cavaliere esperto e pluripremiato. Lo abbiamo incontrato al maneggio La Campanina, un posto bellissimo. A Curno, invece, si accende la sfida in vista delle prossime elezioni comunali: da una parte Sara Carrara (candidata di centrodestra con una lista inedita), dall’altro Luisa Gamba, oggi assessore ai Servizi Sociali e probabile erede di perlita Serra alla guida della lista Vivere Curno. A Mozzo fanno invece discutere i novantamila euro dati alla Parrocchia. Tutto questo è solo un piccolo e brevissimo resoconto di alcune delle notizie presenti nelle tante pagine dedicate a tutti i Comuni della provincia di nostra competenza.

 

 

Sport. Per la Foppa, abbiamo fatto quattro chiacchiere con Enrica Merlo, oggi libero di Scandicci ma amatissima ex di Bergamo dopo ben otto stagioni passate ai piedi delle Mura. Chi sogna di ripetere questa carriera è la giovanissima e talentuosa Valeria Battista, che dopo aver debuttato in prima squadra è stata convocata per gli Europei Under 18 in Olanda, al via l’1 parile. Piccolo focus di mercato infine: gli occhi rossoblù sono puntati sul talento del Club Italia Alessia Orro, considerata l’erede di Leo Lo Bianco. Le notizie migliori per la pallavolo, però, arrivano dal fronte maschile: la Caloni Agnelli, infatti, ha debuttato nei playoff con una grandissima partita e sta continuando a stupire, come ci racconta il capitano Oreste Luppi. E grazie a questi risultati, anche il talento Hoogendoorn ha deciso di rinnovare il contratto. Testa ai playoff anche per la Bergamo Basket 2014, che tra risultati altalenanti continua a difendere la seconda posizione in classifica. Per la pagina finale, invece, focus sull’acqua: da un lato la cavalcata verso la promozione della Pallanuoto Bergamo, che sta raggiungendo grandi risultati nonostante sia costretta ad allenarsi in strutture non all’altezza (un problema cittadino che inizia ad essere pressante), dall’altro la partecipazione agli Assoluti di Riccione della giovane Sara Ongaro, a 18 anni considerata la stella del nuoto bergamasco.

Tempo libero, cultura e buona tavola. Ultime pagine, come sempre, dedicate agli eventi di questi giorni in città e provincia. A partire dal ricco programma di “Bergamo dall’alto e Bergamo sotterranea”, evento che permette di scoprire i lati più nascosti di Città Alta. Per gli amanti della musica, invece, imperdibile il live di Mario Biondi al Creberg, così come il concerto di Trevisan all’Ink Club di via Carducci, presentato dall’amico Alez di #hashtag. Con un po’ di anticipo, invece, vi presentiamo BergamoToons, il festival che a giugno porterà il cinema di animazione in città, con un grande ospite: David Silverman, l’uomo che ha dato vita ai disegni dei Simpson come regista e produttore. Ci racconta il programma Federico Fiecconi, direttore artistico dell’evento. Infine, per la buona tavola, vi portiamo con noi nella cucina di Impronte, un locale elegante ma alla mano in via Baioni a cui hanno dato vita lo chef Cristian Fagone e l’anima della sala, sua moglie Francesca Mauri. Il piatto forte? Il risotto con il quinto quarto di vitello. Il prodotto-chicca che vi proponiamo, invece, la bresaola di carne di Wagyu della Braseria di Osio Siotto, così morbida da ricordare quasi una fetta di lardo. Eccezionale.

Lascia un commento

Devi loggarti per pubblicare un commento.