Cosa c’è nel nuovo BergamoPost
che dal 7 aprile è in edicola

Insieme al timido sole primaverile che illumina il cielo bergamasco, noi di BergamoPost torniamo a farvi visita nelle edicole, supermercati e nei centri commerciali di Bergamo, Seriate, Dalmine, Stezzano, Osio Sotto, Treviolo, Torre Boldone, Zanica, Curno, Mozzo, Azzano San Paolo, Gorle, Grassobbio, Osio Sopra, Comun Nuovo, Lallio, Levate e Orio al Serio, cioè i 18 Comuni di cui, ogni settimana, ci occupiamo, raccontandovi storie e notizie raccolte direttamente sul territorio. E anche questa settimana, naturalmente, gli argomenti non mancano di certo.

 

 

Primo piano. Il tema principale che abbiamo approfondito in questo 28esimo numero di BergamoPost è quello relativo alle multe. Ma non quelle “classiche”, bensì quelle assurde, come quella ricevuta dal carro allegorico di Endine Gaiano: 2.400 euro circa per aver superato di appena 62 centimetri i limiti consentiti. Di questa, però, avete sentito parlare tutti. Non era ancora nota, invece, la sanzione comminata a un gruppo di mamme di Lallio: mille euro per aver… spalmato la marmellata. Sembra incredibile, ma è andata proprio così. Per l’intervista della settimana, invece, abbiamo incontrato Arialdo Ceribelli, gallerista bergamasco conosciuto in tutta Italia (e non solo) per la sua passione e il suo amore verso la fotografia e l’arte in generale. E che ci racconta la sua amicizia con il grande fotogiornalista Mario Dondero, di cui sta curando una mostra. Infine una bellissima storia che arriva dal mondo dei rally, ma di cui vi diciamo più avanti.

Città. Apriamo con una pagina ricchissima di gustose notiziole cittadine. Vi sveliamo, ad esempio, i retroscena del voto degli iscritti del Pd in vista delle primarie del 30 aprile. Renzi ha stravinto (69%), ma gli orlandiani orobici (l’assessore Giacomo Angeloni su tutti) paiono proprio non voler ammettere la sconfitta… Ci chiediamo, poi, il perché di quella strana fissa di Palazzo Frizzoni per il car sharing, che però nessuno vuole fare in una città piccola come la nostra. Continua poi il nostro viaggio nella sanità bergamasca. Questa volta, attraverso le parole del cardiologo Elio Staffiere, proviamo a capire i principali problemi del rapporto tra medici e pazienti. E lui ci ha raccontato molte storie, come quella della donna che è stata operata tre volte al cuore prima di scoprire che aveva soltanto un semplice mal di stomaco. Poi un po’ di leggerezza, che non vuol dire però argomenti frivoli, anzi. Si parte dal viaggio nella valle della biodiversità ad Astino, un luogo veramente unico a pochi passi dalla città; ode ai genitori bergamaschi, maestri nell’insegnarti l’essenziale, ovvero che la vita è una lotta; due pagine fotografiche, a nostro parere bellissime, dedicate ai 400 cani e rispettivi padroni che domenica scorsa hanno partecipato alla Corri Dog; incontro con uno gigolò, che ci racconta la sua professione e quali donne richiedono i suoi “servizi”.

 

 

Atalanta. In attesa del match con il Sassuolo (non prendete impegni per la serata, dopo il match infatti c’è l’evento organizzato dai tifosi e dall’associazione “La Passione di Yara”, nata in memoria di Yara Gambirasio), abbiamo intervistato Giulio Migliaccio, che settimana scorsa ha annunciato il suo ritiro dal calcio giocato a fine stagione. Il gladiatore partenopeo ha conquistato Bergamo con cuore e grinta e ci ha detto che «non volevo tirarla troppo per lunghe. Qui ho trovato la Serie A, qui è giusta che io smetta. Ma niente partite d’addio, voglio salutare il pubblico con la maglia addosso, dal campo. Per tutta una partita o un solo minuto non conta».

Provincia. A Seriate interessante inchiesta sui numeri della chiesa: tre quarti dei seriatesi, infatti, non vanno più a messa. E anche i battesimi vanno a picco. A Dalmine, invece, parte il recupero del San Filippo Neri, l’ex asilo della Dalmine che presto ospiterà gli uffici del settore Cultura, Istruzione e Sport. Bellissima intervista ad Alessandro Biava, classe 1932 che ci racconta il suo sogno diventato realtà: fare l’attore. Fidatevi, è un pezzo tutto da leggere. Lieto fine, a Stezzano, per la vicenda di Germano e Giuliano, la coppia omosessuale che dopo essersi dovuta sposare nello “sgabuzzino” del Comune, ha finalmente potuto giurarsi eterno amore nel salone ufficiale. Alla cerimonia c’eravamo anche noi. A Torre Boldone una nuova puntata della battaglia del sindaco Claudio Sessa contro gli “zozzoni”: multe salatissime per chi non rispetta le regole. Zanica, invece, piange Mario Bonacina, il più grande amante della bicicletta del paese e morto in seguito a un malore avuto in sella. A Mozzo è ancora la politica a tenere banco, soprattutto in vista delle prossime elezioni comunali: Forza Italia pare abbia finalmente scelto il suo candidato, Alessandro Chiodelli. Ma alcuni membri del partito non sono d’accordo e starebbero pensando a una lista indipendente… A Lallio, oltre all’incredibile storia delle madri multate per la super merenda preparata ai bambini, vi raccontiamo anche la storia della grande cavalcata del Lallio Calcio 2005, imbattuto da ben 17 partite di fila. Abbiamo incontrato questi campioncini per farci raccontare i loro segreti.

 

 

Sport. Capitolo pallavolo: la stagione della Foppa entra nella sua fase più calda con l’inizio dei playoff. Prima avversaria delle rossoblù sarà Modena, appena eliminata dalla Champions League. Ostacolo ostico, ma non impossibile. Chi invece vola, è la Nazionale Under 18 italiana, che agli Europei in corso in Olanda sta facendo grandissime cose (la foppina Valeria Battista, però, sta giocando pochino a causa di un infortunio, peccato). Infine tutto il nostro tifo va anche alle Under 16 rossoblù, che hanno raggiunto la finale provinciale. Tornando ai grandi, ecco l’incredibile cavalcata della Caloni Agnelli. I ragazzi del volley continuano a stupire e ora sono pronti a sfidare la superfavorita BCC Castellana Grotte nella semifinale dei playoff. E brillano anche i giovani. Chi ha praticamente raggiunto i playoff (mancano soltanto due punti) è la Bergamo Basket 2014, che può guardare alla prossima fase con fiducia. Infine la bellissima storia di cui vi abbiamo accennato poco sopra, cioè quella di Marco Pesenti e di sua moglie Federica Milesi. Insieme, a bordo della loro Peugeot 106, gareggiano in diversi rally. Una passione nata pochi anni fa e con un obiettivo ben preciso: salvare il loro matrimonio in crisi. Obiettivo centrato.

Tempo libero, cultura e buona tavola. Se non sapete cosa fare nei prossimi giorni, queste sono le pagine che fanno per voi. E che si aprono con il ritorno dello street food in piazzale Alpini. Sul Sentierone, invece, torna per il terzo anno la bellissima e interessantissima Fiera dei Mestieri, per capire meglio il presente e il futuro di 1.200 ragazzi iscritti alle scuole professionali. La doppia, invece, l’abbiamo dedicata tutta a un evento che ci piace un sacco: il fitness all’Accademia Carrara e alla GAMeC. I ragazzi di WeRun, infatti, hanno preso ispirazione dagli eventi newyorchesi per portarli anche nella nostra città e permetterci di fare sport accerchiati dall’arte. Ecco dove, come, quando e perché di questa bellissima iniziativa. Gli amici di #hashtag, invece, ci consigliano di non perdere questo weekend la rassegna musicale Bergamo Sottosuolo: il meglio della musica underground ai piedi delle Mura. Infine, per la buona tavola, viaggio nella cucina di uno dei nomi più noti della città: Da Mimmo. Una pizza che ti trascina dritto dritto a Napoli, restando però in Città Alta. Per il prodotto, invece, vi consigliamo di provare i frutti tropicali del Tropico dei Colli, l’azienda gestita da due ventenni che coltiva piante esotiche lungo gli orti delle Mura.

Lascia un commento

Devi loggarti per pubblicare un commento.