Cosa c’è nel nuovo BergamoPost
che dal 7 settembre è in edicola

È un numero particolare di BergamoPost, questo. Non tanto per i contenuti, che restano tanti e, secondo noi, molto interessanti. Ma perché abbiamo deciso di aprire il giornale con una nostra iniziativa: una raccolta firme per riportare il Bocia allo stadio. Sappiamo che non tutti saranno d’accordo, sappiamo che sarà un’iniziativa che dividerà, ma la nostra linea è sempre stata chiara: Claudio Galimberti i suoi errori li ha pagati tutti, ora è il momento che finisca l’accanimento nei suoi confronti. Non è corretto che la giustizia si trasformi in ingiustizia. Non siamo gli unici a dirlo e chiediamo dunque a tutti coloro che la pensano come noi di farsi sentire in maniera pacifica e intelligente: semplicemente apponendo una firma virtuale.

 

 

Naturalmente, però, il primo numero di settembre del nostro settimanale non si ferma qui. Anzi, è ricchissimo di storie e approfondimenti. Come l’indagine sulla presenza di bambini nei diversi quartieri di Bergamo: i numeri sono deprimenti. Per la politica, focus su Gori: secondo noi si ricandiderà e due indizi vanno in questa direzione… Bella intervista a Mario Mora, fondatore e storico direttore del coro I Piccoli Musici di Casazza, che incantano il mondo. A proposito di storie: vi raccontiamo quella di un grande pittore bergamasco, ormai morto, che merita di essere ricordato (e per il quel ci sarà una mostra) e quella di Palazzo Brembati, bellissimo immobile di Città Alta ora all’asta ma che nasconde racconti incredibili. Infine, in città, i 90 anni dell’Associazione Nazionale Carabinieri a Bergamo e il ricchissimo programma de I Maestri del Paesaggio, la manifestazione inaugurata ieri, 6 settembre. Per le pagine di Atalanta, approfondimento sui tre “capitani” di questa squadra, che ora devono rialzare umore e sorti del gruppo; focus sul settore giovanile; intervista a Retraz, il produttore che ha collaborato con Gollini per la canzone Rapper coi guanti e che ha la Dea nel sangue. A Seriate, pugno duro del sindaco che ha deciso di ampliare la zona in cui è obbligatorio chiudere i locali alle 22, facendo scoppiare le polemiche; a Dalmine vi raccontiamo chi è Plain, il rapper di Sabbio che spopola su YouTube, mentre il Comune lotta contro l’invasione di scarafaggi in alcune zone della città. A Stezzano c’è, fortunatamente, il lieto fine per la storia di Marinella Oberti; a Treviolo vi raccontiamo il paese che verrà, seguendo almeno i sogni dell’Amministrazione; a Zanica il fashion blogger Andrea Ubbilia ci racconta il matrimonio di Chiara Ferragni e Fedez, a cui ha partecipato come make up artist; ad Azzano la “figuraccia” social di tanti utenti, che hanno criticato una panchina pensata per i ragazzi disabili; a Levate il saluto di don Maurizio alla comunità: se ne va dopo ben quindici anni. Capitolo sport: i coach di Volley Bergamo e Olimpia Bergamo amici e colleghi, il nuovo volto del Valtexas Basket e la vittoria del titolo italiano del Bergamo United Cricket Club. In chiusura, come sempre, i nostri consigli sui tantissimi eventi del fine settimana in Bergamasca: al di là di sagre e feste (numerosissime, a partire da quella del Moscato di Scanzo), al Lazzaretto di Bergamo c’è il Download Innovation It, un festival sull’innovazione con tantissimi eventi (non solo per appassionati); Città Alta, invece, fino a domenica sarà presa d’assalto dai… giocolieri. Insomma, buon divertimento.

Lascia un commento

Devi loggarti per pubblicare un commento.