Cosa c’è nel nuovo BergamoPost
che dall’1 novembre è in edicola

Nonostante l’1 novembre sia festa, noi di BergamoPost arriviamo comunque in edicola. Anzi, è un motivo in più per leggere il nuovo numero del nostro settimanale, che come sempre è ricchissimo di notizie, interviste, approfondimenti e storie da Bergamo e provincia. Ecco qualche anticipazione.

 

 

In primo piano c’è ancora il parcheggio alla Fara. Dopo la dura lettera dell’Anticorruzione alla Giunta Gori, ecco la risposta di Palazzo Frizzoni. Ma soprattutto, un retroscena che spiega alcune cose… E poi lo sfogo di Dario Violi verso i vertici del Movimento 5 Stelle (ma anche con i NoParking). Un’interessante inchiesta sulla crisi che sta vivendo Borgo Pignolo e un’intervista al senatore Bonalumi, l’amico del presidente Sergio Mattarella, oltre a quella a Paolo Rizzi, il 46enne di Monterosso vincitore della sfida tra mangiatori di peperoncini andata in scena la scorsa settimana in Piazza Vecchia. Ma anche un approfondimento su uno degli angoli più belli della nostra terra, che però va salvato. Per le pagine di Atalanta, le proteste infinite post Napoli e i prossimi impegni, ma anche l’importanza della nuova Curva e l’esplosione di tanti ragazzi del nostro vivaio. Per il tempo libero, invece, il ritorno della Campionaria, con protagonisti i mattoncini Lego, e il successo della prosa al Teatro Sociale. Per la provincia: a Ponte San Pietro il ricordo di Marina Loreto, un giallo ancora irrisolto; la risposta di Curno a Mozzo dopo le polemiche sul traffico; l’ingresso di Stezzano nel Parco dei Colli; meno cemento a Seriate; rissa politica a Torre Boldone sull’ex convento; la strage dei pesci ad Alzano dopo ogni piena; il lieto fine di Lonno, frazione di Nembro. Queste e tantissime altre notizie sul numero di BergamoPost in edicola fino a giovedì 7 novembre. Vi aspettiamo!

Lascia un commento

Devi loggarti per pubblicare un commento.