Cosa c’è nel nuovo BergamoPost
che dall’11 agosto è in edicola

Meno pagine (mica tante, giuste quelle per permettere anche ai nostri bravi collaboratori di fare un po’ di ferie), ma stesso concentrato di notizie, interviste e approfondimenti. Torna in edicola, come ogni venerdì, il nostro settimanale su Bergamo e 17 Comuni dell’hinterland, cioè Seriate, Dalmine, Stezzano, Osio Sotto, Treviolo, Torre Boldone, Zanica, Curno, Mozzo, Azzano San Paolo, Gorle, Grassobbio, Osio Sopra, Comun Nuovo, Lallio, Levate e Orio al Serio. Ecco qualche anticipazione.

 

 

Primo piano. Cresce il turismo a Bergamo, i numeri parlano chiaro. Città Alta continua a inanellare, di anno in anno, percentuali sempre maggiori di visitatori e i commercianti ringraziano. Eppure, incredibilmente, l’unica alternativa all’auto per raggiungere il centro storico di Bergamo è ancora la funicolare. Praticamente siamo fermi al 1887. Non sarebbe ora di fare qualcosa? Chi, invece, fa un sacco di cose è Ilaria Galbusera, 26 anni, bergamasca e capitano della Nazionale di volly femminile sorde argento agli ultimi Giochi Olimpici Silenziosi. L’abbiamo incontrata e ci ha raccontato la sua vita, ricca di storie ed emozioni. Dove non arrivano i suoni, arrivano creatività e grinta. Infine un bel focus sul Ferragosto: se non siete via, vi “regaliamo” una piccola guida a tutti gli appuntamenti un po’ diversi da fare il 15 agosto, in città e dintorni.

Città. Ha alzato un mare di polemiche l’uscita del sindaco Giorgio Gori in quel di Treviglio, dove ha definito l’ex governatore lombardo Roberto Formigoni un «portatore di una visione chiara e di un pensiero forte». Un complimento, insomma, che non è andato giù al resto della sinistra lombarda. La verità è che Gori ha un progetto chiaro in testa per puntare al Pirellone, e sta provando a seguirlo. Altra polemica che ha tenuto banco a Bergamo in questo inizio d’agosto è quella sul Lazzaretto: ora che lo stadio è passato ufficialmente all’Atalanta, che fine farà lo storico edificio, abitualmente utilizzato come parcheggio in occasione dei match casalinghi dei nerazzurri? Facciamo il punto, sottolineando come le critiche di alcune parti politiche siano, forse, un po’ eccessive. Molto interessante il focus sulla prossima vendemmia, che in terra orobica si prospetta veramente buona. I vigneti stanno bene ed è previsto un aumento del raccolto. Rispondiamo anche a un lettore che ci chiedeva la nostra opinione sull’Albero della Vita in Santa Maria Maggiore, che verrà presto nuovamente coperto dall’immenso telero del Liberi: la risposta della professoressa Pinessi. Bella e simpatica intervista, infine, ai sette amici che si sono divertiti a ricreare tutto il centro di Bergamo… con i Lego. Il risultato è impressionante.

 

 

Atalanta. Apriamo le pagine dedicate alla nostra (e vostra) squadra del cuore con un’intervista esclusiva a Remo Freuler, il campioncino dagli occhi di ghiaccio che viene spesso snobbato ma che rappresenta, in realtà, un perno nello scacchiere tattico di Gasp. E, dopo aver dato il bentornato a de Roon, vera ciliegina sulla torta di questo mercato estivo atalantino, vi proponiamo un focus sull’annuncio dell’abolizione, nel giro di tre anni, della famigerata tessera del tifoso. Un obiettivo raggiunto, il cui merito va ascritto anche agli ultras. Infine, breve racconto della trasferta a Valencia (in vista del match di stasera, 11 agosto) dei tifosi nerazzurri.

Provincia. Ha dell’incredibile la vicenda accaduta a Seriate e che vede protagonista una prostituta del Centro America. Un suo amante, infatti, dopo aver scoperto la vera professione della donna, l’ha denunciata, facendola di fatto rimpatriare. Abbiamo poi seguitola Polizia e i Carabinieri durante un servizio di controllo all’Oasi verde. Ecco cosa abbiamo trovato. A Dalmine, il titolare dell’azienda agricola La Coccinella denuncia l’esondazione del canale confinante con il suo terreno: la fogna, infatti, ha inquinato il fieno e ora è costretto a comprare nuovo foraggio per i suoi animali. Sempre a Dalmine, intervista all’ex calciatore dell’Atalanta Gian Mario Consonni. A Osio Sotto riviviamo la bellissima festa di San Donato, tra parole e soprattutto foto di chi c’era. A Stezzano, invece, diamo voce alla cittadinanza indignata: UniAcque ci ha messo quasi un mese a riparare una perdita sotto il ponte del torrente Morla, in via Guzzanica. A Treviolo un focus sulla storia di successo della Ginnastica Artistica Treviolo, mentre a Torre Boldone abbiamo raccolto tra i cittadini i ricordi di don Sandro Maffioletti, tragicamente scomparso in seguito a un incidente stradale la scorsa settimana e a lungo parroco nel paese. E se a Curno si sorride perché grazie alla Briantea l’occupazione è in crescita, a Zanica si ricorda Alessandra Morillo, la titolare del negozio Forme e Colori morta a soli 58 anni a causa di una malattia di cui nessuno sapeva nulla. A Mozzo, continua la battaglia del comitato “Aria pulita” contro le emissioni nauseabonde della ditta Kerry: nonostante le promesse, infatti, nulla è cambiato. Grassobbio ricorda Mustafà, il 43enne egiziano, padre di tre figli e con un quarto bimbo in arrivo, morto in un incidente stradale sulla A4 e che gestiva una pizzeria d’asporto molto conosciuta in paese.

 

 

Sport. Sorride la Foppa, soprattutto grazie alla Nazionale. In azzurro, infatti, Ofelia Malinov sta dimostrando di potersi assumere la responsabilità di essere l’erede di Eleonora Lo Bianco a Bergamo. Non sarà facile, ma insieme a un gruppo che abbina freschezza ed esperienza, siamo certi che lo rossoblù possano sorprendere un po’ tutti la prossima stagione. Anche in casa Bergamo Basket 2014, intanto, c’è ottimismo: il ripescaggio in A2, infatti, ha portato nuova linfa tra i gialloneri, che stanno imbastendo una rosa in grado di togliersi qualche soddisfazione. Non manca, ovviamente, il solito punto sulle minors orobiche, con focus in particolare sulla Cral Dalmine e la Virtus Gorle. Infine, dopo aver introdotto il prossimo Gp in Austria dove, si spera, il team bergamasco Italtrans e il suo pilota di punta, Mattia Pasini, saranno protagonisti, abbiamo intervistato Francesco Puppi, comasco di 25 anni arrivato secondo ai Mondiali di corsa in montagna grazie agli allenamenti con l’Atletica Valle Brembana.

Tempo libero, musica e buona tavola. Se dei nostri consigli per Ferragosto abbiamo già parlato, sappiate che fino al 20 del mese, all’Edoné, andrà in scena la seconda edizione del festival del casoncello. Una vera e propria sagra nei confini cittadini in onore dei piatti della tradizione orobica. E se il 10 agosto non siete riusciti a vedere nessuna stella cadente, tranquilli: per tutto il weekend sono tante le iniziative pensate per le “lacrime di San Lorenzo”, vi diciamo quali sono. Capitolo musica: dopo un luglio da indigestione e un inizio agosto coi botti, ora Bergamo si prende una pausa e così l’amico Alez di #hashtag ci consiglia di sconfinare a Brescia. Alla festa di Radio Onda d’Urto, infatti, c’è il live, gratuito, di Levante, la cantautrice astro nascente del panorama musicale nostrano. Veramente un appuntamento imperdibile. Infine il nostro apprezzato critico Luca Della Maddalena ha pensato di presentarci una serie di proposte di ristoranti della Bergamasca in cui andare a mangiare dell’ottimo pesce. Ci sono gli indirizzi “top”, diciamo, ma anche quelli “pop”, dove il conto è meno importante ma la qualità sempre altissima. Ne siamo certi, non rimarrete delusi.

Lascia un commento

Devi loggarti per pubblicare un commento.