Cosa c’è nel nuovo BergamoPost
che dall’11 gennaio è in edicola

L’Epifania tutte le feste s’è portata via. Ormai si è tornati tutti (purtroppo) agli abituali ritmi lavorativi e tornare alla normalità non è stato semplice, immaginiamo. Per questo speriamo che possiate prendervi un po’ di tempo di relax e godervi la lettura del nuovo numero di BergamoPost, in edicola da oggi, venerdì 11 gennaio, fino a giovedì 17 con il suo abituale carico di notizie, interviste, storie e approfondimenti su Bergamo e ben 21 Comuni di hinterland e provincia. Ecco qualche piccola anticipazione.

 

 

In apertura vi raccontiamo l’amara vicenda della Cooperativa Monterosso, che dopo trent’anni di servizio al Don Orione s’è vista dare il benservito senza alcuna motivazione. Ora la coop rischia il patatrac e ben duecento lavoratori rischiano il posto. La Consob ha invece punito con sanzione esemplari ben sette persone (tra cui anche ex dirigenti Italcementi e membri di Ubi Banca) che, in occasione della cessione della Italcementi ai tedeschi di Heidelberg, hanno provato a “sfruttare” l’affare per fare soldi in Borsa. Uno smacco per i tanti bergamaschi che hanno perso il posto. Per la politica, il punto sulla scelta del candidato che sfiderà Gori per il centrodestra e un’intervista ad Alberto Ribolla, il nome calco della Lega. E ancora: i sempre più imbarazzanti disservizi di Trenord, il farmacista che ha deciso di darsi… alla birra e la prima tappa di un interessante viaggio che ci porterà a scoprire le storie dei negozianti del centro città. Capitolo Atalanta: finalmente si torna in campo, ma col Cagliari, in Coppa Italia, sarà un importante dentro o fuori. Intanto c’è il mercato e torna di moda il nome di Defrel, anche se Gasp potrebbe aggregare stabilmente in prima squadra un talento della Primavera, cioè Dejan Kulusevski (ci raccontiamo chi è). Per la pallavolo, un bel focus sul buon momento della Zanetti, il ritorno in campo dell’Olimpia e, per il basket, il titolo di campione d’Inverno della BB14. Infine, quattro chiacchiere con Ugo Pigato, papà della giovane Lisa, tennista pronta a spiccare il volo dagli Australian Open Junior. Per le pagine di Tempo Libero, vi presentiamo “La Notte del Classico” al Sarpi, ma anche lo spettacolo su Leonardo da Vinci di Sgarbi al Creberg (ce lo presenta proprio lui in una breve intervista) e le due fiere su arte moderna e antiquariato alla Fiera di Bergamo. Passiamo alla provincia: all’ospedale di Ponte iniziano a preoccupare i diversi casi di furti ai pazienti, soprattutto all’ora di cena; a Mozzo, focus sullo “strazio” dei lavori per la Villa d’Almè-Dalmine, di cui si capisce ben poco; a Lallio abbiamo incontrato Fabio Midali, che per la quinta volta ha deciso di candidarsi a sindaco (non ha mai vinto); a Torre Boldone intervista a don Leone per i suoi cinquant’anni di sacerdozio; ad Albino la storia unica di suor Maria Lucia Carrara, che disse no alla Nazionale di basket per “sposare” Dio; a Lonno, frazione di Nembro, è partita la “battaglia” per riaprire il minimarket. Queste a tantissime altre storie e notizie nel numero di BergamoPost in edicola. Vi aspettiamo!

Lascia un commento

Devi loggarti per pubblicare un commento.