Cosa c’è nel nuovo BergamoPost
che dal 15 febbraio è in edicola

Come ogni venerdì, anche oggi, 15 febbraio, nelle edicole di Bergamo e di 21 Comuni di hinterland e provincia potete trovare (fino a giovedì 21) il nuovo numero del settimanale BergamoPost. Tantissime notizie, interviste e approfondimenti sul nostro territorio, il tutto raccontato da un punto di vista diverso dal solito. Ecco qualche piccola e gustosa anticipazione.

 

 

L’apertura è dedicata a un tema di cui ci siamo fatti paladini già nel 2017: il riconoscimento delle apparizioni della Madonna alle Ghiaie di Bonate nel 1944. E per la prima volta il vescovo di Bergamo ha dichiarato di approvare e sostenere il culto nel luogo delle apparizioni: un piccolo e allo stesso tempo grande passo avanti. Continuiamo poi a raccontarvi perché l’ospedale di Bergamo avrebbe davvero bisogno di una nuova torre per i reparti di oncologia ed ematologia: siamo andati a parlare con alcuni pazienti. E poi: il caos nel Consiglio delle Donne e quello nel centrodestra, che non ha ancora un candidato sindaco. Ce l’ha, invece, il Movimento 5 Stelle. Si chiama Nicholas Anesa, è il titolare del locale Dolcevita e in un’intervista ci ha detto che «Gori è il Salvini di Bergamo». Il consigliere regionale Paolo Franco accusa duramente Rfi sulla questione del ponte di Calusco. Testimonianze di uomini che si sono giocati la vita alle slot. Per le pagine di Atalanta, invece, la super sfida al Milan di sabato 16 e la bellissima lettera di un tifoso che risponde a coloro che hanno pensato bene di fischiare la squadra (è successo davvero). Per lo sport, invece, oltre agli immancabili focus sulla pallavolo e il basket, un bell’approfondimento sul torneo internazionale di tennis che si terrà dal 18 al 24 febbraio al palazzetto e il racconto di quei matti che fanno gare a bordo delle Vespa. Per il vostro tempo libero, vi consigliamo di seguire “Tierra!”, rassegna di incontri, spettacoli, narrazione e fotografia che si terrà in ben 27 Comuni e che parla di umanità e ambiente. In Fiera, invece, si loda il turismo… lento. A Ponte, la mobilitazione cittadina per ridare splendore all’Isolotto e il misterioso uomo che, per San Valentino, ha tappezzato il quartiere di Briolo di palloncini a forma di cuore; a Treviolo si preannuncia un nuovo scontro alle urne tra Gandolfi (Pd) e Masper (Lega); ancora politica anche a Torre Boldone, dove il sindaco Sessa ha voluto raccontare la sua verità; ad Albino l’incredibile vicenda delle donne delle pulizie del Comune, trattate davvero come “stracci”, ma anche l’uomo che traduce i testi dei Beatles in bergamasco; a Nembro, invece, il sindaco ha cercato di placare gli animi ardenti degli abitanti della frazione di Lonno. Questi e ancora tantissimi altri argomenti e notizie sul nuovo numero di BergamoPost, in edicola fino a giovedì 21 febbraio.

Lascia un commento

Devi loggarti per pubblicare un commento.