Lallio, quei condomini ecofriendly
con avveniristica anima in legno

Si chiama Habitat 2 e si trova in via San Bernardino 59, al confine con Treviolo. È il nuovissimo progetto residenziale di Ferretti Casa e si tratta di due condomini realizzati in bioedilizia. Lo si capisce subito fin dalla prima occhiata che si tratta di abitazioni particolari: l’esterno, nonostante le facciate siano ancora seminascoste dalle impalcature che servono a terminare l’opera, è tutto rivestito in legno chiaro.

Bioedilizia ed ecosostenibilità. L’effetto è sicuramente piacevole alla vista e rivela un progetto ecosostenibile, attento ai materiali, ai consumi, un’idea moderna e funzionale ma rispettosa dell’ambiente. Nonostante l’utilizzo di componenti ecologiche e di ultima generazione, il costo degli appartamenti è abbastanza contenuto e soprattutto il risparmio energetico dovuto alle moderne tecnologie utilizzate per gli impianti consente a chi decide di acquistare di ammortizzare nel tempo la somma iniziale, grazie alla minor dispersione di energia. Il progetto prevede un’attenzione particolare anche al verde esterno e alle forme architettoniche: ogni appartamento è dotato infatti di ampie terrazze, mentre le unità abitative che si trovano al piano terra godono di giardini e di piccole piscine.

 

 

L’anima di legno. L’anima di queste abitazioni è tutta in legno e ha un nome: si chiama X-Lam. Le sue caratteristiche principali sono l’antisismicità, la resistenza al fuoco e la durabilità. Essendo in legno e non in muratura, questi appartamenti hanno bisogno di una minima manutenzione e possono durare moltissimo tempo. Il risparmio energetico è assicurato da impianti performanti e dall’utilizzo di materiali isolanti che consentono di mantenere la temperatura ideale all’interno degli appartamenti, limitando al minimo le spese di riscaldamento e condizionamento. Naturalmente questi edifici sono dotati di pannelli solari per il riscaldamento dell’acqua e l’energia elettrica. Il riscaldamento e il raffreddamento sono a pavimento e la temperatura è regolata da ventilazione meccanica controllata.

Il legno, essendo un materiale traspirante, oltre a garantire un elevato comfort abitativo, ha una proprietà importante, ovvero quella di assorbire l’umidità in eccesso e di restituirla all’occorrenza, limitando così la proliferazione di muffe e batteri dannosi per la salute. In caso di terremoto le strutture in legno sono molto più sicure perché flessibili e deformabili. Le connessioni metalliche servono invece a dissipare l’energia e sono molto duttili. In caso di forte sisma gli edifici in legno sono facilmente riparabili e collaudabili rispetto a quelle in cemento armato. Il complesso Habitat 2 è composto da due condomini di quattro piani, nei quali sono stati realizzati bilocali, trilocali, quadrilocali e attici. Alcuni sono già stato venduti mentre altri sono ancora disponibili.

Lascia un commento

Devi loggarti per pubblicare un commento.