Manfredini? S’è dato all’ippica

Testa sempre alta, capello biondo e mosso, fisico asciutto e atletico. Thomas Manfredini non è mai stato il prototipo del difensore arcigno, semmai quello dell’elegante principe azzurro. E a Bergamo sono tante le appassionate di Atalanta che lo ricordano… Ma il buon Manfredini era soprattutto un ottimo calciatore, tanto da aver collezionato in maglia nerazzurra ben 133 presenze in sei stagioni, dal 2007 al 2013. Difensore ben lontano dagli standard che solitamente appassionano i tifosi orobici (i lottatori alla Montero o alla Stendardo, per intenderci), il bel classe 1980 ferrarese ha saputo conquistare tutti grazie alla sua ottima capacità di leggere il gioco e al suo piede elegante. Parliamo di lui al passato perché, a quanto pare, ha deciso di dire basta con il calcio giocato e di… darsi all’ippica.

Dopo una carriera che lo ha portato a calcare in oltre 350 occasioni i campi di Serie A e B, Manfredini ha deciso di appendere le scarpette al chiodo e dedicarsi alla sua altra grande passione oltre al pallone, ovvero l’ippica per l’appunto. L’ex difensore, infatti, ha iniziato una nuova vita in cui veste i panni del driver, ovvero del conduttore di trotto, insieme al suo amato cavallo Ulissemar, appena 3 anni e 3 mesi ma già 20 corse, 6 vittorie e 7 piazzamenti all’attivo. Niente male. A svelare la seconda carriera di Manfredini è stato il sito Social Football Club, che ha indagato i numerosi scatti pubblicati dal 36enne sul suo profilo Instagram, dove spesso sono immortalate corse di cavalli e premiazioni.

 

Formazione 🔝… 🏆

Una foto pubblicata da Thomas Manfredini (@thomas_manfredini) in data:

 

Proprio nei giorni scorsi, Ulissemar e Manfredini hanno vinto una competizione a Cesena, ma spulciando le foto sul profilo dell’ex calciatore si scopre che è diverso tempo che il difensore (nell’ultima stagione ha militato nel Vicenza) porta avanti, parallelamente alla sua carriera calcistica, la sua passione per i cavalli e il trotto. Social Football Club fa inoltre notare come la nuova vita di Manfredini sia seguita con passione anche da tanti suoi ex compagni e amici del mondo del calcio. Su tutti da Luca Cigarini, compagno di Manfredini proprio all’Atalanta, il quale non perde occasione per punzecchiare con simpatiche battute l’amico. In occasione della vittoria di Cesena, ad esempio, Cigarini ha chiesto a Manfredini, attraverso un commento, se per caso non avesse vinto perché tutti gli avversari erano caduti. Del resto Ciga si è sempre distinto sui social per ironia e simpatia (come dimenticare la premiata coppia social formata con il compagno di stanza in ritiro Papu Gomez?). Manfredini risponde sempre con il sorriso, consapevole che in passato ci sarà sicuramente stato qualche tifoso che dagli spalti gli ha consigliato una nuova carriera nel mondo dell’ippica. Lui l’ha preso in parola. Ma, come sul campo da gioco, con eleganza e classe.

Lascia un commento

Devi loggarti per pubblicare un commento.