Il negozio e la proposta di nozze
In tv, Daniela ha cambiato vita

«Adesso il capo sono io!». Lo può ben dire Daniela Sinopoli, dalminese di 37 anni, mamma di tre bambini, che dallo scorso ottobre gestisce insieme al compagno Manuel il nuovo Kipoint di piazza Vittorio Emanuele II a Mariano. Si tratta di un punto che fornisce servizi postali in franchising per conto di Poste Italiane e Sda, trasporto e spedizioni nazionali e internazionali, vendita di prodotti per l’ufficio e cancelleria, stampa digitale, pagamento di utenze e bollettini. Da tempo Daniela, che si occupava della parte amministrativa in una ditta di trasporti, voleva cambiare lavoro, mettersi in proprio, aprire un’attività che la facesse stare a contatto con il pubblico: «Mi è sempre piaciuto stare dietro a un bancone, parlare con la gente, dare consigli – racconta –, così ho pensato di partecipare al programma Adesso il capo sono io!, che va in onda su La5».

 

 

Daniela ha quindi scritto alla redazione ed è stata chiamata insieme a Manuel per un provino, brillantemente superato. Lo scorso 26 febbraio è andata in onda la puntata che ha visto protagonista la dalminese e il fidanzato. La presentatrice, Natasha Stefanenko, ha accolto Daniela in una sorta di ufficio open space ricavato in una fabbrica dismessa. Qui le due si sono conosciute, Daniela ha parlato del suo progetto di cambiare lavoro e la conduttrice le ha proposto la soluzione del Kipoint, che è stata accolta con entusiasmo dalla concorrente. Ha poi consegnato una busta con all’interno un biglietto: se Daniela e Manuel, il giorno dell’inaugurazione dell’attività, fossero riusciti a guadagnare 1.100 euro, avrebbero vinto l’avviamento dell’attività. Daniela ha poi dovuto superare tre prove, attraverso le quali otteneva di volta in volta uno sconto sull’importo da raggiungere. La coppia, seguita dalle telecamere de La5, ha fatto visita al Kipoint di Curno per capire come funzionava e ha scelto la location della nuova attività in un negozio da ristrutturare in centro a Mariano. C’è stato poi l’incontro con gli esperti per capire come allestire l’interno e la formazione per riuscire a gestire al meglio i servizi offerti. Daniela ha superato due delle tre prove-sconto ma in una di quelle perse ha vinto qualcosa di molto più grande: la proposta di matrimonio da parte di Manuel, che si è inginocchiato e le ha chiesto di sposarlo con tanto di anello in mano.

Il giorno dell’inaugurazione, Daniela e Manuel hanno invitato alcuni amici e le persone che passavano a fare un brindisi con loro. Tra pacchi da spedire e prodotti venduti, alla fine hanno guadagnato più di 1.200 euro, superando quindi l’ammontare richiesto per ottenere gratuitamente l’avviamento dell’attività. A poco meno di cinque mesi dall’apertura del Kipoint, Daniela si dice soddisfatta: «Lavoriamo parecchio, siamo contenti. Siccome il negozio era piuttosto grande, abbiamo inserito anche l’edicola così le persone che vengono da noi trovano diversi servizi: pagano la bolletta, fanno la ricarica del telefono, comprano la cancelleria per la scuola del bambino, le figurine, il giornale, senza dover andare in negozi diversi». E il matrimonio? Quando vi sposate? «Dovremmo sposarci a ottobre. Per il momento però abbiamo comprato casa a Mariano, così siamo ancora più vicini al lavoro. Non che prima fossimo distanti, dato che vivevamo a Sant’Andrea».

Lascia un commento

Devi loggarti per pubblicare un commento.