Chi era il ragazzo di quindici anni
investito da un’auto a Treviglio

Giovedì 9 maggio se n’è andato, quattro giorni dopo l’incidente che l’aveva ridotto in fin di vita. Gabriele Raffa, 15 anni, di Treviglio, è stato investito da un’auto mentre tornava a casa dopo una domenica con la fidanzata, mentre pedalava a bordo della sua mountain bike. Il traporto all’ospedale Niguarda in elisoccorso, la speranza di famigliari e amici, poi nulla più. La mamma Silde e il papà Franco, pur sconvolti dal dolore, hanno acconsentito al prelievo degli organi.

Abitava in via Padova. Gabriele viveva in famiglia in via Padova, Treviglio, con i genitori e la sorella Valeria. I funerali si terranno oggi, sabato 11 maggio, alle 16.15 nella chiesa di San Pietro, zona Nord della città.

Rap e pallanuoto. Amava il rap. Aveva anche aperto un profilo Instagram sul quale avrebbe caricato le “cover” di canzoni famose. E militava nella Treviglio Pallanuoto fin da bambino. Faceva il portiere. Questo il ricordo della sua squadra, postato su Facebook.

 

 

Il saluto dei compagni. I compagni della seconda classe del liceo «Don Milani» di Romano, dove il ragazzo studiava, non si danno pace: il loro amico non c’è più. Toccante il loro ricordo. «Scrivere queste parole per noi è molto difficile – confessano in una breve lettera – soprattutto in questi giorni, dove sei nei pensieri di tutti. Ci ricordiamo di te in ogni momento: pensando al tuo sorriso, alla tua voce, ai tuoi occhi e persino ai tuoi disegni nelle ore di lezione. Ci mancherà tutto di te, dal saluto mattutino a quello di “fine-scuola”, dalla più sincera risata al pianto più infantile. L’unica consolazione è che ora sei in pace… Ciao Gabri, ci vediamo in un posto migliore».

 

 

Anche gli insegnanti hanno deciso di salutare Gabriele. «Dietro quegli occhi grandi hai saputo mostrare la dolcezza e la sensibilità di un ragazzo buono, che si sapeva avvicinare agli altri in punta di piedi, capace sempre di fare sentire la propria presenza. Ciao Gabriele…» hanno scritto.

L’incidente. Gabriele stava facendo ritorno a casa da Casirate, percorrendo via Casirate Vecchia per poi imboccare via Lodi che, in direzione Treviglio, si incrocia con la ex statale 472 Bergamina prima del cavalcavia sopra l’autostrada Brebemi. Sembrerebbe che il quindicenne, arrivato a questo incrocio, abbia attraversato la provinciale per spostarsi sul lato destro della strada senza accorgersi che alla sua sinistra stava sopraggiungendo un’Audi condotta da un giovane di 27 anni, anche lui di Treviglio.

Lascia un commento

Devi loggarti per pubblicare un commento.