La top ten degli artisti di Bergamo

Chi sono gli artisti attivi oggi a Bergamo che più “pesano” sulla scena nazionale e non solo? La classifica è stata stilata tenendo conto di alcuni parametri che vanno dalla presenza in mostre fuori d’Italia, al valore di mercato, al riscontro raccolto a livello critico. Nella scelta anche l’anagrafe ha avuto un suo peso: sono artisti che possono essere definiti “in ascesa”, quindi il cui valore (non solo commerciale) presumibilmente è destinato a salire nel prossimo futuro.

 

Adrian Paci

Adrian Paci

Un big d’importazione. Nato in Albania, arrivato in Italia negli anni 80, da un po’ di anni ha il suo atelier a Stezzano in un’antica corte rurale, dove condivide gli spazi con due giovani artisti. Paci è uno degli artisti più interessanti sulla scena europea: lo scorso anno una sua personale si è tenuta al Jeu de Paume di Parigi.

 

Andrea Mastrovito

Andrea Mastrovito

 

35 anni, è uno degli artisti di maggior successo della sua generezione a livello italiano. Lavora tra Bergamo e New York, ha tante mostre e premi alle sue spalle. Grande successo ha avuto la sua installazione nella nuova chiesa dell’Ospedale di Bergamo, da più parti giudicata uno dei migliori interventi di arte in uno spazio religioso degli ultimi anni.

 

Alessandro Verdi

È il più importante artista della generazione di mezzo (è nato nel 1960), venne scoperto da Giovanni Testori negli anni 80. È sempre rimasto molto fedele alla sua pittura fisica e insieme visionaria, raccogliendo successo in particolare sul mercato tedesco. Tra le cose più affascinanti i suoi grandi libri, disegnati e dipinti.

 

Giovanni Ozzola

Giovanni Ozzola

Toscano di nascita, classe 1982, lavora però a Stezzano dove condivide l’atelier con Adrian Paci ed Emma Ciceri. È uno degli artisti della sua generazione maggiormente affermato a livello internazionale, premio Cairo nel 2011, Talent Price nel 2010. Nel 2014 ha esposto da Shanghai a Brisbane, in Australia.

 

Gianriccardo Piccoli

Gianriccardo Piccoli

Nato a Milano, ma bergamasco a tutti gli effetti (qui vive e qui ha lo studio) Piccoli è un artista della “vecchia” generazione (è del 1941) che ha saputo adottare linguaggi formali molto nuovi e insieme di grande eleganza stilistica. Ha la galleria di riferimento a Basilea, città dove passa alcuni mesi all’anno a lavorare. A Bergamo alcune delle sue opere più importanti sono nelle raccolte del Credito Bergamasco.

 

Emma Ciceri

Poco più di 30 anni, è una delle più interessanti videoartiste italiane. Le sue opere sono indagini meditate (e di grande qualità formale) sui volti delle persone, spesso colte in momenti di gesti collettivi. Ha esposto lo scorso anno nell’importante spazio milanese Careof Docva.

 

Stefania Migliorati

Altra artista in notevole ascesa, nata a Clusone nel 1977. Vive e lavora tra Bergamo e Berlino. Usa tecniche molto interessanti associando disegno manuale e fotografia. Una sua installazione è stata menzionata al Talent Prize 2013.

 

Francesco Pedrini

Nato a Bergamo nel 1973, è un artista che lavora nella linea di una fotografia europea che ha avuto il tedesco Thomas Ruff come punto di riferimento in questi anni. Le sue immagini in particolare indagano sui cieli e sulle stelle, con lavorazioni spesso molto complesse (il suo lavoro Tornado è stato ottenuto attraverso disegni compiuti con una microsabbiatrice).

 

Sergio Battarola

Nato a Bariano nel 1955, è un artista che è sempre piaciuto agli scrittori, proprio per la capacità di dar corpo ad immagini cariche di grande suggestione. Hanno scritto di lui Gesualdo Bufalino, Erri De Luca, Ermanno Olmi e Giovanni Testori che lo lanciò negli anni 80.

 

Ivano Parolini

Nato a Gazzaniga nel 1977, è un artista che si è affermato nel filone di una figurazione irruente, filone che ha conquistato molto spazio nella pittura europea degli ultimi due decenni. È un’energia pittorica che garantisce sempre freschezza e vitalità alle sue opere.