Angelica e Caterina, bergamasche
alle fasi regionali di Miss Italia

C’è tanta Bergamo nell’ultima (almeno in termini cronologici) selezione compiuta in vista della finale regionale di Miss Italia. Il 5 giugno, alla sede di Bolgare della Stone City, azienda nota per essere stata il secondo sponsor di maglia dell’Atalanta nella stagione da poco conclusasi, si è tenuta l’ennesima tappa del viaggio di Miss Italia in vista delle finali regionali, evento che aprirà poi le porte alle ragazze selezionate per la fase finale dello storico e conosciutissimo concorso di bellezza italiano.

 

Miss Italia a Bolgare 1

[Da sin: Caterina Pagani, Angela Colpani, Martina Toia e Ilenia Foresti]

 

A vincere non è stata però una bergamasca, bensì la bella bustocca (è infatti di Busto Arsizio, Varese) Martina Toia, 20 anni. Alta 174 centimetri, la ragazza studia Economia e commercio e ama il nuoto. A lei è andata la fascia più ambita della serata, quella di Miss Stone, consegnata da Gianni Sottocornola, general manager di Stone City. Dietro di lei, però, due bergamasche e una bresciana nata a Bergamo. Tutte e quattro sono state ammesse alle finali regionali dall’agente di Miss Italia della Lombardia, Alessandra Riva. Al secondo posto si è piazzata Angelica Colpani, 19enne di Monasterolo del Castello; terza si è classificata Ilenia Foresti, 21 anni di Pontoglio (Brescia); quarta Caterina Pagani, 20 anni, di Lallio.

 

colpani

Angelica, la Dea nel cuore. Angelica Colpani è stata eletta Miss Bolgare e ha ricevuto la fascia dal sindaco del Comune bergamasco, Luca Serughetti. Bella e slanciata (è alta 175 cm), come spiega Il Giorno per Angelica è stata una qualificazione difficile: la studentessa universitaria di Lettere Moderne era giunta terza a Miss Bergamo, così come in un’altra selezione, ma in entrambi i casi accedevano alle finali regionali soltanto le prime due. Angelica, tifosissima dell’Atalanta, nella fase dedicata all’esposizione del talento delle ragazze in gara ha recitato L’infinito di Giacomo Leopardi. La qualificazione alle regionali di Miss Italia arriva dopo un’altra grande gioia per la 19enne nata e cresciuta sulle rive del lago di Endine, come ha raccontato lei stessa a Il Giorno: «Ho preso 30 nell’esame di letteratura italiana, sono felicissima». Angelica, a Monasterolo, vive con mamma Nelly, papà Cesare, la sorella Alessia e il fratello Gianluca.

 

caterina 2

Caterina, buon sangue (e buona Dea) non mente. Logicamente contenta anche Caterina Pagani, quarta classificata ed eletta Miss Tricologica, che a Il Giorno ha detto: «Sono tifosa della Dea, la location mi ha portato bene». Alta 173 centimetri, occhi azzurri e capelli biondi, nel momento “talent” ha sfoggiato una gran prova con l’hula-hop, conquistandosi immediatamente la simpatia dei tanti bambini presenti: «Mi hanno dato una gioia immensa. Costituiscono un pubblico imparziale, mi sono sentita la loro fatina». Caterina è, a suo modo, figlia d’arte: la bellissima madre Ljudmila vinse infatti a Mosca il titolo di Miss Università. Caterina stessa è nata in Russia, visto che suo papà Luciano, originario di Curnasco di Treviolo, ha frequentato per 10 anni Mosca per motivi professionali. Ljudmila era presente alla selezione per tifare la figlia, che lontano dalla passerella è una studentessa al secondo anno della facoltà di Economia aziendale a Bergamo. Il suo sogno, infatti, non è lo spettacolo: «Da grande – ha dichiarato a Il Giorno – voglio diventare una grande manager».

Lascia un commento

Devi loggarti per pubblicare un commento.