Banda Osiris, Il maschio inutile
che fa tanto ridere le donne

La Banda Osiris, insieme a Federico Taddia e Telmo Pievani, compie un’analisi tanto esilarante quanto spietata della condizione maschile contemporanea tra parodie, cantate pop rock e d’operetta, improbabili lezioni di anatomia, testimonianze scientifiche e talk show. Lo fanno ne Il maschio inutile, da giovedì 7 a domenica 10 marzo al Sociale (biglietti esauriti).

 

 

Quattro uomini decidono per la prima volta di costituire un gruppo di auto-aiuto. Con il contributo di un narratore di storie e di uno scienziato dell’evoluzione attraversano i gironi infernali della mascolinità. È una terapia d’urto, una catarsi. Scoprono così che i loro cromosomi stanno invecchiando, che il corpo maschile è pieno di parti inutili, che per non fare la pipì fuori dal vaso hanno bisogno di una mosca finta dipinta nell’orinatoio e che in natura c’è veramente di tutto: eterosessualità, omosessualità, bisessualità, transessualità. Insomma, un’esplosione di diversità in cui il maschio tradizionale si sente piccolo e periferico. Ecco allora che emerge la domanda fatidica: perché nonostante tutto i maschi sopravvivono? Nella parte finale del loro viaggio, i quattro maschi anonimi scopriranno il segreto scientifico della loro esistenza.

Lascia un commento

Devi loggarti per pubblicare un commento.