Dal Tiepolo al Tesoro di S. Gennaro
Città Alta, meraviglia in mostra

È arrivata in città sabato scorso, 24 novembre, una delle dieci meraviglie del Tesoro di San Gennaro di Napoli: una splendida croce del 1707, in argento cesellato e ornata con una decorazione di rari coralli del Mediterraneo, dono della famiglia Spera. Il Cristo raffigurato è di una bellezza unica: si vedono le vene nello spasmo, nel dolore, nella morte. Ha un valore inestimabile perché è l’unico esemplare di questo tipo che non sia andato perduto.

La croce è uno, ma non l’unico, dei pezzi forti della mostra “L’incanto svelato. L’arte della meraviglia da Tiepolo a Manzù”, ospitata da sabato 1° dicembre al 24 febbraio nelle sale di Palazzo Polli Stoppani, via San Giacomo 9, che apre le porte al pubblico – dopo un “assaggio” per Dimore Design – per la prima volta dopo il restauro, concluso quest’anno. Un’iniziativa promossa dalla Fondazione Cariplo e dalla Fondazione Comunità Bergamasca che raccoglie oltre 70 opere e che svela la varietà, la ricchezza e la qualità delle raccolte d’arte della stessa Cariplo, delle istituzioni museali bergamasche – Accademia Carrara, Accademia Tadini di Lovere, Fondazione Polli Stoppani, Gruppo Banco Bpm, Liceo Sarpi, Seminario Vescovile Giovanni XXIII – e di prestigiose collezioni private. La mostra è aperta giovedì e venerdì dalle 16 alle 19, sabato e domenica dalle 10 alle 19. Ingresso gratuito.

 

Per leggere l’articolo completo rimandiamo alle pagine 25 di BergamoPost cartaceo, in edicola fino a giovedì 6 dicembre. In versione digitale, qui.

Lascia un commento

Devi loggarti per pubblicare un commento.