Dalle piste e i monti a… Maslana
Giancarlo e Michela Moioli cantano!

È passato poco più di mezzo secolo (esattamente 51 anni) da quando Adriano Celentano e Claudia Mori cantavano a squarciagola Siamo la coppia più del mondo.  Un motivetto orecchiabile che non faticò a scalare le classifiche, spensierato il giusto, con il quale sottolineare che «ci dispiace per gli altri che sono tristi che sono tristi, perché non sanno più cos’è l’amore». Con le dovute proporzioni (ma a livello canoro la sfida è assolutamente aperta) è un poco il medesimo messaggio che permea l’originale esibizione realizzata in una piccola clip video destinata a diventare virale che propone un nuovo duo di assoluto prestigio: Giancarlo & Michela Moioli, padre e figlia.

 

 

Fra i segni particolari c’è, ovviamente, la medaglia d’oro olimpica che Michela, 24 anni lo scorso luglio, ha conquistato nello snowboard cross alle Olimpiadi Invernali di Pyeongchang del 2018, in Corea. Michela, nel recente passato aveva già mostrato le proprie doti e la capacità di proporre una simpatica empatia, come nel caso della presentazione (vincente) della candidatura di Milano-Cortina ai Giochi Olimpici del 2026. In quel caso la presentazione proposta in tandem con l’altra “bergafemmina” Sofia Goggia e uno stupendo video di Marco Balich aveva raccolto consensi unanimi e, probabilmente, vinto sul filo di lana le ultime diffidenza di alcuni delegati (decisivi) del Comitato internazionale Olimpico deputati a decidere. In questo caso, come detto, a far coppia con Michela c’è papà Giancarlo, che sul proprio profilo Facebook si presenta come «tecnico agrario Bergamasco. Una vita dedicata alla riscoperta dei saperi e sapori della nostra cultura». In effetti ha passato una vita nella Comunità Montana Valle Seriana, spendendosi per il territorio e portando in evidenza i temi della sostenibilità ambientale, del dissesto idrogeologico e, per esempio, del pericolo che corrono valli, pascoli e allevatori a causa dell’aumento esponenziale e incontrollato dei cinghiali. Giancarlo è pure un volto noto per il grande pubblico, dato che sono frequenti le sue apparizioni su Rai Tre nella trasmissione Geo condotta da Sveva Sagramola ed Emmanuele Biggi.

 

[Dino Capra, compositore di Maslana, in una foto d’epoca]

 

Il video di cui abbiamo dato cenno in apertura vede papà Giancarlo impegnato con la fisarmonica, mentre Michela imbraccia con naturalezza una piccola chitarra. Le note sono quelle di Maslana, la celeberrima canzone dedicata al nucleo di baite appollaiato sopra Valbondione ai piedi delle Cascate del Serio. Una canzone popolare e orecchiabile, in cui la “nuova coppia più bella del mondo” si cimenta con sana e disincantata allegria. Il titolo originale della canzone era Ballata in riva al Serio ed era stato scelto da Dino Capra, colui che compose quello che è nei fatti e nella diffusa condivisione un inno alla montagna bergamasca. Capra è morto nel maggio 2018 all’età di 77 anni. Originario di Lodi, aveva scoperto Maslana negli anni ’60 con alcuni amici e se ne era letteralmente innamorato. A Valbondione tutti lo chiamavano “l’alpino”, per il cappello che indossava in molte occasioni, pur non avendo prestato il servizio militare.

 

 

Nonostante Maslana sia un brano molto diffuso, Dino non rivendicò mai la paternità della composizione ed eventuali diritti, felice di veder condivisa la sua creazione. La sua vena artistica lo vide anche pittore e disegnatore, con paesaggi a matita di semplice poesia. Giancarlo Moioli insieme alla figlia Michela, ha voluto dedicare “all’alpino” anche una seconda esecuzione, questa volta con un pensiero alle Penne Nere e alla (pure celeberrima) Sul Cappello. Per Michela un’utile occasione per stemperare l’attesa della nuova stagione, e chissà che non arrivi addirittura anche un ideale disco d’oro. Del resto lo cantava anche Battisti: dopo le discese ardite ci sono le risalite… sul podio.

Lascia un commento

Devi loggarti per pubblicare un commento.