Dieci ore di concerto in aeroporto
per inaugurare il Donizetti Opera

Si avvicina la prima settimana di programmazione del Donizetti Opera 2019 e l’aria di festival sarà alimentata con una nuova iniziativa dal titolo Donizetti Sing&Fly, realizzata in collaborazione con Sacbo, società di gestione dell’Aeroporto di Milano Bergamo e aperta a musicisti e cantanti provenienti da tutta Europa: l’area partenze dello scalo bergamasco, lunedì 11 novembre, dalle 11.30 alle 21, sarà il palcoscenico per decine di artisti che accoglieranno, o saluteranno, nel nome della musica e di Donizetti, tutti i passeggeri in transito. Sono state decine le candidature ricevute dalla Fondazione Teatro Donizetti provenienti, oltre che da Bergamo, da tante città italiane – fra cui Napoli, Catania, Pescara, Bari e Palermo – ma anche da Bucarest, Francoforte e Budapest: gli artisti selezionati, si esibiranno alternandosi dalla mattina sino a sera, proponendo programmi musicali che includono brani originali o arrangiamenti di musiche di Donizetti.

 

 

Si inizia alle 11.30 con le note jazz di Fabrizio Garofoli per poi terminare la maratona musicale con i corpi bandistici di Arcene e Sorisole per un gran finale ricco di sorprese. Ancora disponibilità per partecipare: basta inviare il modulo scaricabile su donizetti.org/bgy con una proposta di programma della durata di 10-15 minuti entro venerdì 8 novembre. Unico “obbligo” almeno un pezzo donizettiano originale o arrangiato. La Fondazione Teatro Donizetti e Sacbo, in collaborazione con Ryanair, assegneranno a ventiquattro musicisti fra i candidati, i biglietti aerei di andata e ritorno per partecipare all’iniziativa e i biglietti per la prova generale dell’opera Pietro il Grande, in programma martedì 12 novembre alle ore 19 al Teatro Sociale.

Lascia un commento

Devi loggarti per pubblicare un commento.