Fanno coppia sul palco e nella vita
«Meglio sfottersi che non parlare»

«Nostra figlia Agata, 9 anni, mi chiede sempre: quand’è che la mamma si toglie il naso finto? Oppure, quando che si mette in piedi? Non può essere così bassa», attacca Angelo. «Agata, te lo devo dire ora che sei grande: Angelo non è tuo padre. Tuo padre è un attore di Hollywood con cui la mamma è stata anni fa», ribatte Katia. Questo è un esempio del tenore di battute con cui si confrontano Angelo Pisani e Katia Follesa, in scena martedì 9 alle 21 al Creberg Teatro con lo spettacolo “Finché social non ci separi”.

Zelig per entrambi. Pisani e Follesa hanno conosciuto il grande successo sul palco di Zelig: lui, con Marco Silvestri, era Capsula dei Pali e Dispari; lei, insieme a Valeria Graci, portava alla ribalta le miss rintronate di Uomini & Donne. Oggi coppia sul palco ma soprattutto nella vita, in questo show hanno deciso di dirsi tutto, anche le cose meno belle, e per farlo si sono affidati all’ironia che smorza i toni senza sminuire l’importanza di ciò che ci si dice. «Siamo stati separati per due anni, perché il sentimento c’era ancora ma il modo di comunicare evidentemente non era quello giusto. Ci siamo rimessi insieme un anno e mezzo fa – ci racconta Pisani – e abbiamo deciso di far vita a questo spettacolo, nato in pochissimo tempo. Raccontiamo la nostra esperienza in veste comica: vogliamo far passare il messaggio che le cose è meglio dirsele che tenerle dentro». Ne hanno parlato anche a Verissimo.

Lo spettacolo. “Finché social non ci separi” parte da una lista dei difetti: Katia scrive quelli di Angelo e lui fa altrettanto con quelli di lei. La lista viene subito mostrata al pubblico che non solo assisterà per tutto lo spettacolo allo scambio comico tra i due a suon di difetti, ma sarà anche chiamato a dire la propria attraverso il meccanismo dei bigliettini anonimi e dei social.

Lascia un commento

Devi loggarti per pubblicare un commento.