Moda stile La Casa sulla cascata
Chorustyle guarda all’architettura

Nuovo capitolo per il brand Chorustyle, nato parallelamente alla nascita del nuovo quartiere di Bergamo Chorus Life (area ex Ote) e anch’esso generato dalla carica visionaria del patron della Gewiss Domenico Bosatelli. Un marchio votato alla produzione di oggettistica di lusso, arredamento e moda. È il settore “fashion” ad essere al centro dell’attenzione, in questo giorni, con la presentazione, lunedì 17 giugno a Mmu (Milano Moda Uomo), della collezione primavera estate 2020. Che a tratti sembra flirtare con le suggestioni stilistiche della migliore fantascienza cinematografica.

Tennis e corpo libero. La collezione si ispira a due sport iconici: il tennis e il corpo libero. Lo stile è informale, ma moderno e sofisticato. Le proposte sono sempre più caratterizzate da prodotti naturali ed ecosostenibili attraverso l’utilizzo di tessuti certificati Oeko-tex. I capi sono pensati per consumatori che abitano sì le città, ma amano gli spazi aperti. Il guardaroba è quindi essenziale, ma attento ai dettagli. C’è anche uno speciale outift dedicato al mondo del running.

L’illuminazione. Tutto parte dalla celebre Fallingwater (La Casa sulla cascata), la villa-capolavoro dell’architettura organica, progettata dall’architetto statunitense Frank Lloyd Wright. Lo stile attinge dai tagli geometrici di luce e strutturali della “casa”, dove l’armonia tra ambiente costruito e ambiente naturale, tra genere umano e natura, delinea un avveniristico modo di vivere. Un concetto affine alla filosofia di Chorustyle, che punta alla comodità, alle linee pulite e alla libertà espressiva di chi veste.

 

 

Materiali e forme. L’equilibrio tra umanità e natura è espresso dalle fibre, che sono pure e garantiscono flessibilità e comfort sul corpo. Alcune lamine spezzano le superfici monocrome. Il tessuto dedicato al mondo running è frutto di un processo produttivo ecosostenibile basato sull’utilizzo di poliammide bio-based, ricavata dalla pianta del ricino. Permette la riduzione del 20% dei consumi di acqua e di energia, non sottrae spazio alle coltivazioni destinate all’alimentazione e incide il 25% in meno sulle variazioni climatiche rispetto alla poliammide standard. Il tessuto è elastico e altamente performante.

Colori. Sfumature naturali in contrapposizione a dettagli fluo pop. Le basi sono fresche e dinamiche e vanno dal bianco al grigio mélange. Sono integrate con tagli di verde, violaceo, argento e lime. Ad arricchire la proposta cromatica, anche l’arancione vitaminico e dettagli fluorescenti. Un tono caldo di mosto caratterizza i tessuti sportivi.

Lascia un commento

Devi loggarti per pubblicare un commento.