Punk Rock Raduno ’18, una bomba
Un minuto di video per ingolosirci

Crescere, migliorare, divertirsi ancora di più. Tutto con tre accordi e niente (o almeno poco) cervello. In realtà, dietro al Punk Rock Raduno di cervelli sono tanti, ma lo slogan scelto per la terza edizione del festival musicale rappresenta appieno lo spirito di questa rassegna: una festa semplice, divertente, elettrizzante, proprio come le canzoni dei Ramones. Le date da segnarvi in agenda sono 12, 13, 14 e 15 luglio. Un lungo weekend dove lo spazio giovani Edoné di Redona tornerà ad essere epicentro di un evento internazionale che nel 2016 ha portato in città 1.500 persone, nel 2017 ben tremila persone e che quest’anno promette numeri ancora più importanti.

Del resto, riuscire di anno in anno a sorprendere e stupire non è cosa semplice. Ma il Punk Rock Raduno e i tanti ragazzi che ci stanno dietro ce la stanno facendo. Tanto che l’edizione 2018 del festival vedrà coinvolta un po’ tutta la città, con concerti ed eventi in diversi punti di Bergamo e con diversi locali che hanno deciso di stringere la mano ad Edoné. Basta leggersi il programma per capire che ce n’è per tutti i gusti. Per capirlo basta scorrere un po’ di nomi di band e cantanti passati per Bergamo durante le precedenti due edizioni: gli americani New Bomb Turks, Nikki Corvette, Dr. Frank dei Mr. T Experience, Manges, Peawees, Apers, Travoltas. Probabilmente ai non appassionati questi nomi non dicono nulla, ma se nel vostro cuore batte forte la grancassa, allora sapete bene che si sta parlando del meglio della scena punk rock internazionale. Non a caso il pubblico ha sempre risposto alla grande, arrivando da tutta Europa e addirittura da Stati Uniti, Sudafrica e Giappone.

 

 

Il bello del Punk Rock Raduno è il clima che si instaura tra artisti e fan, che di fatto vivono e respirano gli stessi luoghi, addirittura le stesse stanze: anche quest’anno, infatti, gli organizzatori hanno stretto un accordo con l’ostello di Bergamo in Monterosso, che è già da settimane tutto pieno e destinato a cantanti, band e pubblico che viene da fuori. E se anche non dormirete lì, fateci un giro, perché spesso capita che partano concerti acustici così, a caso, di una bellezza rara.

La cosa belle è che tutto questo sarà… gratis. Anche quest’anno, infatti, si è scelto di mantenere l’ingresso ai concerti gratuito. Sappiate quindi che, bevendo una birra o mangiandovi una pizza o un hamburger (sì, perché la cucina di Edoné sarà sempre aperta e a vostra disposizione) non vi nutrirete soltanto, ma sosterrete un progetto musicale e artistico importante, che permette di offrire tutto questo gratis. Infine, sappiate che il Punk Rock Raduno non è solo musica. Ci sono l’arte e l’editoria indipendente, lo sport (calcio, roller-derby e pure la punk rock yoga), il cinema. Ma, ovviamente, è soprattutto musica. E allora QUI vi potete già spulciare tutto il programma, mentre nel video che abbiamo postato potete gustarvi una piccola anteprima di ciò che vivremo tra un paio di settimane. Hey Ho, Let’s Go!

Lascia un commento

Devi loggarti per pubblicare un commento.