Renga, Mannoia e Capossela
Creberg, si parte con la musica

La nuova stagione teatrale 2019/2020 del Creberg Teatro Bergamo  non risente della bufera che ha investito l’Ente Fiera Promoberg, titolare della gestione dello spazio. Per il nono anno consecutivo il pubblico bergamasco potrà contare su un fitto programma e di spettacoli e concerti. Alcuni nomi sono passati da qui più volte, ma ritornano sul palco con titoli (quasi sempre) nuovi. Si tratta solo di un’anticipazione, però: la stagione sarò presentata più avanti nella sua interezza.

Musica il via. Il comparto della musica aprirà la stagione con i tour teatrali di Fiorella Mannoia, Francesco Renga e Vinicio Capossela che si alterneranno dal 22 al 25 ottobre, per poi proseguire con i nuovi progetti di Nek, Niccolò Fabi, Massimo Ranieri e il ritorno del cantautore popolare Angelo Branduardi che farà tappa con il suo “The Hits tour” il 20 febbraio.

Musical. Non mancheranno i grandi musical come l’intramontabile “Grease”, che farà ballare la platea del Creberg il 10 gennaio 2020, ma anche nuovi titoli che sapranno stupire, come “Pinocchio Reloaded – Favola di un burattino senza fili”, rivisitazione della celebre fiaba di Collodi accompagnata dalle musiche di Edoardo Bennato in calendario il 16 novembre, o “L’attimo fuggente”, che vedrà il 29 novembre l’attore Ettore Bassi nei panni del “rivoluzionario” professor Keating. Atteso anche il suggestivo lavoro dell’artista Giorgio Gaber, “Il Grigio”, che avrà come interprete d’eccezione l’eccentrico Elio (frontman degli “Elio e le storie tese”) sul palco del Creberg sabato 30 novembre.

Intrattenimento. Tra gli eventi già disponibili spiccano la spettacolarità di “Solo”, lo show di Arturo Brachetti atteso a Bergamo il prossimo 3 dicembre, la sfacciata ironia toscana del trio composto da Giorgio Panariello, Carlo Conti e Leonardo Pieraccioni e l’irriverenza di Angelo Duro, l’ex Iena, che dopo un anno di tour ha scelto di ritornare a Bergamo. Per non parlare della comicità romagnola di Giuseppe Giacobazzi, ormai immancabile nel cartellone del Creberg, o della grottesca rappresentazione della coppia media italiana interpretata da Katia Follesa e Angelo Pisani. Sarà invece una vera maratona quella che dal 27 marzo al 5 aprile vedrà i Legnanesi tentare il loro record di presenze con ben nove repliche del nuovo spettacolo “Non ci resta che ridere”. Ad Angelo Pintus è invece affidato il compito di accompagnare il pubblico nel passaggio tra il 2019 e il 2020 proponendo la “versione speciale di Capodanno” dello show “Destinati all’estinzione”, in scena nella versione originale i giorni precedenti.

Lascia un commento

Devi loggarti per pubblicare un commento.