Notizie su Bergamo e provincia
(7-12 ottobre 2019)

12 OTTOBRE

 

1 – Accendono la stufa, coniugi 90enni uccisi dal monossido all’Albenza

Una coppia di anziani è morta a causa del monossido di carbonio ad Almenno San Bartolomeo, frazione Albenza. I due, Rocco Tironi di 93 anni e Luigina Mazzoleni di 91 anni, sono stati trovati dal nipote venerdì, ma la morte dovrebbe risalire alla serata di giovedì quando, forse per il primo freddo, avevano acceso una stufa. La canna fumaria era tuttavia otturata e il monossido di carbonio ha rapidamente saturato l’ambiente, uccidendo marito e moglie prima di cena.

2 – Uno su tre in sovrappeso a Bergamo: l’impegno di Ats

Mangiare frutta, evitare le bibite gassate, fare sport, non stare troppo seduti. Sono alcuni dei consigli che Ats Bergamo dà in vista della giornata mondiale dell’Alimentazione, il prossimo 16 ottobre. Indicazioni fondamentali perché a Bergamo il problema del sovrappeso c’è eccome: riguarderebbe più di una persona su tre.

3 – Si chiama “Caravaggio” il nuovo treno per i pendolari

Nuovi treni per i pendolari in arrivo, con un nome altisonante: “Caravaggio”. Il primo esemplare per la Lombardia è realtà. La Regione è subentrata a Trenitalia e ne ha comprati altri 15 che vanno ad aggiungersi ai 161 già ordinati. Verranno utilizzati da gennaio.

4 – Sedicente poliziotto, era praticante avvocato: arrestato per truffa alle assicurazioni

Nella prima mattinata dì venerdì la polizia stradale di Seriate ha arrestato C.M. di anni 43, a Nola (Napoli), professione praticante avvocato, in esecuzione del provvedimento di custodia cautelare emesso dal gip di Bergamo per truffa ai danni di diverse compagnie di assicurazione. Le indagini, coordinate dal pm Fabrizio Gaverini, permettevano di appurare che il praticante avvocato aveva contatti da diversi anni con varie agenzie di compagnie assicurative in quasi tutto il Nord Italia, fra cui la provincia di Bergamo, soprattutto a Seriate e Dalmine e spacciandosi peraltro per appartenente alle varie forze di polizia, spesso con il grado di ispettore o maresciallo inviava mail chiedendo preventivi per la stipula di contratti assicurativi. Per rendere credibile la sua appartenenza alle forze dell’ordine, trasmetteva a mezzo di sistema informatico falsi attestati di servizio corredati da false copie di carte di circolazione e patenti di guida. Ottenuta la polizza assicurativa in modo fraudolento, dopo circa un mese la chiudeva chiedendo la restituzione della somma non usufruita. Inoltre, spacciandosi per avvocato di un inesistente studio legale, inviava la richiesta di risarcimento del danno subito in un incidente stradale dove rimaneva coinvolta un’ autovettura condotta o di proprietà di altra persona, trasmettendo copia falsificata della carta di circolazione unitamente a dichiarazioni testimoniali false e rilasciate da persone inesistenti, trasmettendo documenti di identità falsi, copie di patenti di guida con apposte foto di persone che si ritiene possano essere state estrapolate da giornali nelle pagine relative ai necrologi. Se le compagnie di assicurazione chiedevano di periziare i danni subiti, l’arrestato produceva l’atto di vendita del veicolo a terza persona inesistente o straniera che nel frattempo aveva trasferito il veicolo all’ estero, esibendo scatti fotografici dei danni subiti dal veicolo. Le compagnie di assicurazione spesso risarcivano il danno a mezzo di bonifico bancario anche fino a 2.500 euro. Tali conti correnti erano tutti relativi a banche on-line e gli stessi erano stati accesi mediante la esibizione di false carte d’identità. Le indagini della Squadra di polizia giudiziaria della stradale di Seriate permettevano di emettere il decreto di sequestro di sei conti correnti, di cui due stranieri accesi dal predetto C.M. e di numerose carte di debito e pagamento con cui prelevare denaro contante presso gli sportelli Bancomat. Gli investigatori seguendo il flusso di denaro ed incrociando i dati, hanno identificato il truffatore seriale.

5 – Trek: nuova sede italiana. A Bergamo un angolo di Wisconsin (ecologico)

Trek,  nota azienda americana di biciclette, ha inaugurato la nuova sede, sempre a Bergamo, ma più bella, più grande e più verde, nel senso di ecologica, perché è stato affrontato, risolvendolo, il problema dei prodotti di scarto derivanti dal lavaggio della manutenzione delle biciclette utilizzate per i continui test cui sono sottoposte in tutta Italia per far conoscere al pubblico i prodotti. Il refluo viene trattato e riutilizzato completamente grazie a un particolare impianto installato nella sede bergamasca.

 

11 OTTOBRE

 

1 – Riapre il Setai: accolto il ricorso dopo la morte di Luca e Matteo

Il questore ne aveva deciso la chiusura dal 9 agosto al 6 novembre, alla luce della morte di Luca Carissimi e Matteo Ferrari, investiti da Matteo Scapin, «in conseguenza di un litigio iniziato all’interno del locale». Ma il Setai di Orio al Serio può riaprire in anticipo. Il Tribunale amministrativo regionale ha accolto il ricorso della discoteca. Di fatto, i due mesi di chiusura secondo il Tar hanno sortito l’effetto.

2 – Superenalotto, a Calusco un 5 da 61mila euro

Nel concorso di ieri sera un giocatore di Calusco ha centrato un 5 da esattamente 61.469,07 euro. La schedina vincente è stata convalidata allo “Zoom Cafè” di via Vittorio Emanuele II. Il Jackpot, nel frattempo, ha raggiunto i 16,6 milioni di euro. L’ultimo “6” è stato centrato lo scorso 17 settembre, con 66,3 milioni di euro a Montechiarugolo, in provincia di Parma, mentre in Lombardia l’ultimo “6” è quello del 13 agosto 2019 con la vincita record da 209,1 milioni di euro a Lodi. Vincita peraltro riscossa solo nei giorni scorsi, dopo diverse settimane.

3 – Malore sul treno, ritardi sulla Milano-Venezia

Disagi sulla linea ferroviaria Milano-Venezia oggi pomeriggio, venerdì 11 ottobre: un uomo di 56 anni si è sentito male sul treno e si è reso necessario l’intervento del 118. I sanitari hanno soccorso l’uomo a bordo, per poi trasportarlo in ambulanza all’ospedale di Treviglio. Fortunatamente non sarebbe grave. Ritardi sulla linea fino a 50 minuti. Il treno da Milano Centrale delle 19:25 per Verona non sarà invece effettuato (partirà da Brescia) per un guasto al treno corrispondente.

4 – Ok la Fontana del Delfino restaurata. «Però va liberata da auto e moto»

«È stata una grande prova di attenzione ed affetto verso il proprio patrimonio storico-artistico da parte della comunità. Per questo sono felicissimo – scrive l’architetto Nicola Eynard – che Bergamo si sia aggiudicata la possibilità di restaurare gratis la Fontana del Delfino. Questo piccolo monumento è l’elemento cardine di uno degli snodi urbani più importanti della città storica. Perciò sarebbe bello che non fosse mortificato dalla costante presenza di auto e moto parcheggiate tutt’intorno. Credo che, con la progressiva riduzione del traffico privato nei borghi cittadini, si possa immaginare un futuro in cui la piazzetta, che sarebbe uno degli angoli più suggestivi di Bergamo, possa essere restituita completamente a una fruizione pedonale».

5 – Operazione Sotto-sopra, due fratelli al vertice in Bergamasca

Operazione antidroga congiunta da parte dei militari della Guardia di Finanza di Bergamo e Brescia. A capo dell’organizzazione due albanesi che avevano la loro base operativa a Osio Sotto e Osio Sopra.

6 – L’Ostello di Bergamo vince gli Hospitality Social Awards 2019

A chiusura di un Hospitality Day da record, martedì 8 ottobre al Palacongressi di Rimini si è svolta la cerimonia di premiazione dei premi Hospitality Social Awards, che hanno visto la candidatura di centinaia di strutture ricettive da tutta Italia. L’Ostello di Bergamo si è imposto nella categoria “Miglior campagna social per le strutture ricettive extra alberghiere”, primo ostello nella storia del premio a raggiungere questo traguardo. È stato premiato in particolare il linguaggio scelto dall’ostello, che ha messo al centro del progetto editoriale le persone e le loro storie. Questo aspetto ha fatto la differenza ed ha permesso alla struttura di Bergamo di superare partecipanti da tutta Italia, di cui molti con reparti dedicati all’interno dell’azienda. Hanno ritirato il premio il direttore, Michele Forchini, e la Front Office Manager, Laura Esposito, responsabili del progetto di comunicazione. L’organizzazione del premio ha confermato che le strutture che eccellono sui social sono in forte aumento e quest’anno la competizione è stata davvero agguerrita. Il livello qualitativo si è alzato molto ed è sempre più difficile per i giurati assegnare i premi.

7 – Eddy Merckx rende omaggio a Felice Gimondi

Ieri Eddy Merckcx, il fuoriclasse belga storico rivale (ma anche grande amico) di Felice Gimondi, ha abbracciato la famiglia del campione sedrinese scomparso improvvisamente il 16 agosto scorso. Una visita breve ma intensa alla moglie Tiziana e alle figlie Norma e Federica.

8 – Kiran condannato per violenza sessuale e stalking: «Tutto falso»

Si è concluso ieri a Brescia il processo che vedeva imputato Kiran Maccali, ex concorrente romanese del grande fratello più volte al centro di episodi di cronaca. Il 32enne è stato condannato a due anni e due mesi a fronte dei sei anni e mezzo chiesti dal pm. Gli sono state infatti riconosciute delle attenuanti per i reati commessi nei confronti della ex fidanzata, una 37enne di Capriolo. Ma il giovane nega ogni cosa.

 

10 OTTOBRE

 

1 – Il Presidente Mattarella a Bergamo per Molte Fedi e BergamoScienza

Il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella sarà ospite di un’iniziativa congiunta di Molte Fedi sotto lo stesso cielo e BergamoScienza.  Accogliendo l’invito delle due rassegne culturali della città, il presidente interverrà giovedì 24 ottobre alle ore 18 presso l’Auditorium Giovanni XXIII (Seminario Vescovile, via Arena 11) con un intervento rivolto in particolare ai giovani.  Prima dell’incontro pubblico, Mattarella visiterà in forma privata alcuni centri di ricerca presso il Kilometro Rosso.  «Accogliere il Capo dello Stato sarà motivo di grande gioia e onore e lo ringraziamo per aver risposto al nostro invito», commentano i presidenti delle due associazioni Daniele Rocchetti e Raffaella Ravasio. «La sua è una presenza che ci riempie di orgoglio e di soddisfazione e che testimonia la grande attenzione all’impegno per costruire una comunità bergamasca inclusiva, capace di pensiero e di ricerca».

2 – Precipita sul Resegone: muore escursionista 60enne

Tragedia sul Monte Resegone. Nel pomeriggio di giovedì 10 ottobre un escursionista ha perso la vita sul versante bergamasco a causa di una caduta di circa 300 metri avvenuta nella zona della Passata. La vittima è un uomo di 60 anni.

3 – Aeroporto, Giovanni Sanga è il nuovo presidente di Sacbo

Il Consiglio di Amministrazione di Sacbo, riunito nella sede degli uffici direzionali a Grassobbio, ha deliberato la cooptazione del nuovo consigliere nella persona di Giovanni Sanga, in sostituzione dello scomparso avv. Roberto Bruni che ricopriva la carica di presidente. Il Consiglio di Amministrazione di Sacbo ha proceduto alla nomina del nuovo presidente, affidando con parere unanime l’incarico a Giovanni Sanga. Nato a Entratico il 13 settembre 1962, laureato in Economia e Commercio e iscritto all’Ordine dei Dottori commercialisti di Bergamo, Sanga è stato componente la Camera dei Deputati per tre legislature, dal 2006 al 2018, e ha fatto parte delle Commissioni Industria e Finanze e della Commissione parlamentare di inchiesta sul sistema bancario e finanziario.

4 – Femminicidio di Cologno al Serio. Domani l’ultimo saluto a Zinaida

Verrà celebrato domani mattina, venerdì 11 ottobre alle 10, il funerale di Zinaida Solonari, la 36enne uccisa dal marito Maurizio Quattrocchi la notte tra sabato e domenica. A Cologno sarà lutto cittadino. Il feretro attorno alle 8.30 arriverà nella casa di via Bergamo dove Zina aveva vissuto con le tre figlie di 16, 12 e 8 anni e con l’uomo che sabato notte l’ha attesa fuori casa della sorella, dove Zina si era rifugiata dopo le liti furiose e la denuncia nei confronti dell’operaio 47enne, e l’ha uccisa con quattro coltellate. Da lì partirà il corteo funebre diretto alla chiesa parrocchiale dove verrà celebrato il funerale da un sacerdote ortodosso. Domani, come deciso dal sindaco Chiara Drago a Cologno sarà indetto il lutto cittadino. I risultati dell’autopsia sul corpo di Zina parlando chiaro: è stata una delle quattro coltellate sferrate dal marito a ucciderla. I fendenti l’hanno raggiunta alla gola e alla coscia, ma Zina aveva provato a difendersi. Sul corpo sono state evidenziate delle escoriazioni compatibili con un tentativo di difesa che nulla ha potuto contro la furia del 47enne, più forte di lei e armato di coltello.

5 – Malore in strada, muore un 81enne a Martinengo

Non ce l’ha fatta l’81enne colpito da un malore questa mattina a Martinengo. Inutile ogni tentativo di soccorso. Pierino Fratus è stato colto da un attacco cardiaco che non gli ha lasciato scampo. Prima dell’arrivo dei soccorritori alcuni passanti, che avevano visto l’uomo cadere a terra, lo hanno soccorso e tentato la rianimazione utilizzando anche il Dae (defibrillatore) presente in Comune. Ma è stato tutto inutile. Fratus, padre di tre figli e grande appassionato di calcio, stava raggiungendo il centro del paese per la sua passeggiata come ogni giorno, ma si è sentito male a pochi metri dal Comune.

6 – Lavori in via Bono nella notte tra giovedì e venerdì: strada chiusa

Si riasfalta stasera un tratto di via Bono: il Comune di Bergamo informa sulle modifiche al traffico veicolare previste domani sera in occasione dei lavori: l’importante arteria cittadina chiude infatti al traffico a partire dalle ore 20. Si prevedono quindi per giovedì 10 ottobre alcune modifiche alla circolazione dei veicoli: il traffico sarà interrotto a partire dal semaforo dell’intersezione della via con piazza Marconi e sarà previsto l’obbligo di svolta a sinistra per i veicoli provenienti da via Bonomelli.  Il passaggio sarà consentito ai mezzi del Trasporto Pubblico Locale solo fino alla rotatoria all’incrocio con via Foro Boario. Per i veicoli che provengono da via Foro Boario sarà consentito percorrere la corsia dei bus in direzione di viale Papa Giovanni XXIII. I lavori saranno completati entro le 5 del mattino di venerdì 11 ottobre.

7 – Inaugurato “Dm” a Treviglio, il drugstore triplica in provincia di Bergamo

“Dm” sempre più presente in Lombardia. È stato infatti inaugurato oggi a Treviglio, in Via Baslini 4, un nuovo drugstore del marchio, il decimo della Regione e il ventinovesimo in Italia. “Dm” è già presente nei paesi di Curno e Stezzano. Il Direttore Marketing & Acquisti Benjamin Schneider si dice entusiasta dell’inaugurazione: «A pochi mesi dall’apertura di Crema, investiamo nuovamente nella Lombardia, dove tocchiamo quota dieci punti vendita. Siamo particolarmente felici di approdare a Treviglio, il secondo comune più popoloso della provincia bergamasca. Inoltre ci inseriamo in un contesto commerciale strategico per la città di Treviglio, situato ad un passo dal centro cittadino, in una nuova city commerciale e residenziale che sta per sorgere».

8 – Lodi per Bergamo dall’autorevole Daily Mail

Una lode per Bergamo arriva dall’autorevole quotidiano britannico Daily Mail, che ha speso parole bellissime: «La sua ricca storia si riflette negli edifici medievali e rinascimentali – si legge qui – e c’è davvero tanto da vedere. La pittoresca piazza principale, Piazza Vecchia, con un importante biblioteca civica; nelle vicinanze si trova la Cappella Colleoni del XV secolo». Non manca una menzione speciale, ovviamente, per il cibo: «Bergamo ha molti buoni ristoranti – si legge sempre qui – che servono specialità tra cui la polenta, in molte forme, ed i casoncelli”, piatto tipico della città».

 

9 OTTOBRE

 

 1 – Furto al Trony, due ladri in arresto. Recuperati 115 smartphone rubati

Razzia stanotte al Trony di via Caravaggio 45 a Treviglio. In cinque, all’una di notte, hanno fatto irruzione nel punto vendita tagliando la saracinesca e la vetrina. Hanno rubato telefonini per un valore complessivo di 100 mila euro prima di darsi alla fuga. Ma la vigilanza del Gsi Security Group e i carabinieri sono riusciti a bloccare due malviventi, mentre gli altri tre si sono dati alla fuga. La refurtiva – 115 smartphone – è stata recuperata.

2 – Boom di abbonamenti per le stagioni di Prosa e Altri Percorsi

Ad appena una settimana dall’inizio della vendita è boom di abbonamenti per le stagioni di Prosa e Altri Percorsi della Fondazione Teatro Donizetti: sono oltre 360 in più i nuovi abbonamenti sottoscritti rispetto alla passata stagione. Un dato particolarmente significativo che, al fine di poter venire incontro alle numerose richieste di biglietti per i singoli spettacoli al Teatro Sociale – già in tutto esaurito con i soli abbonamenti -, ha portato la stessa Fondazione a programmare tre rappresentazioni straordinarie per altrettanti titoli in cartellone.

3 – Ultime ore per vincere il restauro della Fontana del Delfino

Ultimo giorno per votare e vincere il restauro della Fontana del Delfino di via Pignolo: dopo un mese di contest, aperto da Sanex-Palmolive, la fontana di Bergamo è prima di quasi 3 punti percentuali nella gara con altre otto opere d’arte di cinque regioni d’Italia (Lombardia, Piemonte, Emilia Romagna, Toscana e Lazio). L’obiettivo è quello di vincere il restauro dell’opera e riportarla all’originario splendore, grazie alla partecipazione attiva di tutti i cittadini, che sono invitati a votare l’opera preferita qui. Ancora per qualche ora i bergamaschi possono votare la statua che si trova al crocevia tra Città Alta e Città Bassa, tra le vie Pignolo, san Tomaso, Masone e Pelabrocco: qualora Bergamo dovesse vincere, il suo restauro sarebbe non solo finanziato, ma anche completato entro il prossimo gennaio. Non sarà facile visto che l’Artemide di Torino è alle spalle di poco e può contare sui voti di una città che conta un numero di abitanti 7 volte quelli di Bergamo, ma i bergamaschi hanno risposto alla grande, facendo cadere una pioggia di voti (al momento più di 400mila) sulla statua di via Pignolo.

4 – Fugge contromano sull’asse e si schianta (senza patente)

Ha notato che la polizia locale di Ponte San Pietro lo stava fermando, allora ha accelerato sul suo scooter, andando a zigzag tra le auto sulla Briantea. Quindi ha preso contromano uno svincolo dell’asse interurbano, ma è finito contro un muretto per evitare gli agenti ed è scappato a piedi, ma è stato preso: dovrà pagare una multa da 6.700 euro.

5 – Volo salvavita Cagliari-Bergamo per una bambina di tre anni

Volo straordinario dell’Aeronautica militare per trasportare da Cagliari a Bergamo una bambina di 3 anni bisognosa di particolari cure mediche urgentissime. Un aereo Falcon 900, partito dalla base militare di Ciampino, sede del 31° Stormo dell’Aeronautica Militare, è decollato alla volta di Cagliari per imbarcare la piccola e portarla poi a Bergamo, da dove in ambulanza ha proseguito per il policlinico di San Donato Milanese. Il volo salva-vita si è concluso poco prima delle 13 di ieri.

6 – Giro di Lombardia, una maglia dedicata a Gimondi

Un Giro di Lombardia dedicato a Felice Gimondi, scomparso il 16 agosto in Sicilia. E il cui nome è impresso sul colletto della maglia che verrà consegnata al vincitore della che partirà sabato da Bergamo e si concluderà, dopo 243 chilometri, a Como.

7 – In piazzale Alpini una fontana con 36 zampilli

Il nuovo piazzale Alpini avrà una fontana decisamente scenografica ma a raso, come se ne vedono un po’ in tutta Europa. Una soluzione per mantenere la presenza dell’acqua senza la complessa manutenzione delle vasche. La fontana prevede 36 getti che si innalzano da terra.

8 – Eurogravure, stasera l’assemblea per organizzare la mobilitazione

Si terrà stasera, mercoledì 9 ottobre, alle 20.30, al Circulì di via Mazzini a Caravaggio, l’assemblea “operaia popolare studentesca cittadina” per organizzare la solidarietà e la mobilitazione, larga e prolungata con gli operai della cooperativa Project. Quest’ultima, da una quindicina di anni aveva in appalto il reparto di confezionamento della maxi tipografia Eurogravure di Treviglio. Da lunedì, però, l’attività verrà internalizzata e i dipendenti della cooperativa rischiano di restare senza lavoro.

 

8 OTTOBRE

 

1 – La confessione del marito di Zina: «È stato il mostro della gelosia»

Ha ammesso l’omicidio della moglie Zinaida Solonari -madre di tre figlie di 16, 12 e 8 anni, le ultime due avute da lui – tra le lacrime Maurizio Quattrocchi: «Non se lo meritava, è stato il mostro della gelosia che mi ha trasformato in una bestia», ha detto. Il giudice ha convalidato l’arresto in carcere.

2 – Vandalizzata la sede di Fratelli d’Italia Treviglio

Scritte ingiuriose e insulti sulla nuova sede di Fratelli d’Italia Treviglio. Tugnoli: «Non ci facciamo intimidire». È successo questa notte. Le due serrande metalliche della nuova sede di Fratelli d’Italia Treviglio, in via Anita Scotti, sono state imbrattate con  scritte e insulti nei confronti di militanti e sostenitori del movimento di Giorgia Meloni. A commentare l’accaduto è la coordinatrice cittadina Valentina Tugnoli. «Nonostante l’inaugurazione ufficiale della nuova sede si terrà probabilmente a novembre, già da diversi giorni stavamo utilizzando la sede per esigenze logistiche, legate ad esempio alla raccolta firme contro lo ius soli che proponiamo a livello nazionale. Questa mattina la brutta sorpresa, ma non ci facciamo certo intimidire: le attività continuano, e stasera saremo regolarmente aperti come previsto».

3 – Asfaltature in città: si va avanti a ritmi serrati

Lavori ancora in corso in città: il Comune di Bergamo asfalta in questi giorni altre due importanti vie della città, dopo – tra le altre – via Bersaglieri, via Corridoni e diversi tratti delle circonvallazioni cittadine. Gli operai incaricati da Palazzo Frizzoni saranno al lavoro nei prossimi giorni in via Bono (giovedì in serata) e in  via Pascolo dei Tedeschi (due giorni a partire da martedì 15), rispettivamente in centro e sui colli della città. In rifacimento anche la pavimentazione del vicolo San Carlo.

4 – Scontro tra auto e moto Trescore. Nulla da fare per il diciottenne

Non ce l’ha fatta il 18ebbe di Capriolo ricoverato nel reparto di Rianimazione dell’ospedale Papa Giovanni XXIII di Bergamo. Il giovane S.M., era in sella al suo motociclo 125 Aprilia quando, nella notte tra sabato e domenica a Trescore Balneario, si è scontrato con una Opel condotta da un 28enne del posto. Il sinistro si è verificato in via Antonio Gramsci (strada provinciale 89 in località Zandobbio) poco dopo le 3 e le condizioni del ragazzo sono da subito apparse disperate. È infatti stato trasportato a Bergamo in codice rosso. La dinamica dell’incidente è al vaglio della Polizia stradale di Bergamo.

5 – Bariano, perde il controllo dell’auto e finisce contro la recinzione

Perde il controllo dell’auto e finisce contro la recinzione. È successo questa mattina, 8 ottobre, intorno alle 11.30, in via Aldo Moro, Bariano. Nell’incidente è rimasta coinvolta solo un’auto e fortunatamente non ci sono stati feriti. La Renault, per motivi ancora in fase di accertamento, è uscita di strada finendo la sua corsa contro la recinzione di una palazzina, abbattendola. Sul posto la Polizia locale per i rilievi del caso.

6 – Eurospin apre a Seriate, al via la ricerca di personale

Prossimamente aprirà a Seriate, in via Nazionale, un nuovo supermercato della catena Eurospin. I lavori sono in corso e l’azienda conta di inaugurare il punto vendita a dicembre. Serve personale, naturalmente, e la selezione è aperta. Hanno precedenza i residenti di Seriate: informazioni allo Sportello Lavoro gestito dall’agenzia Mestieri Lombardia nei locali delle ex cascine di Paderno in via Paderno, aperto lunedì e giovedì dalle 9 alle 11 (telefono 035.335996; 345.625.8032).

7 – Fontana del Delfino, domani ultimo giorno per votare

La Fontana del Delfino, nella piazzetta di borgo Pignolo, è in cima alla classifica di «Libera l’arte», con il 42,1% dei voti (dato di ieri) davanti alla statua di Artemide di Torino, al 40,2%. C’è tempo fino alla mezzanotte di domani per assicurarsi la vittoria del concorso bandito dalla multinazionale Sanex-Palmolive: la scultura con più clic vincerà un intervento di restauro gratis.

8 – Ryanair, i primi Boeing 737 Max entreranno in servizio a Orio al Serio

Dei 58 previsti in primavera ne arriveranno una trentina, probabilmente tra gennaio e febbraio 2020 e i primi si alzeranno in volo dallo scalo bergamasco. Stiamo parlando dei Boing 737 Max diventati, loro malgrado, famosi dopo i tremendi incidenti aerei in Indonesia ed Etiopia. Nel primo semestre del 2019 Ryanair attendeva di aggiungerne 58 alla sua flotta, ma lo stop deciso dalle autorità per far luce sull’accaduto ha generato non pochi problemi. Tra questi anche una crisi con i piloti, prima troppo pochi per soddisfare l’esigenza della compagnia aerea e ora in esubero. Si parla di 500 unità su 5000, ma con l’arrivo nei nuovi 737 Max l’organico verrà riassorbito. Il problema di software evidenziato dagli incidenti è stato risolto e la struttura del Boenig è stata definita “solidissima”. Lo scalo bergamasco è risultato il più idoneo per la presenza dei centri di addestramento e manutenzione. Un mercato, quello italiano, che per Ryanair è in continua crescita. Dei 43 milioni di passeggeri stimati, ben 11 milioni transiteranno proprio dall’aeroporto “Il Caravaggio”.

 

7 OTTOBRE

 

1 – Schianto a Trescore nella notte tra sabato e domenica, gravissimo un 18enne motociclista

Un altro brutto incidente nella nostra provincia, un altro motociclista in fin di vita. L’incidente è avvenuto nella notte tra sabato 5 e domenica 6 ottobre a Trescore, nei pressi del ponte del fiume Cherio, al confine con Zandobbio. Vittima un diciottenne di Capriolo (Brescia), ora ricoverato nel reparto di Terapia intensiva all’ospedale Papa Giovanni di Bergamo, che stava viaggiando a bordo di una moto. Nell’incidente, il giovane ha riportato un violento trauma cranico e i medici si sono riservati la prognosi considerata la gravità delle sue condizioni. Il ragazzo stava arrivando da Zandobbio quando, per cause ancora da accertare, si è violentemente scontrato con un’auto proveniente da un’altra direzione e guidata da un 28enne della zona. Il diciottenne è stato sbalzato sull’asfalto e ha riportato traumi su tutto il corpo, in particolare alla testa. L’uomo alla guida della vettura, invece, è rimasto fortunatamente illeso.

2 – Dalmine, 22enne investito nei pressi del casello

Un’ambulanza e un’auto medica sono state inviate sul provinciale a Dalmine all’altezza della rotonda che porta al casello dell’autostrada per l’investimento di un pedone avvenuto alle 7. Si tratta di un giovane di 22 anni che è stato trasportato in ospedale in codice giallo. Sul posto ci sono stati rallentamenti.

3 – Migliorano le condizioni di Federico Laini, sindaco di Pisogne vittima di un incidente

Non è più in pericolo di vita, ma resta ancora ricoverato in un reparto di Terapia intensiva: Federico Laini, sindaco di Pisogne, dopo essere rimasto coinvolto sabato 5 ottobre, all’ora di cena, in un incidente stradale a Costa Volpino, si è risvegliato dal coma domenica 6 e ha dato confortanti segnali di ripresa.

4 – Mercato immobiliare a Bergamo: vendite in lenta risaliti, boom di affitti

Piccoli ma importanti segnali di ripresa per il mercato immobiliare bergamasco. Ne parla il Corriere della Sera, che sottolinea come nel primo semestre del 2019 i prezzi abbiano segnato una crescita. Non succedeva dal 2008, l’anno in cui scoppiò la crisi e che fece precipitare tutto. L’immobiliarista bergamasco Gianfederico Belotti spiega: «Complessivamente, il primo semestre 2019 segna una prudenziale risalita. Il fenomeno è ben più accentuato per gli appartamenti nuovi, quelli con meno di dieci anni, con un aumento in un range tra il 5 e il 7 per cento. Sempre a livello macro, possiamo dire che le quotazioni hanno raggiunto il livello del 1999, l’anno in cui cominciò a gonfiarsi la bolla, poi esplosa nel 2008». Il presidente provinciale della Federazione italiana agenti immobiliari professionali, Salvatore Ranucci, aggiunge: «Noi registriamo un più uno per cento di vendite nel primo semestre del 2019. Con una forchetta di prezzi che va da -0,5% al +1%. Di certo oggi i valori sono più realistici rispetto ai tempi della bolla. E se il prezzo è ancora gonfiato, l’appartamento non si vende. Ricordo per inciso che rispetto all’età dell’oro immobiliare, chiaramente drogata, c’è stato un crollo massimo del 50%. Dal 2014 al 2018 i prezzi si sono stabilizzati. E ora stiamo assistendo a una lenta risalita. La nota dolente è la pressione fiscale sugli appartamenti, che non stimola gli investitori a puntare sul mattone. Una cosa è certa: i bergamaschi tengono alla casa. Soprattutto se è bella e in centro». Il vero boom si è fatto invece registrare sugli affitti, soprattutto quelli a breve termine e quelli a scopo turistico.

5 – Si è conclusa Creattiva, numeri da record: 322 aziende presenze e settantamila visitatori

Si è conclusa un’altra edizione di Creattiva, uno degli eventi di maggior successo e appeal della Fiera di Bergamo. I numeri del 2019, del resto, confermano queste sensazioni: record di imprese presenti, ovvero ben 322 provenienti da 16 Regioni italiane e ben 13 Paesi stranieri, e ben settantamila visitatori in tre giorni, molti anche da fuori provincia, cosa che ha fatto gioire anche albergatori e titolari di case vacanza.

Lascia un commento

Devi loggarti per pubblicare un commento.