Notizie su Bergamo e provincia
(8-13 luglio 2019)

13 LUGLIO

 

1 – Sfratti, una situazione che peggiora. In un anno sono aumentati del 60%

Gli sfratti in Italia diminuiscono, mentre a Bergamo c’è una pesante controtendenza peggiorativa rispetto al dato nazionale e al dato regionale: i provvedimenti esecutivi nel 2018 sono stati 697, facendo segnare un più 59,13% rispetto all’anno precedente (438). Le richieste di esecuzione sono passati da 2491 del 2017 a 2.696, con un aumento dell’8.23%. Le esecuzioni di sfratti con la forza pubblica sono salite a 668 nel 2018 (più 23,25%). I dati sono stati diffusi dal Sunia-Bergamo, sindacato degli inquilini della Cgil.

2 – Arena coperta nel Parco Goisis, domani l’inaugurazione

Domenica 14 luglio, ore 17.45, verrà inaugurata la nuova arena coperta del Parco Goisis. Intervengono il presidente del Consiglio comunale Ferruccio Rota, l’assessore ai Lavori Pubblici Marco Brembilla e l’assessore al Verde Pubblico Marzia Marchesi. Segue, alle 18, lo spettacolo teatrale “Thoro. Un cappuccetto rosso senegalese”, a cura di Pandemonium Teatro. L’inaugurazione sarà preceduta da una performance del gruppo musicale “Banda Larga”.

3 – I carabinieri arrestano l’autore di due rapine in farmacia

Nel pomeriggio di giovedì i carabinieri della Sezione Operativa della Compagnia di Treviglio hanno arrestato una 48enne cittadino italiano, residente a Trezzo sull’Adda: si era reso autore di due rapine consumate ai danni di altrettante farmacie di Capriate, commesse la prima nel mese di maggio 2018 e la seconda a distanza di un anno, nel mese di maggio del 2019. In entrambe le circostanze, l’uomo, con le medesime modalità (travisato con uno scaldacollo che gli copriva naso e bocca e con la minaccia di una pistola) si faceva consegnare dai titolari delle farmacie denaro contante per alcune centinaia di euro, custodite all’interno cassa. L’arrestato, terminate le formalità di rito, rimaneva ristretto presso il proprio domicilio, ove già si trovava agli arresti domiciliari in quanto responsabile di analoghi reati commessi alcuni mesi addietro in provincia di Milano.

4 – Morto per malore il presidente della Grumellese Calcio

È Diego Belotti il 59enne morto per infarto nel tardo pomeriggio di ieri a Chiuduno. Titolare della ditta Parquet Clio, nonché noto dirigente nell’ambiente del calcio provinciale come dirigente, negli ultimi anni è stato presidente della Grumellese calcio.

5 – Cade con il parapendio a Gandino, ferito un 73enne

Un settantatreenne è stato soccorso ieri pomeriggio dall’elicottero del 118 per una caduta con il parapendio a Gandino, in località Cirano. L’uomo stava per atterrare quando è scoppiato un violento temporale, che gli ha riempito le vele d’acqua, facendogli perdere il controllo del velivolo. È ferito ma non in modo grave.

 

12 LUGLIO

 

1 – Seriate, in casa 31 chili di droga per un valore di tre milioni

In casa aveva 18 chili di cocaina, in gran parte nel vano motore del frigo, 8 di hashish, 4 di marijuana e 10 grammi di eroina, per un valore complessivo di tre milioni di euro. Nel cassetto del comodino, accanto al letto, pronta all’uso, una Beretta calibro 6,35 con silenziatore montato e colpo in canna. Un blitz condotto dei carabinieri della tenenza di Seriate, supportati dalla compagnia di Bergamo, ha portato all’arresto di Emiliano Keci, albanese, senza fissa dimora, 38 anni.

2 – Vandalizzata auto del segretario della Lega di Treviglio

Una riga tracciata con una chiave da ruota a ruota, lungo la fiancata sinistra dell’auto. Ma le telecamere inchiodano l’autore dell’ennesimo atto vandalico in città, che stavolta aveva persino i contorni di un «caso politico», dal momento che l’auto in questione, una «Audi4» bianca, è quella del segretario della Lega di Treviglio Daniele Riva. E che il luogo in cui è avvenuto il fattaccio è il parcheggio esterno di TreviglioFiera, dove è in corso proprio la festa della Lega. Il vandalo è entrato in azione nella serata di domenica 30 giugno e il lunedì mattina Riva ha sporto denuncia dell’accaduto. La chiave di volta della breve indagine sono state proprio le telecamere che sorvegliano il parcheggio e che hanno consentito di individuare e dare un volto al responsabile. Che avrebbe peraltro agito per noia, senza particolari velleità politiche nella selezione dell’obiettivo. Si tratta di un ragazzo giovane della zona.

3 – Malore alla Clio Parquet di Chiuduno, muore un 59enne

Un uomo di 59 anni è stato soccorso in codice rosso a Chiuduno, colpito da un malore, con ogni probabilità un infarto, nella ditta Clio Parquet. Sul posto un’ambulanza e l’elicottero del 118. Purtroppo i soccorsi sono stati vani, l’uomo è deceduto.

4 – Anziana trovata morta a Treviglio. Trovati segni di strangolamento

È morta strangolata Maria Antonia Lanzenj, la pensionata di 84 anni trovata senza vita martedì nella sua casa di Treviglio. È quanto emerso dall’autopsia, eseguita all’ospedale di Bergamo su disposizione della procura. Indagato per omicidio volontario è il marito Orazio Gualtieri, 81 anni, ricoverato in ospedale per aver tentato il suicidio. Ai soccorritori, seppur in stato confusionale, aveva detto: «L’ho uccisa io».

5 – Alitalia conferma il Bergamo-Roma (anche quando riapre Linate)

Il volo Bergamo-Roma operato da Alitalia continuerà a esistere anche dopo la riapertura di Linate: la compagnia aerea di bandiera ha infatti messo in vendita, dalla mattinata di venerdì 12 luglio, i biglietti per il periodo invernale che va dal 28 ottobre al 28 marzo. Un nuovo successo per Orio.

6 – Taglio dei parlamentari, Sorte vota e sfida Forza Italia

Un altro via libera a Roma al disegno di legge costituzionale che prevede tra l’altro il taglio del numero di parlamentari. Ma mentre la maggioranza gialloverde regge in Senato grazie all’aiuto di Fratelli d’Italia, Forza Italia si astiene. E il deputato azzurro Alessandro Sorte annuncia che voterà sì, nella conta finale, anche a costo di disobbedire al partito. La riforma prevede la diminuzione dei seggi a 400 alla Camera e a 200 al Senato. Oltre alla maggioranza M5s-Lega si è aggiunto anche il gruppo di Fratelli d’Italia mentre FI aveva dato ai suoi l’ordine di astensione. Alessandro Sorte invece ha annunciato di aver votato favorevolmente, alla prima lettura alla Camera.

7 – Botte alla ex, condannato a 2 anni e 8 mesi

Il cugino, Ezzedine Arjoun, 36 anni, tunisino, è accusato di aver ucciso con un coltello da cucina, la sera del 2 febbraio, l’ex moglie Marisa Sartori, 25 anni, di Curno, parrucchiera, e di averne ferito gravemente la sorella, intervenuta per difenderla. Lui, invece, Mohamed Arjoun, tunisino di 27 anni, è stato condannato dal giudice Giovanni Petillo a 2 anni e 8 mesi di carcere per maltrattamenti nei confronti dell’ex compagna, una bergamasca di 24 anni, di Curno (la pubblica accusa aveva chiesto sei anni di carcere). Ne parla Il Giorno.

8 – Troppa burocrazia, salta la Notte Bianca di Mozzanica

La Notte Bianca di Mozzanica quest’anno non ci sarà. L’hanno annunciato, amareggiati, i commercianti del paese. «Con le nuove leggi è troppo difficile organizzare». L’evento si sarebbe dovuto svolgere domani, sabato 13 luglio.

 

11 LUGLIO

 

1 – Champions a San Siro per l’Atalanta. Il Milan concede la Scala del calcio

I tifosi non erano d’accordo, ma le società hanno deciso di dare il loro benestare. Anche il Milan, che ha fatto attendere per la risposta definitiva. L’Atalanta, quindi, giocherà la sua prima Champions League nella scala del calcio, cioè lo stadio di San Siro. Una bella soddisfazione, sia perché Milano è decisamente più vicina di Reggio Emilia, sia perché il Meazza ha un fascino che nessuno mette in discussione. Ora, come ha spiegato il direttore operativo Roberto Spagnolo nei giorni scorsi, bisogna fare un contratto con la società che gestisce il Meazza, portare a casa l’autorizzazione di questura e prefettura di Milano, comunicare all’Uefa la nuova sede delle partite in casa.

2 – Omicidio di Seriate, rinviato a giudizio il marito della prof uccisa

Il marito di Gianna Del Gaudio, la prof in pensione uccisa con un taglio alla gola nella sua casa di Seriate nella notte del 26 agosto 2016, è stato rinviato a giudizio. Il rinvio a giudizio di Antonio Tizzani è stato deciso dal giudice dell’udienza preliminare Lucia Graziosi. Prima udienza del processo il 4 dicembre. A chiamare i carabinieri era stato proprio il marito: aveva raccontato di aver visto un ladro incappucciato uscire da casa e di aver trovato la moglie morta in cucina.

3 – Ubi Banca, chiudono in Bergamasca una filiale e 12 sportelli

Iil Gruppo Ubi Banca procederà nei prossimi mesi alla chiusura di 76 tra filiali e minisportelli collocati in tutto il territorio nazionale e alla rilocalizzazione (spostamento di sede) di ulteriori 4 filiali. La Macro Area Territoriale Bergamo e Lombardia Ovest sarà interessata dalla chiusura di 1 filiale e 12 minisportelli (tra questi, Torre de’ Roveri e Berbenno).

4 – Lavori sul viadotto di Boccaleone con inevitabili code chilometriche

Ogni volta che si mette mano alla circonvallazione di Bergamo si creano code chilometriche. È accaduto in passato e si ripete ora: da ieri è in vigore il restringimento della carreggiata sul viadotto di Boccaleone e il limite dei 40 chilometri all’ora per il consolidamento dopo il crollo dei calcinacci. La buona notizia è che per tutta la durata del cantiere la viabilità sarà garantita su entrambi i sensi di marcia. Non si lavorerà però di notte.

5 – Muore malgaro al Passo San Marco: difficili i soccorsi

Un malgaro di 61 anni è morto stamattina in una casera sotto il Passo San Marco: le cause del decesso sono ancora da accertare. Sul posto è intervenuto intorno alle 8 il Soccorso alpino della VI delegazione orobica e l’Elisoccorso da Sondrio ma per l’uomo non c’è stato nulla da fare. Difficile l’attivazione e il coordinamento dei soccorsi perché la casera è in un punto senza campo, difficilmente raggiungibile.

6 – Inps, 51 neo assunti destinati alla sede di Bergamo

Sono 51 i neo assunti del «concorsone» che l’Inps ha assegnato a Bergamo, destinati soprattutto ai servizi per gli utenti. Saranno al lavoro già da martedì. E a novembre potrebbero arrivare altri 15 operatori, già in graduatoria.

7 – Via Pescaria, rimozione degli alberi dal tetto del civico 25

Lavori in corso questa mattina in via Pescaria per provvedere alla rimozione degli alberi caduti durante la tempesta di martedì sulle abitazioni del civico 25. La strada è stata chiusa al traffico ed è stata impiegata una gru.

8 – Polizia locale, il Comune di Urgnano è alla ricerca di un nuovo agente

Il Comune di Urgnano è alla ricerca di un nuovo agente di Polizia locale e così indice un concorso pubblico, per titoli ed esami. La risorsa sarà inserita a tempo indeterminato e pieno in categoria C. La scadenza per presentare la domanda è prevista per il 12 luglio. Le indicazioni dettagliate si trovano sul sito del Comune di Urgnano.

 

10 LUGLIO

 

1 – Spara a suo figlio con il fucile per una lite: fermato 56enne

Ha sparato 4 colpi con un fucile a pallettoni, ferendo il figlio alle braccia e al torace. Incredibile quanto successo oggi alle 13 a Solza, durante l’ennesima lite tra il padre 56enne e il figlio di 29 anni. I colpi sono partiti dal garage della abitazione della famiglia, al pianterreno di via Dante Alighieri, verso l’esterno, dove si trovava il giovane. Il giovane non è grave, mentre il padre è stato arrestato.

2 – Ryanair, traguardo dei 100 milioni di passeggeri a Orio

Ryanair ha festeggiato oggi il traguardo dei 100 milioni di passeggeri trasportati sull’aeroporto di Milano Bergamo dall’avvio delle operazioni il 14 febbraio 2002. Presente allora, presente adesso. Un privilegio essere partecipe dei successi del terzo aeroporto d’Italia, quest’anno proiettato oltre i 13 milioni di passeggeri, e della sua principale compagnia aerea che ha qui la sua base principale del sud Europa. Per la cronaca: il centomilionesimo passeggero è un irlandese, Ronan Cox, in partenza per Dublino con moglie e tre figli. La famiglia avrà la possibilità di volare ancora a Bergamo, grazie al biglietto omaggiato da Ryanair.

3 – Infortunio in azienda: 61enne schiacciato da un tronco

Un altro grave infortunio in azienda. Questa volta ad Almenno San Bartolomeo, nella ditta Salvi Legnami in via Castel Gandolfo. C.A., di anni 61, titolare di una ditta con sede a Brembilla, si era recato alla Salvi per tagliare alcuni tronchi. Per facilitare le operazioni di taglio, i tronchi venivano sollevati leggermente da terra mediante le forche di un carrello elevatore guidato da un socio della ditta, di 86 anni. A causa di una manovra errata del conducente del carrello, la vittima è stata investita ed è rimasta schiacciata dal tronco, riportando la frattura esposta di entrambi gli arti inferiori. Trasportato in codice rosso all’ospedale Papa Giovanni di Bergamo, è stato sottoposto ad intervento chirurgico d’urgenza e trasferito in terapia intensiva con prognosi riservata.

4 – Alberi caduti in via Pescaria. Danni per circa 50mila euro

Le case basse di via Pescaria 25, Valtesse, sono di recente costruzione, dotate di pannelli fotovoltaici sul tetto. Tetto che ieri è stato colpito da due pini secolari, abbattuti dal vento e dalla pioggia. «Sembrava che ci fosse un terremoto», hanno detto i residenti. Fortunatamente nessuno si è fatto male, ma i danni sono ingenti: circa 50mila euro, da una prima stima. Vigili del fuoco al lavoro fino a notte, con la strada chiusa, per rimuovere le piante abbattute. Nelle vicinanze, il vetro in plexiglas di un pannello fonoassorbente sulla superstrada si è staccato volando sul cancello della casa di fronte, in via Pilo. Nessun ferito, solo cocci ovunque e tanta paura.

5 – Auto si ribalta in centro a Pontirolo, ferito 21enne

Incredibile incidente questa mattina poco prima delle sei in via Pascoli a Pontirolo. Un ragazzo si è ribaltato con l’auto finendo di traverso in mezzo alla strada. I soccorsi sono scattati in codice rosso attorno alle 5.50. Dopo una prima visita del ferito, il codice è stato abbassato a verde e il ragazzo è stato portato in ospedale a Treviglio. Le ferite sono lievi. Sul posto i carabinieri per i rilievi di rito.

6 – Body cam e dispositivi informatici per la Polizia Locale colognese

Bando regionale sulla sicurezza, il Comune di Cologno ottiene il finanziamento. Ad annunciare la notizia è stata il sindaco Chiara Drago. «Si tratta del secondo bando regionale in tema di sicurezza vinto dal nostro Comune negli ultimi due anni – ha commentato il primo cittadino – Nonostante le difficoltà nel settore, il nostro impegno per trovare finanziamenti, investire finalmente in videosorveglianza di ultima generazione e in nuove assunzioni sta dando buoni frutti. Ringrazio Regione Lombardia per questa importante opportunità e la nostra Polizia locale per la predisposizione del progetto”. Il Comune di Cologno ottiene così oltre 6mila euro per acquistare fototrappole, body cam per i nostri agenti, dispositivi informatici per la stazione mobile e nuove radio. Per quanto riguarda il tema sicurezza più in generale la situazione all’interno della Polizia locale è migliorata. Il comandante Debora Bonzanni resterà al Comune di Cologno per altre sei mesi, come prevede una nuova convenzione con il Comune di Trescore, non più part-time, ma svolgendo 36 ore complessive a Cologno. Nell’ultimo periodo sono stati assunti due nuovi agenti e in questo periodo stanno svolgendo la formazione. A quel punto potranno essere operativi anche su strada.

7 – Salì sulla Sea Watch, multato Martina. Che commenta: «Ci avevano autorizzato»

Denunciati e multati per essere saliti a bordo della Sea Watch 3. È il provvedimento preso nei confronti di Maurizio Martina e Matteo Orfini, deputati del Partito Democratico, che a gennaio al largo di Siracusa andarono sulla nave della Ong bloccata dal governo per svolgere il ruolo di sindacato ispettivo.

8 – A Oriocenter due concerti dei The Kolors e Le Vibrazioni

Due concerti di due classicissimi della musica italiana anni Duemila, nel grande piazzale di Oriocenter. Tornano con l’estate i grandi eventi collegati all’enorme store bergamasco, rispettivamente il 26 luglio e il 2 agosto, con Le Vibrazioni e The Kolors.

 

9 LUGLIO

 

1 – La bufera dà il meglio a Valtesse. Abbattuti due alberi, traffico in tilt

Il temporale è arrivato, violento come da previsioni, con raffiche di vento e grandine. Un fulmine ha causato un incendio sopra Castione della Presolana, sullo Scanapà. In zona Valtesse, sulla circonvallazione Plorzano, un albero si è abbattuto sulla superstrada, causando lunghe code. Un albero secolare è caduto inoltre in via Pescaria, mentre in via Pilo è cascato un pannello delle barriere antirumore.

2 – Finisce nel fosso con l’auto, ferito un 60enne

Finisce con l’auto nel fosso, ferito un 60enne. È successo lungo la sp141 a Treviglio. A restare ferito un 60enne che stava percorrendo la strada bassa tra Treviglio e Pontirolo quando ha perso il controllo dell’auto mentre affrontava la doppia curva prima dell’intersezione che porta a Canonica. Immediata la chiamata al 118 che ha inviato sul posto un’ambulanza in codice rosso insieme agli uomini del Commissariato di Treviglio. L’uomo è stato soccorso ed è stato disposto il trasporto in ospedale in codice giallo. Le sue condizioni non sarebbero gravi. Problemi, invece, per il traffico rimasto congestionato.

3 – Fuga di gas a a Sarnico, evacuate diverse abitazioni per sicurezza

Paura stamattina a Sarnico, in via Cortivo, a pochi metri di distanza dalla caserma dei carabinieri. A causa di una fuga di gas da ricondurre a una rottura accidentale di una tubatura durante dei lavori, alcune famiglie sono state fatte allontanare per ragioni di sicurezza dalle loro abitazioni.

4 – Aeroporto, 2,7 milioni in nero scoperti dalla Guardia di Finanza

I passeggeri aumentano, e anche il contante portato oltrefrontiera con l’aereo. Ma si tratta di “nerio”, se non è dichiarato. Dall’inizio dell’anno i militari della Guardia di finanza in servizio all’aeroporto di Orio hanno intercettato “bottini” di questo tipo per due milioni e settecento mila euro. Un caso su tutti:  un ristoratore turco, titolare di un locale a Seriate, che stava rimpatriando con centomila euro contenuti nel trolley.

5 – Festeggiamenti per la laurea, approvato un regolamento più rigido

Regolamento più rigido approvato dal senato accademico dell’Università di Bergamo per i festeggiamenti post laurea: basta volantini, petardi, cori indecorosi, brindisi. La stretta si è resa necessaria dopo le esagerazioni verificatesi nella sessione di laurea dello scorso maggio.

6 – Poste, in arrivo 129 assunzioni (anche 81 portalettere)

Entro settembre ci sono in ballo 129 nuove assunzioni, previste dal piano di riordino di Poste Italiane per la provincia di Bergamo. Anche 81 portalettere. Ieri a Milano il via libera definitivo all’intesa siglata l’8 maggio scorso, che ha messo d’accordo Poste italiane e sindacati (tranne la Cgil).

7 – Caravaggio, dal Comune 100mila euro di contributi alle parrocchie

«Riconosciamo il valore educativo che le attività degli oratori svolgono a vantaggio della comunità». Così il sindaco di Caravaggio Claudio Bolandrini ha commentato la decisione di elargire un contributo che sfiora i 100mila euro alle parrocchie della città. Un atto dovuto dopo che le richieste delle parrocchie dal 2013 al 2015 sono rimaste inevase. Per questo l’Amministrazione ha deciso di elargire il contributo di urbanizzazione alle parrocchie di Caravaggio, Vidalengo e Masano.

8 – Prova un mezzo in concessionaria e finisce all’ospedale con l’elisoccorso

Una donna è finita all’ospedale Civile di Brescia con l’elisoccorso dopo un incidente avvenuto in una concessionaria di San Paolo (Brescia). La donna, intorno alle 15.30 di ieri, si era recata alla concessionaria insieme al marito per comprare un mezzo a tre ruote. Inizialmente a provarlo è stato il marito, ma quando è toccato alla moglie poi la donna è andata a sbattere contro un muretto. Sul posto sono intervenuti i carabinieri di Verolanuova e i soccorritori di Bassabresciana soccorso e di Manerbio. La donna non ha mai perso conoscenza ma ha riportato un trauma addominale e dunque si è reso necessario l’intervento dell’elisoccorso che ha trasportato la donna al Civile di Brescia.

 

8 LUGLIO

 

1 – Cade per 150 metri a Schilpario. Muore escursionista di 39 anni

Un escursionista di Trescore Balneario di 39 anni, M.B. le iniziali, ha perso la vita in Val di Scalve dopo essere caduto in un canale impervio. Stava trascorrendo alcuni giorni in montagna sulle Orobie e venerdì aveva avvisato la famiglia che aveva intenzione di raggiungere il rifugio Tagliaferri. L’uomo però non è mai arrivato al rifugio. Doveva andare al lavoro domenica sera ma non si è presentato e per questo sono partite le ricerche, dopo la denuncia di scomparsa. La centrale operativa ha allertato il Cnsas, nel frattempo nella zona del rifugio e della diga del Gleno si è alzato in volo l’elicottero di protezione civile della Regione Lombardia. L’uomo è stato individuato in un canale sotto un sentiero, dove l’escursionista era precipitato per circa 150 metri. Il medico dell’elisoccorso 118 ha constatato la morte, l’autorizzazione del magistrato ha permesso di recuperare la salma e di portarla nella camera mortuaria di Schilpario.

2 – Caso Motorizzazione, Pergreffi (Lega) scrive a Toninelli

Caso Motorizzazione. Pergreffi (Lega) scrive al ministro dei Trasporti: “Chiedo garanzie per l’arrivo dei 6 ingegneri promessi e interventi più strutturati”. E per le revisioni esterne dei camion: “Quali sono i tempi per l’adozione del provvedimento attuativo?”.

3 – Infortunio sul lavoro a Urgnano, 55enne trasportato in ospedale

Infortunio sul lavoro a Urgnano, 55enne trasportato in ospedale. È successo intorno alle 11.40 in un’azienda di via Provinciale a Urgnano, la Mcs. Immediata la richiesta di soccorso: sul posto è giunta un’ambulanza della Croce rossa di Urgnano, ma in seguito è stato richiesto anche l’intervento dell’eliambulanza. Le condizioni dell’operaio, però, si sono stabilizzate consentendo il trasporto al Papa Giovanni XXIII di Bergamo in codice giallo. L’operaio si sarebbe ferito in seguito alla caduta di una lastra di vetro che spezzandosi gli avrebbe reciso l’arteria di un braccio. Fortunatamente l’intervento tempestivo dei soccorritori ha evitato il peggio.

4 – Da modella per la maglia della Dea alle pre-finali nazionali di Miss Italia

Un periodo d’oro per Mariagrazia Donadoni, bellezza 18enne di Caprino Bergamasco. Mercoledì scorso ha indossato la nuova maglia dell’Atalanta alla presentazione ufficiale, ora passa direttamente alle pre-finali nazionali di Miss Italia avendo vinto la fascia di Miss Rocchetta Bellezza Lombardia nella tappa del concorso di Miss Italia Lombardia a Triuggio (Mb). Mora con gli occhi verdi, Mariagrazia è diplomata al liceo linguistico, parla quattro lingue e la sua passione sono i cavalli.

5 – «Save the mountains», partecipazione scarsa: pochi ai rifugi

Doveva essere un evento di popolo, «Save the mountains», con migliaia di bergamaschi sulle Orobie. Non lo è stato, invece. Ieri nei rifugi delle Orobie si sono viste molte autorità, qualche associazione, ma poche famiglie. L’assalto paventato da molti esperti di montagna non c’è proprio stato.

6 – Ciclista cade dalla bicicletta, attimi di paura sulla Cremasca

Incidente ieri mattina poco dopo le 11, a Cologno al Serio lungo la Cremasca. Un gruppo di ciclisti, provenienti da Crema, stavano percorrendo la strada in direzione di Bergamo. Improvvisamente, all’altezza di via Friuli, un ragazzo 31enne è caduto dalla sua bicicletta. L’uomo avrebbe fatto tutto da solo. È probabile che si sia sbilanciato a causa della presenza di un piccolo fosso lungo la strada. Alcuni ciclisti presenti con il 31enne hanno chiamato i soccorritori. Un’ambulanza in codice rosso, proveniente da Romano, è arrivata sul luogo dell’incidente e ha trasportato il ciclista all’ospedale di Zingonia. Le condizioni di salute del ragazzo sembrano non essere troppo gravi.

7 – La morte di Davide Astori, «certificato medico falso», aperta una nuova inchiesta

Davide Astori: scatta una seconda inchiesta sulla morte del capitano della Fiorentina, deceduto in albergo il 4 marzo 2018 a Udine mentre si trovava con la squadra nel ritiro pre-partita. La procura di Firenze ha aperto un fascicolo per  falso materiale commesso da pubblico ufficiale indagando in concorso due persone riguardo a un certificato medico relativo a un esame cui Astori, in realtà, non sarebbe mai stato sottoposto. Uno dei nomi del nuovo fascicolo risulta quello del professor Giorgio Galanti, già indagato col professor Francesco Stagno nell’inchiesta principale, quella per omicidio colposo, che è arrivata alla conclusione delle indagini.

8 – Troppo caldo nella nuova chiesa, le messe traslocano all’oratorio

Il caldo di queste settimane non ha lasciato indenne neppure la nuova chiesa di Cavernago e il parroco decide di trasferire le messe all’oratorio. Una decisione che tuttavia dovrebbe avere le ore contate. Nei giorni scorsi infatti sono partiti i lavori per installare il sistema di raffrescamento, lasciato in stand by, ma di cui esisteva la predisposizione dell’impianto. «Si tratta semplicemente di installare un estrattore che deumidifica l’aria», ha chiarito il parroco.

Lascia un commento

Devi loggarti per pubblicare un commento.