Notizie su Bergamo e provincia
(13-18 novembre 2017)

18 NOVEMBRE

 

1 – Gori lancia la sfida a Maroni. In 1300 danno il via alla campagna elettorale
All’Auditorium Mahler di Milano, davanti a 1300 persone, è andata in scena nel pomeriggio la presentazione di Giorgio Gori a candidato del centrosinistra alla guida della Regione Lombardia. «Andiamo a cominciare» è lo slogan che ha dato il via ufficiale alla campagna elettorale. A condurre la manifestazione è stata Anna Scavuzzo, vicesindaco di Milano e amica personale di Gori, mentre gli onori di casa li ha fatti il sindaco di Milano, Giuseppe Sala. La prima parte della kermesse è stata dedicata a tracciare un profilo di Gori attraverso le testimonianze di persone che hanno lavorato con lui sia in campo televisivo che in quello politico-amministrativo. Primo ospite a salire sul palco è stata Ilaria Dallatana, collaboratrice di Gori in Mediaset, poi socia in Magnolia. Sono seguiti gli interventi di Niccolò Carretta, consigliere comunale di Bergamo; Sergio Gandi, vicesindaco di Bergamo; Emilio Del Bono, sindaco di Brescia; Gad Lerner, conduttore televisivo; Maurizio Carrara, presidente dei Comitati per Gori; Pia Locatelli, parlamentare socialista; Piero Bassetti, primo presidente della Lombardia; Giuliano Pisapia, ex sindaco di Milano e Alessandro Alfieri, segretario del Pd lombardo. Tutti gli interventi hanno sottolineato come e perché Gori sia oggi il candidato più competitivo e innovativo che il centrosinistra potesse avere. La seconda parte della giornata è stata dedicata all’intervento di Gori che ha snocciolato cifre e programmi, dimostrando di essere già pienamente dentro la corsa verso Palazzo Lombardia. Gori ha affrontato diversi temi, dall’eguaglianza al lavoro (in particolare quello femminile), dalla sanità all’immigrazione, proponendo idee e soluzioni. «In questi pochi mesi in cui mi sono interessato della Lombardia ho capito tre cose – ha detto il sindaco -: che la sfida è provare a dare una rotta a questa Regione che non ha una guida e una visione; che ci sono le potenzialità per fare grandi cose e che ancora pochi sanno cosa fa in concreto la Regione. Noi realizzeremo tutto quello che il centrodestra ha soltanto promesso». Fra i presenti c’erano anche il ministro Maurizio Martina, vicesegretario del Pd, e Piero Fassino, accolto da un’ovazione dalla platea per lo sforzo che lo vede in prima linea per riunire tutte le componenti del centrosinistra.

2 – Castelli Calepio, l’auto si ribalta: muore un uomo di 65 anni

Un uomo di 65 anni di Castelli Calepio, G.F., è morto in un incidente stradale avvenuto poco prima delle 11,30 in via San Rocco a Castelli Calepio, lungo la provinciale 83. L’auto sulla quale viaggiava ha improvvisamente sbandato e si è ribaltata, finendo contro una vettura che arrivava dalla direzione opposta. L’impatto è stato violento e il sessantacinquenne è deceduto. Ferito, in maniera non grave, l’occupante dell’altra vettura, trasferito all’ospedale Papa Giovanni. Vani i soccorsi portati dal 118 giunto sul posto con automedica e ambulanza. I vigili del fuoco hanno provveduto a estrarre la vittima dall’abitacolo.

3 – Ladro di carburante bergamasco arrestato a Brescia

Un 43enne di origine egiziana residente nel Bergamasco è stato arrestato in un cantiere edile di via Ischia a Brescia per furto di gasolio. L’uomo è stato notato da una donna, dal suo balcone di casa, mentre intorno alle 22.30 con un complice stava riempiendo alcune taniche prelevando il carburante da una ruspa. La donna ha chiamato la polizia che lo ha arrestato in flagranza, mentre l’altro, un rumeno di 33 anni, è riuscito a fuggire. Nella concitazione ha però perso i documenti e ora è ricercato. Il 43enne era giunto alla guida di una Punto. Insieme al complice aveva scaricato le taniche dal baule e scavalcato il recinto del cantiere. Arrivati vicino ad una ruspa hanno collegato il serbatoio alle taniche, iniziando a prelevare carburante. Il tutto sotto gli occhi della signora.

4 – Florian Maison stellato, la compagna dello chef: «allora il Paradiso esiste»

«Guardando i tuoi piatti, l’amore immenso per la cucina, quel cibo che abbatteva le barrire e ti faceva sentire realizzato. Continuavo a ripeterti “Riusciamo, vedrai che qualcuno si accorgerà di noi”». Così Monia Remotti, compagna dello chef Umberto Martino del ristorante Florian Maison di San Paolo d’Argon, ha raccontato su Facebook cosa ha significato l’assegnazione di una stella Michelin, e quanti sacrifici ha comportato arrivarci.

5 – Resta un mistero la morte di Matteo Colognesi, investito in Svizzera

Aveva vissuto ad Alzano e Ponte Nossa, ma era originario di Como. Ma alle 20 di giovedì è stato investito mentre camminava lungo un’autostrada nel Canton Ticino, l’A2. Entrato a piedi dallo svincolo di Varenzo, nel territorio di Prato Leventina, Matteo Colognesi è morto così a 36 anni. La magistratura elvetica ha aperto un’inchiesta perché la vicenda resta avvolta nel mistero. Nei prossimi giorni sul cadavere sarà effettuata l’autopsia per capire lo stato psico-fisico dell’uomo al momento dell’incidente. Colognesi, rimasto solo dopo la morte del padre, da qualche mese lavorava in Svizzera come impiegato. Tifoso atalantino e simpatizzante di Destra, aveva un passato turbolento, con precedenti legati alla droga. Era stato in anche in carcere a Bergamo.

6 – Furto con neonato, poi nascondono la refurtiva nel passeggino

Ieri pomeriggio i Carabinieri della Compagnia di Treviglio hanno arrestato in flagranza di reato due sorelle marocchine, regolari sul territorio nazionale, per concorso di persone in tentato furto pluriaggravato. Le donne, rispettivamente di 27 e 29 anni, in compagnia del figlio, di soli pochi giorni, di una delle due, avevano compiuto un furto all’Iper di Brembate, occultando poi la refurtiva, del valore di alcune decine di euro, nel passeggino del piccolo, sperando appunto di sfuggire ai controlli.

7 – Carambola tra auto con ribaltamento, cinque donne ferite

Cinque persone ferite non gravemente. Tutte donne, tra cui due minorenni. Terribile incidente stradale ieri sera in via per Curnasco, a Curno, all’incrocio con lo svincolo per l’Asse interurbano. Scontro tra Fiat e Panda, con forti danni per i mezzi e ribaltamento, ma poche conseguenze per fortuna.

8 – Nasce Forza Fragile, spazio contro le discriminazioni sulle donne

Fisascat Cisl di Bergamo celebrerà il 25 novembre, giornata contro la violenza sulle donne, inaugurando un nuovo servizio, Forza Fragile, spazio contro le discriminazioni: un progetto pensato, nato e cresciuto grazie alla storia e al coraggio dimostrato dalle ragazze del bar di Bergamo che hanno denunciato violenze, mobbing e angherie da parte di colleghi e titolari. Lunedì 20 novembre, alle 14, nella sala Maculan della sede Cisl di via Carnovali, si terrà la presentazione dell’iniziativa, con la presenza di alcune vittime di discriminazioni sul lavoro, l’elencazione di dati sulla situazione della violenza in ambito lavorativo e l’impegno sindacale nella contrattazione.

 

17 NOVEMBRE

 

1 – Sempre più capre in Bergamasca. Ma quelle vere (Sgarbi non c’entra)

In undici anni, quasi tremila capre bergamasche in più. Sarebbe contento Sgarbi, nel leggere i dati sull’importante incremento registrato dalla Confai. «A fronte di un’agricoltura bergamasca che da diverso tempo fatica a svincolarsi da un modello a crescita zero, il comparto caprino si colloca in chiara controtendenza», spiega l’associazione di categoria in una nota. L’analisi realizzata da Confai Academy è più che positiva. Si parla di un settore «che lega la propria identità ad un’agricoltura multifunzionale con aziende condotte prevalentemente da giovani imprenditori con forte vocazione ecologica». «Per un verso il fenomeno va di pari passo con la crescita dei consumi di prodotti biologici locali – afferma Leonardo Bolis, presidente di Confai Bergamo e Confai Lombardia -. I nostri allevatori hanno dimostrato una propensione costante verso l’innovazione dei prodotti.  Arricchiscono i formaggi della tradizione locale con erbe aromatiche e spezie e sviluppando una forte attenzione verso modelli alimentari altamente salutari e sostenibili, sempre più seguiti dalla maggioranza dei consumatori».

2 – Camion ribaltato al casello di Dalmine, traffico in tilt

Poco prima delle 17 di ogi un mezzo pesante si è ribaltato poco dopo aver imboccato l’autostrada A4, al casello di Dalmine, che per questo è stato chiuso. Ancora ignote le cause dell’incidente che sta paralizzando il traffico della zona: non consente infatti ai mezzi in entrata di proseguire in direzione Milano.

3 – Seriate, modulo per la segnalazione delle molestie olfattive

È stato predisposto un nuovo modulo per la segnalazione delle molestie olfattive, reperibile sul sito internet del Comune di Seriate qui. Più dettagliato e completo del precedente, deve essere compilato correttamente dai cittadini e riconsegnato allo sportello al cittadino. Le direttive regionali in materia prevedono infatti che sia compito dell’Amministrazione comunale raccogliere le segnalazioni dei cittadini e monitorare il fenomeno odorifero.

4 – Svizzera, camminava in autostrada. Muore investito 36enne di Alzano

Ieri sera poco dopo le 20 lungo l’autostrada A2 in territorio di Prato Leventina, Canton Ticino (Svizzera), in corsia nord-sud, è avvenuto un incidente mortale. Per cause che l’inchiesta di polizia dovrà chiarire, un pedone, un 36enne italiano residente ad Alzano Lombardo, entrato dallo svincolo di Varenzo, stava camminando sulla corsia di sorpasso diretto verso sud. Ad un tratto, l’uomo è stato investito da una vettura con targhe bernesi, condotta da un cittadino svizzero 35enne, che circolava regolarmente in direzione sud. Sul posto, per i primi soccorsi, è intervenuto un equipaggio di Tre Valli Soccorso. Per permettere i rilievi da parte del servizio incidenti, l’autostrada è stata chiusa e il traffico deviato sulla cantonale da Varenzo a Faido per lunghe ore.

5 – Rita Bellanza salvata da Morandi: presenterà il suo inedito a X Factor

Iera sera a X Factor Rita Bellanza si è dovuta aggrappare un’altra volta a Sally per essere salvata da Gianni Morandi. Finita al ballottaggio dopo un’altra esibizione poco convincente con La donna cannone, la cantante 21enne di Berzo San Fermo è dovuta ricorrere al suo cavallo di battaglio. Passando il turno, si è guadagnata il diritto di presentare il suo brano inedito nel programma televisivo.

6 – Droga a scuola, pizzicati due studenti negli istituti di Romano

Nuovi controlli antidroga dei carabinieri della compagnia di Treviglio. Per contrastare il consumo e la vendita di droga a scuola i carabinieri stanno controllando diversi istituti. Hanno partecipato alle operazioni anche l’unita cinofila di Orio al Serio e i militari della Cio del terzo reggimento. Questa volta si sono concentrati sulle scuole di Romano. Ben 2 gli studenti maggiorenni, rispettivamente di 18 e 20 anni, trovati in possesso rispettivamente di alcuni grammi di marijuana e hashish per uso personale e per questo destinatari della relativa contestazione per uso personale di droga di competenza della Prefettura di Bergamo.

7 – Numero degli incidenti con feriti in crescita nel 2016 in provincia

In risalita il numero di incidenti con feriti lo scorso anno nella provincia di Bergamo. Numeri preoccupanti quelli diffusi dalla stradale di Bergamo in occasione della Giornata mondiale per le vittime della strada. Sono stati 5.393 i sinistri rilevati dalle forze dell’ordine (polizia, carabinieri, guardia di finanza e polizia locale): 2.174 solo danni ai mezzi, 3.163 con feriti, 56 mortali. Nel 2015 le vittime furono 50.

8 – Auto ribaltata stamattina davanti alla stazione di Arcene

Auto ribaltata davanti alla stazione di Arcene, stamattina. La macchina stava percorrendo la tangenziale esterna del paese. Giunta all’altezza della rotonda della stazione è uscita di strada e si è ribaltata. Ancora incerta la dinamica dell’incidente. Alla guida dell’auto un 24enne. Segnalati lievi disagi alla viabilità in entrambi i sensi di marcia. Sul posto un’ambulanza della Croce Bianca di Boltiere. Il giovane ha subito diversi traumi ed è stato portato in ospedale ma le sue condizioni non sono preoccupanti.

 

16 NOVEMBRE

 

1 – Claudia Cretti tornata in sella | a 133 giorni dal terribile incidente

È la foto più bella che potessimo sperare di pubblicare: l’ha postata mamma Laura pochi minuti prima di mezzogiorno. È l’immagine di Claudia Cretti che ha indossato la tuta della Valcar e ha inforcato la sua Colnago, è l’immagine di una ragazza che sta lottando con grandissima forza per tornare al top e stamane è risalita in bicicletta. Non servono altre parole, basta il commento di mamma: «E adesso, chi ci ferma più?».

2 – Manutenzione straordinaria lungo i binari della linea tramviaria

Teb comunica che da lunedì 20 novembre a venerdì 16 marzo vengono effettuati lavori di manutenzione straordinaria lungo i binari della Linea T1 Bergamo – Albino. L’intervento, tecnicamente chiamato di «rincalzatura», viene realizzato da Teb per rispettare i piani di manutenzione periodica e garantire maggiore comfort al passaggio dei tram: tre macchinari smuovono il terreno al di sotto dei binari e lo riportano ad un livello ottimale rispetto a quello modificato dal costante passaggio dei tram in servizio. Il transito delle rincalzatrici sui due binari della Linea T1 viene effettuato da lunedì a venerdì, dalle ore 22.30 alle ore 4.30 circa di notte, per consentire il regolare servizio giornaliero dei tram.

3 – Un passo avanti (bergamasco) nella cura del diabete

I ricercatori del Centro di Ricerca Pediatrico Romeo ed Enrica Invernizzi dell’Università di Milano, in collaborazione con il Boston Children’s Hospital e la Harvard Medical School, sono riusciti a ottenere la remissione del diabete di tipo 1 in un modello murino tramite l’infusione di cellule staminali ematopoietiche ingegnerizzate per aumentare la sintesi di PD-L1, una proteina che gli autori hanno dimostrato essere carente nelle staminali ematopoietiche di soggetti affetti da diabete di tipo 1. Le cellule somministrate hanno fermato la reazione autoimmune in modelli murini di diabete e in modelli ex vivo in cui sono state usate cellule umane. I risultati sono stati appena pubblicati sulla rivista internazionale Science Translational Medicine, una delle più prestigiose in ambito di medicina sperimentale. «Con la somministrazione di queste cellule il sistema immunitario viene rimodellato», afferma il bergamasco Paolo Fiorina, Professore Associato di Endocrinologia e Direttore del Centro di Ricerca Internazionale sul Diabete di Tipo 1 presso il Centro di Ricerca Pediatrico Romeo ed Enrica Invernizzi. «Lo studio mostra come le cellule staminali, trattate e successivamente iniettate nel topo, siano in grado di migrare nel pancreas, sito in cui sono contenute le isole pancreatiche che producono insulina. In tutti i topi trattati il diabete è stato completamente curato e un terzo di loro ha mantenuto la normoglicemia per una lunga durata. La proteina PD-L1 è stata ripristinata sia tramite terapia genica che usando un approccio farmacologico con molecole di piccole dimensioni».

4 – Magazzino Mediaworld di Grassobbio, secondo furto nel giro di un mese

Un bottino di decine di migliaia di euro in tablet e smartphone quello andato a segno martedì sera, attorno alle 22, al centro logistico di Mediaworld, in via per Azzano a Grassobbio. Il colpo non è passato inosservato: alcuni curiosi si sono fermati a vedere cosa stava succedendo. Ma i ladri (sei o sette, incappucciati) sono andati avanti senza curarsene. Meno di un mese fa, la notte di domenica 22 ottobre, accadde la stessa cosa: la banda potrebbe essere la stessa. In quel caso l’ammontare della merce trafugata equivaleva a circa centomila euro.

5 – Lavoro, il 70% dei nuovi contratti è a tempo determinato

La ripresa economica c’è, anche (anzi soprattutto) nella Bergamasca. L’occupazione né sta beneficiando, visto che gli avviamenti superano le cessazioni di oltre 5mila unità. Però, lamentano i sindacato, mettendo insieme i contratti a tempo determinato e in somministrazione si arriva a una percentuale del 72 per cento sul totale. Il che permette a Giacomo Meloni della Cisl di Bergamo di sostenere che «bisogna fare di più per stabilizzare l’occupazione».

6 – Asfaltatura in piazza Dante e taglio di un abete in piazza Matteotti

Lavori in corso questa mattina nel centro di Bergamo: i tecnici incaricati dal Comune di Bergamo sono all’opera da qualche ora in piazza Dante e in piazza Matteotti. In piazza Dante stanno per iniziare i lavori di asfaltatura della porzione di piazza che ha ospitato fino a circa due mesi fa la struttura della Domus: un intervento parziale, visto che nei prossimi mesi saranno resi noti i vincitori del concorso per la riqualificazione del centro, dal quale si attendono suggestioni e indicazioni progettuali sul rilancio della piazza, considerando anche la cessione dell’ex Diurno sottostante. In piazza Matteotti invece lavori urgenti per il taglio di un albero nei giardini antistanti a Palazzo Uffici del Comune di Bergamo. L’abete era in evidente stato di disagio e si è intervenuti a prevenzione di eventuale cedimento.

7 – Bruno Bozzett0 disegna un calendario per aiutare gli animali più sfortunati

Il genio e l’ironia di Bruno Bozzetto animano il nuovo calendario di Alimenta l’Amore, finalizzato ad attirare l’attenzione sugli animali meno fortunati. Bozzetto, oltre ad essere un disegnatore e un regista eclettico, è un grande amico degli animali. Ha incluso nel suo nucleo familiare anche una pecora. Con questa iniziativa, realizzata a quattro mani con la fotografa-giornalista Silvia Amodio, Bozzetto ha animato 12 tavole (più la copertina) dove i protagonisti sono cani e gatti ospiti del Parco Canile Rifugio di Milano. Il risultato è originale: i ritratti dei protagonisti dialogano con i personaggi disegnati dal regista e sembrano stare al gioco con la speranza che qualcuno si accorga di loro e li adotti. Il ricavato della vendita del calendario, disponibile in tutti i punti vendita Coop Lombardia, aiuterà gli ospiti del canile.

8 – Furto dal veterinario, rubate le offerte per il canile

Furto delle offerte destinate al canile di Milano. È successo martedì pomeriggio nella clinica veterinaria di via Crippa, a Treviglio, gestita dal dottor Flavio Colombo Giardinelli. Un atto meschino messo a segno da un uomo che entrato come se nulla fosse nell’ambulatorio e se ne è andato mettendosi in tasca il salvadanaio. Il furto è avvenuto a circa un mese e mezzo da un altro tentativo. In quell’occasione il ladro, forse lo stesso entrato in azione ieri, aveva rubato poche monete perché disturbato da qualcuno. Stavolta, invece, ce l’ha fatta.

 

15 NOVEMBRE

 

1 – Scabbia all’asilo e alle elementari ma Ats rassicura i cittadini di Gorle

Due casi di scabbia ieri hanno messo in allarme i genitori di una scuola dell’infanzia e di una primaria a Gorle. L’Ats ha scritto loro prontamente una lettera con le precauzioni da tenere in questi casi, sottolineando che «non c’è nessun allarme». I casi di scabbia sono infatti molto frequenti in tutta Italia, basta un trattamento per guarire e alcune precauzioni per evitare il contagio. Come per i pidocchi, in sostanza. «Nel caso in cui venga diagnosticata scabbia – scrive la Regione Lombardia nell’apposito vademecum – oltre al trattamento con farmaci specifici da applicarsi secondo le indicazioni del medico curante, è opportuno attuare interventi di bonifica dell’ambiente ove vive il soggetto. Lavare ad almeno 60°C biancheria, lenzuola e asciugamani; i vestiti che non possono essere lavati debbono essere esposti all’aria per alcuni giorni (i parassiti non sopravvivono più di 3/4 giorni se non sono a contatto con la pelle). Tra coloro che hanno avuto ripetuti contatti cute-cute con la persona malata sono ricercati eventuali segni di infestazione e, se indicato dallo specialista, eseguito un ciclo di terapia: di norma sono considerati “contatti stretti” i familiari conviventi. Nel caso in cui sia interessato un alunno o un soggetto che frequenta una particolare comunità (ospedale, casa di riposo, istituti residenziali), l’Ats fornisce le indicazioni per la prevenzione, attiva la sorveglianza anche in collaborazione con i medici curanti e verifica l’attuazione delle indicazioni per la pulizia dell’ambiente e delle suppellettili. Nel caso si tratti di un alunno, dispone l’allontanamento del soggetto che verrà riammesso alla frequenza dopo controllo specialistico di verifica dell’esecuzione corretta della terapia».

2 – Grave dopo una caduta in montagna, elisoccorso in azione ad Albino

Una persona, le cui generalità non sono ancora state rese note, è caduta lungo un sentiero a Bondo Petello, frazione di Albino. Le sue condizioni sarebbero gravi. L’incidente è avvenuto poco prima delle 14: sul posto l’elisoccorso, il soccorso alpino e i vigili del fuoco.

3 – Micotossine nella farina di mais di Arcene, due lotti ritirati

Sono circa 120 i chilogrammi di farina di mais per polenta che sono stati ritirati dal mercato per la presenza di micotossine oltre il limite consentito dalla Legge. A comunicarlo in modo ufficiale è lo stesso Ministero della Salute, che ha invitato i consumatori della farina prodotta ad Arcene dall’azienda agricola Eredi Franco Vitali, a restituire le confezioni al punto vendita. Due in particolare sarebbero le farine incriminate: la farina integrale per polenta di mais di tipo marano e rostrato rosso macinata a pietra appartenente al numero di lotto MR1/17, e la farina integrale per polenta di mais nero ArceNero, anch’essa macinata a pietra e riportante il numero di lotto N1/17.

4 – Ex Eni di Casirate, ci sono le ruspe. Dieci mesi per il magazzino Amazon

Non si perde tempo nella Bassa in vista della realizzazione del nuovo super polo Amazon. Le ruspe sono al lavoro dallo scorso lunedì, a meno di una settimana dalla firma del contratto di cessione da parte della Digitec, società del gruppo trevigliese Tecnostrade. Si costruirà per oltre 40mila metri quadrati: capannoni e una palazzina direzionale. Saranno realizzate anche una rotonda e una pista ciclabile. L’investimento previsto è di circa 70 milioni di euro e creerà 400 nuovi posti di lavoro. In dieci mesi il cantiere dovrebbe terminare il lavoro.

5 – Il piano terra di Palazzo della Libertà in concessione al Comune

Il Comune di Bergamo, l’Agenzia del Demanio e il Ministero della Giustizia siglano un importante protocollo d’intesa che consente l’utilizzo da parte del Comune del piano terra di Palazzo della Libertà. Palazzo Frizzoni ottiene infatti in concessione per 30 anni i grandi spazi di uno dei palazzi centrali della città, edificio di proprietà dell’Agenzia del Demanio e nel quale convivono attualmente un mix di funzioni e uffici, dall’Auditorium in gestione all’Associazione Lab80 all’Ufficio Immigrazione. Si tratta di uno spazio di circa 1.500 metri quadrati, che comprende i circa 600 metri quadrati dell’Auditorium di Piazza della Libertà, ma anche gli spazi degli Uffici Immigrazione (168 mq), dell’Uepe (352mq), ma anche il grande ingresso monumentale di oltre 300 metri quadrati. In cambio degli spazi di Piazza della Libertà, il Comune di Bergamo rimette a nuovo – spendendo 400mila euro, già stanziati nel Piano delle Opere Pubbliche adottato qualche settimana fa dalla Giunta – alcuni spazi del chiostro dell’ex Maddalena, dove si insedieranno gli uffici dell’Ufficio Esecuzione Penale Esterna. «Si tratta di un accordo molto importante per la nostra città. – commenta il sindaco Giorgio Gori – In primo luogo centriamo un importante obiettivo di mandato dato che il palazzo è uno degli spazi monumentali più importanti di Bergamo, e il suo recupero come “luogo della cultura”, in asse con il Teatro Donizetti, rappresenta in prospettiva un elemento importante per la rivitalizzazione del centro. Ci siamo impegnati molto, nonostante fossimo consapevoli dell’intenzione della Prefettura di trasferirvi tutti i suoi uffici, per ricercare una soluzione che consentisse l’inserimento di funzioni culturali nel cuore della città».

6 – Il sindaco di Spirano contro la cooperativa Ruah: «Non indietreggiamo»

Dopo le dure parole di Daniele Belotti anche il sindaco di Spirano Giovanni Malanchini si scaglia contro Ruah. «Ridicolo – ha detto -il ricorso della Cooperativa Ruah e dell’Asgi contro alcuni sindaci che, come me, hanno adottato l’ordinanza per essere informati dell’arrivo dei richiedenti asilo sul loro territorio. Questi benefattori chiedono 18mila euro ad ogni comune di risarcimento danni! Secondo voi chi fa più danni? Un sindaco che vuole tutelare la propria comunità o chi, percependo 36 euro al giorno per ogni richiedente asilo, incrementa in modo vertiginoso i propri fatturati? Se pensano, con questi ricorsi, di intimorirci, hanno sbagliato di grosso: non indietreggiamo di un centimetro».

7 – Carabinieri aggrediti alla stazione di Romano durante un controllo

Stavano effettuando dei controlli in stazione a Romano di Lombardia. Carabinieri aggrediti da uno straniero di 24 anni, marocchino, che ha fatto di tutto per sfuggire ai controlli. È successo ieri pomeriggio. Il giovane aveva obbligo di firma a Verona dopo un suo precedente fermo di indiziato di delitto per uno scippo compiuto ai danni di un anziano parroco lo scorso settembre.

8 – Un bergamasco fra i migliori giovani ricercatori italiani under 40

Matteo Maestri, professore al Politecnico di Milano, rientra nella lista dei migliori giovani ricercatori italiani under 40 attivi sia in Italia che all’estero e riportata nel numero 3 di Cartaditalia (Nuove frontiere della scienza) in stampa a giugno in italiano, francese, neerlandese, inglese e distribuito in tutti gli istituti di cultura italiani nel mondo. I profili sono stati individuati attingendo alle selezioni dello European Research Council, del World Economic Forum, dell’Issnaf e attraverso una valutazione finale a cura di un comitato scientifico composto, tra gli altri, da Ilaria Capua dell’Università della Florida, Roberto Cingolani, direttore dell’Iit di Genova, Dino Pedreschi dell’Università di Pisa, Rino Rappuoli di Gsk e Fernando Ferroni dell’Infn. Matteo Maestri è un ex allievo del Liceo Classico del Collegio Vescovile Sant’Alessandro.

 

14 NOVEMBRE

 

1 – Aperture natalizie all’Oriocenter, petizione firmata da mille dipendenti

Più della metà dei lavoratori della galassia Oriocenter ha firmato la petizione con cui si chiede di non aprire il centro commerciale alle porte di Bergamo i giorni delle festività natalizie. Lo dicono i sindacati Filcams Cgil, Fisascat Cisl e Uiltucs Uil. «Si tratta di quasi mille persone – si legge in un comunicato della Cisl provinciale -, dipendenti dei tanti negozi della galleria, dei ristoranti, dell’ipermercato al suo interno… tutti sorpresi amaramente dalla decisione del consiglio di amministrazione di aprire 25 e 26 dicembre e 1 gennaio, anche se in alcuni casi la proprietà parla che lavoreranno “solo” cinema e ristorazione: “abbiamo diritto anche noi di festeggiare in famiglia o ci concederci giornate di riposo”, dicono i lavoratori, soprattutto donne, che hanno fatto partire la raccolta di firme che ha incontrato l’adesione di tantissimi colleghi e tanti altri hanno dato la disponibilità a firmare». Ora le sigle sindacali hanno inviato una lettera aperta al consiglio di amministrazione di Oriocenter per chiedere che la decisione venga rivista, e che si trovino le soluzioni più utili per tutti.

2 – Tornitori: chi è il più bravo? Il campionato nazionale passa dalla Bassa

Chi sono i migliori giovani tornitori del 2017 nella provincia di Bergamo? Lo decreterà il Cnc Contest Randstad, la manifestazione alla ricerca dei più abili giovani specialisti della tornitura. Domani farà tappa a Treviglio per dare vita a sfide appassionanti tra i più promettenti programmatori di macchine utensili del territorio. L’autore della migliore prova della provincia potrà accedere alla tappa finale del campionato, in programma il 23 novembre a Piacenza, per sfidare i migliori giovani tornitori di tutta Italia e competere per il titolo di campione nazionale.

3 – Bergamo leader dei distributori automatici: giro d’affari da 800 milioni

Bergamo è il principale distretto italiano della distribuzione automatica con 44 imprese che operano nell’intera filiera generando un giro d’affari che sfiora gli 800 milioni di euro. Se ne è parlato al dipartimento di Economia dell’Università di Bergamo in occasione del convegno sulla sostenibilità applicata al vending organizzato da Confida, l’associazione italiana che rappresenta l’intera filiera della distribuzione automatica in Italia.

4 – Picchia e minaccia una donna armato di coltello, arrestato

Sabato sera i carabinieri della stazione di Romano di Lombardia hanno arrestato in flagranza di reato un 48enne del posto. Gravi le accuse: tentato sequestro di persona e lesioni personali aggravate. L’uomo, con altri precedenti alle spalle, avrebbe chiesto un appuntamento ad una signora di Romano con la scusa di vedere la sua auto per il relativo eventuale acquisto da parte della di lui sorella. All’appuntamento, però, l’aguzzino, presentatosi da solo, avrebbe rivelato le sue vere intenzioni, arrivando così a picchiare brutalmente la vittima, oltre che a minacciarla con un coltellaccio da cucina di oltre 30 cm. La donna, nell’estremo tentativo di difendersi, è stata addirittura trascinata dal suo aggressore anche sull’asfalto, riportando così lesioni personali per 7 giorni. Sono stati alcuni testimoni oculari occasionali a dare l’allarme al 112. Prontamente è intervenuta una pattuglia dei carabinieri. Il movente di tale grave gesto, tuttora oggetto di approfondimenti investigativi, non si esclude possa essere a sfondo sessuale. Su questo, comunque, vi sono verifiche in corso. Vittima ed aggressore si conoscevano difatti soltanto di vista, abitando appunto entrambi a Romano di Lombardia. La contestazione penale gravissima di tentativo di sequestro di persona è derivata dal fatto che l’operaio, sotto minaccia nonché con violenza fisica, abbia tentato in tutti i modi di fare salire in auto la persona offesa, per poterla così verosimilmente portare via con sé.

5 – Il bookshop dell’Accademia Carrara chiuso da agosto: contratto scaduto

È una risorsa fondamentale per ogni istituzione culturale, il bookshop. Ovvero il negozio di libri e gadget artistici in fondo al percorso museale, o espositivo (per le gallerie). Tant’è che c’è un noto documentario dello street artist Bansky che si intitola Exit Through the Gift Shop («Si esce passando per il negozio di libri»). Ecco, quello dell’Accademia Carrara è chiuso da fine agosto. Lo scrive oggi il Corriere della Sera Bergamo. Il servizio era stato affidato, ad aprile 2015, a Silvana Editoriale attraverso un bando biennale. Scaduto il contratto, è stata fatta una prima proroga fino a luglio e una successiva ad agosto. «I tempi si sono dilungati perché stiamo valutando più opzioni — spiega Gianpietro Bonaldi, responsabile operativo della fondazione —: o rifacciamo un bando o, cosa più probabile, optiamo per una formula di gestione mista con affido diretto a un partner editoriale e direzione nostra. L’obiettivo è riaprire per la mostra di Raffaello».

6 – Cooperativa Ruah, azione civile contro i sindaci «anti profughi»

«Le ordinanze “anti-profughi” violano il principio di parità di trattamento e non discriminazione». A dirlo è la Cooperativa Ruah. A fianco di Asgi, l’Associazione studi giuridici sull’immigrazione, la coop bergamasca ha intrapreso un’azione civile al tribunale cittadino contro i Comuni di centrodestra di Ardesio, Capizzone, Chiuduno, Pontida e Torre Boldone.

7 – Droga in tasca e moto rubata, arrestato 24enne a Osio Sotto

A Osio Sotto i carabinieri hanno arrestato in flagranza di reato un marocchino di 24 anni. Aveva 3 etti e mezzo di droga in tasca e viaggiava su un ciclomotore rubato. Era stato sottratto  una settimana fa in centro a Bergamo a  un 70enne. L’uomo è stato individuato dalla «gazzella» dei militari mentre stava per spacciare dello stupefacente in un parcheggio pubblico. Ol magrebino ha cercato di scappare a piedi. Ma i carabinieri sono riusciti a bloccarlo in Viale Monte Grappa.  Con sé aveva tre panetti di hashish, oltre ad altri due pezzi, 3 etti e mezzo in tutto. Durante la fuga lo spacciatore ha cercato di disfarsi della droga. I militari hanno recuperato anche una dose di cocaina, sequestrata.

8 – Superenalotto, con cinque euro ne vince 34mila a Urgnano

La fortuna premia con 34mila euro un giocatore del Superenalotto della Basella di Urgnano, che sfiora il Jackpot ma centra il cinque. La schedina vincente è stata giocata alla ricevitoria Ol Tabachi, in via Colleoni 85.

 

13 NOVEMBRE

 

1 – Circonvallazione con muro a colori. Centotrenta metri d’artista a Redona

L’ Ass.Cult.Xpression, attiva da anni nell’ambito dell’Urbanart, sta organizzando per il 18 e 19 novembre un nuovo evento con artisti di rilievo internazionale. In concomitanza alla terza pubblicazione del progetto artistico #Sickquence, l’associazione ha deciso di realizzare una grande opera pittorica murale in collaborazione col Comune di Bergamo sui muri assegnati in via Quinto Alpini, lungo il cavalcavia della circonvallazione che sormonta i binari del treno delle valli. Un opera pubblica di grande visibilità ed impatto lunga 130 metri posta su un importante snodo della viabilità di Bergamo.

2 – Boom di turisti negli hotel: a settembre più 3,4% rispetto al 2016

Nel mese di settembre l’occupazione delle camere degli alberghi a Bergamo ha toccato l’81,9 per cento, una crescita del 3,4 per cento rispetto allo stesso periodo del 2016. Lo certifica il rapporto Hotel Monitor di Trademark Italia.

3 – Un lavoro alla Coop per aiutare le donne maltrattate

Un lavoro alla Coop per aiutare le donne maltrattate. Come può ripartire una donna dopo aver subito maltrattamenti tra le mura di casa? Magari con un figlio, senza soldi, senza famiglia, ma con il coraggio di dire basta a chi per anni ha usato violenza su di lei. È il primo grande risultato del sodalizio nato tra il Centro Antiviolenza Sportello Donna di Treviglio della Cooperativa Sirio e la Coop che hanno deciso di fare qualcosa di concreto in occasione della Giornata mondiale contro la violenza sulle donne, che si terrà il 25 novembre. Il progetto ha potuto offrire, a una giovane donna con una figlia, che ha trovato la forza di allontanarsi dal marito maltrattante, priva di qualsiasi risorsa economica e parentale, l’opportunità di riprendersi la propria vita e di essere inserita nel mondo del lavoro, cosa che le era sempre stata proibita. Ancora più importante è stata la possibilità di offrirle non un aiuto di tipo assistenzialista ma, dove lei stessa ha dovuto mettersi fin da subito in gioco, superando un colloquio di selezione, dove hanno partecipato altre donne, e con l’obiettivo nel tempo di acquisire competenze, potersi relazionare con il mondo esterno e non avere più paura di non farcela.

4 – «Scatta il ritiro della patente». Lui: «Ma io non l’ho mai fatta»

Gli agenti della polizia stradale l’hanno fermato durante una nottata di controlli mentre alla guida di un’auto, ma lui non si è scomposto. «Non potete ritirarmi la patente, non l’ho mai avuta». Per un boliviano di 40 anni è scattato il sequestro immediato del mezzo e ora rischia una multa fino a 4 mila euro e una denuncia. La notizia la segnala oggi il sito di L’Eco di Bergamo.

5 – Vandali all’opera in via Baracca, 11 auto danneggiate sabato notte

Forse c’è qualcuno infastidito dalle troppe auto che parcheggiano in zona. Sta di fatto che nella notte tra sabato e domenica in via Barazza, traversa a fondo chiuso di via Sauro (non lontano da Borgo Santa Caterina), sono state tagliate le gomme a 11 auto. Non solo, sono state graffiate le carrozzerie e i cerchioni. La stradina non è dotata di alcun tipo di telecamera di videosorveglianza.

6 – San Michele all’Arco, al via la sistemazione degli affreschi

Al via oggi i lavori di ripristino e messa in sicurezza degli affreschi della cupola e del soffitto di San Michele all’Arco, una delle chiese più antiche di Bergamo. Il restauro si è reso necessario per preservare gli affreschi di Carlo I. Carloni (1687-1775), opere che impreziosiscono il soffitto e la cupola della chiesa. L’intervento di ripristino è reso possibile grazie all’impegno congiunto dell’assessorato alla Cultura del Comune di Bergamo e dell’associazione Italia Nostra. Quest’ultima ha infatti avviato una raccolta fondi per finanziare i lavori che al momento ha permesso di raccogliere 20mila euro, mentre il Comune, da parte sua, ha stanziato i 30mila euro iniziali necessari all’avvio dei lavori. San Michele all’Arco è di proprietà della Parrocchia del Duomo, ma una convenzione siglata nel 1991 ha sancito l’uso da parte del Comune alla simbolica cifra di 1.000 lire all’anno fino al 2020. Affacciata su Piazza Vecchia, ha smesso di ospitare il culto nel 1955 e oggi è sede dell’emeroteca della Biblioteca Civica Angelo Mai; di fatto generalmente chiusa al pubblico, ha ospitato nel 2016 la mostra «Babel» di Contemporary Locus.

7 – Aeroporto di Bergamo verso un 2017 da record: 12 milioni di passeggeri

L’Aeroporto di Bergamo registra il superamento del milione di passeggeri anche nel mese di ottobre, a conferma di un trend di continuità dall’inizio della primavera 2017. L’incremento rispetto a ottobre 2016 è dell’8,1% e corrisponde in valore assoluto a 1.047.355 passeggeri, che porta il totale progressivo dei primi dieci mesi dell’anno a 10,5 milioni, proiettando lo scalo per la prima volta al superamento di quota 12 milioni nel 2017.

8 –  Bergamo, arrestato latitante italiano dalla Guardia di Finanza

Gli uomini del Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Bergamo hanno tratto in arresto un cittadino italiano originario della provincia, latitante dal febbraio del 2016. L’uomo, pluripregiudicato, nei cui confronti pendevano già due provvedimenti di cattura emessi dall’Autorità Giudiziaria per riciclaggio e falso, era riuscito a far perdere le proprie tracce anche il 26 ottobre scorso, quando i Finanzieri del Nucleo di Polizia Tributaria avevano fatto irruzione nella sua abitazione per notificargli un’ordinanza di custodia cautelare in carcere, a seguito di una vasta indagine convenzionalmente denominata «Tabula Rasa Orobica». La sua latitanza è stata agevolata proprio dall’utilizzo di documenti falsi – è considerato uno dei principali falsari del nord Italia – con i quali l’uomo era in grado di mascherare la sua reale identità.

Lascia un commento

Devi loggarti per pubblicare un commento.