Notizie su Bergamo e provincia
(12-17 novembre 2018)

17 NOVEMBRE

 

1 –Madre del pusher getta la droga ma il cane Aik riesce a trovarla

Blitz interforze a Brignano ieri sera.  I carabinieri del Comando Compagnia di Treviglio unitamente al “gruppo interforze” hanno eseguito un imponente blitz in pieno centro abitato. I militari dell’Arma della Bassa, una ventina in tutto, sia in divisa che in borghese, unitamente alla Polizia Locale di Brignano Gera d’Adda e gli ispettori del Lavoro di Bergamo, con il supporto del Nucleo Cinofili di Orio al Serio hanno infatti passato al setaccio le due vie principali del piccolo Comune della pianura, via Locatelli e via XX Aprile. Le estremità delle due vie in questione sono state transennate per delimitare l’area da sottoporre a verifica e perquisizioni, quest’ultime grazie anche al pastore tedesco “Aik” dei cinofili dei carabinieri. In un bar, già in passato controllato e sanzionato dai militari, è stato quindi fermato un giovane 26enne marocchino con in tasca hashish e cocaina. La successiva perquisizione domiciliare, sempre a Brignano, ha poi permesso di rinvenire dell’altro hashish per un peso complessivo di oltre un etto e mezzo di droga. Vani i tentativi della madre del giovane di disfarsi della droga lanciandola dalla finestra; “Aik” è riuscita a recuperarla grazie al suo infallibile fiuto. Lo straniero è stato quindi arrestato in flagranza di reato per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti e così ristretto presso le camere di sicurezza dei carabinieri di Treviglio. In mattinata l’udienza di convalida per direttissima davanti al Tribunale di Bergamo. In un altro bar del centro, invece, i carabinieri e l’Ats hanno messo i sigilli al locale, sospendendone d’urgenza la relativa attività commerciale per gravi carenze igienico-sanitarie. Oltre allo sporco diffuso e all’assenza del piano di autocontrollo sanitario, i militari e gli Ispettori Sanitari hanno altresì rilevato la presenza di cibi scaduti (formaggi e insaccati), l’assenza di acqua calda nel locale, il non funzionamento dei servizi igienici, la promiscuità di materiale vario (alimenti ed oggetti diversi), ma anche la presenza di cani e gatti chiusi nei locali retrostanti del bar in condizioni precarie. Comminate sanzioni per diverse migliaia di euro e chiusa immediatamente l’attività. In una pizzeria sempre del centro, individuato un lavoratore “in nero”. Un neo 18enne che, già da minorenne, si occupava delle consegne a domicilio delle pizze. Trattandosi di impiego irregolare di lavoratore, è stata notificata anche in questo caso la sospensione di tale esercizio pubblico, che decorrerà da lunedì. Contestate anche in questo caso sanzioni pecuniarie per diverse migliaia di euro.

2 – Clusone, scomparso 62enne da ieri mattina: l’appello

Un uomo di Clusone è scomparso da ieri mattina: si tratta di Severo Carrara, 62 anni. A lanciare l’appello per ritrovarlo la figlia Francesca attraverso un post su Facebook. «Questa mattina intorno alle 8.30 mio papà si è allontanato da casa a piedi a Clusone e non ha fatto più ritorno. Indossa una piumino grigio con l’interno arancione e ha con sè i documenti. Se qualcuno lo vede per favore contatti questo numero: 3404130283».

3 – Branzi, lavori d’urgenza per fermare gli alberi caduti

Dopo il sopralluogo di ieri, la decisione dei tecnici è stata quella di tenere aperte le strade provinciali sopra Branzi per Foppolo, Valleve e Carona. C’è però un pericolo reale di caduta degli alberi sradicati però, tanto che non si vuole perdere tempo. Da martedì si inizieranno a posizionare le reti di contenimento.

4 – Pronto Soccorso, dalla Regione oltre 400mila euro per Ats Bergamo

Regione Lombardia ha stanziato 4 milioni di euro per potenziare le attività dei Pronto Soccorso lombardi, per ridurne il sovraffollamento nel periodo invernale, causato dalle condizioni climatiche e dalle possibili epidemie influenzali. Per l’Ats di Bergamo sono stati stanziati 421.200 euro. L’evidenza di sovraffollamento del Pronto soccorso dovrà essere documentata sulla base di un’analisi dell’attività del periodo invernale 2017-18 da parte delle Ats, che dovranno autorizzare, sulla base delle evidenze, la possibilità di attivare posti letto aggiuntivi in modo proporzionale tra le strutture, anche in funzione del numero assoluto di accessi ai Pronto soccorso.

5 – Condannato il rom (di Lurano) che rubò in casa a Nainggolan

Con altri tre familiari, secondo l’accusa, era entrato in casa di Radja Nainggolan (ai tempi calciatore nella Roma), riuscendo a rubare 15 orologi di marca, 20 gioielli, abiti firmati. Refurtiva che era stata poi portata nella casa di famiglia a Lurano. Valentino Nikolov, etnia sinti, è stato condannato in rito abbreviato a due anni dal tribunale di Roma. Rinviate a giudizio due cugine. Un terzo parente ha chiesto di patteggiare.

 

16 NOVEMBRE

 

1 – Malore alla guida di un tir a Calusco. Il camion si ribalta, illeso l’autista

Colpito da malore mentre guida il camion: il tir si ribalta su un fianco. Attimi di vero e proprio panico nel pomeriggio di oggi, venerdì 16  novembre a Calusco d’Adda. Il drammatico incidente è avvenuto poco dopo le 14.30 lungo la via Rivierasca dell’Adda, poco distante dall’incrocio con via Bixio. L’esatta dinamica del sinistro è ancora al vaglio delle forze dell’ordine ma secondo un prima ricostruzione pare appunto che l’autista del mezzo, un uomo di 67 anni, si sia sentito male. Un malore talmente improvviso e violento da fargli perdere il controllo del grosso auto articolato. Nell’incidente è rimasta coinvolta anche una Ford Fiesta anche se fortunatamente è stata colpita di striscio. Grosso spavento per la persona al volante dell’auto, ma fortunatamente nessun trauma. Subito gli automobilisti in transito hanno chiesto aiuto e si è messa in moto la macchina dei soccorsi. Sul posto sono intervenuti i Carabinieri di Zogno e i Vigili del Fuoco. Non solo ma a Calusco sono anche arrivati, in codice rosso e a sirene spiegate gli uomini del 118 a bordo dell’auto medica e i volontari sull’ambulanza. Dalla Centrale operativa dell’agenzia regionale di emergenza e urgenza inoltre è stato fatto alzare l’elicottero dell’ospedale di Bergamo. Il 67enne che era al volante del tir è stato soccorso e stabilizzato sul posto prima di essere trasportato all’ospedale Papa Giovanni di Bergamo. Le sue condizioni  non sarebbero critiche: il codice di trasporto è diventato giallo. Una volta che il paziente è stato trasportato in sicurezza sono iniziate sul luogo dell’incidente le operazioni di rimozione del grosso mezzo ribaltato. Operazioni che intorno alle 17 erano ancora in corso.

2 – Inaugurati il giardino e l’area esterna della scuola Ghisleri

Inaugurati questo pomeriggio il giardino e gli spazi esterni della scuola Ghisleri di via Cappuccini, dopo i lavori di riqualificazione avviati a luglio dall’Amministrazione comunale di Bergamo. Era un intervento da tempo richiesto dal quartiere e costato 250 mila euro: la scuola di via Cappuccini è sempre stata dotata di un ampio giardino con grandi piante, ma l’erba era ormai diventata rada e le radici delle piante erano quasi tutte in evidenza, rendendo di fatto per anni impraticabile il prato. L’intervento ha previsto la creazione di aiuole contornate da cordoli e la risemina del prato. Il Comune di Bergamo è intervenuto anche sui vialetti, prima in asfalto in stato deteriorato: sono stati ridisegnati in modo da poter creare aree con panche e panchine utili ad attività didattiche oltre che all’uso ricreativo. Nell’area più ampia del giardino della scuola elementare è presente un grande cedro sotto il quale è stato creato uno spazio dedicato ad attività ludiche con un muretto che ora ha anche la funzione di seduta. È anche stato realizzato uno spazio per l’orticoltura fruibile da alunni portatori di handicap, mentre alberi da frutto sono stati piantati nella zona fino a qualche mese fa ricoperta dalla pista di salto in lungo e dalla piattaforma per il lancio del peso, da tempo in disuso. L’intervento non si è limitato entro le mura della scuola: sono stati infatti rifatti i marciapiedi che portano all’ingresso dell’oratorio che risultavano essere danneggiati, sono stati allargati in modo da abbattere le barriere architettoniche e resi fruibili a persone con ridotta abilità motoria. Anche il marciapiede che percorre il perimetro della scuola è stato allargato.

3 – Aggressione violenta, 23enne picchiato a sangue a Bariano

Prima qualche insulto, forse in seguito alla sua richiesta di una sigaretta, e poi l’aggressione. È successo a Bariano lo scorso weekend. A raccontarlo è Simone, 23 anni, di Morengo, che porta ancora addosso i segni del pestaggio. «Mi hanno tirato giù dalla macchina e poi hanno iniziato a colpirmi», non si sono fermati nemmeno quando il 23enne ha perso i sensi. I quattro sono stati denunciati anche grazie al video delle telecamere di sorveglianza.

4 – Finalmente il Sentiero dei Vasi verrà sistemato (in primavera)

Nella primavera 2019 il  Comune di Bergamo interverrà per sistemare il Sentiero dei Vasi, l’accesso della scaletta di Santa Lucia e parte della pavimentazione del vicolo San Carlo. Approvato ieri il piano 2019 per la riqualificazione di percorsi pedonali e scalette in città.

5 – Arrivano i nuovi blocchi antiterrorismo (con l’ok della Soprintendenza)

Arrivano nelle prossime settimane nuovi blocchi antiterrorismo sul Sentierone: saranno in arenaria, grigi, con spigoli smussati, base rientrante e lo stemma del Comune in bassorilievo. Ci sono voluti dei facsimile in polistirolo per riuscire a convincere la Soprintendenza sul tipo di strutture adatte al centro cittadino. Arrivano delle sedute simili in piazza Cittadella a Bergamo Alta. Serviranno a proteggere il passaggio pedonale attraverso la piazza.

6 – Pattinaggio, Sofia Ferrarese da Treviglio sul tetto d’Italia

Per ora è, come deve essere, un semplice e puro divertimento. Ma se il buon giorno si vede dal mattino… Sofia Ferrarese potrebbe, nel prossimo futuro, ritagliarsi un ruolo importante nel pattinaggio freestyle. L’undicenne ragazzina brignanese, che frequenta la prima media alla scuola statale A. Cameroni di Treviglio, ha recentemente conquistato il titolo italiano Principianti (specialità cross) ai Nazionali di Freestyle Uisp (Unione Italiana Sport Per tutti) a Vanzaghello nell’Altomilanese.

7 – Ai domiciliari per rapina, 22enne evade ma viene scoperto

Ieri sera, a Levate, i militari della Compagnia Carabinieri di Treviglio hanno arrestato in flagranza di reato un 22enne del Burkina Faso per evasione. Lo straniero, agli arresti domiciliari su disposizione del GIP del Tribunale di Bergamo insieme al fratello per una precedente rapina aggravata compiuta nei giorni scorsi nel capoluogo orobico, per l’ennesima volta, è stato trovato dai carabinieri della stazione di Osio Sotto, delegati per i controlli del caso. Vani i tentativi di giustificarsi espressi dall’extracomunitario ai militari, anche perché non era la prima volta che lo faceva. Anche nei giorni precedenti, infatti, i carabinieri avevano già individuato fuori dal domicilio l’extracomunitario, segnalando così il tutto al Magistrato d’esecuzione.

8 – Infortunio grave alla Effegi Pallets di Brembate

Stamattina si è verificato l’ennesimo grave infortunio sul lavoro che ha colpito una lavoratrice della Effeggi Pallets Spa di Brembate di Sopra. Una lavoratrice, durante lo svolgimento delle sue mansioni, è stata colpita alla testa da una parte del manipolatore per la movimentazione del materiale in lavorazione.

 

15 NOVEMBRE

 

1 – Trucca, il Comune chiama i privati per la nascita di bar e padiglione

Nella mattinata di domani, venerdì 16 novembre, l’assessore al verde pubblico del Comune di Bergamo Leyla Ciagà presenterà la manifestazione d’interesse per la realizzazione e la gestione di un padiglione permanente al parco Martin Lutero alla Trucca. C’è tempo fino all’11 dicembre per presentarsi. In sostanza Palazzo Frizzoni fa appello ai privati: la soluzione più conveniente sarebbe trovare un unico soggetto per gestire il padiglione e il parco, manutenzione del verde compresa. I proventi, per il privato, arriverebbero soprattutto dalla gestione del bar e da servizi aggiuntivi a pagamento utili ai fini della sostenibilità economica finanziaria dell’iniziativa. Come il noleggio barche sui laghetti, ipotizziamo.

2 – La Dea Bendata bacia Cortenuova: con 5 euro ne vince 10mila

La Dea Bendata ha baciato Cortenuova. In particolare la Tabaccheria Galli di Silvia e Paolo, che si trova in via Roma 9. A segnalare l’episodio sono stati proprio i titolari felici della fortuna riservata alla loro attività. Oggi, infatti, un fortunato cliente con un “Gratta e vinci” da 5 euro ne ha vinti ben 10mila. Una cifra che di certo non può cambiare la vita, ma fa davvero molto comodo. E chissà che il fortunato vincitore non stia già pensando a un regalo speciale da mettere sotto l’Albero di Natale…

3 – Ottocento nati a Treviglio nel 2018: è (quasi) baby boom

Settimana scorsa nel reparto di Ginecologia-Ostetricia dell’ospedale di Treviglio le nascite del 2018 sono arrivate a quota 800. In un quadro nazionale e regionale di calo delle nascite, il numero conferma, all’inizio di novembre, che il trend di crescita dei parti nell’ospedale della Bassa si sta consolidando. Una buona notizia, soprattutto dopo un anno in cui vedere culle vuote o letti vuoti in Ginecologia non era così infrequente.

4 – Commissione trasporti rimandata. Membri bloccati su treno in ritardo

Si sarebbe dovuta riunire questa mattina la Commissione Trasporti della Regione per discutere del bilancio per infrastrutture e mobilità lombarde.  Ma la commissione è stata sospesa per cause di forza maggiore. Il motivo? I commissari e i dirigenti regionali non sono riusciti ad arrivare puntuali all’appuntamento, a causa del blocco delle linee ferroviarie di Trenord. A dare l’annuncio, tramite il proprio profilo Facebook, il consigliere regionale bergamasco Niccolò Carretta (centrosinistra) che ha commentato non senza ironia. «Stamattina è in presentazione la parte di bilancio per infrastrutture e mobilità. Seduta sospesa perché commissari e dirigenti regionali sono in ritardo di più di 40 minuti perché ci sono linee Trenord bloccate. Fine della storia triste».

5 – La davano per morta, invece era ancora viva: funerale annullato

Le campane avevano già suonato, la bara c’era, il funerale fissato. Anche il loculo al cimitero era prenotato. Ma un’anziana di 80 anni originaria di Ranica e residente da due anni a Uri, paesino dell’hinterland sassarese, non è morta. Viva, anche se in condizioni gravissime, ricoverata nel reparto di Rianimazione dell’ospedale Santissima Annunziata di Sassari per ubn ictus. Tutto annullato, quindi.

6 – Frode fiscale, denunciati coniugi imprenditori edili

Frode fiscale: militari della Compagnia della Guardia di Finanza di Treviglio hanno eseguito un decreto di sequestro preventivo finalizzato alla confisca per equivalente, emesso dal Gip del Tribunale di Bergamo, Federica Gaudino, su richiesta del Sostituto Procuratore, Davide Palmieri. In virtù del provvedimento cautelare, sono stati sequestrati beni e risorse finanziarie, per un  valore di circa 325mila euro, nella disponibilità di due coniugi, amministratori di fatto e di diritto di un’impresa edile della Bassa Bergamasca, accusati di aver posto in essere una frode fiscale basata sulla cosiddetta somministrazione illecita di manodopera. I due coniugi gestivano un‘impresa edile a Fontanella.  Le indagini sono partite da un’altra operazione della Guardia di Finanza, che aveva scoperto una vera e propria banda di evasori che con fatture false, prestanome e vari trucchi erano riusciti ad evadere 11 milioni di euro di tasse e a non pagare 5 milioni di contributi ai dipendenti. In particolare, l’attività investigativa dei finanzieri – coordinati dalla Procura della Repubblica di Bergamo – ha consentito di risalire ad alcune società di comodo, create ad hoc per assumere – solo sulla carta – personale in realtà dipendente dall’impresa oggetto d’indagine e da questa impiegato presso diversi cantieri nella bergamasca e nel milanese. Tale somministrazione di manodopera, vietata per legge, è stata mascherata attraverso fittizi contratti di sub-appalto aventi ad oggetto l’esecuzione di lavori edili. In questo modo, l’impresa diretta dai due indagati non ha dovuto sostenere i costi fiscali e previdenziali dei propri dipendenti, fatti gravare sulle società di comodo che, compiacenti, avevano formalmente in carico i lavoratori. Queste ultime, però, nel giro di pochi mesi, sono state messe in liquidazione o dichiarate fallite, senza versare le tasse e i contributi previdenziali e assistenziali dovuti. Un meccanismo fraudolento, quello scoperto, che ha consentito all’impresa bergamasca non solo di evadere le imposte ma anche di praticare prezzi altamente concorrenziali, in danno delle altre aziende operanti nel settore edile.

7 – Aeroporto di Orio, i sindaci si muovono in ordine sparso

Giorgio Gori, Lorella Alessio, Federica Bruletti e Pasquale Gandolfi, sindaci di Bergamo, Dalmine, Levate e Treviolo, non ci stanno: «L’iniziativa di alcuni sindaci, che senza consultarci hanno scritto alla Presidenza del Consiglio dei Ministri chiedendo di intervenire con restrizioni operative sullo scalo di Orio al Serio – scrivono in una nota – rappresenta un grave gesto di rottura della collaborazione (stabilita e sancita da un protocollo d’intesa sottoscritto all’inizio del 2013) tra le istituzioni del territorio interessate dall’attività dell’aeroporto e testimonia una chiara deriva politico-elettorale del dibattito su questo tema. Nel merito, la richiesta di restrizioni operative è già stata bocciata dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri, sulla base del Regolamento della Commissione Europea sul clima acustico dell’intorno aeroportuale, e l’esito della sperimentazione sulle rotte non sembra costituire un fatto sufficiente a giustificare un diverso riscontro. Al contrario di quanto riportato nella lettera dei sindaci, il rinnovo della flotta con aeromobili a basso impatto acustico costituisce invece una misura concreta, attuabile nel giro di 2-3 anni, e sarebbe opportuno che tutti i sindaci si trovassero compatti nel sollecitare a Sacbo un atteggiamento proattivo per accelerarne l’attuazione».

8 – A Bergamo quasi 169mila euro dal ministero per il sistema di Telecontrollo

«Avanti con il telecontrollo: ora che il ministero ci ha riconosciuto una quota di finanziamento, proseguiamo con questo importante progetto anche con maggiore determinazione»: così Sergio Gandi, assessore alla sicurezza del Comune di Bergamo, commenta la notizia che il Ministero dell’Interno abbia riconosciuto al capoluogo orobico poco meno di 169mila euro per finanziare il nuovo sistema di riconoscimento delle targhe che l’Amministrazione sta progettando e che installerà su 10 direttrici di traffico principali in entrata/uscita dalla città. I sistemi di telecontrollo verranno infatti posti all’entrata ed all’uscita della città e permetteranno alle forze dell’ordine di controllare 250.000 veicoli che transitano ogni giorno sul nostro territorio. Verranno utilizzati per leggere le targhe degli automezzi e compararle con la banca dati delle targhe segnalate per furto o ricercate dalle Forze di Polizia, trasmettendo i dati alle centrali operative di questura, dei Carabinieri e dei Vigili Urbani e fornendo automaticamente alla Polizia in caso di alert, attraverso le telecamere, ulteriori immagini del veicolo, in modo da garantire dettagli e informazioni importanti per intercettare l’automezzo. «Siamo felici – prosegue Gandi – che il Ministero abbia riconosciuto la bontà del nostro progetto con una quota di finanziamento: è la dimostrazione che i nostri uffici hanno lavorato bene, proponendo un’iniziativa che meritava di aggiudicarsi il bando ministeriale».

 

14 NOVEMBRE

 

1 – Suore in auto contro un muro a Piario: una morta, due gravi

Grave incidente oggi alle 14 a Piario. Coinvolte tre suore appartenenti all’Istituto delle suore di Maria Bambina di Gazzaniga che stavano salendo in direzione dell’ospedale di Piario. L’auto su cui viaggiavano in via Genova, vicino al cimitero, si è schiantata contro un muro: la suora al volante, 79 anni e deceduta sul colpo, avrebbe perso il controllo del mezzo senza il coinvolgimento di altri veicoli. Le altre due religiose, 84 e 91 anni, sono state trasportate in elicottero al pronto soccorso, in gravi condizioni.

2 – Papà dell’ex atalantino Marcolini muore sull’autostrada a Savona

Tragedia la scorsa notte sull’autostrada A10 fra Albisola e Savona in direzione Ventimiglia. Antonio Marcolini, 68 anni, ex calciatore di Savona, Fulgorcavi di Uscio e Rapallo Ruentes, padre di Michele Marcolini, ex Atalanta, è morto dopo essere caduto da un cavalcavia all’altezza di Legino, poco prima della galleria Quattro Stagioni. Subito dopo lo schianto il 68enne è stato investito da un mezzo pesante, che stava transitando in quel momento. Probabilmente si è trattato di un gesto volontario.

3 – Incidente a Casirate alle 16.30, due persone ferite

Incidente a Casirate, due persone ferite. È avvenuto poco dopo le 16.30 in via San Francesco d’Assisi. Lo scontro ha coinvolto più auto. Si tratta di una donna di 34 anni e di un uomo di 60. Entrambi sono stati soccorsi dalle ambulanze presenti sul posto, la Croce bianca di Rivolta e la Croce rossa di Romano, e trasportati in ospedale in codice giallo.

4 – Insulta e picchia la convivente davanti alla figlia di 9 anni

Ieri sera i carabinieri della Compagnia di Treviglio hanno dato esecuzione alla misura cautelare applicativa degli arresti domiciliari nei confronti di un 50enne italiano. I fatti in questione si sono verificati in provincia di Milano negli ultimi 3 anni circa. Un anno fa le cose sono peggiorate e così sono iniziate le indagini di rito da parte dei militari. L’uomo nel frattempo si era trasferito a Osio Sotto. Vengono così ricostruiti diversi episodi di ingiurie, di minacce e di violenze psicologiche. In alcune occasioni, il 50enne ha anche lanciato degli oggetti contro la convivente, un’italiana 46enne. Alcuni atti di violenza contestati al 50enne sarebbero avvenuti anche davanti alla loro figlia minorenne di soli 9 anni e per tale ragione è stata contestata all’uomo l’aggravante specifica della “violenza assistita”. A volte, il convivente maltrattante distruggeva gli oggetti presenti in casa, sfogando così la proprio rabbia indirizzata contro la donna. In un caso, l’uomo avrebbe anche speronato l’autovettura della 46enne, provocando così un incidente stradale, scagliandosi inoltre subito dopo contro il veicolo della donna, colpendone i vetri con dei pugni. In un caso la vittima è stata costretta anche a rivolgersi alle cure dei medici in conseguenza delle lesioni subite. È stato contestato inoltre un tentativo di violenza sessuale ai danni della donna, non portato a termine grazie alla pronta reazione della stessa. Violato anche il divieto di avvicinamento disposto dall’A.G. Minorile nei confronti del 50enne, che è così costato all’uomo anche il reato di violazione del provvedimento di un Giudice.

5 – Furto fallito alla Agnelli di Lallio: scattato l’allarme

Tentativo di furto fallito nella notte all’interno della Agnelli di Lallio: l’allarme ha permesso l’arrivo tempestivo delle guardie giurate e i ladri sono stati costretti alla fuga. Il colpo è stato provato nella notte tra martedì 13 e mercoledì 14 novembre: a mezzanotte e mezza è partita la sirena nella famosa azienda di Lallio che produce pentole e utensili per la cucina.

6 – La Dhl dona 300 alberi al Parco della Trucca: piantumazione iniziata

Stamattina il sindaco Giorgio Gori ha presenziato al parco Martin Lutero alla Trucca, dove con Dhl Express Italy, Rete Clima e Assofloro Lombardia è iniziata la piantumazione di 300 nuovi alberi, donati appunto dalla società di logistica. Entro marzo 2019 saranno piantati circa 1.600 nuovi alberi in città.

7 – La tecnologia del Gruppo Tesmec impiegata in un nuovo progetto record in Cina

La Tesmec Spa di Grassobbio, a capo di un gruppo leader nel mercato delle infrastrutture relative al trasporto e alla distribuzione di energia elettrica, dati e materiali, è impegnata in un progetto record in Cina, unico al mondo, commissionato da Sgcc – State Grid of China Corporation, la più grande utility elettrica a livello mondiale, per la realizzazione di un elettrodotto aereo ad altissimo voltaggio, 500 kV. L’operazione di tesatura da parte del gruppo collegherà il lato Nord-Est dell’isola di Jintang a quello Ovest dell’isola di Cezi, mediante torri con altezza record di 380 m, superiore a quella della Tour Eiffel, con una campata di quasi 3 km di lunghezza. L’interconnessione è parte di una nuova linea elettrica della lunghezza di circa 40 km, costituita complessivamente da 71 torri di trasmissione. L’elettrodotto ad altissimo voltaggio 500 kV è realizzato mediante lo stendimento ad alta velocità (5 volte superiore allo standard attuale) del cavo traente su una distanza di quasi 3 km, con elicottero a marchio Erikson ad elevatissime prestazioni, e sulla base di un nuovo sistema di tesatura aerea brevettato dal Gruppo Tesmec.

8 – Cinque patenti ritirate durante i controlli fuori dai locali

Ancora cinque patenti ritirate nei controlli straordinari alla circolazione stradale. Solo l’ultima settimana i carabinieri di Bergamo, durante una serie di servizi straordinari di prevenzione e controllo per garantire la sicurezza agli utenti della strada, hanno fermato numerosi mezzi e identificato decine di persone, sia nei centri abitati che lungo le principali arterie stradali extraurbane, soprattutto nei pressi dei locali più frequentati.

 

13 NOVEMBRE

 

1 – Brescia-Bergamo, pendolari affumicati. Il treno delle 11 resta fermo a Seriate

La condizione dei pendolari bergamaschi, e non solo, non migliora. I disguidi sono all’ordine del giorno. Oggi, sul Giornale di Brescia, un altro caso significativo avvenuto a Seriate. La foto pubblicata è arrivata alla redazione del quotidiano da uno di tanti pendolari bresciani esaperati. Il convoglio è quello diretto a Bergamo e partito alle 11 da Brescia. Una studentessa iscritta al corso di laurea in comunicazione scrive: «Già a Palazzolo abbiamo cominciato a sentire una forte puzza di bruciato e a vedere del fumo nelle carrozze. A Seriate il treno si è fermato in stazione alcuni minuti mentre il personale controllava la parte della carrozza da cui usciva fumo». Problemi ai freni, probabilmente. Il viaggio è poi proseguito trasferendo, semplicemente, i pendolari in un’altra carrozza.

2 – Sempre più i bergamaschi che si trasferiscono all’estero

Dalla provincia di Bergamo all’estero. Cercano fortuna lontano da casa, o proprio qui non hanno possibilità. Tra gennaio e giugno di quest’anno, come scrive oggi L’Eco di Bergamo, sono stati 1.774 i residenti in Bergamasca che si sono trasferiti all’estero, in discreta crescita rispetto ai 1.640 dello stesso periodo del 2017.

3 – Blitz della Polizia locale nel campo nomadi di Romano

Nel pomeriggio la Polizia locale di Romano ha effettuato un maxi controllo nel campo nomadi sulla strada Provinciale 101. L’obiettivo del controllo è stato il piazzale antistante all’ingresso del campo, spazio condiviso con la caserma dei vigili del fuoco volontari di Romano. Sono infatti state diverse le segnalazioni d’ingestibilità del piazzale spesso e volentieri usato come magazzino di autoveicoli abbandonati e ferraglie di ogni tipo. La situazione che si è presentata davanti agli agenti della Polizia locale ha giustificato le lamentele di disordine. Le automobili erano parcheggiate in modo casuale nonostante nel piazzale sia presente una segnaletica orizzontale dedicata ai parcheggi. Presente anche un veicolo dismesso e smontato nonché materiali ingombranti. A giugno erano stati i carabinieri della Compagnia di Treviglio ha fare un maxi controllo nel campo nomadi. L’operazione era seguita all’inclusione del campo nomadi nel progetto Recaras che prevede l’accompagnamento dei residenti del campo in appartamenti di edilizia popolare.

4 – L’auto del futuro senza pilota. Bergamo a fianco della Silicon Valley

Al Kilometro rosso di Bergamo apre il primo centro italiano di formazione dell’«autonomous driving» (i veicoli a guida autonoma), che costituisce un ponte con quanto si sta facendo nella Silicon Valley, dove la ricerca di settore sta facendo passi da gigante. Ne parla oggi il Corriere della Sera Bergamo. I neolaureati italiani eccellenti convergeranno qui, dopo attenta selezione, e ingegneri dall’America li formeranno. Dopo di che potranno mettere le loro competenze a servizio delle grandi case automobilistiche europee, dalla Svezia alla Germania, o restare nel centro di ricerca bergamasco.

5 – Congiuntura in chiaroscuro: il commercio frena, boom di hotel e ristoranti

Il terzo trimestre fornisce segnali negativi per l’andamento del commercio e quindi dei consumi. Buone notizie invece per i servizi, con ristoranti e hotel in crescita. L’indagine congiunturale sul volume d’affari del commercio al dettaglio a Bergamo registra una dinamica negativa delle vendite in provincia (-0,2% nel trimestre e -1,1% su base annua) non molto diversa dall’andamento medio a livello regionale. Il giro d’affari nell’alimentare risulterebbe su base annua positivo a Bergamo (+3,8%) ma non in Lombardia (-0,1%); negativo nel non alimentare sia Bergamo (-2,4%) che in Lombardia (-1%), molto debole nel commercio non specializzato: -0,3% a Bergamo e -0,7% in Lombardia. Il volume d’affari nell’insieme dei servizi è invece positivo su base annua a Bergamo (+3,7%)  così come in Lombardia (+2,4%).  La Lombardia, con indice a quota 101,1, supera i livelli medi del 2010, dai quali è più distante Bergamo (indice a 92,5).  Nella media dei primi tre trimestri la crescita è del +2,3% a Bergamo e del +2,5% in Lombardia. La variazione trimestrale destagionalizzata è positiva a Bergamo (+1,1%) e in Lombardia (+0,4%). Per quanto riguarda i comparti dei servizi, la variazione tendenziale grezza del volume d’affari è di +5,3% nel commercio all’ingrosso (in Lombardia: +4,2%),  +8,7%  per alberghi e ristoranti (al +1,8% in Lombardia), -0,5% nei servizi alle persone (nullo in Lombardia) e  +2,1 % nei servizi alle imprese (+2,3% in Lombardia).

6 – È di Bergamo la nuova campionessa de “L’eredità”

Alessandra Omacini, farmacista, di Bergamo è la nuova campionessa del programma televisivo “L’eredità“, il gioco a quiz di Rai 1 condotto da Flavio Insinna. Ieri sera ha anche indovinato la parola misteriosa finale, vincendo la cifra di 55mila euro. Stasera proverà a riconfermarsi campionessa.

7 – Chi ha più di 10mila followers entra gratis alla Carrara

L’Accademia Carrara scommette sugli «influencer», garantendo dei biglietti gratis e cercando di farsi una bella fama sui social. Se hanno più di 10 mila follower e raccontano una «story» della mostra su Botticelli tra Boston e Bergamo entreranno gratis in pinacoteca. «L’obiettivo è avere ambassador che sposino i contenuti culturali», ha affermato Paola Azzola, dell’area Comunicazione della Carrara.

8 – Camion ribaltato sulla Rivierasca, intervento in codice rosso

Intervento in codice rosso per un camion ribaltato sulla Rivierasca all’alba in territorio di Capriate San Gervasio. Due persone coinvolte, uomini di 38 e 39 anni. Le condizioni dei due, dopo l’iniziale spavento, sono migliorate. L’intervento è stato concluso in codice verde. L’incidente ha riguardato un camion di sabbia e cemento, che si è intraversato e appoggiato su un lato. Traffico rallentato per permettere le operazioni di recupero del mezzo. Impegnate due squadre dei Vigili del fuoco e quattro gru oltre a un mezzo aspirante per svuotare il carico.

 

12 NOVEMBRE

 

1 – Il marito le sbatte la testa sull’auto. Ferita donna 61enne al Q8 di Fara

Se l’è cavata, fortunatamente, con tanto spavento e qualche ferita la donna di 61 anni aggredita oggi alle 17 al distributore di benzina Q8 a Fara Gera d’Adda. Cosa sia accaduto precisamente, in via Locatelli, è ancora al vaglio delle Forze dell’ordine. All’origine dell’aggressione pare ci sia proprio una lite scoppiata tra la donna e il marito, entrambi di Canonica, che si trovavano fermi nell’area di servizio per il rifornimento. Secondo quando riportato da alcuni testimoni durante la lite l’uomo avrebbe afferrato la moglie per la testa e l’avrebbe sbattuta contro l’auto procurandole dei tagli.

2 – Fuori strada con la moto a Treviglio, ferito un 30enne

Fuori strada con la moto a Treviglio, ferito un 30enne. Ha perso il controllo della sua moto ed è finito in un fossato. È successo poco prima delle 17.30 lungo la ex Statale 11 a ridosso della nuova rotatoria del casello Brebemi. Non è ancora chiara la dinamica dell’incidente che ha coinvolto un giovane di Cambiago che, in sella alla sua Kawasaki 750, stava procedendo da Casirate. Arrivato all’altezza della rotonda, ha proseguito dritto. È stato stabilizzato e poi trasportato in ospedale in codice giallo. Nella caduta ha riportato alcune ferite, ma non sarebbe in pericolo di vita.

3 – Sorelline investite a Loreto: in ospedale, ma niente di grave

Una Ford Fiesta ha investito oggi due sorelline straniere in via Curie, a Loreto. Le bambine stavano tornando a casa a piedi. L’incidente all’incrocio con via Pasteur. Tanti spavento e trasporto immediato in ospedale, ma fortunatamente le ferite che hanno riportato sono lievi. Ancora da ricostruire la dinamica dell’incidente.

4 – Muore nel sonno a vent’anni. Seriate piange Daniel Cristinelli

Ucciso nel sonno da un malore, a soli 20 anni. Tragedia nella notte tra sabato e domenica: Daniel Cristinelli è scomparso improvvisamente nella sua casa di Seriate. Ad accorgersi per primo del dramma il padre Roberto, tecnico radiologo all’ospedale Papa Giovanni: domenica mattina è entrato nella cameretta per svegliare il figlio, senza però ottenere alcuna risposta. Ha eseguito il massaggio cardiaco, così come i sanitari giunti sul posto, ma è stato tutto inutile. Daniel praticava diversi sport e pare non avesse problemi di salute. Grande appassionato di chitarra, collaborava con il centro ricreativo della parrocchia. Oltre al papà, lascia mamma Lorenza e il fratello Michael.

5 – Cade intonaco dal viadotto in Borgo Palazzo: nessun pericolo

Il Comune di Bergamo ha interrotto sabato la circolazione su un breve tratto di strada sotto il viadotto in zona Borgo Palazzo per via della caduta di intonaco. Non ci sono problemi strutturali, come evidenziato durante un immediato sopralluogo svolto dai tecnici comunali. Oggi è stato rimosso il resto dell’intonaco a rischio caduta nel tratto in questione e successivamente riaperta la strada.

6 – Auto in caduta per 5 metri, illesi madre e bimbo

Ha perso il controllo dell’auto, entrando nel parcheggio di un negozio, sfondando una barriera e cadendo per 5 metri sul terrapieno sottostante. Con lei il figlio di tre anni. Ma fortunatamente, per mamma e bambino, solo qualche graffio e tanto spavento. L’incidente si è verificato ieri verso le 14.30, in via Piazzalunga a San Giovanni Bianco.

7 – Donna aggredita dai proprietari di casa, non riusciva a pagare l’affitto

Donna aggredita dai proprietari di casa perché non riusciva a pagare l’affitto. È successo sabato a Treviglio, in via Cavour. Questa mattina la manifestazione di solidarietà del “Comitato di lotta casa per tutti Treviglio”. «All’inizio è stata aggredita solo a parole e poi anche fisicamente – raccontano i membri del comitato –  È stata spintonata due volte e poi colpita da un uomo, imparentato con il proprietario, anche quando ormai si trovava in terra. L’aggressione si è consumata nel cortile di casa, davanti ai bambini, a loro volta malamente scacciati».

8 –  Recuperato e portato in salvo 58enne a Oltre il Colle

Recuperato e portato in salvo un uomo di 58 anni, residente a Oltre il Colle. La richiesta di soccorso è arrivata domenica, nel tardo pomeriggio. Era a caccia con il fratello ma è scivolato per una quindicina di metri ed è finito in un torrente. Il fratello ha subito chiesto aiuto. I soccorritori della VI Delegazione Orobica del Cnsas lo hanno raggiunto, tolto dall’acqua, immobilizzato e trasportato fino all’ambulanza. Un’operazione di carattere tecnico per le caratteristiche ambientali del luogo. L’uomo aveva riportato diversi traumi ed era in stato di lieve ipotermia.

Lascia un commento

Devi loggarti per pubblicare un commento.