Notizie su Bergamo e provincia
(28 gennaio-2 febbraio 2019)

2 FEBBRAIO

 

1 – Parking Fara, questione alla Camera. Ma il governo dà ragione a Gori

Il parcheggio della Fara è finito alla Camera grazie a un’interrogazione del deputato pentastellato bergamasco Devis Dori. Il parlamentare ha chiesto «se il Governo intenda promuovere una verifica da parte del comando dei carabinieri per la tutela dell’ambiente rispetto al rischio idrogeologico e ambientale connesso al progetto di parcheggio e alla presenza abusiva di rifiuti, se il governo intenda avviare una verifica delle criticità amministrativo-contabili legate al progetto di realizzazione del parcheggio alla Fara da parte dei servizi ispettivi di finanza pubblica della ragioneria generale dello Stato». La risposta del sottosegretario Carlo Sibilia, grillino pure lui, ha sottolineato però che la Giunta guidata dal sindaco Giorgio Gori ha fatto tutto come andava fatto.

2 – La questura di Bergamo al “primo livello”, come i capoluoghi di regione

La Questura di Bergamo viene promossa al livello dei capoluoghi di regione. Avrà più uomini, innanzitutto: una cinquantina in più. In attesa della promozione, un potenziamento è già in atto: previsto l’arrivo di 40 uomini in totale, di cui 12 hanno già preso servizio. Insomma, in totale si arriverebbe a un centinaio di uomini in più.

3 – Seriate, barriere dei cavalcavia sopra l’autostrada non a norma

Società Autostrada aveva chiesto una verifica al Comune di Seriate in materia di barriere protettive messe ai lati dei cavalcavia sopra l’A4. Barriere che sono appunto di competenza del Comune. Effettivamente è stata riscontrata un irregolarità: le barriere andranno tutte cambiate. Il costo totale? Circa 120mila euro.

4 – Snowboard cross, terzo bronzo consecutivo per Michela Moioli

Mondiali di snowboard cross, terzo bronzo consecutivo per Michela Moioli. Sulla pista di Solitude (Stati Uniti) la ventitreenne di Alzano Lombardo ha chiuso la propria prova al terzo posto alle spalle della ceca Eva Samkova e della britannica Charlotte Bankes.

5 – Sciopero dei benzinai mercoledì 6 febbraio 2019

Tutto confermato. Mercoledì 6 febbraio 2019 è stato indetto uno sciopero dei benzinai di ben 24 ore. la categoria protesta contro il Ministero dell’Economia, “reo” d’aver cancellato con un colpo di spugna un’agevolazione attesa da 15 anni e stipulata dal precedente Governo.

 

1 FEBBRAIO

 

1 – Un 54enne disperso in Val Martino. Ricerche sospese causa maltempo

È Antonio Borghetti, 54 anni, residente a Galbiate (Lecco) nella frazione di Villa Vergano lo scomparso di Colle di Sogno (sempre nel Lecchese). Sul sito della nota trasmissione Chi l’ha visto di Rai 3 è stato pubblicato un appello che va supportare le ricerche in corso in Val San Martino – anche in provincia di Bergamo – dell’uomo scomparso da casa martedì scorso. Non sono ancora chiari i motivi che abbiano spinto Borghetti ad allontanarsi e ancora più fitto il mistero riguardo il ritrovamento, avvenuto mercoledì, del suo motorino nella frazione montana di Carenno, appunto a Colle di Sogno. Dopo due intensi giorni di ricerche, al momento le operazioni di  Forze dell’ordine, uomini del Soccorso Alpino, Vigili del Fuoco, unità cinofile e volontari sono temporaneamente sospese per maltempo.

2 – Denunciato il pirata della strada che investì un ciclista a Covo

Investì un ciclista cremasco a luglio lungo la Sp102 in direzione Calcio e scappò facendo perdere ogni traccia di sé: dopo mesi di indagini, identificato e denunciato in stato di libertà il pirata della strada, un italiano 40enne pluripregiudicato. Con lui anche una cinese 42enne, sua amica e complice nell’occultamento delle prove.

3 – Cgil, tavola rotonda con Gad Lerner e Filippo Pizzolato

È uno dei temi più attuali del dibattito politico, sociale ed economico nazionale: a Bergamo lunedì 4 febbraio si parlerà di populismo, anzi de “La tentazione populista” in una tavola rotonda che ha per sottotitolo “Il sindacato alla prova della società moderna”. L’iniziativa, organizzata dalla Filcams-Cgil provinciale, si svolgerà all’Istituto Vittorio Emanuele II di Bergamo (ore 17, via Lussana 2) e vedrà la partecipazione del giornalista Gad Lerner e del costituzionalista Filippo Pizzolato, che dialogheranno accanto al segretario generale della Filcams-Cgil provinciale Mario Colleoni. Modera i lavori il direttore de Linkiesta.it, Francesco Cancellato. Porteranno i loro saluti Sergio Gandi, vicesindaco del Comune di Bergamo, e Antonella Protopapa, segretaria generale della Filcams-Cgil della Lombardia.

4 – Chiude il ristorante di Ezio Gritti. Aperto da 2 anni sul Sentierone

Lontani i fasti dell’Osteria di Via Solata, con cui chef Ezio Gritti conquistò anche una stella Michelin. A due anni dall’inaugurazione del suo nuovo ristorante sulla terrazza con affaccio su Piazza Vittorio Veneto, dove prima c’era il Ciao, il locale cessa l’attività ad appena due anni dalla cerimonia inaugurale del locale. Mercoledì ai dipendenti del ristorante è stata comunicata la chiusura, dopo un mese di ferie (già prorogate oltre il previsto). «Sono molto dispiaciuto per quello che è accaduto, proprio adesso che era arrivato il momento di raccogliere i frutti», ha detto Gritti a L’Eco di Bergamo. Non ha trovato finanziatori per portare avanti un’attività che faticava a decollare, e l’imprenditore Fabio Leoncini, proprietario del locale, ha detto: «Ho grande stima di Ezio e ne riconosco le doti professionali, ma era necessario individuare un’offerta più allettante per il mercato di Bergamo. E su questo non c’era identità di vedute».

5 – Brembilla, parto tra la neve vicino alla parrocchia

Il piccolo Agostino aveva fretta di nascere, forse per vedere la primissima neve. Così quando la futura mamma, una donna di 40 anni, e il padre sono partiti per raggiungere l’ospedale, si è fatto sentire. Hanno deciso di fermarsi all’altezza della chiesa parrocchiale di Brembilla, stamattina alle 7, e di chiamare i soccorsi. Dalle prime informazioni che siamo riusciti ad avere è stato portato all’ospedale Papa Giovanni e sta bene: presto verrà abbracciato dalle due sorelline maggiori.

6 – Nevica anche in città: solo 10 scuole chiuse in provincia

La neve era ampiamente prevista, quindi è stata fronteggiata senza patemi dalla città e dalla provincia. In montagna sono previsti fino a 40 centimetri che faranno la gioia (finalmente) degli appassionato di sport invernali. Solo dieci le scuole chiuse nell’intera provincia: il primo istituto a dare l’annuncio è stato già ieri sera quello di Vilminore.

7 – Droga, maxi operazione dei carabinieri: due arresti

Droga, maxi operazione dei carabinieri a Ghisalba, Romano  e Ciserano. Arrestati due magrebini con hashish e cocaina, mentre un terzo è stato denunciato a piede libero. Già 40 gli arresti eseguiti dai militari dell’Arma nel mese di gennaio. Trend in crescita rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso.

8 – Il Motorfest di Bottanuco chiude per mancanza di volontari

Non taglierà il traguardo delle 25 edizioni il Motorfest di Bottanuco. Nato dall’entusiasmo di un gruppo di appassionati, l’evento era diventato, nel corso degli anni, un appuntamento irrinunciabile per migliaia di amatori delle due ruote. Ora i volontari gettano la spugna: non c’è stato ricambio generazionale.

 

31 GENNAIO

 

1 – Toloi, prima il 3-0 con la Juventus poi la brutta notizia dalla moglie

Sembrava la serata perfetta per il brasiliano Rafael Toloi: con l’Atalanta ha battuto la Juve per 3-0. Un evento storico: non succedeva da 14 anni. Purtroppo, però, sua moglie dopo l’incontro gli ha dato una brutta notizia: ha perso il bambino che aspettavano. Lo sapeva già prima dell’incontro, ma ha preferito aspettare per non deconcentrarlo. La storia l’ha raccontata lo stesso Toloi su Instagram.

 

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Vorrei trasmettervi ciò che mi è successo ieri! Come faccio sempre prima della partita , chiamo mia moglie e mia figlia prima di andare allo stadio! Ieri, quando ho chiamato, ho visto che qualcosa non andava, conosco munto bene mia moglie e ho visto che qualcosa era successo! Mia moglie era incinta di 8 a 10 settimane e ieri andata a fare gli esami di routine, sarebbe stato il primo giorno che avremmo ascoltato il cuore! Ho chiesto la registrazione dell’esame e lei non mi ha mandato, ha detto che il telefono aveva finito la batteria! Lì ho iniziato a immaginare che fosse successo del male ! Ma lei non mi ha detto nulla, voleva che mi concentessi al 100% sulla partita. In mezzo a tanti pensieri negativi avevo una partita importante da giocare, e mi sono detto, se è accaduto qualsiasi cosa di male il minimo che devo fare è aiutare i miei compagni di squadra per vincere questa partita in modo da poter prendere un minimo di gioia a casa mia quando torno! Abbiamo finito la partita vinta 3 a 0 una delle squadre più forti al mondo e siamo in semifinale di Coppa Italia, ho vissuto una notte magica insieme dei miei compagni e di una tifoseria fantastica, ma quando sono tornato a casa dopo la partita ricevuto la notizia che tanto temuto , abbiamo perso il nostro bambino, una dolore e tristezza multo grande ! Ma vorrei ringraziare la mia squadra i miei compagni e a Bergamo che in qualche modo mi hanno aiutato a rendere questo dolore un può più piccolo anche se un minimo! A mia amata moglie dico solo una cosa Ti amo e sarò sempre con te Flavia Toloi ❤️ ! La vita è così debbiamo essere forte in tutti momenti e io credo che Dio abbia conservato il meglio per noi!

Un post condiviso da Rafael Toloi (@rafael.toloi2) in data:

 

2 – Tra poco più di un mese il parco di Valtesse sarà pronto

Questa mattina il sindaco Giorgio Gori e l’assessore all’Ambiente Leyla Ciagà sono stati in sopralluogo a quello che sarà il nuovo parco del quartiere di Valtesse. Tra poco più di un mese il parco sarà pronto (deve crescere l’erba e devono essere piazzate alcune piante, panchine, fontana…), ma molto è già visibile, come la piccola arena per iniziative e l’area giochi.

3 – Incendio alla Isover, in fumo 65 tonnellate di materiale

Erano circa le 17 di ieri pomeriggio, mercoledì, quando a Caravaggio e soprattutto nella frazione di Vidalengo i residenti hanno iniziato ad avvertire un odore acre nell’aria. La causa era un incendio, scoppiato poco prima, nello stabilimento Isover (della società Saint-Gobain) che si trova proprio a Vidalengo. A prendere fuoco, per motivi ancora da accertare, è stato il materiale isolante, in particolare lana di vetro, che si trovava all’aperto nel piazzale esterno dove vengono stoccati i prodotti appena usciti dalla linea produttiva. «Stiamo indagando in maniera approfondita su cosa possa avere dato origine alle fiamme – ha fatto sapere l’azienda – Sicuramente sono da escludere dolo e incuria. Con tutta probabilità, si è trattato di surriscaldamento e combustione di materiale appena prodotto, nell’area dedicata al raffreddamento e già soggetta a controllo post produzione». Sul posto sono subito giunte tre squadre dei Vigili del fuoco di Treviglio supportati poi dai colleghi di Romano e Dalmine. Le fiamme sono state estinte nel giro di 15/20 minuti, sono poi seguite le normali procedure precauzionali di raffreddamento e monitoraggio dell’area e dei materiali coinvolti, operazione durata circa 3 ore.  «Possiamo affermare con certezza che non è stato arrecato alcun danno alle persone e all’ambiente circostante – ha proseguito l’azienda – I danni sono stati circoscritti esclusivamente ad una parte del materiale stoccato nel piazzale, circa 65 tonnellate. La prevenzione degli incendi nell’area degli stabilimenti produttivi rappresenta per Saint-Gobain uno dei principali focus, oggetto di studi ed investimenti costanti».

4 – Banda dell’Audi, cinque in arresto dopo 21 furti nella Bergamasca

Sono stati arrestati nel Milanese i cinque della banda dell’Audi: 4 kosovari e un albanese. L’Audi (rubata) era una Rs3, con cui fuggivano a 250 all’ora. Poi cambiavano targa all’auto e si separavano con altre quattro vetture. Proprio il cambio di targa è stata notato da un passante, che ha chiamato i carabinieri. Quattro volte alla settimana si trovavano alle 22 nel piazzale di un distributore di carburante di Trezzano sul Naviglio, per fare ritorno verso le 5. In quelle sette ore colpivano nella nostra provincia, soprattutto aziende (nel mirino anche le Cartiere Pigna di Alzano), e con i bottini – centinaia di migliaia di euro in totale – avrebbero poi comprato abitazioni e auto di lusso, vino pregiato, penne da collezione.

5 – Evasione da 5 milioni di euro per due aziende di Casirate e Palosco

I militari del Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Bergamo hanno dato esecuzione a un decreto di sequestro preventivo finalizzato alla confisca. Il provvedimento è stato adottato nell’ambito di un’articolata indagine condotta dalla Compagnia di Treviglio che ha permesso di far luce su un complesso meccanismo fraudolento, attraverso il quale due società, con sede a Casirate e Palosco, operanti nel settore del commercio di materie plastiche, sono riuscite ad evadere il pagamento delle imposte mediante l’utilizzo di fatture per operazioni inesistenti. Un’evasione quantificata allo stato in oltre 5 milioni di euro tra Ires e Iva, motivo per il quale sono scattati i provvedimenti cautelari sui beni delle società coinvolte e nei confronti dei loro amministratori di fatto e di diritto.

6 – Controlli antidroga a scuola a Treviglio e Caravaggio

Non è passata inosservata, ieri mattina, la presenza dei carabinieri della Compagnia di Treviglio e di due unità cinofile del Nucleo di Orio al Serio nelle scuole di Caravaggio e Treviglio. È qui, infatti, che ieri si sono concentrati i controlli antidroga che i carabinieri stanno effettuando a tappeto in tutti gli istituti superiori della Bassa. Per scoraggiare lo spaccio di sostanze stupefacenti, in accordo con i Dirigenti Scolastici degli Istituti interessati, i militari dell’Arma hanno effettuato delle visite ispettive in alcune classi, il tutto principalmente con l’obiettivo preventivo di disincentivare l’attività di consumo o di spaccio di droga nelle scuole. Proprio a Treviglio, in una classe di un istituto superiore, i militari grazie al fiuto del cane antidroga hanno rinvenuto dell’hashish nascosto in un appendiabiti, probabile nascondiglio per eludere il controllo in atto da parte dei carabinieri. Lo stupefacente è stato sequestrato penalmente. Le indagini sono in corso per individuarne la “paternità”. Oltre a ciò, alcuni studenti, sia maggiorenni che minorenni, sono stati comunque segnalati dal cane antidroga in quanto i loro vestiti od i loro zainetti risultavano “contaminati” (erano entrati in contatto in qualche modo con lo stupefacente, direttamente o per interposta persona). Alcuni di questi hanno nello specifico ammesso di aver fumato cannabis nei giorni precedenti.

7 – Picco di influenza, Pronto soccorso preso d’assalto

A letto ci sarebbero oltre 10mila bergamaschi, a causa dell’influenza. Tanti i bambini che l’hanno presa. Ma purtroppo, come sempre accade in questi casi, sono troppi anche gli accessi cosiddetti “impropri” al pronto soccorso: nel senso che non ce n’era bisogno, in sostanza. Sono stati oltre 1.600 soltanto negli ultimi due fine settimana, e soltanto all’ospedale Papa Giovanni.

8 – Incidente in Brebemi, due feriti

Incidente in Brebemi, questa mattina, poco prima delle 9. Ci sono due feriti. Il sinistro si è verificato lungo il tratto tra Caravaggio e Bariano. Un’auto, per cause ancora da accertare, è finita contro il guardrail dopo aver perso il controllo. Sul posto due ambulanze della Croce rossa di Romano e Urgnano giunte sul posto in codice rosso. Presente anche Ats Brebemi e i vigili del fuoco di Brescia.

 

30 GENNAIO

 

1 – Da Bergamo a Napoli con Italo. Il primo treno parte l’11 marzo

Da ieri si può prenotare sul sito il nuovo collegamento ad alta velocità del treno Italo da Bergamo a Roma. Anzi, si potrà arrivare fino a Napoli, e a partire dall’11 marzo. Una corsa al giorno da e per la città campana, con fermate a Brescia, Verona, Firenze, Roma (Tiburtina e Termini) e arrivo a Napoli Centrale. Da Bergamo si parte alle 5,30 per arrivare a Napoli Centrale alle 11,45 dopo 6 ore e 15 di viaggio con fermate a Brescia, Verona, Bologna, Roma Tiburtina, Roma Termini (arrivo alle 10,25) e Napoli Centrale.

2 – Cava abusiva nel fiume Brembo. Denunciato per furto aggravato

Trafugava materiale dall’alveo del fiume Brembo con un mezzo meccanico e lo trasportava in una cava nelle vicinanze attraverso una vecchia pista d’accesso ormai in disuso. A scoprire il furto aggravato di terra fluviale nei pressi di Brembate Sopra sono stati i militari della stazione forestale di Curno.

3 – Sfonda a calci vetrata dell’istituto: denuncia a uno studente del Pesenti

In un accesso di rabbia un ragazzo classe 2000, maggiorenne da pochi mesi, oggi intorno alle 13 ha sfondato con un calcio una porta dell’istituto Pesenti di Bergamo. Professori e personale dell’istituto hanno cercato di calmare il 18enne senza però riuscirci. L’ira del ragazzo è così continuata nel piazzale della scuola, dove ad essere presa di mira è stata l’auto di una dipendente dell’istituto. Sul posto sono intervenuti prima gli agenti della polizia, con due volanti, e poi un’ambulanza del 118. È stato denunciato per danneggiamento.

4 – Adolescenti bergamaschi e psicofarmaci: percentuali elevate

Il 21,2% degli studenti bergamaschi dai 15 ai 19 anni, contro la media nazionale del 18%, dichiara di aver assunto psicofarmaci senza che questi siano stati prescritti loro dal medico, 3,2 punti percentuali in più rispetto alla media italiana. Lo rileva lo studio Espad condotto in provincia di Bergamo nel 2016 dal Consiglio Nazionale delle Ricerche di Pisa su mandato dell’Agenzia di Tutela della Salute di Bergamo, in collaborazione con il proprio Osservatorio Dipendenze. Dai farmaci che migliorano l’attenzione ai medicinali assunti per il dimagrimento a quelli che regolarizzano l’umore, con un utilizzo maggiore dei farmaci che favoriscono il sonno e il rilassamento il cui consumo senza prescrizione medica risulta in aumento: l’8,3% degli studenti bergamaschi ne ha fatto uso nell’ultimo anno. Il 12% dei giovani ha utilizzato psicofarmaci negli ultimi 12 mesi, il 7% nel mese antecedente e il 2,2% almeno 10 volte nell’ultimo mese La cosa più grave è che la fonte di reperimento senza prescrizione è l’armadietto di casa. Uno scenario al quale risponde Ats Bergamo grazie alla collaborazione dell’Ordine dei Farmacisti e di Federfarma Bergamo con una campagna ad hoc.

5 – Stefania Crotti è stata colpita venti volte, dice l’autopsia

Una ventina di colpi, assestati con il martello e con delle tenaglie tipo tronchese, quattro dei quali alla testa. Così è stata freddata giovedì 17 gennaio Stefania Crotti, la mamma di 42 anni, di Gorlago, trovata poi bruciata il giorno dopo in una stradina sterrata di Erbusco. Lo dice l’autopsia.

6 – Bergamasco 32enne ruba l’elettricità al vicino di casa (indiano) per mesi

È stato arrestato ieri sera a Cologno al Serio dai carabinieri della Compagnia di Treviglio un 32enne bergamasco autore di un allaccio abusivo elettrico ai danni di un vicino di casa di nazionalità indiana. La vittima del reato, indicativamente dallo scorso mese di settembre 2018, aveva iniziato a registrare dei consumi anomali di energia elettrica. Pur ricevendo bollette della luce “salate”, lo straniero, almeno in un primo momento, aveva ritenuto che si trattasse dei suoi consumi, pur comunque stando fuori casa per buona parte della giornata per motivi di lavoro. Ieri sera ha così deciso di richiedere l’intervento dei carabinieri al 112 per approfondire la questione. È così intervenuta una pattuglia di Romano di Lombardia che ha difatti riscontrato la presenza di fili anomali che collegavano i due contatori. Fatto quindi intervenire sul posto anche un tecnico della società elettrica, si è avuta la certezza del furto aggravato di energia elettrica mediante mezzo fraudolento. Inevitabile a questo punto l’arresto del 32enne.

7 – Botticelli, basta Bergamo. Ora per tre mesi a Boston

Si è conclusa Le storie di Botticelli. Tra Boston e Bergamo, a cura di M. Cristina Rodeschini e Patrizia Zambrano, che ha visto dopo secoli l’eccezionale riunificazione di due tavole del maestro, Storia di Virginia e Storia di Lucrezia, grazie alla collaborazione tra Accademia Carrara e Isabella Stewart Gardner Museum di Boston. È ora la volta del museo americano che ospita, dal 14 febbraio al 19 maggio 2019, i due dipinti all’interno di Botticelli: Heroines + Heroes. Da Bergamo: soddisfazione di pubblico (23.000 visitatori) e critica per una mostra studio che non solo ha permesso una straordinaria riunificazione, ma che ha confermato l’impegno dell’ Accademia Carrara nella conservazione e valorizzazione del proprio patrimonio e nella missione di centro di studio e ricerca in cui la storia dell’arte è materia viva, da coltivare e poter condividere attraverso tanti linguaggi.

8 – Anagrafe, guasto a una tubatura: lavori e disagi

I servizi allo sportello dell’anagrafe del Comune d iBergamo risentono del guasto a una tubatura avvenuto questa mattina presto. I tecnici stanno lavorando per riparare il problema. «Ci spiace e ci scusiamo per eventuali ritardi sui tempi d’attesa», scrivono sulla pagina Facebook del Comune.

 

29 GENNAIO

 

1 – Roncola, dopo la rapina alle Poste va in un bar proprio di fronte

Sembrava un colpo riuscito, ma un’ingenuità ha fregato D.S., 47enne di origine calabrese, finito in manette stamattina per la rapina messa a segno all’ufficio postale di Roncola San Bernardo. Intorno alle 8.10 l’uomo si è presentato allo sportello con il volto coperto da una sciarpa e dal cappuccio della felpa che indossava, minacciando con un coltello da cucina l’unico impiegato presente, facendosi consegnare i i soldi presenti nella cassa. Preso il bottino, 500 euro in contanti, il 47enne è tornato a casa sua, a meno di 200 metri dall’ufficio postale rapinato. Poi si è infilato in un bar, proprio davanti alle Poste. E lì, poco più di un’ora dopo la rapina, è stato sorpreso dai carabinieri, che l’hanno riconosciuto dai pantaloni e dalle scarpe.

2 – Ennesima spaccata al Vajont di Antegnate, dopo 5 giorni dall’ultimo furto

Ancora una spaccata al Vajont di Antegnate. È successo questa notte. Solo cinque giorni fa i ladri avevano visitato, per l’ennesima volta, il locale. Disperato il titolare, Roberto Gozzini, che ha postato su Facebook il video con le immagini della telecamera di sicurezza.

3 – Torna la sfilata di Mezza Quaresima. I carri tradizionali il 31 marzo

La data è di quelle da annotare sul calendario: il 31 marzo torna la tradizionale sfilata di Mezza Quaresima che ogni anno attira almeno 35 mila persone. Il Ducato di Piazza Pontida ha annunciato la data nella homepage del sito Internet e ora si attendono tutti i particolari di questa nuova edizione del tradizionale evento orobico.

4 – Treviglio, in via Roma la troupe per il film con Elio Germano

Questa mattina centro storico blindato a Treviglio per le riprese del film “L’uomo senza gravità” con Elio Germano. In via Roma e al bar “Carini” della centralissima via trevigliese si girano alcune scene dell’opera prima del regista Marco Bonfanti. Passaggio autorizzato solo agli “addetti ai lavori” e alle comparse selezionate nelle scorse settimane al casting di Calvenzano, altro Comune scelto per il set cinematografico della nuova pellicola. Per guadagnarsi una parte, anche solo come comparsa, si sono presentati in 300.

5 – Anche Salvini a Spirano per la festa della Lega

Prima festa nazionale invernale della Lega. Per quattro giorni sul palco del Palaspirà, Spirano, si alterneranno parlamentari, assessori, consiglieri regionali e sindaci: oltre al segretario federale, Matteo Salvini, atteso per il 31 gennaio, parteciperanno il segretario della Lega lombarda, Paolo Grimoldi e il governatore della Lombardia Attilio Fontana. «La festa nazionale invernale della Lega Lombarda – spiega Paolo Grimoldi – sarà un grande evento, un’occasione di dialogo, confronto e informazione. Ringrazio anticipatamente tutti i militanti e i sostenitori lombardi che parteciperanno e tutti i militanti della provincia di Bergamo per il grande lavoro che stanno svolgendo per organizzare questa festa».

6 – Incidente sul lavoro a Cisano, operaio 51enne perde un dito

Infortunio a Cisano alla Aludesign, in via Torchio. Nella mattinata un operaio 51enne residente a Cisano stava lavorando su una piegatrice quando, per cause ancora da accertare, la piegatrice gli ha tranciato la prima e seconda falange del dito medio della mano sinistra. Immediato l’intervento di un’ambulanza del 118, il 51enne è stato trasferito al Papa Giovanni di Bergamo. Sul posto anche i tecnici dell’Ats.

7 – Schianto tra due auto all’incrocio sulla Francesca

Ribaltamento sulla Francesca, due persone ferite a Cologno. È successo alle 9 fa lungo la Sp 122 “Francesca”. Non è ancora chiara la dinamica di quanto accaduto. Nell’incidente sono rimaste coinvolte due auto su cui viaggiavano cinque persone. All’origine dello scontro, con ogni probabilità, una mancata precedenza. Sul posto i carabinieri, insieme ai Vigili del fuoco di Treviglio e due ambulanze della Croce rossa di Palazzolo e della Croce bianca di Ciserano. Le condizioni dei feriti, due al momento, non sarebbero gravi.

8 – Quarant’anni fa il crollo del ponte di Brembate

Il 28 gennaio è una data tragica per  Brembate. Quarant’anni fa, infatti, la piena del Brembo causò il crollo del ponte “nuovo” che attraversa il fiume e causò la morte di cinque giovani che, proprio in quel momento si trovavano a transitare in auto sulla struttura. Nel crollo persero la vita  Carmen Mazzola, Silvana Rota, Lorena Lecchi, Alberto Riva e Ezio Besana. Subito dopo il crollo si mobilitarono squadre di volontari che si misero alla ricerca dei corpi dei giovani. Quattro furono ritrovati in breve tempo, mentre fu necessario attendere ben 49 giorni prima del ritrovamento del quinto corpo, quella della capriatese Carmen  Mazzola.

 

28 GENNAIO

 

1 – Una nuova illuminazione a led per le Mura (costa un milione)

Una nuova luce per le Mura di Bergamo Alta: il Comune di Bergamo e A2A hanno infatti approvato un lavoro di completa sostituzione dei punti luce che mettono in evidenza i bastioni delle Mura veneziane, intervento che prenderà il via nel prossimo mese di aprile per rendere ancora più bello il patrimonio Unesco della città. Il valore dell’intervento si aggira intorno al milione di euro e rappresenta la prosecuzione del piano di rinnovamento dell’illuminazione pubblica avviato nel 2016 dal Comune con la sostituzione delle quasi 15mila lampade presenti a Bergamo Bassa.

2 – Ex Mangimi Moretti a Campagnola, demolizioni in corso

Entrano nel clou i lavori di demolizione degli edifici dell’area degli ex Mangimi Moretti a Campagnola. Parte così un intervento molto atteso e che è destinato a ridefinire il volto del quartiere: il complesso giace abbandonato ormai dal 2005 e rappresenta uno degli ultimi «buchi neri» nel tessuto urbano della città. Il piano attuativo di trasformazione dell’area è stato presentato nei mesi scorsi dagli imprenditori Francesco Manzi e Pierangelo Lumina, che a fine 2015 avevano acquisito il vecchio immobile attraverso un’asta pubblica. All’interno del piano è prevista anche la creazione di due parchi pubblici e l’installazione di una passerella pedonale in grado di collegare i quartieri di Malpensata e Campagnola. Oltre alla riqualificazione dell’area, nel progetto è prevista anche la revisione della rotonda posta all’incrocio fra la circonvallazione e via San Giovanni Bosco.

3 – Grande folla a Gorlago per i funerali di Stefania Crotti

Grande folla oggi a Gorlago per l’ultimo saluto a Stefania Crotti, la 42enne uccisa lo scorso 17 gennaio dall’ex amante del marito. «Abbiamo una grande sofferenza nel cuore, che è la sofferenza di una comunità, di una scuola e di un gruppo di bambini che si trovano coinvolti loro malgrado in questa assurda sofferenza», ha detto il parroco, don Gioanni Locatelli.

4 – Ex manager di Chiara Ferragni morto stanotte in A4 a Bergamo

Fino a settembre 2016 ha lavorato con Chiara Ferragni il 34enne morto stanotte poco prima delle 2 sull’autostrada A4, nel tratto tra Seriate e Bergamo. Alessio Sanzogni, 34enne “influencer” di Gardone Valtrompia, Brescia, viaggiava da solo a bordo di un’Audi Q2 che ha tamponato un mezzo pesante fermo in carreggiata a causa dei rallentamenti generati da un precedente incidente.

5 – Aveva ingerito ovuli con droga. Smascherato con una radiografia

I finanzieri della Compagnia della Guardia di Finanza di Orio al Serio, insieme al personale dell’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli, hanno arrestato, in flagranza di reato, un corriere della droga in transito nell’aeroporto di Orio. Il trafficante, un quarantenne nigeriano, domiciliato a Padova, proveniente con un volo dalla Spagna, è stato sottoposto a controllo dai militari che avevano notato nell’uomo un particolare nervosismo. L’ispezione più approfondita del passeggero, culminata in un esame diagnostico radiografico all’ospedale Papa Giovanni XXIII di Bergamo, ha permesso di scoprire, nascosti nel corpo, due ovuli contenenti cocaina per un peso complessivo di circa 150 grammi.

6 – Sassate contro pulmino che trasportava tifosi romanisti

Un gruppo di giovani ieri ha preso a sassate un pulmino sul quale viaggiavano alcuni tifosi romanisti che si stavano dirigendo allo stadio di Bergamo per seguire Atalanta-Roma. Nessuno a bordo è rimasto ferito, mentre il mezzo è rimasto danneggiato. È successo poco prima delle 13 in centro a Bergamo. Secondo la Digos, gli autori del raid potrebbero essere ultrà dell’Atalanta, ma nessuno è stato fermato e poco dopo il blitz il gruppetto si è dileguato.

7 – Fallimento Idb (caso dei diamanti): le procedure si allungano

Continuano, negli uffici di Adiconsum della provincia, le telefonate di cittadini bergamaschi coinvolti nell’acquisto dei diamanti che chiedono assistenza. Purtroppo, dice Mina Busi presidente dell’associazione consumatori di via Carnovali, «i tempi sembrano destinati a allungarsi, per colpa dell’istanza di fallimento della società Idb. La curatrice del fallimento ci ha informato che ha chiesto alla società fallita l’elenco dei titolari dei beni in custodia, oltre che dei creditori, e non appena questi verranno consegnati provvederà a comunicare formalmente il fallimento, la PEC della procedura e le istruzioni per la  domande di restituzione dei preziosi». Un suggerimento  è quello di non contattare direttamente la curatrice. «Al momento, non può dire niente  e l’unico effetto delle centinaia di mail e telefonate che si appresta a ricevere sarà quello di ostacolarne il lavoro».  Alla Idb erano in corso le consegne dei diamanti alla clientela, sebbene con notevoli ritardi data l’entità delle richieste, ed erano giunti ad evadere quelle dei mesi di luglio e agosto scorsi, da novembre i tempi di consegna erano slittati a 180 giorni. «Bisognerà quindi  attendere, in quanto le operazioni di apertura e di raccolta elenchi e nominativi richiederanno diversi giorni». Fermo restando che le modalità attraverso le quali procedere saranno chiarite nei prossimi giorni, la curatrice ha inoltre confermato che le pietre in possesso di Idb devono essere considerate beni di terzi estranei all’attivo e non beni sequestrati, «quindi – insiste Busi – destinati ad essere restituiti ai legittimi proprietari. Non appena avremo ulteriori elementi, informeremo gli investitori sulla procedura che dovremo seguire per recuperare i diamanti ed avere il ristoro previsto dalla Bpm».

8 – Condanna definitiva per furti, 27enne in carcere per tre anni

I carabinieri della Compagnia di Treviglio si sono presentati a casa sua a Morengo e lo hanno così arrestato su provvedimento esecutivo di carcerazione dell’Ufficio Esecuzioni Penali della Procura della Repubblica di Bergamo. Il destinatario è un 27enne italiano, pregiudicato, che ha visto diventare esecutive due condanne per fatti risalenti al 2010 e al 2011. Furti aggravati in continuazione tra loro, in prevalenza in danno di private abitazioni, commessi nella Bassa Bergamasca ed in particolare nei Comuni di Bariano, Fontanella, Lurano e Cologno al Serio. Complessivamente l’uomo dovrà scontare 3 anni di reclusione, come cumulo di pene, al netto appunto del presofferto, oltre al pagamento di una multa di 800 euro. Dopo le formalità di rito, il 27enne è stato portato in carcere a Bergamo.

Lascia un commento

Devi loggarti per pubblicare un commento.