Notizie su Bergamo e provincia
(30 settembre-5 ottobre 2019)

5 OTTOBRE

 

1 – Assessore Zenoni: niente regole. Vietati i monopattini elettrici

Se ne vedono già in giro parecchi, di monopattini elettrici in città. Ma non si possono usare negli spazi pubblici. L’ha ribadito l’assessore alla Mobilità Stefano Zenoni in un’intervista rilasciata a Bergamonews. «Credo si tratti di qualche settimana, poi adotteremo un provvedimento che metterà chiarezza sia per gli utenti, sia per noi come Amministrazione comunale, sia per le assicurazioni». Tra i primi problemi da affrontare la cartellonistica. Poi ci sono i limiti di velocità e se considerare questi dispositivi come veicoli, al pari delle biciclette elettriche.

2 – Blitz interforze a Zingonia, un arresto e controlli per lavoro nero

Continuano i controlli dei carabinieri a Zingonia. Un uomo arrestato e servizi per contrastare il lavoro sommerso e le violazioni in materia di sicurezza alimentare. Controlli in un capannone dell’usato. Sanzionato il titolare per la presenza di 2 lavoratori in nero e la violazione delle norme in materia di sicurezza alimentare.

3 – Scuola, una possibilità per cinquemila precari

Il decreto salvaprecari è stato confermato e tirano così un sospiro di sollievo i 5 mila precari bergamaschi interessati al prossimo concorso riservato per la stabilizzazione dei docenti. È in corsa chi ha maturato, negli ultimi otto anni, 36 mesi di servizio nella scuola statale, con almeno un mese nella classe di concorso per la quale intende partecipare alla selezione.

4 – In salotto una serra di marijuana, arrestato operaio 32enne

In casa avevano costruito una piccola piantagione in serra di marijuana. Un operaio italiano di 32 anni è stati arrestati e un altro 23enne, slavo, in Italia senza fissa dimora, è stato denunciato. L’accusa per entrambi è detenzione ai fini di spaccio di oltre mezzo kilo di marijuana e per la coltivazione di piante di canapa indica. I due sono stati fermati a un posto di controllo che i carabinieri della stazione di Martinengo stavano eseguendo in paese. Alla guida c’era il 32enne, proprietario dell’auto. Insospettiti dai precedenti del passeggero, i militari hanno perquisito il veicolo e poi i due. Addosso all’autista hanno trovato 9 grammi di marijuana mentre in una delle tasche del pantalone dello slavo altri tre grammi. Determinati ad andare fino in fondo, i carabinieri hanno esteso l’accertamento all’abitazione del conducente, di Mornico al Serio. Appena entrati, in un angolo del soggiorno dell’abitazione, hanno notato una piccola serra con all’interno quindici piantine di canapa indica.ù5 –

5 – Tunnel a Riva di Solto, l’alternativa di una passerella ciclopedonale sull’acqua

L’Associazione Amici del Sebino ha presentato alla Sovrintendenza di Brescia un progetto alternativo alla galleria paramassi al Bögn di Riva di Solto, uno dei luoghi più suggestivi del lago d’Iseo sia dal punto di vista paesaggistico che ambientale, con le ripide pareti rocciose che si tuffano a strapiompo nelle acque del golfo. Il progetto prevede la realizzazione di una passerella ciclo-pedonale larga 2 metri e mezzo e lunga 170, che mira a scalzare la discussa galleria di 55 metri in cemento armato proposta dall’amministrazione comunale.

 

4 OTTOBRE

 

1 – Caduta di 3 metri per un impresario. Brembilla, muore 57enne di Cazzano

Vincenzo Caccia, un impresario edile di 57 anni, residente a Cazzano, è morto oggi in un incidente sul lavoro alle 14 a Brembilla, in un’azienda agricola. Sul posto i carabinieri di Zogno e i soccorsi, con l’intervento anche dell’elicottero del 118 oltre ai tecnici dell’Ats. Dalle prime informazioni pare che l’uomo sia caduto da circa tre metri mentre stava eseguendo alcuni lavori edili. Non avrebbe avuto a disposizione nessuna impalcatura (o altro dispositivo) di sicurezza, dicono da Ats.

2 – Polizia nelle scuola: segnalati dei minorenni

Proseguono i controlli della Polizia di Stato, disposti dal questore Maurizio Auriemma, nell’ambito del progetto “Scuole Sicure” finalizzati al contrasto del fenomeno dello spaccio e consumo di sostanze stupefacenti nelle vicinanze degli istituti e nei luoghi di arrivo e partenza dei mezzi pubblici utilizzati dagli studenti. Stamattina sono state utilizzate due unità cinofila della Guardia di Finanza che hanno fermato 5 persone in possesso di sostanze stupefacenti a cui sono stati sequestrati in totale 4,1 grammi di hashish e 3,5 grammi di marijuana. Nel corso dei controlli sono state identificate, in modo mirato, 26 persone. Per una di queste, cittadino algerino minorenne del 2001 è scattata una denuncia a piede libero poiché riconosciuto come responsabile di un furto di ciclomotore, avvenuto nei giorni scorsi.

3 – Tricolori a Treviglio, domani i campionati italiani giovanili cronometro a squadre

Mancano oramai poche ore all’importante appuntamento trevigliese per quel che riguarda il ciclismo giovanile. I Campionati Italiani cronometro a squadre si svolgeranno sabato 5 ottobre. A caccia della maglia tricolore ci saranno le seguenti categorie: Under 23 maschile, Juniores maschile e femminile, Allievi maschili e femminili. Per il terzo anno consecutivo sarà Treviglio, la «Capitale della Bassa Bergamasca», ad ospitare l’evento. E sarà sempre la Ciclistica Trevigliese, presieduta da Marco Taddeo, ad assumersi l’onore e l’onere della regia organizzativa.

4 – Tornano i vecchi limiti di velocità sulla Provinciale della Valseriana

Torneranno al passato, sulla strada provinciale della Valseriana, in particolare nel tratto Clusone-Rovetta , i limiti di velocità precedenti. Gli stessi limiti che erano stati abbassati, suscitando proteste tra gli amministratori, gli automobilisti e in particolare tra i pendolari. Si dovrà andare a 50 chilometri all’ora nei centri abitati, 70 in galleria, 60 alle rotonde e in alcuni tratti ritenuti pericolosi e di 90 negli altri tratti stradali.

5 – Rifiuti nel lago d’Iseo, si cercano i responsabili

Prelevati campioni della montagna di rifiuti dai sub dei carabinieri nel lago d’Iseo davanti a Tavernola. Arpa verificherà la tipologia e inquinamento delle acque. Ci sono anche dei rifiuti marchiati: sarà possibile trovare i responsabili. Nel frattempo il sindaco cerca fondi per la bonifica a Roma.

6 – Furti in appartamento, tre arresti: avevano rubato anche un cane

Tre pendolari dei furti in casa sono stati arrestati dalla polstrada di Novara al termine di un lungo inseguimento sull’autostrada A4 Torino-Milano. Sulla loro auto sono stati trovati monili d’oro, gioielli con pietre preziose e denaro contante per un valore complessivo di circa 70mila euro. Nel bottino dell’ultimo furto anche un cagnolino, Briciola.  I furti avvenivano in provincia di Bergamo e Monza. I proprietari del cagnolino hanno potuto riabbracciare il cucciolo.

7 – “Banco per l’infanzia” alla Chicco di Orio

Nel weekend si tiene l’iniziativa “Banco per l’infanzia” della Fondazione Mission Bambini che il 5 e 6 ottobre in tutta Italia raccoglie prodotti di prima necessità per i bambini in difficoltà. L’iniziativa si svolgerà anche a Orio al Serio, nel punto vendita Chicco. I prodotti saranno distribuiti poi a case di accoglienza per minori, nidi e spazi gioco, secondo il criterio della prossimità territoriale rispetto al punto di raccolta.

8 – Intossicazione etilica, due persone in ospedale

Duplice intossicazione etilica nella nottata appena trascorsa. Un uomo e una donna, a Osio Sotto e a Caravaggio, sono finiti in ospedale per aver bevuto troppo. A Caravaggio a mezzanotte una giovane di 28 anni si è sentita male dopo aver bevuto troppo in via XXIV maggio. Sul posto i soccorritori della Croce Rossa di Treviglio, che hanno accompagnato la giovane in ospedale per accertamenti. Pochi minuti dopo, a mezzanotte e 20 circa un uomo di 55 anni si è sentito male per lo stesso motivo a Osio Sotto, in via Brembate.Intervenuti i soccorritori della Croce Rossa di Capriate che lo hanno portato in ospedale a San Giovanni Bianco in codice verde.

 

3 OTTOBRE

 

1 – Seicentomila euro alla Maga Valery per filtri d’amore, parla la vittima

È iniziato il 2 ottobre il processo che vede imputata Elvira Di Lorenzo, 79 anni, altrimenti conosciuta come la Maga Valery, con l’accusa di circonvenzione d’incapace. La vittima, una 45enne di Fara Olivana con Sola, ha ricostruito quegli anni tremendi e le richieste di denaro arrivate fino a 600mila euro. Dal 2011 alla fine del 2013, avrebbe sottoposto una donna di 45 anni residente a Fara Olivana con Sola a dei riti magici per risolvere le sue pene d’amore. Un rituale costosetto, se è vero che è riuscita a carpirle 600mila euro. La “maga”, nata a Fermo ma residente a Milano, è stata rinviata a giudizio a Cremona. Il 2 ottobre, in aula, ha parlato la 45enne che ha cercato di ricostruire l’accaduto. Lei, che stava affrontando un brutto momento per una delusione sentimentale, si era affidata alla Maga Valery che inizialmente le aveva offerto un supporto psicologico chiedendole comunque notevoli somme di denaro. Finiti i suoi risparmi, però, la 45enne si è scoperta “ostaggio” di quel meccanismo malato. Ha continuato a pagare fatture, unguenti, candele e rituali fino a dilapidare il patrimonio della sua famiglia e arrivando persino a sottrarre 400mila euro dai conti corrente della società per cui lavorava come impiegata. Nei guai anche il figlio Giuseppe Andò, napoletano di 56 anni, e due finti clienti Stefano Vigevani e Cinzia Guarnieri che, stando alla ricostruzione effettuata dal sostituto procuratore Haria Prette, avrebbero commesso il reato in concorso con la 79enne. Anche a loro la 45enne avrebbe consegnato del denaro per decine di migliaia di euro.

2 – Nembro, coltiva marijuana in casa: arrestato 21enne

I carabinieri della Compagnia di Bergamo hanno arrestato un giovane, 21enne, per coltivazione e detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, poiché trovato in possesso di un’ingente quantitativo di marijuana pronta all’uso e di una vera e propria piantagione di cannabis. Il ragazzo è stato tradito dal via vai di persone che gli facevano visita ogni giorno.

3 – Medaglia d’oro Fiorenzo Pacchiana: salvò un bimbo dalle onde

L’11 agosto 2014 a Savona si tuffò in mare per salvare un bambino di 8 anni di origine marocchina che stava rischiando di annegare. Ora il prefetto di Bergamo Elisabatta Margiacchi, alla presenza del sindaco di Alzano Lombardo Camillo Bertocchi, conferirà domani a Fiorenzo Pacchiana la Medaglia d’Oro al Valor Civile conferitagli con decreto del Presidente della Repubblica. Nell’operazione di soccorso perse la vita il cognato di Fiorenzo, Massimo Barlacchi: fu lui il primo a tuffarsi in mare.

4 – Sebino, tenta di violentare il figlio dei vicini, condannato a sette anni

Un uomo di 27 anni è stato condannato a sette anni di carcere per aver aggredito e tentato di violentare il figlio dei vicini di casa. Il bambino, che all’epoca dei fatti aveva dieci anni, era riuscito a scappare e aveva raccontato tutto ai genitori. I giudici del tribunale di Bergamo hanno accolto la richiesta formulata dal pm.

5 – Studente investe due persone sulle strisce: via 36 punti dalla patente

Due persone, marito e moglie entrambi di 63 anni, sono stati investiti stamattina mentre attraversavano la strada sulle strisce pedonali, in via Marconi, a Dalmine. La donna, ricoverata al policlinico di Ponte San Pietro, è quella che ha avuto la peggio: è in prognosi riservata. Meno grave il marito. Secondo la ricostruzione delle forze dell’ordine, una Fiat Pand guidata da un 20enne di Brembate di Sopra – studente della vicina università –ha sorpassato una Fiat 500 che si era fermata in prossimità delle strisce pedonali proprio per favorire l’attraversamento dei due coniugi. L’impatto con i pedoni è stato molto violento. Al 20enne è stata subito ritirata la patente, che sarà trasmessa alla Prefettura di Bergamo che a sua volta ne disporrà la sospensione: essendo neopatentato, al documento del ragazzo alla guida della Fiat Panda sono stati decurtati un totale di 36 punti.

6 – Morto Squinzi, ex presidente di Confindustria, nativo di Cisano

Si è spento, dopo una lunga malattia, Giorgio Squinzi, il padron della Mapei e proprietario del Sassuolo Calcio. Nato  Cisano Bergamasco, è stato presidente di Confindustria dal 2012 al 2016 nonché proprietario del club sportio e amministratore unico del colosso Mapei.

7 – Traffico ferroviario in tilt, linee bloccate per un guasto informatico

Ancora linee bloccate stamattina su diverse tratte ferroviarie lombarde. La causa di tutto, secondo Trenord, sarebbe un guasto informatico. Segnalati forti ritardi, anche fino a 40 minuti, sulle linee Treviglio-Milano-Varese, Novara-Milano-Treviglio, Verona-Brescia-Treviglio-Milano, Bergamo-Carnate-Milano, Bergamo-Pioltello-Milano. «Possibili ritardi fino a 40 minuti e limitazioni a causa di un guasto ai sistemi informatici che regolano l’andamento della circolazione e la stampa dei documenti necessari all’effettuazione del treno. I tecnici sono al lavoro per risolvere il guasto».

8 – Incidente a Fara, ferito motociclista

In un incidente che ha visto coinvolte una motocicletta e un’auto un uomo è rimasto lievemente ferito questa mattina, giovedì 3 ottobre, a Fara d’Adda. Sul posto la Croce rossa di Treviglio in codice giallo, diventato verde dopo la prima visita sul posto. Stando a quanto emerso il motociclista  coinvolto è un impiegato che lavora in paese e stava recandosi in ufficio. Ha riportato solo ferite lievi.

 

2 OTTOBRE

 

1 – Stadio, la Curva Nord è pronta. Domenica l’Atalanta a Bergamo

La Commissione provinciale vigilanza pubblico spettacolo ha dato oggi il via libera alla nuova curva Nord che farà così il suo debutto domenica 6 ottobre in occasione di Atalanta-Lecce. Mancano solo gli ultimi seggiolini in basso: saranno installati venerdì. Il sopralluogo e il relativo esame delle opere effettuate in questi 5 mesi di cantiere è durato tutta la mattinata, senza problemi.

2 – Scontro auto-moto a Zogno: ferite lievi ma lunghe code

Scontro tra un’auto e una moto a Zogni, davanti all’ex Manifattura Valle Brembana, intorno alle 17. Nell’incidente sono rimaste coinvolte due persone, fortunatamente con ferite lievi. Si tratta di una donna di 33 anni e di un uomo di 44. Lunghe code in zona.

3 – Il campionato nazionale di modellismo navale forse a Urgnano

Il campionato nazionale di modellismo navale potrebbe tenersi l’anno prossimo al castello di Urgnano. O almeno, questa è l’intenzione dell’Amministrazione Epizoi che sta lavorando da tempo per questo progetto. Nell’attesa che questa eventualità diventi realtà, la Rocca Albani questo weekend ospiterà almeno una cinquantina di riproduzioni storiche di velieri, in occasione dell’ormai tradizionale appuntamento dedicato alla battaglia di Lepanto. Sabato 5 ottobre, per celebrare il 448esimo anniversario dal famoso scontro si terrà la lectio di Marco Gemignani “La battaglia di Lepanto e i suoi ricordi storici”.

4 – Cacciatore caduto in un burrone. Muore a 22 anni sul Monte Pora

Un’altra tragedia in montagna che coinvolge un giovanissimo: un ragazzo di 22 anni è morto stamattina nella zona di Castione della Presolana, sul Pora. Il giovane era andato a caccia quando, per cause ancora sconosciute, è caduto in una zona impervia. È intervenuto l’elisoccorso da Brescia, ma per il giovane non c’è stato nulla da fare.

5 – Tifoso dell’Atalanta precipita dagli spalti prima della partita

Per fortuna non si trova in gravi condizioni il tifoso dell’Atalanta che ieri, durante la partita di Champions League disputata nello stadio San Siro, è scivolato e precipitato al suolo dopo un volo di circa quattro metri. Secondo le prime ricostruzioni, l’uomo, 33 anni, si stava arrampicando su una delle barriere che dividono i settori dello stadio per cambiare posto. La partita, Atalanta contro Fc Shakhtar Donetsk, stava per iniziare (in programma per le 18.55, l’incidente è avvenuto intorno alle 18.30), quando altri tifosi che hanno assistito alla scena hanno allertato il 118: la centrale operativa ha inviato un’ambulanza che ha portato il tifoso al pronto soccorso dell’ospedale San Carlo, in codice giallo. Ha riportato diverse ferite dovute all’impatto dopo il volo di quattro metri, ma per fortuna il 33enne non è in pericolo di vita.

6 – Graduation Day, in Piazza Vecchia anche Vinicio Capossela

Per il secondo anno consecutivo, domenica 6 ottobre alle 11, Piazza Vecchia sarà animata da centinaia di giovani in festa per uno dei traguardi più entusiasmanti nella vita, la laurea. L’Università degli studi di Bergamo infatti, vuole omaggiare i suoi laureati con un grande evento, che prende spunto dalla tradizione anglosassone, il Graduation Day. Circa 500 tocchi accademici lanciati da altrettanti neo dottori, coloreranno il cielo di Bergamo alta, in segno di gioia per il risultato raggiunto e di buon auspicio per le sfide future. Oltre 1.200 gli invitati, docenti, familiari, amici e ospiti d’eccezione come Letizia Moratti, presidente Ubi Banca, già ministro dell’Istruzione e sindaco di Milano, prima donna a ricoprire incarichi di grandissimo rilievo come la presidenza della Rai, e il cantautore Vinicio Capossela che animerà la manifestazione, con la sua musica riflessiva, colta e raffinata.

7 – Spacciatore arrestato per violenza sessuale e detenzione di stupefacenti

Spacciatore arrestato per violenza sessuale, oltre che per detenzione di stupefacenti, a Chignolo d’Isola. Una vicenda iniziata nel mese di maggio e finita con una violenza, coltellate e un arresto. Vittima della violenza una donna tossicodipendente di Medolago. La donna, 46 anni, sposata, aveva accettato avance sessuali in cambio di alcune dosi di cocaina, in accordo col marito anche lui dipendente dalla sostanza. Poi, alla fine di giugno, aveva accettato un passaggio in macchina dall’uomo convinta di ricevere un’altra dose di cocaina. Ma lo spacciatore ha portato la donna in un’abitazione di Solza e l’ha violentata sessualmente. Venuto a sapere dell’accaduto qualche giorno dopo il marito della vittima aveva tentato di farsi giustizia da solo, pugnalando il marocchino al basso addome con due coltellate. Lo spacciatore, trasportato d’urgenza all’ospedale di Ponte San Pietro dove gli era stato asportato un rene a causa delle ferite riportate. Il marito della donna era stato arrestato per tentato omicidio.

8 – Matrioska della droga scoperta a Zingonia

I militari della Tenenza di Zingonia, affiancati da una unità cinofila proveniente dal Nucleo dell’Arma di Orio al Serio, hanno eseguito una serie di controlli su alcune persone e luoghi sospettati di essere coinvolti nel giro della droga. L’operazione che ha portato all’arresto di un cittadino marocchino, T.M. 20enne, ha preso il via da una perquisizione eseguita in una abitazione di viale degli Oleandri di Verdellino, nell’area delle  4 Torri, occupata dall’arrestato e da un altro cittadino marocchino 30enne denunciato a piede libero perché clandestino. Al controllo eseguito con i cinofili dentro l’appartamento, pur fiutando il cane la presenza probabilmente pregressa di sostanza, non è stato trovato alcuno stupefacente. Tuttavia i carabinieri, sicuri dei loro sospetti, rinvenute le chiavi di una Toyota hanno deciso di estendere la perquisizione al veicolo che, anziché trovarsi sotto casa, era parcheggiato  a una decina di minuti a piedi dall’abitazione, in via Fermi. Nascosta nel portabagagli dell’auto, una Yaris intestata all’arrestato, il cane ha trovato un involucro di cellophane con 15 grammi di cocaina, suddivisa in 30 dosi pronte per essere spacciate. Oltre alla droga all’interno dell’abitacolo sono state trovate altre due chiavi. La prima di una Renault Kangoo, la seconda, come scoperto poco dopo dai carabinieri, utile per aprire il bandone di un box dei fabbricati di viale degli Oleandri. Tornati da dove erano partiti, ovvero alle 4 Torri, i carabinieri hanno individuato la Renault. Dietro il vano dello stereo i militari hanno rinvenuto due fasci di banconote avvolte nel cellophane, totale 2.600 euro suddivisi in tagli da 50, 20 e 10 euro. Dopodiché sono riusciti a capire quale box aprisse l’altra chiave trovata in auto. All’interno vi hanno trovato quasi mezzo etto di sostanza per il taglio dello stupefacente, forbici, bustine e due bilancine elettroniche, materiale utile per la pesatura e il confezionamento della droga. Il box con tutta probabilità costituiva il laboratorio dove lo spacciatore confezionava la cocaina da vendere. Svelato l’insieme delle bambole che componevano la matrioska della droga e sequestrato soldi e stupefacente, il marocchino, dichiarato in arresto, veniva condotto presso il carcere di Bergamo, dove rimane a disposizione dei magistrati per l’interrogatorio di garanzia. Nel corso dello stesso servizio, tra le persone controllate, sono stai identificati e denunciati a piede libero altri tre clandestini originari del Marocco, nei confronti dei quali è stata contestualmente avviata la procedura per l’espulsione dal territorio nazionale.

 

1 OTTOBRE

 

1 – Correva, caduto per 100 metri. Trovato morto 24enne al Curò

Tragico epilogo nelle ricerche del giovane scomparso da Valbondione. È stato ritrovato infatti morto questo pomeriggio, martedì, il 24enne Emanuele Ossoli.  Era uscito per una corsa dalla sua abitazione di Valbondione ieri. A domenica risale invece la scomparsa di Francesco Boschi, anziano di Spirano che sembra essersi volatilizzato dopo essere uscito per funghi a Dossena domenica mattina.

2 – Rimandato l’incontro con Zerocalcare di domani (al 17)

Andrea Bozzetto, Pietro Pinetti e Giorgio Scorza del direttivo di Bad-Bergamo Animation Days comunicano che per una serie di contingenze si è reso necessario spostare il talk con ZeroCalcare. «Siamo davvero dispiaciuti per questa comunicazione a poco più di 24 ore dall’evento, ma speriamo vivamente che per gli ospiti la nuova data del 17 ottobre sia buona, se non migliore», aggiungono. L’incontro “Si può animare un armadillo?”, organizzato da Bad in collaborazione con il Dipartimento di Lettere, filosofia, comunicazione dell’Università degli studi di Bergamo, che avrebbe dovuto tenersi mercoledì 2 ottobre, è stato rimandato a giovedì 17 ottobre alle 17.30 nell’Aula Magna dell’Università degli studi di Bergamo. Nonostante il cambio data, le prenotazioni già effettuate attraverso la piattaforma eventbrite restano valide, per cui, in caso di impossibilità a partecipare alla serata del 17 ottobre, l’invito è di annullare la propria iscrizione e seguire Bad sui propri canali social per non perdere gli aggiornamenti sulle prossime giornate dedicate all’animazione.

3 – La Champions fa slittare la chiusura del casello dell’A4 di Capriate

Questa sera, martedì 1 ottobre, il casello dell’autostrada A4 di Capriate chiuderà per lavori alle 23 e non alle 22 come previsto in un primo momento. A far slittare di un’ora la chiusura del casello in entrambe le direzioni, è stata la partita di Champions League che vedrà l’Atalanta impegnata a San Siro contro lo Shaktar. A chiedere e ottenere da Autostrade lo slittamento della chiusura sono stati il deputato e tifoso della Dea, Daniele Belotti e l’assessore regionale alle Politiche sociali, Stefano Bolognini.

4 – Ospedale, 4 trapianti in 24 ore. Salvati 3 adulti e una bambina

Quattro trapianti in 24 ore: un uomo di 53 anni e una bambina di un anno trapiantati di fegato e un 44enne e una 34enne trapiantati di rene. È un tour de force quello che tra martedì 24 e mercoledì 25 settembre ha visto protagonista l’équipe della Chirurgia generale 3 del Papa Giovanni XXIII, diretta da Michele Colledan, con il supporto degli anestesisti dell’Anestesia e rianimazione 1 e 5 (Pediatrica) e degli operatori delle sale operatorie dell’ospedale bergamasco.

5 – Sul fondo del Sebino c’è una montagna di rifiuti

Quattro uomini del nucleo carabinieri subacquei di Genova sono scesi in acqua, ieri, per il primo monitoraggio nel lago d’Iseo, a Tavernola. Accertata la presenza di un cumulo di resti di gomma alto 40 e largo 10 metri, più o meno. Cumulo che si è incastrato fra due speroni al largo di Tavernola e che quindi sembra non destinato a muoversi.

6 – Chiuso l’Unes di via Paleocapa, futuro incerto per i lavoratori

Chiude dopo 7 anni di attività il punto vendita Unes nel passaggio pedonale che collega via Paleocapa e via Papa Giovanni XXIII, lasciando senza lavoro i 4 dipendenti del negozio (in tutto sei impiegati, due interinali). Non precisate le cause che hanno portato alla chiusura, in gestione franchising col marchio «U! Come tu mi vuoi» dalla società Gima srl (con sede a Seveso, in Brianza).

7 – Fondazione Istituti Educativi, primo progetto di pedagogia verde alla scuola Benvenuti

La scuola dell’infanzia Alessandra Benvenuti di via San Colombano si è presentata nella sua nuova veste grazie all’impegno della Fondazione Istituti Educativi di Bergamo, subentrata alla vecchia fondazione, e del Consorzio Solco Città Aperta che insieme hanno completato una profonda ristrutturazione dell’edificio. L’anno scolastico partito regolarmente all’inizio del mese di settembre, è stato ufficialmente inaugurato lo scorso sabato. Il rilancio della scuola è passato da una profonda ristrutturazione del complesso, che verrà completato nei prossimi mesi con l’ampliamento degli spazi esterni, ma che passa soprattutto attraverso l’attuazione di un nuovo modello educativo con l’obiettivo di creare il primo vero progetto di “pedagogia verde” in città. L’asilo Benvenuti è una scuola in cui i bambini crescono e imparano a stretto contatto con la natura, all’interno di uno spazio e con stimoli che portano il bambino a nuove scoperte attraverso il loro innato spirito di osservazione e la loro spiccata curiosità.

8 – Uomo armato di coltello rapina le poste di Gorlago

Rapina all’ufficio postale di Gorlago. Un uomo armato di coltello, col volto travisato, ha fatto irruzione questa mattina alle 9, nell’ufficio postale di via Moroni, minacciando uno degli impiegati intimandogli di consegnare il denaro in cassa: le prime stime parlano di un bottino tra i 1.500 e i 2 mila euro. L’uomo è poi fuggito a bordo di una Lancia Ypsilon bianca.

 

30 SETTEMBRE

 

1 – Polizia locale, 24esimo arresto: Ladro di biciclette in via Pelandi

Stava tranciando il lucchetto per rubare una bicicletta quando la Polizia Locale lo ha sorpreso e lo ha arrestato: è successo questa mattina in via Pelandi, intorno alle 11.10. Gli agenti della Polizia Locale erano stati avvisati dalla chiamata di un residente, che ha contattato la Centrale di via Coghetti: dal suo balcone stava vedendo un uomo che si avvicinava con fare sospetto a una bicicletta legata con una catena alla recinzione del suo condominio. Si trattava di C.M., 37enne italiano e residente in provincia di Bergamo: quando la Polizia Locale è arrivata sul posto e lo ha di fatto colto in flagrante, l’uomo ha gettato immediatamente la catena appena tranciata sotto un auto in sosta. Gli agenti lo hanno arrestato per tentato furto aggravato e possesso ingiustificato di arnesi da scasso: con sé aveva infatti una pinza tronchese. Dagli  accertamenti eseguiti al Comando, C.M. risultava già negli archivi per un altro arresto (furto in un negozio in centro città): da un’ulteriore verifica il 37enne è risultato con numerosi precedenti specifici riferiti a reati contro il patrimonio. Il proprietario del veicolo ha formalizzato la denuncia: domani C.M. sarà processato per direttissima.

2 – La fontana del Delfino ha sorpassato la statua di Artemide

Da qui al 9 ottobre sarà una battaglia di clic. Il concorso della Sanex, che mette a disposizione il restauro gratuito per una delle 8 statue che sono state iscritte al contest, vede un testa a testa tra Bergamo, con la fontana del Delfino della piazzetta omonima, e la statua di Artemide a Torino. Dopo gli appelli dei giorni scorsi in città, siamo tornati sopra. Ma certamente Torino non starà a guardare.

3 – Consiglio interrotto e la minoranza chiama i carabinieri

Venerdì sera, a Misano, Consiglio comunale interrotto dal sindaco Daisy Pirovano che ha sbottato contro l’atteggiamento, ritenuto offensivo, del gruppo di minoranza “SìAmo Misano”. Il capogruppo Ivan Tassi, prima di lasciare il municipio, ha chiamato i carabinieri. La seduta è stata riconvocata per stasera, lunedì 30 settembre, alle 21.

4 – Frecce tricolori, saluto in aeroporto. Torneranno per il 50esimo di Orio

La Pattuglia Acrobatica Nazionale ha salutato l’aeroporto di Bergamo, dove ha fatto base da venerdì 27 a lunedì 30 settembre, in occasione della partecipazione all’Air Show di Varenna, rilasciando la tradizionale scia tricolore lungo la pista di volo prima di allontanarsi per raggiungere l’aeroporto di Rivolto, sede del 313esimo Gruppo Addestramento Acrobatico dell’Aeronautica Militare. Sopra, la fotografia dell’Orio Spotters Group.

 

 

Un omaggio alla città, al suo aeroporto e alla Sacbo, in attesa di rivederle nel prossimo futuro nel cielo di Bergamo in occasione di importanti ricorrenze. Nel 2020, infatti, si celebra il cinquantennale della società di gestione dello scalo bergamasco, che fu costituita il 16 luglio 1970, mentre il primo volo commerciale è datata 21 marzo 1972.

5 – Fungaiolo disperso a Dossena, si cerca pensionato di Spirano

Fungaiolo disperso a Dossena, i carabinieri di San Pellegrino  lo stanno cercando da ieri sera. Si tratta di un pensionato di Spirano, Francesco Boschi, 62 anni, che ieri si era recato con un amico in gita a Dossena per cercare funghi.

6 – Sul marciapiede con l’auto: travolta 87enne, è grave

Grave investimento a Bergamo nella mattinata di oggi. Una Toyota Yaris, guidata da un ragazzo di 22 anni stava viaggiando in via Martin Luther King in direzione dell’ospedale quando, per cause ancora da accertare, ha perso il controllo della vettura ed è finito sul marciapiede. Così la macchina ha travolto una donna di 87, che ha picchiato violentemente la testa contro uno dei finestrini della macchina ed è caduta a terra. Le sue condizioni sono parse subito gravi.

7 – Un progetto per salvaguardare la memoria bergamasca del ‘900

Il sindaco Giorgio Gori ha presentato “Cantiere 900”, il nuovo progetto del Museo delle Storie di Bergamo, sostenuto da Fondazione Ubi Banca Popolare di Bergamo: una nuova sezione museale per trasmettere e salvaguardare la memoria del ‘900 a Bergamo. L’intenzione è quella di realizzare la nuova sezione entro autunno 2020, nelle sale dell’ex Convento di San Francesco di Bergamo Alta, già arricchito lo scorso anno del Museo della Fotografia Sestini.

8 – Incidente ieri sera a Bariano sulla Cremasca

Brutto incidente ieri sera attorno alle 19 a Bariano in via Umberto I. Un ragazzo di 22 anni è rimasto ferito, in un incidente che ha visto coinvolte due automobili. Lo schianto è avvenuto non distante dalla rotonda tra la Cremasca e la Provinciale che porta verso Caravaggio. Sul posto la Croce rossa di Caravaggio, che ha portato il ferito in codice giallo all’ospedale di Treviglio.

Lascia un commento

Devi loggarti per pubblicare un commento.