Notizie su Bergamo e provincia
(14-19 ottobre 2019)

19 OTTOBRE

 

1 – Parcheggio della Fara, l’apertura è fissata per i primi mesi del 2021

L’accessibilità delle auto resta ancora un nodo da risolvere. Ma dopo il sopralluogo di ieri dei consiglieri comunali al parcheggio della Fara, l’assessore ai Lavori pubblici Marco Brembilla ha dato alcune date significative: consegna lavori tra un anno preciso, apertura della struttura nei primi mesi del 2021. Via libera della Sovrintendenza al bosco urbano sovrastante.

2 – Si sente male in pizzeria, muore operaio di 36 anni

Si era sentito male lo scorso sabato sera durante una cena in pizzeria con gli amici. Immediati i soccorsi, con l’arrivo dell’elicottero che lo ha portato agli Spedali Civili di Brescia. Ma per Paolo Gamba, 36 anni, operaio di Zogno, non c’è stato nulla da fare. Dopo sei giorni, il giovane è morto ieri mattina.

3 – Furti in casa a Seriate e Pedrengo, preso un 45enne

Un 45enne di Brembate Sopra è stato arrestato dai carabinieri poiché riconosciuto responsabile di tre furti in abitazione commessi a Seriate e Pedrengo. Il fermo è scattato in seguito ai controlli disposti dai militari nell’hinterland cittadino, in particolare tra Seriate e i comuni limitrofi.

4 – Diagnosi dei tumori, macchinario all’avanguardia al Papa Giovanni

Inaugurata una nuova Pet/Ct per la Medicina nucleare dell’ospedale Papa Giovanni XXIII di Bergamo: l’apparecchiatura permette una valutazione ottimale di tumori, patologie degenerative cerebrali, infettive e cardiache, garantendo al paziente maggior comfort e sicurezza. Un investimento pari a 2 milioni di euro, coperto con fondi messi a disposizione da Regione Lombardia. Già eseguiti più di 1.200 esami.

5 – I cuochi bergamaschi preparano un pasto caldo per i più disagiati

Pasta pasticciata al forno, bocconcini di tacchino con verdurine croccanti e polenta morbida, crostata alla marmellata: è il menù che l’Associazione cuochi bergamaschi, guidati dal vicepresidente Santo Manetta, hanno preparato per oltre un centinaio di ospiti (extracomunitari ma anche italiani in gravi difficoltà economiche) accorsi per il “Pranzo al Posto caldo”, alla stazione autolinee di Bergamo, lo stesso locale dove la sera operano i volontari dell’associazione guidata da don Fausto Resmini. L’iniziativa si ripete ogni anno in occasione della Giornata internazionale per l’eliminazione della povertà e per ricordare il patrono dei cuochi, San Francesco Caracciolo, la cui festività ricade il 13 ottobre. Patrocinio all’iniziativa hanno dato il Servizio Esodo del Patronato di Sorisole e il Progetto Ponte, ma il ruolo dei cuochi bergamaschi è stato determinante.

 

18 OTTOBRE

 

1 – Sequestrate ben 143 tartarughe per i certificati di nascita falsi

Non aveva la documentazione necessaria che attestasse l’acquisto legale di 143 tartarughe di terra, esemplari di Testudo hermanni. Il detentore è stato denunciato dai carabinieri di Bergamo. I militari, insospettiti dalla segnalazione della nascita di 99 piccoli di tartaruga, nati negli anni 2018/2019, presentata dallo stesso, hanno iniziato un’indagine che ha visto il coinvolgimento delle Autorità di Gestione Cites dell’Ungheria e della Croazia. La documentazione presentata dal proprietario è stata esaminata dalle forze dell’ordine ed è risultata essere falsa. Durante il controllo dell’abitazione dell’uomo sono state sequestrati 44 esemplari adulti e i 99 piccoli.

2 – Montagna di rifiuti a Calcinate, esposto in Procura

Scovata un’intera area industriale dove avveniva lo stoccaggio di 1500 metri cubi di rifiuti urbani accatastati all’interno di un piazzale non pavimentato.  L’operazione svolta dai carabinieri del Nucleo operativo ecologico di Brescia ha condotto alla scoperta di uno stoccaggio illecito di rifiuti a cura di un’azienda romana specializzata nella raccolta di rifiuti solidi urbani di Comuni e autostrade con sede a Calcinate. L’area è stata posta sotto sequestro e l’azienda  denunciata per «gestione illecita dei rifiuti». Codacons, da anni in prima linea nella lotta allo smaltimento illecito dei rifiuti, presenta esposto in Procura con nomina di persona offesa, riservandosi di costituirsi parte civile.

3 – Controlli sugli scuolabus: alcoltest e verifica dell’efficienza dei mezzi

Nella mattinata di oggi, venerdì 18 ottobre, i carabinieri della Compagnia di Treviglio hanno eseguito l’ultimo di una serie di servizi finalizzati alla salvaguardia e al rispetto delle norme di sicurezza applicate al servizio di trasporto pubblico degli studenti. Nel corso delle operazioni non sono state rilevate irregolarità o infrazioni al Codice della strada. Le attività di controllo proseguiranno per tutto l’anno scolastico al fine di assicurare la massima sicurezza per i fruitori del servizio.

4 – Scritte contro Salvini a S. Lucia cancellate dai giovani migranti


Ieri mattina sulla facciata laterale della chiesina di Santa Lucia sono comparse delle scritte ingiuriose nei confronti del leader della Lega Matteo Salvini, scritte che il capogruppo della Lega in consiglio comunale Alberto Ribolla ha chiesto fossero tempestivamente rimosse. «Questa mattina – racconta il sindaco Giorgio Gori sui social – le scritte sono state cancellate dai richiedenti asilo dell’Accademia dell’Integrazione, il progetto attivato dal Comune di Bergamo con la Diocesi e Confindustria che punta a costruire le condizioni per una buona integrazione dei giovani stranieri a partire da un impegnativo percorso basato sull’apprendimento dell’italiano, sulla formazione professionale e su lavori di pubblica utilità. Durante il suo incarico di Ministro dell’Interno Matteo Salvini ha fortemente penalizzato tutte le attività volte a favorire l’integrazione dei richiedenti asilo. Il gesto dei ragazzi dell’Accademia di Bergamo mi pare una bella risposta, di quelle che fanno pensare».

5 – Crolla l’indice dei prezzi a settembre in città, -0,9%

Nel mese di settembreindice dei prezzi al consumo per l’intera collettività (Nic), a Bergamo, si attesta a meno 0,9%. Il tasso tendenziale (la variazione percentuale rispetto allo stesso mese dell’anno precedente), sale a più 0,3% rispetto a più 0,2% del mese scorso. Si registra la variazione più rilevante per i “Trasporti” con un indice di -3,5% causato dalla diminuzione di “Trasporto aereo passeggeri”, “Trasporto marittimo e per vie d’acqua interne” e di “Carburanti e lubrificanti per mezzi di trasporto privati” (-1%). Si ha un segno negativo anche per “Prodotti alimentari e bevande analcoliche” (meno 0,8%) dovuta a una diminuzione di diverse classi merceologiche.

6 – Villaggio degli Sposi, la scuola calcio con il Papu

Approvata lunedì sera in Consiglio Comunale la nuova convenzione che affida la gestione del centro Don Bepo Vavassori de Il Villaggio Degli Sposi al consorzio di associazioni ed enti, in cui la cooperativa Ribes fa da capofila. Il progetto prevede sport a 360°, rivolto a tutte le fasce d’età, uno sguardo attento al sociale con inserimento lavorativo di persone svantaggiate e la riqualificazione della struttura. Sarà organizzata una scuola calcio con la presenza (saltuaria, non continuativa) del Papu Gomez.

7 – Fuga di gas a scuola, il Comune corre ai ripari

Fuga di gas a scuola a Fara Gera d’Adda. Le perdite, dovute all’etá dell’impianto, sono state rilevate nel cortile delle scuole medie di Fara D’Adda e prontamente riparate. Ma non si è trattato che di un lavoro provvisorio: l’impianto è troppo vecchio e va cambiato. Un intervento che al Comune costerà circa 20mila euro ma che  è necessario per la sicurezza dei ragazzi. Questa volta, fortunatamente, non si è reso necessario il loro allontanamento da scuola, nemmeno in via precauzionale.

8 – Gospel di Natale al Creberg, al via prevendite

Sono disponibili si Ticketone i biglietti per il concerto Gospel di Natale, appuntamento organizzato dall’Associazione Nepios Onlus ormai entrato nel cuore di tanti bergamaschi che trovano in questa serata di musica ed energia anche la possibilità di fare un importante gesto di beneficenza. L’appuntamento con il Gospel di Natale e la solidarietà è per giovedì 19 dicembre alle 21 al Creberg Teatro di Bergamo. Ospite il South Carolina Mass Choir, un noto e prestigioso coro gospel proveniente dalla Caro­lina del sud fondato e diretto, sul finire degli anni ’90, da Michael Brown.

 

17 OTTOBRE

 

1 – Strade rimaste al buio a Fornovo. È stato un furto di cavi in rame

Due strade al buio da venerdì scorso a Fornovo San Giovanni. I lampioni sono spenti in via Bietti e via Aldo Moro. Colpa del maltempo di agosto che ha abbattuto gli alberi sulla linea a media tensione? No, oggi si è scoperto il furto di circa 300 metri di cavi in rame. Le segnalazioni in Comune, da parte dei residenti non sono mancate. L’azienda Colman provvederà a repererire, probabilmente entro lunedì, il materiale necessario per ripristinare la linea, inserendo l’intervento nei lavori che gli sono già stati affidati e la situazione verrà risolta. Maggiori informazioni sul Giornale di Treviglio in edicola domani, venerdì 18 ottobre.

2 – Il Sogno di Iaia al fianco dell’ospedale Papa Giovanni XXIII

L’associazione “Il sogno di Iaia onlus” ha donato tre visualizzatori per le vene a raggi infrarossi di ultima generazione ai reparti di Pediatria, Oncologia pediatrica e Pronto soccorso pediatrico dell’ospedale Papa Giovanni XXIII. L’associazione, molto attiva sul territorio nazionale, è nata per Ilaria Orlando, la bambina di Romano, ma di origine abruzzese che è volata in cielo nel 2018, quando aveva nove anni, a causa di un tumore.

3 – Brembo, investimento da 20 milioni per la ricerca avanzata

È stato inaugurato nella mattinata di giovedì 17 ottobre a Stezzano il nuovo edificio del Centro Ricerche e Sviluppo di Brembo, la multinazionale dei freni presieduta da Alberto Bombassei. L’area, oltre al nuovo show room, ospita gli spazi del testing-prove su strada, il laboratorio materiali e quello per la ricerca avanzata.

4 – «Le fermate smart dei pullman non sono aggiornate: inutili»

«Le moderne ed informatizzate fermate dei pullman a cosa e a chi servono?… ultimo minuto aggiornato ad agosto, mappa girata ed incomprensibile, giornale con notizie di 50 giorni fa… Bergamo Smart?, non si direbbe». Lo fa notare Giovanni Ginoulhiac su Facebook.

5 – Polizia, il cane Quan trova due panetti di hashish

Nella mattinata del 16 ottobre il personale della Ufficio Prevenzione Generale della Questura di Bergamo e del reparto Cinofili di Milano hanno effettuato estesi controlli, disposti dal questore Maurizio Auriemma nell’ambito del progetto “Scuole Sicure” . I servizi finalizzati al contrasto del fenomeno dello spaccio e consumo di sostanze stupefacenti nei pressi degli istituti scolastici e nei luoghi con maggior presenza di studenti come la stazione ferroviaria e le autolinee. Nel corso dei controlli, durante i quali sono state state identificate 22 persone. Uno studente di 17 anni residente in provincia veniva trovato in possesso, occultata nello zaino di sostanza stupefacente, 1.16 grammi di hascish. Il cane Quan dopo aver indicato lo stupefacente poi trovato nello zaino dello studente individuava, all’uscita del sotto passo ferroviario zona via Gavazzeni, nascosto in profondità tra un cespuglio e un contatore elettrico, due panetti di hascisc del peso di 123.25 e un bilancino di precisione strumentale alla successiva divisione della sostanza stupefacente. I controlli proseguiranno al fine di arginare il fenomeno ed evitare che sostanze stupefacenti siano introdotte negli istituti scolastici o si trovino nelle adiacenze delle stesse o nei luoghi frequentati da studenti. Le verifiche saranno estese in tutte le aree dove insistono le scuole al fine di sottoporre a controllo un numero sempre maggiore di persone.

6 – Ci prova la Monte Poieto a salvare la stagione di Brembo Ski

La società “Sviluppo Monte Poieto” di Aviatico, amministrata dall’ex sindaco Stefano Dentella, ha presentato una proposta di affitto con opzione di acquisto cauzionata delle seggiovie di Val Carisole (Valgussera, Conca Nevosa e Alpe Soliva), ora in mano al Fallimento Brembo Super Ski. «Determinati, ma serve l’aiuto degli enti pubblici», ha detto Dentella.

7 – L’elettrodotto che passa dalla Bassa sale di potenza

Passa anche dalla Bassa, e in particolare lungo Brebemi, l’ammodernamento dell’efficienza della rete elettrica lombarda. Per spiegare come, quando e perché infatti sarà necessario il potenziamento dell’elettrodotto che collega Cassano e Chiari, il gestore della rete elettrica nazionale Terna organizza tre momenti di incontro con la cittadinanza, durante le quali i tecnici esporranno il progetto e risponderanno alle domande dei presenti. «La riqualificazione a 380 kV dell’esistente elettrodotto a 220 kV- spiega Terna in una nota – ha il fine di incrementare l’efficienza e la sicurezza della rete elettrica Lombarda. L’opera sarà realizzata in sinergia con Brebemi e percorrerà per circa il 60% il tracciato esistente interessando i comuni di Cassano, Casirate, Treviglio, Calvenzano, Caravaggio, Fornovo, Bariano, Romano, Covo, Antegnate, Calcio, Urago, Rudiano e Chiari».

8 – Più di 72mila ravioli, è record di produzone per la sagra di Covo

Più di 72mila ravioli, per la correttezza 72.520, sono stati preparati per la 35esima edizione della Sagra del Raviolo Nostrano di Covo. Una produzione da record, frutto del lavoro di circa venti volontari (tra cui un quasi novantenne e diversi ultrasettantenni), con 170 kg di carni,200 kg di farina e 1800 uova.

 

16 OTTOBRE

 

1 – «Un reparto del Papa Giovanni in balia per un mese dei rom»

L’intero reparto di oncologia dell’ospedale Papa Giovanni di Bergamo occupato da parte di decine di rom addirittura per un mese. È quanto denunciato dal personale ospedaliero. «Secondo quanto riportato dalla stampa – dichiarano i parlamentari leghisti Daniele Belotti e Simona Pergreffi – la sala del secondo piano del reparto di oncologia è stata occupata da un numeroso clan di rom che ha avuto una parente ricoverata per circa un mese. Come denunciato dal personale sanitario i nomadi hanno fatto il bello e il cattivo tempo, richiedendo prestazioni inutili, alzando la voce, minacciando». In corsia i disagi sono stati pesanti, con tanto di mancato rispetto delle norme igieniche. «È stato superato ogni limite – dichiarano i parlamentari bergamaschi Belotti e Pergreffi – situazioni di questo genere non sono più tollerabili se pensiamo anche alle aggressioni fisiche subite dal personale al pronto soccorso nell’agosto del 2018 ad opera sempre di bande di rom come avevamo già denunciato. Adesso chiediamo la verifica di quanto successo: la direzione dell’ospedale, che è parte lesa, presenti denuncia all’autorità giudiziaria e che la magistratura vada fino in fondo in modo deciso: va dato un segnale forte contro la strafottenza, l’arroganza, l’inciviltà di questi clan di nomadi che pretendono e minacciano negli ospedali». Concludono Belotti e Pergreffi: «Settimana prossima alla Camera verrà approvata una nuova legge che inasprisce le pene per le aggressioni all’interno delle strutture sanitarie. La Lega chiederà che si preveda il riconoscimento di pubblico ufficiale per il personale sanitario aggredito in modo che le denunce per questi reati possano avanzare d’ufficio. Dedicheremo l’approvazione di questa legge proprio a queste incivili e prepotenti bande di rom».

2 – La Fondazione Istituti Educativi riqualifica l’ex Albergo Commercio

La Fondazione Istituti Educativi di Bergamo ha scelto di rendersi protagonista di un percorso di rivalorizzazione e riqualificazione degli edifici di sua proprietà immobiliare, pubblicando un avviso di manifestazione di interesse per la riqualificazione delle aree dell’Ex Albergo Commercio ed Ex Archivio di Stato in via Tasso 88. Obiettivo è raccogliere idee progettuali che possano rinnovare e rendere attrattivi gli spazi della Fondazione nel centro città, tra via Tasso e Passaggio Canonici Lateranensi. Il progetto nasce dalla necessità di dare nuova vita agli spazi, in seguito ad un precedente abbandono e successivo degrado degli edifici. Gli spazi citati dall’avviso sono costituiti da due chiostri e dai passaggi pubblici che attraversano la proprietà collegando via Tasso a Via Camozzi. L’avviso ricerca proposte di gestione e idee progettuali, oltre ad attività e servizi, che vadano a riqualificare questi luoghi, siti in una zona strategica: a pochi passi dal centro piacentiniano e tra i borghi storici della città. La manifestazione d’interesse della Fondazione si inserisce quindi in una più ampia attenzione al tema della riqualificazione e della valorizzazione degli spazi della città. Come spiega il Presidente Luigi Sorzi: «Abbiamo deciso di aprire alla possibilità di condividere con noi idee progettuali che possano portare a nuova vita una zona della città così importante per il suo valore storico. L’obiettivo è quello di individuare un interlocutore economico entro la fine dell’anno in corso». Qualsiasi operatore o soggetto portatore di interesse può far pervenire la propria manifestazione di interesse via pec a ist.educativi@pec.it entro il 31/10/2019 specificando il tipo di servizio o l’attività che intende attivare e l’eventuale proposta sugli spazi.

3 – Ospedale di Treviglio all’avanguardia con la nuova Pet

È stata inaugurata oggi pomeriggio all’ospedale di Treviglio la nuova Pet, una macchina diagnostica che permette di rilevare lesioni di pochi millimetri grazie a un sofisticato tomografo “a 64 strati”. Si potrà quindi arrivare prima e meglio a diagnosi accurate e precise, in campo oncologico, neurologico e cardiologico.

4 – Lavori per il rondò del casello A4. Richiesta la nuova area mercato

Appena terminata, l’opera è già contesa. Parliamo del parcheggio-area mercato realizzato in via Spino, pronto a ospitare il mercato del lunedì. Infrastrutture Lombarde ha chiesto di utilizzare l’area per il cantiere del nuovo rondò dell’A4, un progetto da 25 milioni di euro finanziato dalla Regine con il Patto per la Lombardia. Il Comune ha risposto no durante la prima conferenza dei servizi organizzata in vista dell’inizio dei lavori dello svincolo: la richiesta è incompatibile con le esigenze degli ambulanti.

5 – Caravaggio, la scuola Merisi dovrebbe riaprire il 4 novembre

Sembra essere vicina la riapertura delle Merisi a Caravaggio. Dopo la caduta di alcuni calcinacci dal soffitto e i successivi accertamenti la scuola era stata chiusa e i bambini dislocati in altri istituti. «I lavori – ha dichiarato il sindaco Claudio Bolandrini – continuano come da programma. Dopo la rimozione delle porzioni di intonaco a rischio di distacco, in questi giorni si stanno installando le reti antisfondamento provviste di teli antidetriti. Seguiranno quindi il montaggio delle lampade e le pulizie degli spazi». L’obiettivo è di approfittare delle vacanze del 1° e 2 novembre per il trasloco dell’arredo scolastico, senza ulteriori sospensioni dell’attività didattica e annessi disagi alle famiglie, per consentire la ripresa delle lezioni al Merisi lunedi 4 novembre.

6 – Spaccio di cocaina, arrestati a Cividate

Nella serata di ieri, i carabinieri della Compagnia di Treviglio hanno arrestato due individui, A.A. italiano di 21 anni e H.N. marocchino di 35 anni, entrambi nullafacenti, che mentre transitavano a bordo della loro Fiat Panda su una delle strade di Cividate al Piano, incrociando i militari si sono maldestramente disfatti di un involucro contenente cocaina che, suddivisa per la vendita al dettaglio, avrebbe prodotto fino a un centinaio di dosi. I due equipaggi della Sezione Radiomobile di Treviglio, come ogni giorno e per tutto l’arco diuturno, erano impegnati a pattugliare il territorio quando la loro attenzione è stata attirata dalla manovra brusca del guidatore di una Panda che alla vista delle gazzelle ha svoltato su di una strada che interseca quella via Romano. Il passeggero, nel mentre, pensando di non essere notato ha lanciato via dall’abitacolo un involucro di colore bianco, subito visto dai carabinieri che a sirene spiegate hanno presto raggiunto e fermato l’auto dei sospetti e recuperato dal ciglio della strada l’involucro contenente la cocaina. Nonostante la successiva perquisizione fatta sul veicolo e sulla persona dei due fermati sia risultata negativa, è bastato il quantitativo ritrovato per contestare agli spacciatori la flagranza del reato di detenzione a fini di spaccio di stupefacente per trarli in arresto. La droga è stata sequestrata, mentre i malviventi dopo una notte in caserma, in mattinata saranno condotti presso il Tribunale di Bergamo per la convalida del loro arresto e l’eventuale giudizio per direttissimo.

7 – Negrita al Creberg Teatro l’11 febbraio, iniziata la prevendita

È iniziata la prevendita dei biglietti per il nuovo tour dei Negrita che farà tappa anche a Bergamo al Creberg Teatro martedì 11 febbraio 2020. I biglietti costano 46 euro per il primo settore, 40 euro per il secondo settore e 34,50 euro per il terzo settore. Sono in vendita alla biglietteria del Creberg, in via Pizzo della Presolana (è compresa la prevendita). Si possono acquistare anche on line sul sito www.ticketone.it e nel circuito di negozi affiliati.

8 – Rapinata la Bcc di via Partigiani: seconda volta quest’anno

È proprio di fronte alla caserma della Guardia di Finanza, ma in una zona defilata del centro, in via Partigiani. Così la Bcc di via Partigiani è facile preda dei rapinatori. Oggi un bandito solitario è entrato nella banca minacciando di avere una pistola, con il volto coperto, e se ne è andato con quanto ha potuto arraffare in cassa. La banca era stata presa di mira anche lo scorso aprile, e nel 2013.

 

15 OTTOBRE

 

1 – Motorizzazione,  con bresaola e gnocchi è stata «svenduta la funzione pubblica»

Regali a base di gnocchi fatti in casa e bresaola, ricariche e benzina. Non solo regalie, ma strumenti di corruzione, secondo il gup Federica Gaudino, attraverso i quali la funzionaria della Motorizzazione civile Santina Mamone, 56 anni, di Bergamo, ha «svenduto senza ritegno» la sua funzione pubblica. La sentenza è d’inizio luglio: 2 anni e 8 mesi in abbreviato. Nelle motivazioni il giudice ripercorre gli episodi contestati all’esaminatrice, favori che riceveva da titolari delle scuole guida per garantire promozioni sicure.

2 – Manovre folli sulla ex Statale 11 dopo il raduno di auto-tuning

Trentasei nuove assunzioni a tempo indeterminato e otto stabilizzazioni. Questi i numeri dell’accordo raggiunto tra Filt-Cgil e Fit Cisl e Argentea, la società che gestisce la parte infrastrutturale di Brebemi. «Le nuove assunzioni arriveranno a seguito della decisione dell’azienda di internalizzare la riscossione del pedaggio autostradale a partire da gennaio», hanno spiegato oggi Pierluigi Costelli della Filt Cgil e Loide Curcio di Fit-Cisl di Bergamo. «Rileviamo l’importanza di questo progetto, per l’azienda in sé ma anche per il territorio. Chiediamo che si prosegua con la discussione congiunta sul tema dell’organizzazione del lavoro dentro il comparto esazione, soprattutto alla luce dei cambiamenti che l’innovazione tecnologica ha introdotto nell’attività che si svolge dentro i caselli autostradali. Siamo contrari a caselli che non contemplino la presenza diretta di lavoratori: oltre a rappresentare una criticità dal punto di vista dell’occupazione, rischia di andare a detrimento della qualità del servizio reso alla collettività. Nel complesso, comunque, questo accordo rappresenta un passo positivo nella giusta direzione».

3 – Claudia Terzi: «Giunto rotto, Rfi spieghi cos’è successo»

«Ci attendiamo che Rfi spieghi con chiarezza cosa è successo sulla linea ferroviaria Cremona-Treviglio. La sicurezza dei lombardi viene prima di ogni altra cosa. La gestione dell’infrastruttura ferroviaria è in capo a Rfi, dunque alle Ferrovie dello Stato, dunque al Governo». Lo ha detto l’assessore regionale ai Trasporti, Infrastrutture e Mobilità sostenibile, Claudia Maria Terzi, intervenendo in merito alla rottura  di un giunto sui binari ferroviari della linea Cremona-Treviglio. L’incidente, avvenuto ieri pomeriggio tra Crema e Casaletto Vaprio, è della stessa natura di quello che e a febbraio dell’anno scorso causò la strage di Pioltello. «La Lombardia non può  più aspettare. Molti disagi – ha concluso – che subiscono quotidianamente i pendolari sono imputabili proprio alle condizioni della rete. Il Governo si decida ad investire per efficientare l’infrastruttura e tutelare i cittadini».

4 – Hashish e cocaina, un arresto a Capriate

I militari, nella giornata di sabato, nel centro abitato di Capriate S. Gervasio, hanno proceduto al controllo di un’autovettura modello “Peugeot 206”condotta dal 47enne italiano, con precedenti penali per spaccio di stupefacenti. L’atteggiamento insofferente e nervoso del conducente ha insospettito i militari i quali hanno deciso di effettuare una perquisizione personale del soggetto, rinvenendo sulla persona dello stesso una dose di “cocaina” e una dose di“hashish”. La successiva perquisizione domiciliare effettuata presso l’abitazione dell’arrestato, ha consentito di rinvenire ulteriori 10 grammi di cocaina già suddivisa in 9  dosi termosaldate, pronte per essere smerciate, tre panetti di hashish per un totale di  350 grammi  nonché un bilancino di precisione. Sequestrata anche la somma di  210 euro, provento dell’attività di spaccio.

5 – Manovre folli sulla ex Statale 11 dopo il raduno di auto-tuning

Una notte da Fast and furious. Solo che non erano in pista, ma sulla ex Statale 11 tra Caravaggio e Treviglio. Sono state scene folli quelle cui hanno assistito nella notte tra l’11 e il 12 ottobre decine di automobilisti. Tutto è nato da una raduno privato di auto-tuning , il Treviglio street meet, i cui esiti sono tuttavia presto scappati di mano agli stessi organizzatori. L’affluenza è stata imponente e a un certo punto gli stessi organizzatori hanno gettato la spugna e sulla pagina di Facebook dedicata all’evento è stata data la comunicazione dell’annullamento dell’evento. Tuttavia erano già centinaia gli  automobilisti e appassionati di automobili modificate  già arrivati in zona, e qualcuno si è fatto decisamente prendere la mano. È stato un miracolo  se nessuno s’è fatto male, probabilmente anche grazie alla viabilità garantita nel marasma totale da alcune pattuglie dei Carabinieri e della Polizia Stradale intervenute sul posto. Decine di auto hanno cominciato a scorrazzare infatti per la zona, a gran velocità, sgommando e derapando sulle rotonde. Completamente paralizzato il traffico regolare: nonostante l’ora tarda si sono create lunghe code. Indagini in corso per capire se si possano rilevare reati da parte di alcuni partecipanti all’evento che hanno decisamente esagerato, mettendo a repentaglio la sicurezza di centinaia di persone. Tra queste, tra l’altro, moltissimi genitori che attorno alla mezzanotte riportavano a casa i figli adolescenti dopo il venerdì sera.

 

14 OTTOBRE

 

1 – Uncino e corda per rubare il rame a dieci metri d’altezza, arrestato

Aveva escogitato un sistema ingegnoso per sottrarre del rame dai cavi della corrente, a dieci metri d’altezza, in un capannone abbandonato. Ma il suo marchingegno fatto di corda e uncino non gli ha evitato l’arresto. L’uomo, un cinquantenne di Brembate, è stato pizzicato in un capannone abbandonato di Filago. Aveva legato l’uncino alla corda e la lanciava in aria, in modo da agganciare i cavi della corrente, da cui estrarre il rame. Notato e fermato da una guardia giurata, è stato poi consegnato ai carabinieri, che hanno completato l’arresto. All’arrivo dei militari aveva già recuperato una decina di cavi, cui avrebbe poi portato via il prezioso “oro rosso”.

2 – Aldo Cattaneo sarà il nuovo Presidente di Bergamo Infrastrutture

Sarà Aldo Cattaneo il nuovo presidente di Bergamo Infrastrutture: il 53enne commercialista bergamasco è stato indicato dal Comune di Bergamo, azionista al 100% della società, per sostituire il dimissionario Vittorio Rodeschini, nominato nel Consiglio della Fondazione Mia circa un mese fa. Cattaneo, laureato in Economia e Commercio all’Università Cattolica di Milano nel 1989, è titolare dal 2000 dello studio Cattaneo Dall’Olio & Partners. È membro del Consiglio di Amministrazione di importanti società industriali quali Gei Spa, Enercom Spa e Ims Technologies Spa. È stato legale rappresentante di società controllate dalla Provincia di Bergamo, come Big Fibra Spa e Big Tlc spa. È infine membro del Consiglio dell’Ordine dei Dottori Commercialisti al secondo mandato. Nell’odierna assemblea è stato anche indicato il consigliere che sostituirà Enrico Facoetti, ex assessore al bilancio del Comune di Bergamo con la Giunta Tentorio eletto in Consiglio comunale durante la tornata elettorale dello scorso 26 maggio: sarà Mario Foti, ingegnere, esperto di tecnologie industriali e gestionali, già presidente di Bergamo Infrastrutture nel triennio 2011-2014. Cattaneo e Foti andranno a completare il Consiglio di Amministrazione, nel quale già siedono Silvio Magni, Margherita Molinari e Milvo Ferrandi.

3 – Lavori di asfaltatura, mercoledì il Comune interviene in via Tremana

Continuano i lavori di asfaltatura in città: mercoledì 16 ottobre tocca ad ampi tratti di via Tremana e via Ponte Pietra (precisamente da via Delpino, direzione Monterosso lato destro, fino al civico 3 di via Tremana), salvo condizioni meteo avverse. L’intervento è previsto in orario diurno e secondo le fasi di intervento prevede il restringimento della carreggiata, con senso unico alternato gestito da movieri e da un impianto semaforico di cantiere. Dalle 7.30 alle 8.30 del mattino di mercoledì i lavori si concentreranno sul marciapiede di via Tremana, senza occupare la carreggiata, in modo da evitare eccessivi disagi durante l’orario di punta mattutino. I lavori, poi, si concluderanno nella stessa giornata di mercoledì 16 ottobre. Proseguono quindi gli interventi di asfaltatura autunnali in città: la scorsa settimana sono state risistemati alcuni tratti di via Bono, mentre nelle prossime ore è in programma l’intervento in via Pascolo dei Tedeschi sui colli di Bergamo. Completati intanto gli interventi di asfaltatura previsti sulle circonvallazioni cittadine, ben 25mila metri quadrati di asfalto posati sulla principale arteria di traffico cittadina.

4 – Carro ribaltato perde tutto il carico. Strada invasa tra Arcene e Verdello

Carro ribaltato tra Arcene e Verdello, all’altezza del Mercatone Uno. Traffico in tilt. Ancora da chiarire l’esatta dinamica dell’evento che ha portato il guidatore del trattore a ribaltare il carro che stava trainando spargendone il contenuto in strada. Un episodio che non ha mancato di creare disagi alla circolazione in una strada che ha già i suoi problemi di traffico.

5 – Da domani caloriferi accessi 14 ore (ma solo se serve)

Secondo la norma nazionale valida sulla Bergamasca «dal 15 ottobre dalle 8 alle 23 è possibile tenere accesi gli impianti 14 ore».  Va anche ricordato che durante il periodo di accensione degli impianti, la temperatura degli ambienti negli edifici è stabilita sui 20 gradi con una tolleranza di due gradi. Questo vale per le abitazioni e gli spazi/esercizi commerciali.

6 – Mercatanti, trionfo sul Sentierone. Su Instagram vince la polenta

La festa dei Mercatanti si è conclusa con un clamoroso successo. Più di 180 mila persone hanno “assaltato” i banchi per gustare le specialità di tutta Europa ma anche quelle nostrane. In tantissimi non hanno resistito alla tentazione di immortalare con uno scatto dello smartphone qualche istante di quattro giorni indimenticabili per poi postarlo sui social. Confesercenti ha voluto premiare la migliore fotografia con un cesto di prodotti tipici: il riconoscimento se l’è aggiudicato l’utente di Instagram Debora Falgari (“debfotograf”). Nella sua istantanea è racchiuso tutto lo spirito dei Mercatanti: le bancarelle, il Sentierone, la torre dei Caduti e il cielo azzurro come sfondo. È stato invece sorprendente, ma fino a un certo punto, l’esito del concorso (proposto dal sindaco Giorgio Gori) dedicato alla bancarella preferita dal popolo dei social. Tra venditori di wurstel, crepes, biscotti, paella e pita l’ha spuntata la… polenta. Il Mercatante più votato su Instagram è stato infatti Marco Previtali, che ha portato sul Sentierone i prodotti della sua azienda agricola di Sant’Omobono. Lo scatto che lo ritrae mentre mescola la polenta in un grande paiolo ha fatto il pieno di “like” e visualizzazioni, sbaragliando la concorrenza. I sapori europei sono insomma stati apprezzatissimi come sempre, ma il gusto della tradizione bergamasca resta imbattibile.

7 – Grave emarginazione, una rete tra gli operatori per aiutare sempre più persone in difficoltà

Oltre 160mila pasti somministrati e 24mila pernottamenti in favore di 1.150 persone in condizione di assoluta indigenza in città. Ciò è reso possibile da una storica presenza di servizi, capaci di intercettare i senza tetto e di dare una risposta ai vari bisogni, oltre che dalla nascita del Pon-Te, progetto che riunisce i soggetti impegnati per la grave emarginazione, al fine di creare un sistema ancor più integrato ed efficace. Il dato delle persone accolte è significativo, soprattutto se in relazione alla popolazione residente nel capoluogo bergamasco: il rapporto è vicino all’1%. Si tratta di un numero in lenta crescita negli ultimi anni per chiare ragioni macro-economiche. Crescono anche i servizi di accoglienza: il Galgario, principale dormitorio della città, accoglie ogni anno tra le 600 e le 700 persone, a cui si aggiungono circa 200 persone negli altri dormitori, per un totale di oltre 24mila notti fruite. Le mense (Posto Caldo, Frati Cappuccini, Caritas e Nuovo Albergo Popolare) somministrano oltre 160mila pasti all’anno (più di 400 al giorno). L’unità mobile della Cooperativa di Bessimo assiste quasi 700 persone, di cui la metà senza dimora.

8 – Danni del maltempo, stanziati 80mila euro per il Palazzetto di Spirano

Il Comune di Spirano ha stanziato 80mila euro per riparare i danni causati dal maltempo di agosto, che ha colpito soprattutto il Palazzetto dello Sport. Una misura urgente, per ripristinare parzialmente il tetto ed il parquet della struttura, altrimenti inagibile. Ma la minoranza “Spirano in Movimento” sbotta: “E’ servito il maltempo per farvi intervenire alle strutture sportive”.

Lascia un commento

Devi loggarti per pubblicare un commento.